Creato da doldepasita il 10/05/2008

Si inizia a 70anni

Racane forever

 

 

Festa della mamma 2008

Post n°1 pubblicato il 10 Maggio 2008 da doldepasita

Domani si festeggia la festa della mamma e tutti sono indaffarati a trovare un bel regalo per la propria mamma da donarle insieme ad un bel bigliettino di auguri. Anch'io non sono da meno! Mia madre però non vuole niente e non ha mai voluto niente, desidera soltanto che noi figlie siamo serene e che non ci preoccupiamo per lei perchè, a suo dire, se la sa cavare benissimo e vuole fare da sola.
Il regalo che ho pensato di farle, oltre alle solite frivolezze, è una cosa che lei sicuramente non saprà usare ma che la renderà felice ugualmente, anzi di più!
Io ed i miei figli, abbiamo pensato di dedicarle un blog, che spero si arricchirà sempre di più e se qualcuno lo vedrà potrà notare la voglia che ha mia madre nel giocare con tutto ciò che le capita tra le mani e l'entusiasmo che mette in quello che fa nonostante i tanti dolori che quotidianamente patisce e le sofferenze patite nel corso della sua vita.
Io dico sempre per far capire com'è mia madre, che ha il cervello da "Ferrari" e le gambe da "Cinquecento"!
Ha cominciato 3 anni fa a giocare con la farina e con l'acqua, ingredienti a lei molto familiari in quanto da 3 generazione in famiglia si è sempre lavorato il pane. Quando i contadini dovendosi organizzare per le colture stagionali: raccolta delle olive in autunno e, coltura del tabacco in primavera decidevano di fare le cosiddette "cotte" di pane, che duravano esattamente sei mesi, si rivolgevano finchè in attività, a mia madre; prima di lei a mia nonna; e prima ancora alla mia bisnonna. Non si mangiava pane vecchio, quasi tutta la farina si usava per preparare le cosiddette "friselle" alias bigoli di pasta di pane chiusi su se stessi a forma di ciambellina, cotto, tagliato a metà e biscottato per poter essere conservato nelle "capase" di terracotta, dove veniva ben conservato fresco come appena fatto. Fino a quando nelle "capase" c'erano le "friselle" l'intero nucleo familiare non moriva sicuramente di fame e, a quei tempi si sentivano pure ricchi per questo.
Tornando a mia madre, era prossimo il Natale, e lei ha cominciato a creare pupazzi di pane finchè ha rappresentato il presepe al completo fatto di pasta di pane che lei seccava nel forno di casa e dipingeva come desiderava.
Tutti incuriositi, dal passaparola tipico di paese, andavano a vedere il presepe della Irma e lei, con piacere, esibiva le tecniche e descriveva come le era nata l'idea.
Da quel Natale non si è più fermata ha fatto tantissime altre cose, con la pasta di sale, con il das, la cera, la terracotta, con il legno, con i "piezzi" di tufo, con la plastica e con qualsiasi cosa che le capita tra le mani. E' diventata cos'ì un'artista, il Comune ha messo l'indicazione stradale per indicare come arrivare al suo laboratorio, la intervistano, organizza mostre e tutti i suoi lavori hanno una continua evoluzione e cambiamento a seconda del periodo dell'anno. Ovviamente lei si occupa solo delle sue opere il resto è stato instradato, curato ed arricchito da una sua carissima amica la prof.ssa Nicolina che, da subito, ha visto la voglia di mia madre nel comunicare a tutti, le sue sofferenze, i suoi dolori, le sue devozioni, le sue privazioni facendole diventare messaggi di vitalità ed ottimismo nonostante tutto. Esempio di intraprendenza, a dispetto anche di tutti quelli che ancora oggi la deridono ma, che la incitano ancora di più a creare, a non stare mai ferma e a non farsi buttare giù dai dolori e dalla solitudine giornaliera che ha patito quando è rimasta sola.
Auguri Mamma

 
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

zorro202020unamamma1laura.bertolinsapore.di.meiononsonoio2doldepasitaannagir1956ascrittocolpevoleselinos2007
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom