Creato da lucido_pensiero il 19/04/2013

Lucido Pensiero

Pensa con la Tua Testa

 

 

Cena

Post n°195 pubblicato il 06 Marzo 2014 da lucido_pensiero
 

Ieri sera ho cenato qui. Luogo incredibile..... 

 
 
 

Il Parigino

Post n°194 pubblicato il 04 Marzo 2014 da lucido_pensiero
 

L'abitante di Parigi va  sempre di fretta. Sempre con il cellulare incollato all'orecchio e con il passo veloce. Se hai bisogno di un informazione... stai tranquillo che non te la danno. Il parigino si reca sugli Champs Elysee solo se deve accompagnare qualcuno, altrimenti... alla larga.... Conosce a memoria tutte le linee e le fermate della RER anche se non ne ha bisogno. Il parigino considera i turisti alla stesso modo in cui si considerano i topi... e chi abita oltre la périphérie è come se abitasse dall'altra parte del mondo. Il parigino è snob, arrogante e scorbutico (in auto poi, non ne parliamo nemmeno). Si considera superiore per il solo fatto di vivere a Parigi e tutti gli altri poveri mortali.... sono solo inferiori poveracci.... Mah... Un luogo così bello e importante... pieno di stronzi...     

  

 
 
 

Pausa pranzo

Post n°193 pubblicato il 27 Febbraio 2014 da lucido_pensiero
 

Riunione in ufficio con la mia omologa danese. Visto che nel prossimo cda avremo posizioni piu o meno analoghe, decidiamo di redigere un documento comune nel quale esponiamo i fatti. Vista l'ora decidiamo di farci portare il pranzo in ufficio cosi possiamo proseguire il lavoro. Arriva l'addetto con il pranzo e prepara nel salottino. Non ci bado perchè continuo a leggere i documenti e si presenta con un vassoio con due bicchieri. Credo sia acqua e lo bevo tutto d'un fiato... "Maronn... Schifezz.... Chè stà roba...." Non era acqua, come credevo. Era il terribile Pastis 51 che mi aveva asfaltato il palato... La collega danese è schizzata fuori dal tacco 12 per lo stupore. Chiedo immediatamente qualsiasi cosa e mi porta una Perrier super gasata che finisco in un attimo. Ho le visioni.... L'addetto era stupito e cercava di scusarsi dicendo che qui è normale un Pastis 51 prima di pranzo. Aveva ragione... ero io che dovevo guardare cosa stavo ingurgitando, però poteva avvisare. Mi riprendo e mi scuso con la collega che tratteneva a stento le risate. Che figuraccia....   

   

 
 
 

Bello...!

Post n°192 pubblicato il 27 Febbraio 2014 da lucido_pensiero
 

Ieri avevo un appuntamento nella zona del quartiere latino e ne ho approfittato per visitare il Pantheon. Voltaire, Rousseau, Zola, i coniugi Curie e altri grandi di Francia riposano al Pantheon. Il luogo è strategico perchè quando il tempo è sereno, si può vedere mezza Parigi. All'interno, inaspettato per il luogo (almeno per me), c'è una riproduzione del pendolo di Focault. L'architettura è un misto di stili unica nel suo genere : una chiesa a cupola con pianta a croce greca, lo stile corinzio per le colonne, richiami al gotico, al neoclassico ed al bizantino. Un misto di stili ben amalgamato, non c'è che dire.... Il Pantheon sorge sulle rovine della vecchia chiesa di Santa Genoveffa, patrona di Parigi. Terminata durante la rivoluzione francese (siamo nel 1789), quella che doveva essere una chiesa cattolica, divenne un mausoleo destinato ai Grandi di Francia. Singolare che negli anni tornò ad essere una chiesa e poi nuovamente un mausoleo dal 1885 ad oggi. Anche la sommità della cupola ha vissuto diversi cambiamenti : prima una croce poi una statuta e poi la bandiera francese. La storia di questo monumento coincide con l'evoluzione della Storia della Francia. Bello.    

 

 
 
 

Pezzi grossi e grossi pezzi di....

Post n°191 pubblicato il 25 Febbraio 2014 da lucido_pensiero
 

La scorsa settimana son dovuto partire all'improvviso per il Golfo. Lo imponeva la situazione perchè alcuni "pezzi grossi" stavano parlando a vanvera con i media senza aver concordato nulla precedentemente con la Presidenza. I colleghi sul posto erano in difficoltà in quanto non si aspettavano queste sparate e soprattutto non sapevano fino a quanto potessero controbattere alle accuse. Arrivo sul posto ed ho carta bianca dal Presidente e quindi i "pezzi grossi" dovranno lamentarsi con me. Inizia la riunione e avere di fronte persone che vedi spesso e volentieri in tv e sui giornali non è semplice. Loro lo sanno e giocano su questo fatto perchè credono di avere di fronte il solito tirapiedi. Purtroppo per loro non sarà così. I toni iniziano ad alzarsi e la gestualità corporale enfatizza il tutto. Prendo nota di tutto e incasso le bordate con relative polemiche allegate. Avete finito? Bene... Ora tocca a me. E inizio la controffensiva snocciolando tutti i miei numeri, i miei dati, tutte le comunicazioni inviate con le relative specifiche tecniche e le loro non risposte a tutti i solleciti inviati nell'ultimo anno. I tre si guardano in faccia sperando che almeno uno parli, ma i fatti li hanno inchiodati alle loro responsabilità. Tutto tace e mi gusto il momento. Riprendo la parola e li minaccio. Se sento ancora una mezza parola rivolta al Presidente, a me o ai miei uomini, o al nostro Gruppo da oggi in avanti, sappiate che non ci penso due volte a indire una conferenza stampa e dire le cose come stanno e cioè che avete fatto una cazzata pazzesca dovuta a deliri di onnipotenza. Ne ho le prove e lo posso dimostrare in ogni momento. Gelo. Anche se siamo nel deserto... c'è il gelo. Parlo ancora io e gli spiego i termini generali da oggi in avanti e lascio sul tavolo, con noncuranza, i miei bigliettini per essere contattato. Le loro facce erano da immortalare per lo stupore. Noi dobbiamo venire da te? E' l'unica speranza che vi resta. Non ci pensiamo due volte a rescindere il contratto e chiedervi i danni. Non c'è altro da dire. Raccolgo i miei documenti mi alzo senza degnarli di uno sguardo e alla fine uno di loro si alza e mi porge la mano. Non lo ha fatto per cortesia o educazione : mi ha squadrato cercando di capire. E ha capito che non c'è da scherzare. E questi sarebbero i pezzi grossi...??? Questi sono solo grossi pezzi di...... Fatto sta che sulla stampa e in tv non è uscito piu nulla....                      

Ecco una pubblicità divertente che compare da qualche giorno sulla stampa transalpina : "Signor Presidente, la prossima volta eviti lo scooter. Le nostre auto hanno i vetri oscurati".

 
 
 

Passeggiata

Post n°190 pubblicato il 24 Febbraio 2014 da lucido_pensiero
 

Ieri sono riuscito a concedermi una passeggiata. Avevo bisogno di sgranchire le gambe dopo le innumerevoli ore di volo e di sgomberare la mente dai pensieri. E timidamente ho iniziato a vedere la città iniziando con una passeggiata sugli champs elysee. Non ci sono i cestini per i rifiuti e dopo ho scoperto che si tratta di una misura anti terrorismo. Se un malintenzionato vuole mettere una bomba in un cestino, resta deluso perchè non ci sono i contenitori. Si butta tutto per terra e gli addetti, sempre presenti, provvedono alla pulizia. Mi ero ripromesso di contare i negozi ma dopo un po ho perso il conto, complice la puntatina al Virgin megastore. La cosa strana è che qui appare tutto "più grande", dalle strade ai palazzi e all'inizio la cosa ti fa sentire fuori posto. Di strada ne ho fatta lungo il boulevard e il tempo è passato in fretta. Scendono le prime ombre della sera e si accendono le luci dei locali ma questa "strada" rimane sempre affollata. Non riesco ancora a vedere le cose con gli occhi del residente ma questa città ha mille cose da far vedere e un po alla volta le vorrei vedere tutte.           

 
 
 

Situazione

Post n°189 pubblicato il 19 Febbraio 2014 da lucido_pensiero
 

Essere nella stanza dei bottoni non significa essere arrivati. Anzi…. Il difficile inizia ora…. Sempre in riunione e sempre di corsa a prendere un aereo…. Considerato che il posto che occupo era vacante da anni, devo ricostruire una situazione a cui mai nessuno aveva messo mano e la cosa non è semplice. A questo aggiungiamo un incarico imprevisto e urgente ed ecco che il quadro della situazione è completo. Il lato positivo è che avere carta bianca su tutto ti lascia lo spazio di manovra necessario per essere operativo, mentre il lato negativo è l’aspetto “politico” della questione dove devi riuscire a far passare le tue idee. Altro punto a mio favore sta nel fatto che finalmente ho un appartamento e la cena me la preparo senza dover ricorrere a tutte le salsine spaccastomaco dei ristoranti. Continuo a non avere il tempo per girare la città e scoprire qualche luogo interessante, ma per questo ci sarà tempo e prima o poi…. riuscirò a dedicarmi anche a questo…  

 
 
 

Un mese

Post n°188 pubblicato il 05 Febbraio 2014 da lucido_pensiero
 

Ho cambiato vita da un mese. Nuovo lavoro, nuova città e nuova vita. Per ora ho corso come un forsennato e questo mese è come se fosse passato in apnea. Della città non mi sono goduto nulla o quasi e in pratica devo ancora abituarmi. Rispetto ai primi giorni, il caffè me lo faccio da me ed ora riesco a gustarlo e anche il mio francese è migliorato (per forza di cose). Per ora ho avuto solo oneri. Per gli onori ci sarà tempo.

 
 
 

Luogo Magico

Post n°187 pubblicato il 30 Gennaio 2014 da lucido_pensiero
 

Ieri sera avevo voglia di fare un giro e sono andato al Louvre come sempre accompagnato dalla pioggia che sembra non finire mai. In giro poca gente e questo rendeva l'atmosfera ancora più magica, se possibile. Mi sono posizionato nei pressi dell'Arc de Triomphe du Carroussel e quasi non si riesce a contemplare tutta la bellezza del Louvre e della Piramide. Se poi ti giri dall'altra parte vedi l'Arc de Triomphe e il Grand Arc Dèfense tutti su una stessa linea. A dire il vero la pioggia offuscava l'orizzonte ma qualcosa si intravedeva ed era uno scenario incredibile. Ho passeggiato per il cortile del Louvre e la bellezza di questo luogo ti lascia talmente incantato che non riesci a cogliere tutti i dettagli architettonici dell'insieme. Questa non è una grande città : è un museo a cielo aperto. Tornare a casa dopo aver visto questi luoghi ti mette in pace con il mondo.       

 
 
 

Grazie Barone Haussmann

Post n°186 pubblicato il 27 Gennaio 2014 da lucido_pensiero
 

I parigini devono ringraziare il Barone Haussmann che nell'800 disegnò la città. Grazie a lui ed alla sua idea di tracciare diverse direttrici principali dove incanalare il traffico, oggi la città funziona. A dire il vero l'idea venne anche per un problema di ordine pubblico : i boulevard dove il popolo protestava potevano essere chiusi facilmente e l'esercito poteva avere gioco facile contro i rivoltosi. Comunque, qualunque sia stata l'idea iniziale, oggi a Parigi si gira tranquillamente anche se le strade sono trafficate, si trova parcheggio e non esistono zone a traffico limitato. Lo stress da colonna non è contemplato in ambito parigino. Credo bisognarebbe assegnare al Barone Haussmann un premio postumo per l'urbanistica. Anche oggi che sono in corso forti temporali la città non si blocca. Tutto scorre, più lentamente, ma scorre. Non assisto ai blocchi interminabili conosciuti da noi.    

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

ULTIME VISITE AL BLOG

poeta.sorrentinoAngelaUrgese2012giangiskan64lampedusa.lampedusaassiologicamentefrenk.rossopa.ro.leinftaurasiformaggi_la_vergaraernestocastaldobvcibino44WIDE_REDtorre.balsamoGoldUserrolando.silver
 

MAIL

Chi vuole inviare una mail può farlo scrivendo a : lucido_pensiero@libero.it
 

TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA

Per ridurre il mostruoso debito pubblico creato dalla politica, ecco dove SI DEVE TAGLIARE : Abolire il finanziamento pubblico ai partiti, Abolire il finanziamento pubblico ai quotidiani, Dimezzare il compenso dei parlamentari, Abolire qualunque sostegno ai rom e rifugiati, Abolire le consulenze nella pubblica amministrazione a qualunque livello, Abolire i privilegi del personale di Camera e Senato, Dimezzare il costo del Quirinale, Dismettere il patrimonio pubblico inutilizzato, Abolizione delle comunità montane e degli enti inutili, Abolizione delle province, Annullare l'acquisto degli inutili F35 e delle portaerei, Ritiro dei contingenti militari dalle "missioni di pace".
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

AVVERTENZA

QUESTO BLOG NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON VIENE AGGIORNATO PERIODICAMENTE
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

MISTERO...

Costretto a cambiare il layout del blog perchè a Libero non piaceva quello in uso. Non sò il motivo e ora ne ho scelto uno a caso. Non mi piace in modo particolare ma almeno la scelta è stata mia. Se qualche signore di Libero si degna di spiegarmelo, ne sarei contento. Tra bannature incomprensibili e cambi di layout, più che in un blog, sembra di stare in un regime.... Quasi quasi riempio tutto il blog con foto di tette e di culi e vediamo se mi bannano ancora.