Creato da: Giuseppe_TV il 19/10/2014
Associazione di Promozione Sociale - email: ilsoledinotte2013@libero.it

I miei link preferiti

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

Giuseppe_TVsolitudinesparsaxavier1962FLORESDEUSTADvita.perezPsy1972lubopoCherryslgipsy.mmVolo_di_porporaapungi1950oranginellaossimoraimpelgiomoon_I
 

Ultimi commenti

Credo che ci eravamo illusi di esserne fuori, invece......
Inviato da: Giuseppe_TV
il 30/06/2020 alle 10:21
 
Purtroppo questo virus fa danni in moltissimi modi,...
Inviato da: Mr.Loto
il 25/06/2020 alle 16:48
 
Grazie. Buona domenica.
Inviato da: Giuseppe_TV
il 17/05/2020 alle 07:15
 
Interessante, la pandemia ha innescato molti nuovi...
Inviato da: Mr.Loto
il 10/05/2020 alle 17:06
 
L'insegnante racconta. Il buon insegnante spiega....
Inviato da: cassetta2
il 08/10/2019 alle 16:12
 
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Salute mentale, in 3 ann...Lo psicologo delle cure primarie »

Treviso: Distretti al collasso, i sindacati: «Grave carenza di medici nel territorio»

Post n°451 pubblicato il 03 Agosto 2020 da Giuseppe_TV
 

Distretti al collasso, i sindacati: «Grave carenza di medici nel territorio»
Inattuato l’accordo per uniformare i servizi sull'intero bacino dell'Ulss 2. Fp Cgil lancia l'allarme, la replica dell'Ulss 2: «Fatto l'impossibile per trovare il personale mancante»

Potrebbe interessarti: https://www.trevisotoday.it/attualita/carenza-medici-ulss2-treviso-15-luglio-2020.html 

Qui di seguito un estratto dall'articolo che riguarda i servizi per la salute mentale.

Distretti al collasso, i sindacati: «Grave carenza di medici nel territorio»

Nell’ambito della psichiatria mancano infatti 15 medici oltre a diverse altre figure professionali, il che costringe i pochi rimasti a turni massacranti, oltre a farsi carico di un sempre più crescente numero di pazienti, soprattutto in questo periodo di epidemia e di post lockdown, a causa dell’aggravarsi di numerose situazioni familiari e individuali già fragili. Si pensi che il Centro di Salute Mentale di Castelfranco da tempo aspetta il personale necessario, sia medico sia infermieristico, anche solo per garantire l’orario di apertura. Così anche l’ambulatorio di Farra di Soligo». «Il personale impiegato sul territorio non è più in grado di effettuare azione di prevenzione ma gestisce solo le urgenze - sottolinea Tiberio Monari della Fp Cgil Medici di Treviso - con serie ripercussioni per i pazienti e per gli operatori, per mole di lavoro, e con una inevitabile ricaduta sui reparti di psichiatria».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog