Blog
Un blog creato da iotataoggi il 25/10/2012

MammaTata

E chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome mio, accoglie me.

 
 

ATTESA

Get the Pregnancy Baby Ticker - Countdown To Baby Birth widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

 

storie bibliche

Post n°2 pubblicato il 05 Novembre 2012 da iotataoggi
 

da http://www.periragazzi.net/storie-ad-immagini/122-la-fanciulla-disraele

 

Il generale NaamanTanto tempo fa, nel periodo dei Re d'Israele, la nazione d'Israele con la nazione della Siria erano in guerra tra di loro.

In quel periodo il capitano dell'esercito siriano era Naaman.

Costui era un soldato abile, aveva vinto molte battaglie ed era diventato molto famoso.

Naaman e la fanciulla

In una battaglia i siriani hanno avuto la meglio sugli israeliti, facendo diversi prigionieri.

Tra questi c'era una fanciulla, la quale Naaman prese, portandola a casa sua per aiutare sua moglie ad accudire alle faccende domestiche.

 

La fanciulla ai lavori domesticiLa ragazza faceva tutto quello che di solito c'è da fare in una casa: cucinare, lavare gli indumenti, fare le pulizie ed altro.

La fanciulla e la sua padrona

In quella casa c'era però un grande problema che causava tanta disperazione: Naaman era lebbroso. 

 

Quella malattia in quel tempo era molto comune. Era una malattia che portava alla morte perché non c'erano cure e medicine da poterla debellare.

Naman lebroso 

Incominciava da una piccola parte del corpo e col tempo lo infettava tutto. Le sue macchie bianche erano una dimostrazione della presenza della malattia, la quale corrodeva i tessuti, la carne e persino le ossa.

Naaman con la moglie

Per Naaman era una situazione anche vergognosa, perché in quel tempo si credeva che chi avesse la lebbra fosse maledetto da Dio, in più le persone lo evitavano perché era una malattia contagiosa.

Naaman con la moglie

 

Quando la fanciulla capì la situazione che c'era in quella famiglia, ebbe compassione del suo padrone e, nella sua semplicità, gli volle dare un consiglio.

La fanciulla d'Israele

 

La ragazza gli raccontò che in Israele c'era un profeta di Dio, chiamato Eliseo che altre volte aveva fatto delle opere miracolose nel Nome del Dio d'Israele. Se sarebbe andato da lui sicuramente avrebbe potuto fare qualcosa per la sua malattia.

Naaman va dal re

 

Naaman prese il consiglio della ragazza e, chiedendo prima il permesso del suo re, partì alla volta di Samaria, la capitale d'Israele.

Il re di Siria

Arrivato nei pressi della casa di Eliseo, Naaman mandò un messo a chiamare il profeta, il quale a sua volta inviò un suo servitore con un messaggio per Naaman: "Se vuoi essere guarito immergiti sette volte nel fiume Giordano".

Tutto sembrava così semplice, ma non per Naaman, perché era un uomo superbo ed arrogante.

Naaman va in Israele

Sul momento Naaman non volle ascoltare il comando del profeta.

Era indignato perché Eliseo non gli era andato incontro, in più disprezzava il fiume Giordano perché era un fiume d'Israele, ma poi, convinto dai suoi accompagnatori, si decise ad ubbidire a quello che il profeta gli aveva comandato.

Naaman nel Giordano

Si immerse sette volte nelle acque del fiume e con grande meraviglia, al settimo tuffo, vide la sua pelle ritornare sana e bianca come quella di un bambino.

La lebbra era scomparsa. Dio aveva esaudito la richiesta che Eliseo aveva fatto in favore del generale Siro.

Dio lo volle aiutare lo stesso anche se era un nemico del Suo popolo ed aveva recato tanto male alla nazione d'Israele.

Naaman guaritoSubito dopo Naaman si recò da Eliseo per ricompensarlo con tutti i doni che aveva portato con se, ma Eliseo non volle accettare niente.

Il merito era tutto di Dio ed era Lui che doveva ringraziare ed esserne riconoscente.

Eliseo, poi ha consigliato Naaman di ravvedersi e di cambiare vita, cose che effettivamente eseguì e mise in pratica al ritorno in Siria.

Con quella guarigione, Naaman ha potuto conoscere l'amore e la potenza di Dio nella sua vita. Quello che Naaman ha sperimentato è servito anche al cambiamento del suo carattere. Da allora Naaman fu una persona diversa.

Naaman e Eliseo

Al ritorno a casa, Naaman racconta tutto quello che aveva sperimentato, dell'incontro con Eliseo e di come Dio lo aveva guarito.

La ragazza fu veramente contenta perché con la sua semplice testimonianza e con  l'incoraggiamento dato al suo padrone lo aveva aiutato.

La gioia della fanciulla

Immaginate come, da allora in poi, Naaman e sua moglie avrebbero trattato la bambina.

Ma lei principalmente fu contenta perché aveva sperimentato la fedeltà e la bontà di Dio.

 
 
 

Come trovare una baby sitter?

Post n°1 pubblicato il 25 Ottobre 2012 da iotataoggi
 

dal sito http://www.unamamma.it/2006/04/27/come-trovare-una-baby-sitter/

baby sitterQuando ci si rende conto di aver bisogno di una baby sitter (a tempo pieno o part-time), non si sa dove andare a sbattere la testa. Si inizia a chiedere consiglio ad amici e conoscenti, che di solito è la via più affidabile, ma ci sono anche altre soluzioni che ora vi elenco.

Potete iniziare chiedendo alla vostra Parrocchia “di fiducia”, dove di solito hanno nominativi di persone che cercano un lavoro, ma dove non si prendono mai nessuna responsabilità perchè si tratta di signore che non conoscono personalmente e, la maggior parte delle volte, sono ex badanti o colf che preferirebbero fare le baby sitter considerandolo un “lavoro più leggero”, cioè non hanno ben idea di cosa le aspetta!

Di solito, fuori dagli asili nido, dalle ludoteche e dalle scuole materne c´è una bacheca dove troverete degli annunci, che reputo dello stesso valore di quelli che si vedono sulle casse dei negozi/supermercati, o sui giornali. Bisogna aver pazienza e voglia di fare un mucchio di telefonate.

Il mio consiglio è di rivolgervi alle Congregazioni extracomunitarie che mi sembrano molto ben organizzate: per esempio, nella comunità filippina della mia città, che opera in una chiesa cattolica, c´è addirittura una segretaria che chiede quali sono le vostre esigenze, in modo da proporvi esattamente quello di cui avete bisogno, cioè fanno loro una “prima scrematura”.

Però il loro limite è la difficoltà della lingua, cioè propongono ragazze appena arrivate in Italia che parlano inglese e che stanno iniziando ad imparare l´italiano; il che non è del tutto negativo, in quanto il bimbo potrà imparare bene l´inglese, ma se la baby sitter dovrà avere a che fare con i nonni assisterete a scene tipo “Totò e Peppino a Milano”: Noio vulevon savuar, ecc, ecc ….

Anche la Chiesa Evangelica Valdese ha sempre dei nominativi di tate e anche lì (prendo sempre come esempio quella della mia città), devo dire che mi sono sembrati preparati e, soprattutto, conoscono bene le baby sitter e le loro famiglie.

A questo punto, buona ricerca!

 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

PET-TERAPIA

Get the bunnyhero puppy widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

monicag71samanthanardoneantn_1boscia.maraNotiziaFlashiotataoggichiarasanypsicologiaforensestopwordLagioiasfumataviarigola2010gattaselvatykacamel_silverfabpat72
 

VISITATORE - DOVE SEI?

Get the Who is Visiting This? widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)