Creato da sanguemisto84 il 19/04/2009
Un blog inutile

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

« AUGURISSIMI, ED OSSEQUI ...VOTANTONIO VOTANTONIO VO... »

"TU VAJE RERITT E JE REST A PERE...VA' TU VA TANT' JE SBAREO..."

Post n°370 pubblicato il 16 Gennaio 2015 da sanguemisto84
 

Questo post avrei dovuto scriverlo oltre una settimana fa ma, un po' per mancanza di tempo, un po' per mancanza di voglia, mi sono ridotto a farlo solo oggi. Anche i sassi ormai sanno che ci ha lasciato, in questi primi giorni di gennaio, uno dei più grandi musicisti della scena italiana: Pino Daniele. Non è la prima volta che apprendo della dipartita di artisti che apprezzo, ma di solito la cosa nasceva e finiva li. Stavolta questa scomparsa ha lasciato il segno. Non che lo conoscessi direttamente, purtroppo: il punto è che viene a mancare quello che per tutti i Napoletani e gli amanti della buona musica era una specie di parente acquisito.

Se nasci all'ombra del Vesuvio dalla fine degli anni 70 in poi, nasci sotto il segno di Pino. Ed è stata la stessa cosa anche per me. Ricordo ancora un viaggio in macchina da Palermo a Napoli nel 1992 con io che obbligavo a mettere in loop "je so pazz". Oppure tutte quelle volte che, quando lavoravo come dj nei locali di Napoli e provincia, quando alle 4 dovevo chiudere la serata e "scendere" coi bpm perchè di lì a breve il locale doveva chiudere, aprivo una mini-selezione di Pino cominciando con "yes i know my way" per poi arrivare ai pezzi più lenti. E ce ne sarebbero altri 1000 di ricordi da raccontare legati alle sue canzoni, ma mi fermo qui perchè altrimenti non ne esco più.

Certo, come con tutti i parenti/amici le strade spesso "si dividono": a me ad esempio non piace la strada artistica che ha preso dal 1995 in poi, ma nei 20 anni precedenti ha regalato perle memorabili alla musica italiana. Lui stesso ne era probabilmente consapevole: un paio d'anni fa in un' intervista dichiarò che sapeva che testi come "napule è" (
che tra l'altro secondo me non è nemmeno il suo migliore) non ne avrebbe scritti più, ma che voleva continuare a divertirsi suonando. Perchè prima di tutto Pino era un musicista: indimenticabile la sua superband composta da Tullio De Piscopo, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Tony Esposito, James Senese. Il meglio del meglio dei musicisti di allora (e di oggi) che nel 1981 a Piazza del plebiscito regalarono un concerto memorabile a oltre 200000 persone (e ora capite perchè spesso in queste pagine ho scritto che sarei voluto nascere almeno 10 anni prima).

Per non parlare delle innumerevoli collaborazioni con altri musicisti di caratura internazionale e di quella "cinematografiche" con un suo grande amico (e altro napoletano d'eccezione, oltre che uno tra i miei attori preferiti in assoluto): Massimo Trosi. Memorabile anche questo video in cui Pino gli fa ascoltare per la prima volta "Quando"



 

Se ne va un pezzo di storia, anche mia. Non sono potuto essere presente ai funerali per motivi di lavoro: il desiderio sarebbe di andare a rendere omaggio alle ceneri che saranno esposte ancora per qualche giorno al Maschio Angioino, se riesco. Ci ha dato tanto, Pino. E la città gli ha reso omaggio con un flash mob a cui hanno partecipato spontaneamente circa 100000 persone che per tutta la serata hanno cantato le sue canzoni


Null'altro da aggiungere a queste immagini se non un grazie immenso a Pino per tutti i meravigliosi brani che ci ha regalato. Io concludo il post con una personalissima selezione di quelli che secondo me sono i suoi 18 brani più belli, alcuni per il testo, altri per la musica (per ascoltarli basta cliccare sul titolo).

"tu vaje reritt e je rest a pere... và tu va tant'io sbareo"


napule è  

na tazzulella e cafè 

je sto vicino a te 

basta 'na jurnata e sole 

je so pazzo 

putesse essere allero

i say je sto 'ccà  

quanno chiove 

voglio di più 

terra mia 
 


a me me piace o blues
 

alleria 

yes i know my way  

o scarrafone

quando 

allora si  

mal di te 

che dio ti benedica 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Ultimi commenti

Contatta l'autore

Nickname: sanguemisto84
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: NA
 

Ultime visite al Blog

ardizzoia.nataliaDj_Kaosramona.valentitnancostruzioniciop_70ABISAGdiSUNAMAstriddrancillotto640tam58Melpomene72rosaderenKikj5kombatsystemmakkurokuroke
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

LA MIA CANZONE PREFERITA

 

ALLA MIA DONNA :-)

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

AUTOBIOGRAFIE SONORE

 

 

NO NUCLEARE

 

ALLA MIA CITTA'