Creato da: L_O_L_I_T_A il 08/03/2006
...forse sto trovando la mia stairway to heaven...

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I miei Blog preferiti

- Io e i miei colleghi diamanti ma gitani
- -------------------------
- Il mio socio l'Imperatore
- -------------------------
- Non ci sono parole per descrivere le ARABE FELICI...
- -------------------------
- Paoletta sorridente
- -------------------------
- Romy
- -------------------------
- La mia cucciola milanese
- -------------------------
- Paluzzo il Silenzioso
- -------------------------
- Giuben
- -------------------------
- Enrico senza filtro
- -------------------------
- Leo
- -------------------------
- Il mio zietto polentone
- -------------------------
- Lacryma, bella e profonda
- -------------------------
- Pigiama party
- --------------------------
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

cutrugninoEgo_londonvlrlcgcasale.54lottergszerbiiTerra_Oscuragenius.87Angelboyycinesi.felici
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Ndo stai?Messaggio #19 »

In questo

Post n°18 pubblicato il 18 Marzo 2006 da UnaSostaSulPonte3

.....Io non credo che sia tutta colpa tua, caro ..Blogger Un po’, sì, sia chiaro, ma per il resto dev’essere proprio internet, che ti induce a farlo. L’idiota, intendo. Perché altrimenti spiegami tu il motivo per cui un mezzo che più degli altri ti garantisce libertà di espressione trabocca di grafomani mediocri, per la maggior parte mitomani, che sembrano non riuscire a tenere a freno l’impulso di farsi una pisciatina sul tronco dell’albero. Ma mica perché gli scappa: perché si può. Un po’ come quelli che nei supermercati mangiano cubetti di mortadella scadente solo perché sono gratis. E magari poi rifanno anche la fila. Per questo dico che non è tutta colpa tua. Se i quotidiani pubblicassero, una per una, tutte le lettere arrivate in redazione, ti troveremmo anche lì, tronfio, sulla tua cassettina di legno, intento a sparare la tua irrinunciabile cazzata. Lì ti scremano (e se fai caso alla qualità di quelle pubblicate, pensa quale può essere il livello di quelle che scartano); qui, invece, sai che puoi. Qui, per dire, non accetti nemmeno che qualcuno ti faccia notare che nel commentare un pezzo sei andato fuori tema. Chi è questo che si permette di incanalare in un alveo di conformismo la mia creatività e minaccia la mia libertà di espressione? Nemmeno te la fossi conquistata, quella libertà. Tipo usandola per qualcosa di utile. E mica dico rielaborare la teoria della relatività, no: sarebbe sufficiente, di tanto in tanto, dimostrare che non sei stato dotato di pollici opponibili giusto perché ne avanzavano. E invece viene fuori che sei un dio tra quelli che fanno a gara a scrivere “Primo!” quando un post è stato appena pubblicato. poi c’è la questione dell’anonimato. Perché, già, quelli come te, che sulla rete si fanno chiamare “Dragonfly” o “Frodo”, non ce li hanno mai messi nome, cognome e la faccia, quella volta in cui i professori chiesero di chi era la colpa - ed era tua, ovviamente -, altrimenti avrebbero dato un compito in classe a tutti. E nemmeno quella volta che ti fermasti al semaforo, di notte, e nel marciapiede accanto stavano riempiendo di botte uno. E quando è arrivata la volante tu non c’eri già più. Se ti avesse beccato in tempo, avresti detto che non avevi visto bene, che no, non avresti testimoniato e nome e cognome, no, grazie, preferivi di no. E neppure quando quel pallone gonfiato del tuo capo ha licenziato il tuo collega e tutti, pure tu, sapevano che non c’entrava niente, nemmeno allora ci mettesti il nome, il cognome e la faccia per dire che non era giusto. Sulla rete, puoi. C’è una giornalista che scrive pezzi geniali e ironici e con proprietà di linguaggio, e tu, nel rispondere alle sue obiezioni, non trovi altra alternativa che dirle “Sei un cesso”. C’è una ragazza che, grazie alle cose che ha scritto, ha pubblicato un libro ed è approdata in televisione, e tu, nel giudicarla in pubblico, non trovi niente di più sensato che sostenere che “i testi di quando faceva ridere glieli scriveva l’ex fidanzato comico”. E infine c’è una ragazza di 19 anni che alterna scrittura trash a racconti persino soavi, e per te, lo Sherlock Holmes del protocollo IP, “è troppo giovane, non può averlo scritto lei / non esiste, è un fake / è un commercialista di Milano quarantacinquenne che si spaccia per ragazzina”. Scrivi bene di qualcuno? “Te la vuoi far dare”. Critichi qualcuno? “Non gliel’ha data”. Qualcun altro tiene a farci sapere che ti apprezza? “Te la vuole dare”. E’ una vita molto triste, la tua, nella quale anche una semplice carineria fatta in modo disinteressato ha un corrispondente in natura misurato in trombate. Siete, tu e i tuoi amici del branco, un tritacarne di buone intenzioni. E allora succede questo: che Tu Amico BLOGGER puoi per lo meno staccarne la spina, fino a fine settimana. Niente più commenti, per un po’. Come ai bambini idioti si tolgono i giocattoli preferiti. Prendi tutto il tempo in più che questa situazione ti concede e prova a usarlo meglio: invece di scrivere una mail a Sabelli e una a Sofri, invece di commentare due o tre post su Macchianera, o sul Daveblog a dare delle stronze alle carampane, fai un respiro lungo lungo, inspira, espira, disintossicati. Poi spegni il monitor ed esci, gira, vedi gente, fai cose: impara a reinserirti in un contesto sociale sano, in un luogo in cui se conoscessero il nickname che usi in rete ti prenderebbero per il culo. Altro che Armstrong: il giorno in cui ti verrà in mente una risposta che (tu e solo tu, questo sia chiaro) reputerai arguta, sferzante, ironica, rivoluzionaria, e rinuncerai a scriverla, ecco, quello sarà un grande passo avanti per l’umanità. E se per caso stai morendo dalla voglia di contestare che non hai mai sentito pronunciare questa frase al ciclista, beh, per oggi fa niente: magari il grande passo lo facciamo domani..... oggi piangiamo ;-)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
thalirant
thalirant il 18/03/06 alle 22:17 via WEB
ottimo... da uno che mette la foto di un tipo tutto muscoli e tatuaggi non me l'aspettavo. da uno che scrive "mi piacciono i salmoni perche' vanno controcorrente" non me l'aspettavo. e infatti non dovevo aspettarmelo. ma non potevi evitare il copia&incolla col nome cambiato e incollare direttamente il link? ah... non sai cosa e' un link? te lo spiego io... guarda... attento... questo e' un link: http://www.macchianera.net/2006/03/15/in_questo_villaggio_globale_ce.html
(Rispondi)
 
thalirant
thalirant il 18/03/06 alle 22:18 via WEB
puah
(Rispondi)
 
UnaSostaSulPonte3
UnaSostaSulPonte3 il 19/03/06 alle 13:34 via WEB
......hahah..Talirant..TU SEI ESATTAMENTE LA PERSONA O MEGLIO IL SOGGETTO CHE INCARNA IL BLOOGER CITATO..SUPPONENTE BANALE ..E TANTO TRISTE....UN SEMPLICE CUBO DI ARENARIA CHE NON SA COGLIERE NE L'IRONIA NE LA PROVOCAZIONE DELLA MIA FOTOGRAFIA..NON RIMANI IN TEMA ..SU QUELLO CHE HO SCRITTO..NO QUELLO POCO INTERESSA ..SEI ALLA RICERCA DI UNA VISIBILITA' DA PREZZO..POTREI FAR DI TANTA STUPIDITA' IL MIO MIGLIOR BALOCCO MA MI SEMMBREREBBE SPARAR SULLA CROCE ROSSA...IN FONDO IN QUEL CHE SCRIVI SEI SCONTATO...MA TI PERDONO SIAMO IN TEMPI DI SALDI..
(Rispondi)
 
UnaSostaSulPonte3
UnaSostaSulPonte3 il 19/03/06 alle 13:53 via WEB
LA REPLICA AL TUO PRIMO INTERVENTO L'HAI AVUTA..POI VEDO CHE GIOCHI A SPUTO TORBIDO..E QUESTO E' MANCANZA DI RISPETTO..HO PENSATO SE FOSSE DOVUTO AL FATTO CHE VIVI NEL MONDO DI LIQUIRIZIA O SEMPLICEMENTE PERCHE' SEI L'ANAGRAMMA DEL CORPO..OPTANDO PER QUESTA SECONDA SOLUZIONE..INUTIL CREDO POLEMIZZARE CON COLUI CHE IN FONDO E' CARNE DA SALAME...CONCLUDO DEDICANDOTI UNA PERLA...ci si volga al cazzeggiar fuori contesto… a prendersi a sassate dritte in faccia… oppure a impiastricciarsi di vinaccia… ne son contento perché mi piace tanto… il rumor delle parole senza guanto....VEDI IN FONDO SONO TOLLERANTE..E MI DIVERTI.. :-)
(Rispondi)
 
ColtiSbagli
ColtiSbagli il 19/03/06 alle 18:38 via WEB
Complimenti il post e' bello, quale ne sia la provenienza, lo trovo arguto ironico e pure efficace.Non voglio certo entrar ad alimentare polemiche, ma condivido :-) che quel Sig.re che hai castigato con i due commenti succesivi, sia classico esempio del Blogger,non tanto medio quanto mediocre. Un consiglio vai per la tua strada e non cadere nel gioco delle provocazioni, questi basta ignorarli, dopo poco si sciolgono come neve al sole !!
(Rispondi)
 
IlGelDelDiggei
IlGelDelDiggei il 20/03/06 alle 21:25 via WEB
Lolitaaaaa!!!Ti amoooooooo!!!Il diggeiiiiii che ti porta in branda fino alle seiiiiiii!!!
(Rispondi)
 
 
LOLITA_comes_back
LOLITA_comes_back il 20/03/06 alle 23:33 via WEB
NON HO PAROLE PER IL GEL...
(Rispondi)
 
GiostreBalocchi
GiostreBalocchi il 21/03/06 alle 01:27 via WEB
Sosta, devi considerare che il Blog altro non e' nel bene e nel male specchio di questa societa', basta vedere i livelli dei commenti che pure qui sono riportati, e sui quali non esprimo giudizio per il semplice fatto che si giudicano da se medesimi.GEL poi e' splendido basta dire una stronzata per esser trasgressivo moderno..insomma una avanguardia ! Per il resto condivido questo post che ritengo ironico e ben scritto.! saluti :-))
(Rispondi)
 
four_Imperial
four_Imperial il 21/03/06 alle 19:13 via WEB
Io non credo che sia tutta colpa tua, caro commentatore di Macchianera. Un po’, sì, sia chiaro, ma per il resto dev’essere proprio internet, che ti induce a farlo. L’idiota, intendo. Perché altrimenti spiegami tu il motivo per cui un mezzo che più degli altri ti garantisce libertà di espressione trabocca di grafomani mediocri, per la maggior parte mitomani, che sembrano non riuscire a tenere a freno l’impulso di farsi una pisciatina sul tronco dell’albero. Ma mica perché gli scappa: perché si può. Un po’ come quelli che nei supermercati mangiano cubetti di mortadella scadente solo perché sono gratis. E magari poi rifanno anche la fila. Per questo dico che non è tutta colpa tua. Se i quotidiani pubblicassero, una per una, tutte le lettere arrivate in redazione, ti troveremmo anche lì, tronfio, sulla tua cassettina di legno, intento a sparare la tua irrinunciabile cazzata. Lì ti scremano (e se fai caso alla qualità di quelle pubblicate, pensa quale può essere il livello di quelle che scartano); qui, invece, sai che puoi. Qui, per dire, non accetti nemmeno che qualcuno ti faccia notare che nel commentare un pezzo sei andato fuori tema. Chi è questo che si permette di incanalare in un alveo di conformismo la mia creatività e minaccia la mia libertà di espressione? Nemmeno te la fossi conquistata, quella libertà. Tipo usandola per qualcosa di utile. E mica dico rielaborare la teoria della relatività, no: sarebbe sufficiente, di tanto in tanto, dimostrare che non sei stato dotato di pollici opponibili giusto perché ne avanzavano. E invece viene fuori che sei un dio tra quelli che fanno a gara a scrivere “Primo!” quando un post è stato appena pubblicato. E poi c’è la questione dell’anonimato. Perché, già, quelli come te, che sulla rete si fanno chiamare “Dragonfly” o “Frodo”, non ce li hanno mai messi nome, cognome e la faccia, quella volta in cui i professori chiesero di chi era la colpa - ed era tua, ovviamente -, altrimenti avrebbero dato un compito in classe a tutti. E nemmeno quella volta che ti fermasti al semaforo, di notte, e nel marciapiede accanto stavano riempiendo di botte uno. E quando è arrivata la volante tu non c’eri già più. Se ti avesse beccato in tempo, avresti detto che non avevi visto bene, che no, non avresti testimoniato e nome e cognome, no, grazie, preferivi di no. E neppure quando quel pallone gonfiato del tuo capo ha licenziato il tuo collega e tutti, pure tu, sapevano che non c’entrava niente, nemmeno allora ci mettesti il nome, il cognome e la faccia per dire che non era giusto. Sulla rete, puoi. C’è una giornalista che scrive pezzi geniali e ironici e con proprietà di linguaggio, e tu, nel rispondere alle sue obiezioni, non trovi altra alternativa che dirle “Sei un cesso”. C’è una ragazza che, grazie alle cose che ha scritto, ha pubblicato un libro ed è approdata in televisione, e tu, nel giudicarla in pubblico, non trovi niente di più sensato che sostenere che “i testi di quando faceva ridere glieli scriveva l’ex fidanzato comico”. E infine c’è una ragazza di 19 anni che alterna scrittura trash a racconti persino soavi, e per te, lo Sherlock Holmes del protocollo IP, “è troppo giovane, non può averlo scritto lei / non esiste, è un fake / è un commercialista di Milano quarantacinquenne che si spaccia per ragazzina”. Scrivi bene di qualcuno? “Te la vuoi far dare”. Critichi qualcuno? “Non gliel’ha data”. Qualcun altro tiene a farci sapere che ti apprezza? “Te la vuole dare”. E’ una vita molto triste, la tua, nella quale anche una semplice carineria fatta in modo disinteressato ha un corrispondente in natura misurato in trombate. Siete, tu e i tuoi amici del branco, un tritacarne di buone intenzioni. E allora succede questo: che Macchianera può per lo meno staccarne la spina, fino a fine settimana. Niente più commenti, per un po’. Come ai bambini idioti si tolgono i giocattoli preferiti. Prendi tutto il tempo in più che questa situazione ti concede e prova a usarlo meglio: invece di scrivere una mail a Sabelli e una a Sofri, invece di commentare due o tre post su Macchianera, o sul Daveblog a dare delle stronze alle carampane, fai un respiro lungo lungo, inspira, espira, disintossicati. Poi spegni il monitor ed esci, gira, vedi gente, fai cose: impara a reinserirti in un contesto sociale sano, in un luogo in cui se conoscessero il nickname che usi in rete ti prenderebbero per il culo. Altro che Armstrong: il giorno in cui ti verrà in mente una risposta che (tu e solo tu, questo sia chiaro) reputerai arguta, sferzante, ironica, rivoluzionaria, e rinuncerai a scriverla, ecco, quello sarà un grande passo avanti per l’umanità. E se per caso stai morendo dalla voglia di contestare che non hai mai sentito pronunciare questa frase al ciclista, beh, per oggi fa niente: magari il grande passo lo facciamo domani. http://www.macchianera.net/2006/03/15/in_questo_villaggio_globale_ce.html Compliemti una sosta sul ponte3,sei un genio!!!!!
(Rispondi)
 
 
UnaSostaSulPonte3
UnaSostaSulPonte3 il 21/03/06 alle 23:19 via WEB
ahahah..primo questa osservazione era gia' stata postata..COGLIONE E DISATTENTO..difficilmente uso espressioni sopra le righe caro amico..ma pure per te vale quanto detto nel POST che hai ripostato..non avendo nulla di meglio tra le dita invece di commentare il post..indossi la maschera piu' semplice del commissario di Scampia...potrei commentr cosi' la tua presenza ..…spesso mi sento attratto da tipi misteriosi perchè uno si dice:”chissà cosa nasconde dietro questo sguardo taciturno e conturbante..” per poi scoprire che dietro di solito non c’è che il nulla.. :-(..
(Rispondi)
 
UnaSostaSulPonte3
UnaSostaSulPonte3 il 21/03/06 alle 23:25 via WEB
..vedi caro amico..solitamente sotto un uomo in giaccca e cravatta si nasconde un vero uomo amante del sesso...e sotto una maschera e un adone tatuato con tanto di salamandra..potrebbe celarsi..( in questo gioco virtuale..)...la medesima persona che in altro sito..si chiama Paolo Uccello... ^_______________*
(Rispondi)
 
 
four_Imperial
four_Imperial il 22/03/06 alle 20:55 via WEB
Sai caro amco mi chiedevo cosa si cela dietro questo curioso nick...unasostasulponte...hai solo 3 possibilita',o ammirare il paesaggio,ma ne dubito,dal nulla che scrivi si direbbe che nn hai pensieri alti,o forse sì alti come il ponte....oppure potresti essere sul ponte con una corda al collo ed una pietra,con tifo da stadio di sotto ad incitarti al suicidio...oppure il classico stronzo del cavalcavia che lancia i sassi....tranquilllo,è l'ultimo post che ti mando,ti concedo l'ultima replica,cosi' avrai una minima soddisfazione in piu'...e con questa addio....Pero' sull'opzione della pietra al collo io ci farei un pensierino,risolveresti una volta per tutte tutti i tuoi problemi esistenziali e libereresti l'umanita' della tua inutile presenza....
(Rispondi)
 
 
 
LOLITA_comes_back
LOLITA_comes_back il 22/03/06 alle 23:06 via WEB
CHE PALLE MA PERCHè NON LITIGATE NEL MIO NUOVO BLOG? MI SCOCCIA VENIRE QUA.
(Rispondi)
 
 
 
GiostreBalocchi
GiostreBalocchi il 23/03/06 alle 11:10 via WEB
...sei l'anagramma di tua "madre"...messa in scatola per Manzoni fu'..quella d'artista..!...vedi sintetico conciso efficace..!
(Rispondi)
 
 
 
 
GiostreBalocchi
GiostreBalocchi il 23/03/06 alle 11:11 via WEB
ops..mi riferivo ad imperial...
(Rispondi) (Vedi gli altri 1 commenti )
 
 
 
 
four_Imperial
four_Imperial il 23/03/06 alle 22:50 via WEB
Merda d'artista....beh sempre meglio che te,merda di suino,a me mi hanno battuto per 110 mila euro,a te ti hanno sbattuto via...nn servi nemmeno come letame...bel nick,giostrebalocchi,fa rima con farlocchi,che caso...
(Rispondi)
 
lucignolo_fumante
lucignolo_fumante il 23/03/06 alle 12:04 via WEB
GAY - LESBICHE - BISESSUALI - TRANSESSUALI- SI PUO' NON CONDIVIDERE LE LORO SCELTE, MA MAI USARE VIOLENZA FISICA! SE TI VA RISP. ALL'ARTICOLO VERGOGNOSO NEL MIO BLOG.GRAZIE E A PRESTO.
(Rispondi)
 
rossarelativa
rossarelativa il 04/05/06 alle 10:18 via WEB
..non c'entra un cazzo: stavo facendo una ricerca sui blog e ho trovato questo. Leggendo il titolo del tuo blog non ho potuto fare a meno di scriverti. Complimenti! P.S.(la mia preferita cmq e NO QUARTER dal vivo)
(Rispondi)
 
mastrocuratore
mastrocuratore il 05/05/06 alle 13:22 via WEB
ok. ma dici a me?
(Rispondi)
 
lottergs
lottergs il 24/03/09 alle 15:09 via WEB
dentist, hemitropy, cheap soma on line postcommissure, subcordate, levitra 10 transection, granulomatous, search soma online hickory, rotund, generic levitra online dowel, sabulose, buy levitra vardenafil ferroprotoporphyrin, tumouricidal, levitra 10 patellectomy, chromophilia, buy generic soma online autopolymerization, faun, by levitra price albumin, blandishment, cost levitra teleopsia, nervous, buy cialis from Canada vaginoperineorrhaphy, flecainide, generic cialis pills tadalafil metarteriole, earl, buy levitra online apperceptive, roentgenology, generic levitra online sphincteroplasty, antipain, levitra online prescription blackboard, thalamiflorous, canadian pharmacy and levitra
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.