Creato da amoilnero il 30/03/2010

LoSpecchioNero

altro non siamo che i riflessi di noi stessi

 

 

l'odore dei ricordi

Post n°224 pubblicato il 21 Novembre 2018 da amoilnero
 
Tag: Lorenzo

#

 

 

 

di cosa sanno i ricordi ?

di cosa sanno i ricordi che ti lacerano la pelle ?

di cosa sanno i ricordi che ti bruciano dentro ?


l'odore di certi ricordi, ti avvelena l'anima

e proprio quando ti illudi di averli cancellati,

tornano a ferirti più di prima


di cosa sanno i ricordi ?

di cosa sanno le lagrime che sto versando ancora ?


#Lorenzo#

 

 

 

 

@

 

 
 
 

Lo vorrei

Post n°223 pubblicato il 11 Febbraio 2018 da amoilnero
 
Tag: Lorenzo

 

 

# song for you

 

Solo

 

Questo silenzio è fastidioso,

è fragoroso e brucia

i miei pensieri già muti,

mentre resto immobile

ad immaginare il mondo fuori.

 

Qui è buio, come sempre e forse di più.

 

Sento intorno innumerevoli Assenze,

che mi circondano,

presenti come non mai,

ingombranti

e faccio fatica a rimaner solo.

 

Lo vorrei.

 

 

@ dove sei @

 

 
 
 

#Noi

Post n°222 pubblicato il 13 Novembre 2017 da amoilnero
 

#Noi

 

 

Sai che,
torno sempre,
quando Ti sento lontana,
perché non potrei mai,
di Te, stare senza.

Tu che Sei il mio odio,
Sei la mia rabbia.

Urli il nome mio,
mentre Ti volti e
non scorgi che il Nulla.

Eppure ci Sono,
eppure ci Sei.

 

#Noi

 

 

 

><

 

 

 


 
 
 

Ho fatto un sogno

Post n°221 pubblicato il 03 Marzo 2017 da amoilnero
 

Mia

 

Ho fatto un sogno
e raccontava di te,
di quel giorno che le mie labbra
di lì a poco avrebbero incontrato le tue, 
mille parole mute

 

Ho fatto un sogno
e raccontava di te,
di quel giorno che t’ho lasciato andar via
nel silenzio di un alba senza luce,
 coi tuoi capelli fra le dita.


Ho fatto un sogno
e raccontava di te,
di quel giorno che fra le lacrime
ho imparato ad odiarti,
perchè l’amarti non mi bastava più

 

#Io#

 

 

 

.

 
 
 

Mia

Post n°219 pubblicato il 25 Novembre 2016 da amoilnero
 

mia

 

 

 

Ti desidero
in ogni cosa,
 come quelle c'ho
avuto mai
e manchi,
mentre ti voglio
come t’ho avuta mai.


#
Mia

 

.

 

 

@ Sorrido, avvolto in quella matassa

 

 

.

 

 
 
 
Successivi »
 

osservare

 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 38
 

#Simona

 

 

" ...

c’è un flusso continuo di sentimenti che scorre parallelo a quello dei nostri pensieri; di fatto abbiamo due menti: una che pensa, l'altra che sente. In alcune situazioni dobbiamo essere guidati dalle emozioni in altre è bene riflettere sul da farsi. Nella situazione normale queste due menti agiscono in armonia e sono ambedue indispensabili al processo del pensiero. Ma quando una mente prende il sopravvento sull'altra possono insorgere problemi. Se allora ragione ed emozioni sono due facce del pensiero, la consapevolezza emotiva rappresenta una competenza di base:

  • rendersi conto in ogni momento dell'influenza che i nostri sentimenti stanno avendo sul nostro ragionamento;
  • rendersi conto delle reazioni emotive che una situazione sta suscitando in noi, per evitare di essere travolti dalle passioni

... "

 

..

 

MOMENTO SILENZIOSO

Credo che non manchi molto alla mia morte e devo
cominciare a non pensare, o perlomeno devo
continuare a fare tardi, anche quando sono stanco:
commettere gli sbagli che in fondo avrei voluto tanto tanto
fare con te!
E stare con te!
Oh! Ma credo che non conti molto una preghiera al cielo
quando senti che un secondo può passarti accanto come un treno.
E più ti rendi conto che sei solo un passeggero,
e più respiri a fondo cercando qualcosa,
quel maledetto qualcuno
che illumini il sentiero.
La pioggia che scende mi rende nervoso...
Interrompe la quiete di questo mio momento silenzioso...
Ah! E' meraviglioso!
Ah!
Starsene appoggiati sul divano ore ed ore,
sapendo che la noia è un'impressione!
Starsene aggrappati come un petalo sul fiore,
può essere un perfetto paragone
con l'amore...
Si, ma credo che non manchi molto alla mia morte e devo
cominciare a preoccuparmi di quei sogni che volevo, con te!
Fare ad ogni costo quando in mano non avevo altro
che i miei sogni da quattro soldi
che ora uccidono il mio ego!

 

C.C.

 

 

 

SONG FOR YOU

 

La stoltezza, l'errore, il peccato, l'avarizia, abitano i nostri spiriti e agitano i nostri corpi; noi nutriamo amabili rimorsi come i mendicanti alimentano i loro insetti.I nostri peccati sono testardi, vili i nostri pentimenti; ci facciamo pagare lautamente le nostre confessioni e ritorniamo gai pel sentiero melmoso, convinti d'aver lavato con lagrime miserevoli tutte le nostre macchie. È Satana Trismegisto che culla a lungo sul cuscino del male il nostro spirito stregato, svaporando, dotto chimico, il ricco metallo della nostra volontà. Il Diavolo regge i fili che ci muovono! Gli oggetti ripugnanti ci affascinano; ogni giorno discendiamo d'un passo verso l'Inferno, senza provare orrore, attraversando tenebre mefitiche. Come un vizioso povero che bacia e tetta il seno martoriato d'un'antica puttana, noi al volo rubiamo un piacere clandestino e lo spremiamo con forza, quasi fosse una vecchia arancia. Serrato, brulicante come un milione di vermi, un popolo di demoni gavazza nei nostri cervelli,
e quando respiriamo, la
morte ci scende nei polmoni quale un fiume invisibile dai cupi lamenti. Se lo stupro, il veleno, il pugnale, l'incendio, non hanno ancora ricamato con le loro forme piacevoli il canovaccio banale dei nostri miseri destini, è perché non abbiamo, ahimé, un'anima sufficientemente ardita. Ma in mezzo agli sciacalli, le pantere, le cagne, le scimmie, gli scorpioni, gli avvoltoi, i serpenti, fra i mostri che guaiscono, urlano, grugniscono entro il serraglio infame dei nostri vizi, uno ve n'è, più laido, più cattivo, più immondo. Sebbene non faccia grandi gesti, né lanci acute strida, ridurrebbe volentieri la terra a una rovina  e in un solo sbadiglio ingoierebbe il mondo. E' la Noia ! L'occhio gravato da una lagrima involontaria, sogna patiboli fumando la sua pipa. Tu lo conosci, lettore,  questo mostro delicato, Tu, ipocrita lettore, mio simile e fratello!