Creato da Keitha il 11/12/2012

Keitha

Espressioni di me...

 

Saremmo...

Post n°123 pubblicato il 22 Settembre 2015 da Keitha

 

 

Saremmo stati belli
davanti ad un foglio bianco
con in tasca i fiori della primavera
un passato senza peso
con passi leggeri senza rimpianti
a danzare tra le follie della vita
con la pazzia nel cuore.

Saremmo stati belli
liberi di essere “amore”
di andare senza mai lasciarci
di tornare e ritrovarci
con la complicità di un pizzico di gelosia
senza l’arroganza del possesso
a giocare con i desideri della vita.

Saremmo stati belli
spogli l’uno davanti all’altro
persi nella passione
complici di un’avventura
a volte incazzati
ma mai troppo distanti
per ritrovarci abbracciati
e sentirci vicini.

Siamo belli Io e Te.

© Silvana Stremiz

 

 

 
 
 

Il coraggio di perdersi...

Post n°122 pubblicato il 02 Ottobre 2014 da Keitha

 

Finirai per trovarla la via...

se prima hai il coraggio di perderti.

 

 

~Tiziano Terzani ~

 

 

 
 
 

Mah...

Post n°121 pubblicato il 14 Agosto 2014 da Keitha

 

 

Che fine ha fatto la semplicità?
Sembriamo tutti messi su un palcoscenico
e ci sentiamo tutti in dovere di dare spettacolo


C. Bukowski 

 

 
 
 

Conosco delle barche

Post n°120 pubblicato il 07 Agosto 2014 da Keitha

 

 

 

 

"Conosco delle barche che restano nel porto per paura

che le correnti le trascinino via con troppa violenza.
Conosco delle barche che arrugginiscono in porto
per non aver mai rischiato una vela fuori.
Conosco delle barche che si dimenticano di partire
hanno paura del mare a furia di invecchiare
e le onde non le hanno mai portate altrove,
il loro viaggio è finito ancora prima di iniziare.
Conosco delle barche talmente incatenate
che hanno disimparato come liberarsi.
Conosco delle barche che restano ad ondeggiare
per essere veramente sicure di non capovolgersi.
Conosco delle barche che vanno in gruppo
ad affrontare il vento forte al di là della paura.
Conosco delle barche che si graffiano un po’
sulle rotte dell’oceano ove le porta il loro gioco.
Conosco delle barche
che non hanno mai smesso di uscire una volta ancora,
ogni giorno della loro vita
e che non hanno paura a volte di lanciarsi
fianco a fianco in avanti a rischio di affondare.
Conosco delle barche
che tornano in porto lacerate dappertutto,
ma più coraggiose e più forti.
Conosco delle barche straboccanti di sole
perché hanno condiviso anni meravigliosi.
Conosco delle barche
che tornano sempre quando hanno navigato.
Fino al loro ultimo giorno,
e sono pronte a spiegare le loro ali di giganti
perché hanno un cuore a misura di oceano."
Jacques Brel

 
 
 

Casa...

Post n°119 pubblicato il 28 Luglio 2014 da Keitha

 

 

Ho lasciato la mia casa tanto tempo fa

che ora non saprei riconoscere la mia faccia.

Ho costruito la Barca della Mia Vita

e mi incammino

verso il mare aperto

salutando tutti quelli che conoscevo

che il mare mi avrebbe dato

tutto quello che potevo gestire

e tutto ciò che non ho potuto

eppure li saluto, e io li ho stabiliti

in mare aperto

nella Barca della Mia Vita:

costruita dall’Anima, realizzata dal Cuore

e con grande innocenza mi sono spinta fuori,

verso il mare aperto,

e sono stato lontana da

casa mia così tanto tempo

che non riconoscerei la mia faccia

ma io so che Casa,

Casa

mi ricorda.

(Em Claire)

 

 
 
 
Successivi »