Creato da brasilianis il 02/11/2008
Messaggi dagli Spiriti Amici e psicografate dai medium
 

 

« CONFERENZE SPIRITISTI IN...TESTIMONIANZA DI UN FUMA... »

PERDITA DI PERSONE AMATE. MORTI PREMATURE

Post n°308 pubblicato il 14 Giugno 2017 da brasilianis
 

Perdita di persone amate. Morti premature

21. Quando la morte viene a falciare nelle vostre famiglie,portando via senza riguardi i giovani prima ancora dei vecchi, voi dite spesso: Dio non è giusto, perché sacrifica chi è forte e ricco d’avvenire, conservando chi ha già vissuto lunghi anni pieni di delusioni; poiché toglie coloro che sono utili e lascia coloro che non servono più a nulla; poiché spezza il cuori di una madre privandola di quella innocente creatura che era tutta la sua gioia.Uomini, è allora che voi dovete elevarvi al di sopra dei concetti terra terra della vita comune, per capire che il bene è là, sovente, dove voi credete di vedere il male, che una saggia preveggenza è là dove voi credete di vedere la cieca fatalità del destino.Perché credete di poter misurare la giustizia divina con le misure della vostra? Potete pensare che il Signore dei mondi, per un semplice capriccio, voglia infliggervi delle crudeli sofferenze? Nulla è fatto senza uno scopo intelligente qualsiasi cosa accada ha la sua ragion d’essere. Se voi sapeste scrutare meglio tutti i dolori che vi colpiscono, vi trovereste sempre una ragione divina, una ragione rigeneratrice, e i vostri interessi miserabili diventerebbero considerazioni secondarie che respingereste nel profondo.
Credetemi, la morte, per l’incarnazione di venti anni, è preferibile a quelle vergognose sregolatezze che sono la desolazione di famiglie onorate, spezzano il cuore di una madre e fanno imbiancare i capelli dei genitori. Una morte prematura è spesso un grande beneficio che Dio accorda a colui che muore e che è salvaguardato così dalle miserie della vita o dalle seduzioni che avrebbero potuto portare alla sua perdita. Chi muore nel fiore dell’età non è affatto vittima della fatalità: Dio ha giudicato che per il suo stesso bene gli è utile non restare ancora sulla terra.Voi dite che è una terribile sventura che una vita così piena di speranze sia spezzata così presto! Ma di quali speranze intendete parlare? Di quelle terrene in cui colui che parte avrebbe potuto brillare, fare il suo cammino e la sua fortuna? Siamo sempre di fronte a questa visione ristretta che non riesce ad elevarsi al di sopra della materia. Voi sapete quale sarebbe stata la sorte di questa vita che ritenete piena di speranze? Chi vi dice che non sarebbe stata, invece, colma d’amarezze? Tenete dunque in così piccolo conto le speranze della vita futura da preferire ad esse quelle dell’effimera vita che trascinate sulla terra? Pensate, dunque, che è meglio avere un grado fra gli uomini che fra gli Spiriti felici?
Rallegratevi, perciò, invece di lamentarvi quando Dio si compiace di ritirare uno dei suoi figli da questa valle di miserie. Non è forse dell’egoismo augurarvi che restasse a soffrire con voi? Ah! questo dolore è concepibile per chi non ha fede e vede nella morte la separazione eterna; ma voi, spiritisti, voi sapete che l’anima vive meglio quando è separata dal suo involucro corporeo; madri, voi sapete che i vostri figli adorati vi sono vicini. Sì, essi vi sono vicinissimi, i loro corpi fluidici vi circondano, i loro pensieri vi proteggono, il vostro ricordo li inebria di gioia: ma sono anche i vostri dolori irragionevoli ad affliggerli, poiché dimostrano una mancanza di fede e costituiscono una rivolta contro la volontà di Dio. Voi che comprendete la vita spirituale, ascoltate i palpiti del vostro cuore chiamando questi vostri cari diletti, e se pregate Dio per benedirlo sentirete apparire in voi quelle possenti consolazioni che asciugano le lacrime, quelle incantevoli aspirazioni che vi mostreranno l’avvenire promesso dal sovrano Signore. (SANSON, ex membro della Società spiritica di Parigi, 1863).

Se fosse stato un uomo dabbene, sarebbe morto

22. Voi dite spesso, parlando di un malvagio che riesce a sfuggire ad un pericolo: “Se fosse stato un uomo dabbene, sarebbe morto”. Ebbene, dicendo così siete nel vero, perché effettivamente succede molto spesso che Dio accordi a uno Spirito giovane, ancora sulla via del progresso, una prova più lunga che a uno Spirito già buono, che, in ricompensa dei suoi meriti, otterrà il favore che la sua prova sia tanto breve quanto è possibile. Così, dunque, quando voi vi servite di questo assioma non dubitate affatto di pronunziare una blasfemia.
Se muore un uomo dabbene e a fianco della sua casa vi sia quella di un malvagio, voi vi affrettate a dire: Sarebbe stato meglio che fosse toccato a quello lì. Commettete così un grande errore, perché quello che è partito ha terminato il suo compito e quello che è rimasto forse non lo ha ancora cominciato. Perché vorreste,
dunque, che il malvagio non abbia il tempo di compierlo, e che l’altro resti qui, sulla gleba terrena? Che direste d’un prigioniero che, avendo scontata la sua pena, fosse trattenuto in prigione, mentre si desse la libertà a un altro che non ne aveva diritto?
Sappiate, dunque, che la vera libertà consiste nella liberazione dai legami del corpo, e che fino a che siete sulla terra siete in cattività. Abituatevi a non biasimare ciò che non potete capire, e sappiate che Dio è giusto in tutto; spesso ciò che vi sembra un male è in realtà un bene. Ma le vostre facoltà sono tanto limitate che l’insieme del grande tutto non può essere compreso dai vostri sensi ottusi. Sforzatevi di evadere col pensiero dalla vostra sfera ristretta, e man mano che vi eleverete, l’importanza della vita materiale diminuirà ai vostri occhi, perché essa non vi apparirà che come un incidente nella infinita durata della vostra esistenza spirituale, la sola esistenza che sia veramente valida. (FÉNELON, Sens, 1861).

Il Vangelo secondo lo Spiritismo - di Allan Kardec- cap 5 - Beati gli afflitti 
Questo libro fu pubblicato in italiano da Casa del Nazareno Edizioni. www.casadelnazareno.it

Commenti al Post:
Nessun commento
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

prefazione09quadrimaronncostel93fscugnizzo69Stratocoverstempestadamore_1967Universo083AgrauwinBrezzadilunaDesert.69amistad.siemprecarloreomeo0simona_77rmzeronuvolettavita.perez
 

Ultimi commenti

Io ho altri bolg cui indirizzi...
Inviato da: brasilianis
il 23/11/2015 alle 18:12
 
interessante il tuo blog
Inviato da: soliinmezzoallagente
il 23/11/2015 alle 16:45
 
Credo in Dio e nella sua possibilitÓ e volontÓ di creare...
Inviato da: RavvedutiIn2
il 20/08/2015 alle 14:52
 
Querido Irmao Divaldo, o seu aniversario ja' passou e...
Inviato da: rosaflor64
il 07/05/2012 alle 16:04
 
interessante
Inviato da: puzzle bubble
il 03/05/2012 alle 15:19
 
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom