Creato da iamnobody2011 il 04/06/2011

Nessuno RossoBlù

Tutto sulla Pieralisi Jesi

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: iamnobody2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 27
Prov: AN
 

CHI SONO?

Sono un semplice tifoso della Pieralisi Volley, la squadra di pallavolo femminile di Jesi, la mia città; quella che una volta era chiamata Monte Schiavo e giocava in serie A1. Altri tempi ma la passione per questi colori e per queste ragazze è rimasta la stessa. In questo scalcinato blog cerco di raccontare la mia passione per le "prilline" (così venivano chiamate ai tempi dell'A1) e le loro imprese. Perché il nome "Nessuno Rossoblù"? Perché una volta qualcuno disse che nessuno seguiva la Pieralisi. Buona lettura! Nessuno

 

IL MERCATO ROSSOBL┘

CHI RESTA

Agnese PEPA P '06;

Elena CARLETTI S '03;

Benedetta CECCONI L '96;

Francesca MORETTI L '02;

Rebecca MAGI 0 '01;

Erica PAOLUCCI S '00;

Talita MILLETTI C '02;

Laura CANUTI C '01;

Beatrice SPITONI S '02;

Sofia CARLETTI S '02;

Margherita MARCELLONI C '93 (Cap);

Luciano SABBATINI Allenatore;

Elisabetta BONCI Vice-Allenatore.

CHI ARRIVA

Ilaria DURANTE P '03 <- da Vallefoglia (A2)

CHI PARTE

Alice GASPARRONI S '01 -> Macerata (A2).

Elena FORESI P '00 -> Ravenna (A2);

Giorgia ANGELINI P '99 -> Volta Mantovana (B1);

Nicol GIOMBINI S '00 -> Bra (B2);

Alessia POMILI O '00 -> Battistelli-Termoforgia (B1) ;

LEGENDA: In blu i movimenti confermati

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

Messaggi del 22/04/2021

Un venerdý sera scoppiettante

Post n°2192 pubblicato il 22 Aprile 2021 da iamnobody2011
 

PIERALISI PAN JESI - LARDINI FILOTTRANO. Venerdì 23 aprile ore 20 - palestra "Carbonari" - via Tessitori, Jesi.

La corsa della Pieralisi Pan verso i play-off vivrà in questo fine settimana uno snodo decisivo: prima l'impegno di Marcelloni & co domani sera contro la Lardini per l'altro derby marchigiano del girone, poi - da spettatrici interessatissime - la gara di sabato pomeriggio tra Cesena e Perugia, concorrenti più o meno dirette per gli altri due posti per la post season. Chiaramente per allungare la stagione oltre il 28 aprile, le jesine dovranno battere domani sera le giovani filottranesi, al contrario già fuori da qualsiasi discorso ma ben determinate a concludere questa prima esperienza in B1 con una vittoria, che già all'andata era sfuggita di un soffio. Proprio la gara giocata al PalaGalizia il lontano 7 febbraio deve servire da insegnamento alla Pieralisi, per non commettere gli stessi errori che potrebbero risultare fatali a questo punto del campionato.

pieralisi - clementina 2020 2020/21Avanti 2-0 le prilline si fecero rimontare, calando vistosamente nella concentrazione; la Lardini trovò fiducia, rimontò lo svantaggio fino a sfiorare il successo al tie break (erano avanti 12-9). Ad evitare la sconfitta ci pensò Giombini. Domani sera alla "Carbonari" non saranno concesse altre distrazioni per continuare la corsa verso i play-off e tenere lontana Cesena dal quarto posto. Quanto fatto vedere dalla Pieralisi nel "derby della Vallesina" dovrebbe essere di buon auspicio, come detto anche da coach Luciano nel post partita, tuttavia anche nella gara di andata con la Lardini le rossoblù arrivavano da una incredibile vittoria in rimonta su Perugia e c'era molto ottimismo nell'ambiente. Meglio tenere alta l'attenzione.

Quando giochi contro la prima della classe, qualunque essa sia, hai sempre grandi motivazioni, stimoli che ovviamente hai meno quando incroci l'ultima, soprattutto se ha vinto una sola partita; ma è un derby, insolito perché Filottrano fino a dodici mesi fa giocava in A1 ma pur sempre un derby, tra due società che non si amano molto e per di più, è una partita speciale per molte prilline, con un passato più o meno recente con la Lardini. Pomili e Paolucci ma anche Moretti ed Elena Foresi, cresciuta proprio nel tanto criticato Vta. Quindi gli ingredienti per un venerdì sera scoppiettante ci sono tutti. Tatticamente ci sarà da replicare la partita di sabato scorso, con un servizio molto aggressivo (magari meno falloso) ed un buon lavoro a muro ed in difesa; in attacco Giombini e Paolucci hanno dimostrato di essere in forma, ci si aspetta qualcosa di più da Pomili. 

La partita sarà visibile in diretta streaming sulla pagina Facebook "Pieralisi Volley Jesi" con il commento di Giacomo Pachiega. Archiviato il derby con Filottrano, sabato pomeriggio ci si potrà mettere davanti al pc per vedere cosa combineranno Cesena e Perugia. Le romagnole devono vincere per restare a contatto con la Pieralisi, le umbre per blindare definitivamente il terzo posto, ancora matematicamente possibile da raggiungere per le rossoblù. Chi la spunterà? FORZA JESI! Nessuno

 
 
 

Quell'Imoco...di San DonÓ

Post n°2191 pubblicato il 22 Aprile 2021 da iamnobody2011
 

Conegliano è campione d'Italia per la quarta volta nella sua breve storia, la terza consecutiva (c'è tuttavia, il "buco" della stagione 2019/20 sospesa per il Covid). Complimenti all'Imoco, che tra l'altro ha chiuso questo campionato senza sconfitte, cosa mai accaduta ma complimenti anche a Novara, degna avversaria nella finale scudetto e già prima, in finale di Coppa Italia e nelle semifinali di Champions League. Sarà che non c'era nulla in tv, sarà per la curiosità, anche io sabato sera mi sono messo - in ritardo, causa "derby della Vallesina" - davanti alla tv per vedermi gara 1 di finale scudetto. E' stato un vero spettacolo, un grande spot per tutto il movimento femminile tra due squadre che non si sono risparmiate...un po' come accaduto alla "Carbonari" qualche ora prima. Lo stesso show purtroppo, non è stato replicato martedì ma era comprensibile, visto l'altissimo livello di gara 1.

imoco conegliano campione d'ItaliaTuttavia da tifoso rossoblù, al vedere Conegliano festeggiare mi è tornata in mente la semifinale play-off promozione per la B1 del 2017/18, quello della sfida tra la Pieralisi Pan e l'Imoco, non di Conegliano ma di San Donà, cioé la squadra di sviluppo del vasto settore giovanile gialloblù. Di fatto quello era e resta l'unico confronto tra le due realtà ed a pensarci bene forse, proprio in quella triste notte di fine maggio a Noventa di Piave, quando le venete eliminarono le prilline è nato l'attuale "progetto giovani" jesino. L'estate del 2018 infatti, fu quella della grande rivoluzione, della partenza di giocatrici molto esperte come Da Col e Tallevi, e l'arrivo di ragazze giovani, per lo più sconosciute che si chiamavano Angelini, Alessia Pomili, Gasparroni, Paolucci e Viscito. Come sono andate poi, le cose lo sappiamo tutti. (foto facebook.com/imocovolley).

Forse però, non sappiamo - o non lo sapevo io fino ad oggi - come sono andate le cose a quell'Imoco San Donà, che dopo aver eliminato Jesi in semifinale vinse la finale promozione e salì in B1, dove si trova attualmente. In quella squadra c'erano ragazze di talento come Cagnin, Cosi, Carletti, Fersino, Frosini, Mason e Pelloia, nomi per me sconosciuti ma non agli addetti ai lavori, agli osservatori dei club di serie A, che infatti hanno pescato proprio da quel gruppo ed oggi tutte queste giocatrici si trovano al piano superiore se non addirittura titolari in A1 come accaduto alla brava Eleonora Fersino, libero di quel San Donà, unica a passare direttamente all'Imoco "maggiore", quella di Conegliano in A1, nello scomodissimo ruolo di vice De Gennaro. Quest'anno però, è arrivato il trasferimento a Bergamo dove ha giocato titolare mettendo in mostra le sue qualità di specialista della seconda linea. 

Le altre magari non avranno bruciato le tappe come lei ma stiamo parlando di ragazze nate tra il 2000 ed il 2003. Dopo quell'avventura in B2, la centrale Francesca Cosi (classe 2000) è passata in A2 vestendo nell'ordine le maglie di Marsala, Trento e San Giovanni Marignano. La schiacciatrice ventunenne Federica Carletti in gara 3 contro la Pieralisi realizzò 18 punti, oggi schiaccia in A2 a Busto Arsizio nella Futura Volley Giovani ma ha alle spalle due stagioni a Montecchio Maggiore sempre in A2. Anche la sua compagna Emma Cagnin (classe 2002) a Noventa di Piave mise a referto 18 punti ed oggi veste la maglia del Montecchio Maggiore in A2; lei prima di salutare la "casa madre" ha fatto in tempo a giocare un anno in B1 con San Donà ed metà stagione (quella interrotta dalla pandemia) con Conegliano. 

Forse la giocatrice che più mi aveva impressionato in quella serie di semifinale, cioé Chiara Mason, non ha fatto la carriera rapida che avevo immaginato. La ventenne opposta dopo un anno di apprendistato a Trento in A2, ha giocato l'ultimo anno e mezzo a Soverato sempre tra le cadette, non certo una piazza con grandi ambizioni. Quel giorno a Noventa, Anna Pelloia e Giorgia Frosini avevano appena sedici anni (entrambi classe 2020), non erano entrate ma oggi vestono addirittura la maglia azzurra del Club Italia, che milita in A2. Insomma, in quell'Imoco San Donà c'erano tanti talenti in erbe, che avrebbero intrapreso un percorso per diventare giocatrici di serie A. La speranza è che quel percorso un giorno, lo possano intraprendere anche quelle vestite di rossoblù, magari con la maglia della Pieralisi. FORZA JESI! Nessuno.  

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

IL CALENDARIO DELLE ROSSOBL┘

 

NESSUNA PARTITA 

IN PROGRAMMA

 

 

NESSUNO ROSSOBL┘ ON FACEBOOK

Nessuno Rossoblù

 

 

 

 

Visita la mia pagina Facebook "Nessuno Rossoblu"!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

roma.fedelisilroiamnobody2011valantoniogolem_emettempestadamore_1967viba94luca5901annawintour0booklivecassetta2comunic_aumentativas2412piera.campelli
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom