« Non è periodoCome sei.. »

Sono.

Post n°242 pubblicato il 23 Settembre 2009 da denda1d

 Coraggio di agire e reagire

Saviano e il suo omaggio ai parà caduti a Kabul (fbwebmagazine)

Quel Sud consapevole
che sta con lo Stato

di Antonio Rapisarda

 Non è poi così distante l’Afghanistan da un rione difficile di Napoli, di Bari o di Palermo. Ma non è solo la retorica del lutto e del cordoglio che li unisce in questi giorni. Ma la guerra. Che, è bene ribadirlo, in quella regione così come in quei quartieri si combatte tutti i giorni. Lì è contro il terrorismo e qui contro le mafie e i suoi traffici. Con la droga che diventa inevitabilmente il filo conduttore di tutto questo. Lo spiega con profondità Roberto Saviano su Repubblica. Ed è la scelta dinanzi a tragedie simili che diventa allora importante: la decisione, cioè, di stare con lo Stato.

 La vicenda di quei tanti soldati del Sud Italia – perché è da queste regioni che proviene la maggior parte dei volontari - caduti nelle missioni in giro per il mondo non rappresenta allora solo una tragedia nazionale ma anche una certa risposta individuale ai tanti mali che affliggono il Meridione.

 

Questi ragazzi rappresentano una gioventù consapevole. Un Sud consapevole. Così come spiega ancora lo scrittore: «A chi in questi anni blaterava del Sud come un’appendice da cui liberarsi, oggi, nel silenzio che cade sulle città di origine di questi uomini dilaniati dai Taliban, troverà quella risposta pesantissima che nessuna invocazione del valore nazionale è stato in grado di dargli». Non solo il cordoglio, quindi, ma il rispetto.

 

Rispetto per una scelta che è anche una sfida, soprattutto ai tanti luoghi comuni e a un certo spirito di rassegnazione, perché – come scrive ancora l’autore di Gomorra - «combattere con una divisa per una guerra lontana può avere molta più dignità che lamentarsi della disoccupazione quasi fosse una sventura naturale e del mondo che non gira come dovrebbe, come di una condizione immutabile». La scelta di essere soldati, insomma, non solo o non soltanto a causa di una condizione di precarietà o di difficoltà oggettive che attanagliano terre del Meridione, ma anche come volontà di sfida, di emancipazione. Una scelta avventurosa, quindi. E di indipendenza, anche rispetto alle poche possibilità che le proprie terre offrono. 

 

«Un’altra guerra è possibile», dice ancora Saviano. E questi giovani hanno scelto di combatterla con la divisa dello Stato.

Difendono altri  uomini in nome e per conto della loro nazione, come altri uomini coraggiosi la "sorvegliano" in patria.

Esiste l'ITALIA dei "GRANDI" .

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/LAluceNERA/trackback.php?msg=7714243

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
fortebracciodamonton
fortebracciodamonton il 24/09/09 alle 09:16 via WEB
Il mio cruccio è che grazie a questo futuro senza speranza di alimenta sempre questo mercimonio di carne da cannone. Nulla sembra cambiato da un secolo a questa parte ed a farne le spese sono sempre i più deboli, da qualunque parte della barricata essi siano!
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

 

Contatta l'autore

Nickname: denda1d
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 53
Prov: AN
 

Il Dopo..

 

I fiori.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Fantasy

 

 

Ultime visite al Blog

sfera_di_cristallo08pierinolapeste7misteropaganopsicologiaforenselubopocercoilmiocentrosem_pli_ceZanzarina11zuaro2KUORE.UOMO.BASTARDODottJekylleMrHydemaria.r1947oranginellafiammetta.1963tilli.roberti
 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

FACEBOOK

 
 

Credo di volere..

 

Link Amici

 

C'è sempre un modo....

 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Volo spensierato

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom