Creato da Luvyen il 28/01/2009

When the music over

Turn out the lights

 

Ratti della sabina

Post n°5 pubblicato il 03 Febbraio 2009 da Luvyen

 
 
 

Un ponte sull'eternitą

Post n°4 pubblicato il 30 Gennaio 2009 da Luvyen

 

 

 

Tutto quello che ci incanta, ci guida e protegge altresì. Appassionatamente ossessionati da quel che amiamo la magia spiana la strada innanzi a noi, abbatte le norme, non sente ragioni e dissensi, ci porta con sè oltre abissi, paure, dubbi. Senza il potere di questo amore, noi siamo barche alla bonaccia della noia, in mari che son mari di morte.

 

 

Introduzione dello stesso autore:

 

 

 

SI PENSA, talvolta, che di draghi non ce n'è più

neanche uno. E neppure di prodi cavalieri. E neppure l'ombra di una

principessa che vaghi per foreste misteriose, incantando col suo sorriso

cerbiatti e farfalle.

Pensiamo, talvolta, che la nostra sia un'età senza più frontiere, senza

più avventure. Il destino è al di là dell'orizzonte; quelle ombre che passa-

vano al galoppo, rilucenti, si sono ormai dileguate.

Che bello, sbagliarsi! Principesse e cavalieri, incantesimi e draghi,

avventura e mistero... non solo sono qui pure adesso, ma sono tutto quel che

c'è e c'è sempre stato!

Nel nostro secolo, hanno mutato d'abiti, s'intende. I draghi indossano

uniformi, oggi, vanno in giro in assetto di guerra, in tenuta da pronto

intervento. I demoni della società, stridendo, piombano su di noi se

solleviamo gli occhi da terra, se ci azzardiamo a svoltare a destra laddove

ci hanno ordinato di girare a sinistra. Talmente astute si sono fatte le false

apparenze che principesse e cavalieri possono celarsi gli uni alle altre,

possono celarsi persino a sé medesimi.

E tuttavia maestri di realtà vengono ancora a noi, in sogno, a dirci che

non abbiamo giammai perduto lo scudo che occorre contro i draghi, che

sta in noi cambiare il mondo come ci pare e piace. L'intuito non mentisce

allorché ci bisbiglia: Non sei polvere, tu sei magia!

Questa è la storia d'un cavaliere che stava morendo, e della principes-

sa che lo salvò. È una storia che parla di mostri e beltà, incantesimi e

fortezze, di poteri di morte apparenti e poteri di vita reali.. È il racconto di

quell'avventura che più d'ogni altra conta, credo, in qualsiasi età.

Quel che qui sta scritto avvenne nella realtà, in maniera assai simile a

quella in cui è narrato a stampa. Mi sono concesso alcune licenze con la

cronologia, certi personaggi sono compositi, i nomi sono quasi tutti fittizi. Il

testo, non avrei potuto inventarlo neanche se mi ci fossi provato; La verità

non era plausibile abbastanza per esser frutto della fantasia.

Siccome i lettori vedono oltre la maschera degli scrittori, voi vedrete

bene cosa sia stato a indurmi a mettere queste parole sulla carta. Ma

talvolta,quando la luce è adatta, anche gli scrittori riescono a vedere oltre

la maschera dei lettori. Nella penombra, forse, troverò voi e il vostro amore

che camminate per queste pagine insieme al mio amore e a me.

 
 
 

Emozioni

Post n°3 pubblicato il 30 Gennaio 2009 da Luvyen

Si perdono le mie mani
tra le tue bionde chiome
mentre tu , sicura ,
ti stringi al mio petto
chiudendo gli occhi
come per fermare il tempo :
momenti d’amore ,
momenti divini irripetibili
m’invadono pienamente
spingendo il mio pensier
ad accarezzar sogni fantastici
impregnati del nostro amor .
In un’oasi di felicità
sfioro le tue labbra
annegando in rare emozioni
che solo l’amor può dar.

real

 
 
 

E.A.POE

Post n°2 pubblicato il 28 Gennaio 2009 da Luvyen

Rouge

Starà la tua anima disperata e sola
fra i bui pensieri d'una grigia lapide
Non uno, in tanta folla, verrà a spiarti
in quella tua più segreta ora.

Non dir nulla in quella solitudine
che non è però desolazione - perchè, allora,
gli spiriti di quelli che in vita
ti precedettero incontrerai, nella morte,
di nuovo intorno a te - ed il loro volere
porrà in ombra il tuo: ma tu, non dir parola.

La notte t'apparirà accigliata e greve -
e le stelle non più occhieggeranno
dai loro alti troni celesti, con luce
di vaghe speranze offerte ai mortali -
ma le loro rosse sfere, prive d'ogni raggio,
al tuo languente occhio si mostreranno
come incendio e ardore
che per sempre t'investiranno.

Avrai pensieri che non potrai bandire -
visioni che mai più svaniranno -
che mai più da te saran disgiunte -
come le gocce di rugiada dall'erba

La brezza - l'alito di Dio - è caduta -
e la nebbia sulla collina -
un'ombra - un'ombra che non si squarcia,
è un simbolo, è un segno -
già per come incombe sugli alberi,
mistero dei misteri.

 

 
 
 

3 libras

Post n°1 pubblicato il 28 Gennaio 2009 da Luvyen

fatasy

3 libras
 
 
threw you the obvious and you flew with it on your back a name in your
recollection down among a million same
difficult not to feel a little bit disappointed and passed over when i've looked
right through to see you naked and oblivious and you don't see me
but i threw you the obvious just to see if there's more behind the eyes of a
fallen angel eyes of a tragedy
here i am expecting just a little bit a little too much from the wounded but i see
see through it all
see through
and see you
cause i threw you the obvious to see what occurs behind the eyes of a fallen angel
eyes of a tragedy
oh well
oh well
apparently im nothing
apparently nothing at all
you don't, you dont, you dont
see me
you dont you dont you dont see me
you dont
you dont see me
you dont see me at all
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Luvyen
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etą: 55
Prov: RA
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

castelmoreaviofabbriAlaren_scented_rosefalco20050mar1annaPECORAELETTRICAroberto.nicolosijoedevastocarabiniere54nettuno67calgianlucamayaoougoabateantoniobigliardimorodelsud_62
 

MY VIDEO

 

KAHLIL GIBRAN

«Quando l’amore vi chiama,
seguitelo, anche se le sue vie
sono dure e scoscese.
E quando le sue ali vi abbracciano,
arrendetevi a lui.
Quando vi parla, credete in lui,
anche se la sua voce
puo’ cancellare i vostri sogni,
come il vento scompiglia il giardino.
Come covoni di grano, vi raccoglie in se’.
Vi batte fino a farvi spogli.
Vi setaccia per liberarvi dalla pula.
Vi macina per farvi farina bianca.
Vi impasta finche’ non siete docili alle mani;
e vi consegna al fuoco sacro,
perche’ siete pane consacrato
alla mensa del Signore.
L’amore non da’ altro che se stesso e
non prende niente se non da se’.
L’amore non possiede
ne’ vuol essere posseduto,
perche’ l’amore basta all’amore».

 

 

VERMILLION PT2

 

She seemed dressed in all of me, stretched across my shame.
All the torment and the pain
Leaked through and covered me
I'd do anything ever to myself
Just to have her for myself
Now I don't know what to do, I don't know what to do when she makes me sad

She is everything to me
The unrequited dream
A song that no one sings
The unattainable, She's a myth that I have to believe in
All I need to make it real is one more reason
I don't know what to do, I don't know what to do when she makes me sad.

But I won't let this build up inside of me
I won't let this build up inside of me
I won't let this build up inside of me
I won't let this build up inside of me

A catch in my throat choke
Torn into pieces
I won't, no!
I don't wanna be this...

But I won't let this build up inside of me
I won't let this build up inside of me
I won't let this build up inside of me
I won't let this build up inside of me

She isn't real
I can't make her real
She isn't real
I can't make her real

 

STARWAY TO HEAVEN

 

 

There's a lady who's sure all that glitters is gold
And she's buying a stairway to heaven
When she gets there she knows, if the stores are all closed
With a word she can get what she came for
Ooh, ooh, and she's buying a stairway to heaven

There's a sign on the wall but she wants to be sure
'cause you know sometimes words have two meanings
In a tree by the brook, there's a songbird who sings
Sometimes all of our thoughts are misgiven
Ooh, it makes me wonder

There's a feeling I get when I look to the west
And my spirit is crying for leaving
In my thoughts I have seen rings of smoke through the trees
And the voices of those who stand looking
Ooh, it makes me wonder
Ooh, it really makes me wonder

And it's whispered that soon if we all call the tune
Then the piper will lead us to reason
And a new day will dawn for those who stand long
And the forests will echo with laughter

If there's a bustle in your hedgerow, don't be alarmed now
It's just a spring-clean for the May queen
Yes, there are two paths you can go by, but in the long run
There's still time to change the road you're on
And it makes me wonder

Your head is humming and it won't go, in case you don't know
The piper's calling you to join him
Dear lady, can you hear the wind blow, and did you know
Your stairway lies on the whispering wind?

And as we wind on down the road
Our shadows taller than our soul
There walks a lady we all know
Who shines white light and wants to show
How everything still turns to gold
And if you listen very hard
The tune will come to you at last
When all are one and one is all
To be a rock and not to roll

And she's buying a stairway to heaven
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30