Creato da annamatiz il 09/01/2008
pensieri e parole

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

amiciziadgl9dolcesogno65naccnellmamadooxvogliadileggerezzawerdgl14ariete_2004vtiempolibresenzoperchiarezzasalric86Menotti49XENOPHON7francesca2014gemareprofondo11brunovincenzo1961
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Complimenti  amico ........bella davvero !

Post n°60 pubblicato il 07 Ottobre 2008 da annamatiz

 le_bateaux

Per te

Bella quanto basta al mio desiderio

quando sorridi, e ti tocchi le labbra

umide, dischiuse, vellutate,

incoscienti e rapaci.

Intelligente quanto basta

per sentirmi felicemente stupido

ad ogni tuo gesto,

ad ogni tua frase,

ad ogni tuo velare tra le ciglia

le iridi pulsanti di smeraldo.

Profonda quanto basta

per costringermi a nuotare

lontano dalle secche

delle mie voraci solitudini.

Morbida quanto basta a dormirti addosso,

ed affidarti il mio respiro,

nella notte ch’è tua

come l’aria di questa stanza

e la mia vita fracca

che inevitabilmente

ti appartiene.

 le_bateaux

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

HO conosciuto un poeta .........

Post n°53 pubblicato il 05 Settembre 2008 da annamatiz

A Cristina

Niente vorrei sapere di te e del tuo mondo

che non sia la tua pelle a dirlo alla mia.

E se tacesse, pace.

Prenderei per mano i miei pensieri,

li porterei a dormire sotto le stelle

lontano dalle zolle del tuo pianto.

Di questa notte sola

potrei nutrire la mia vita.

Ma, per fortuna,

la pelle tua non tace.(LE BETEAUX)

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Grazie Eduardo......

Post n°47 pubblicato il 30 Luglio 2008 da annamatiz
Foto di annamatiz

.... che concerto.....che voce ....che  emozioni .....

http://it.youtube.com/watch?v=x4LbXGncu1s

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Per chi ama  scoprire la vita attraverso le favole ...

Post n°12 pubblicato il 01 Febbraio 2008 da annamatiz
Foto di annamatiz


 la Follia un giorno propose ai suoi amici di fare un gioco : 'Si gioca a nascondino?'.
 'Nascondino? Che cos'è?' - domandò la Curiosità.
 'Nascondino è un gioco. Io conto fino a cento e voi vi nascondete.
 Quando avrò terminato di contare, vi verrò a cercare  e il primo che troverò
 sarà il prossimo a contare'.
 Accettarono tutti ad eccezione della Paura e della Pigrizia.
 '1,2,3.4.5.6…….- la Follia cominciò a contare.
 La Fretta si nascose per prima, dove le capitò.
 La Timidezza, timida come sempre, si nascose in un gruppo d'alberi.
 La Gioia cominciò a saltellare all’impazzata.
 La Tristezza cominciò a piangere, perché non trovava un angolo
 adatto per nascondersi.
 La Disperazione era disperata vedendo che la Follia era gia a novantanove e non aveva ancora trovato un nascondiglio.
 'CENTO! - gridò la Follia - Comincerò a cercare.'
 La prima ad essere trovata fu la Curiosità perché aveva fatto capolino da dietro l’albero  per vedere chi sarebbe stato il primo ad essere  scoperto,  
 Il secondo  fu  il Dubbio , che dietro ad una siepe non
 sapeva ancora in quale direzione  andarsi a nascondere .
 E così di seguito furono scoperti  la Gioia, la Tristezza, la Timidezza.
 Quando tutti erano riuniti, la Curiosità domandò:
 'Dov'è l'Amore?'.
 Nessuno l'aveva visto.
 La Follia cominciò a cercarlo.
 Cercando da tutte le parti, la Follia vide un roseto, prese un
 pezzo di legno e cominciò cercare tra i rami, allorché ad un tratto sentì un
 grido.
 Era l'Amore, che gridava perché una spina di una rosa gli aveva forato un occhio.
 La Follia   si scusò, implorò l'Amore per avere il suo perdono e arrivò
 fino a promettergli di seguirlo sempre ……di non lasciarlo  mai più da solo e tenerlo  sempre per  mano.
 L'Amore accettò le scuse e tornarono a giocare indivisibili .
 Oggi, l' Amore è cieco e   la Follia lo accompagna sempre.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 
« Precedenti Successivi »