Creato da beppenovara il 16/02/2007

Mina 1958 - 2011

Il tempo non passa mai con la musica della più grande cantante italiana

AREA PERSONALE

 

LA FOTO

 

TV SORRISI E CANZONI

 
SORRISI E CANZONI N°44 DEL 2002

 

IL CD DELLA SETTIMANA

MINACELENTANO (1998)

Acqua e sale
Brivido felino
Io non volevo
Specchi riflessi
Dolce fuoco dell'amore
Che t'aggia di'
Io ho te
Dolly
Sempre sempre sempre
Messaggio d'amore 

 

TUTTA MINA IN LINK

- Introduzione al blog
- 1959
- 1960
- 1961
- 1962-1963-1964
- 1965
- 1966 prima parte
- 1966 seconda parte
- 1967
- Sito ufficiale di Mina
- Mina Fan Club
- 1967 Sabato Sera
- Delirio spagnolo
- 1968
- 1968 Canzonissima
- 1969
- 1970 prima parte
- 1970 seconda parte
- 1971 prima parte
- 1971 seconda parte
- 1972 prima parte
- 1972 seconda parte
- 1972 terza parte
- 1972 La più imitata
- 1973 prima parte
- 1973 seconda parte
- 1974 prima parte
- 1974 Milleluci - presentazione
- 1974 Milleluci 1a puntata
- 1974 Milleluci 2a puntata
- 1974 Milleluci 3a puntata
- 1974 Milleluci 4a puntata
- 1974 Milleluci 5a puntata
- 1974 Milleluci 6a puntata
- 1974 Milleluci 7a puntata
- 1974 Milleluci 8a puntata
- Lo sconquasso universale
- 1974 Milleluci conclusioni
- 1974 Filo diretto con la Carrà
- 1975 prima parte
- 1975 seconda parte
- 1975 terza parte
- 1975 Curiosità
- 1976 prima parte
- 1976 seconda parte
- 1976 terza parte
- 1976 Curiosità
- 1977 prima parte
- 1977 seconda parte
- 1977 Curiosità
- Link foto
- 1978 prima parte
- 1978 seconda parte
- 1978 terza parte
- 1978 quarta parte
- 1978 L'intervista a Radio Taranto
- 1978 Curiosità e conclusioni
- Il sito di Rita Madaro: l'intervistatrice di Mina
- 1979 Nascita di una copertina
- 1979 Attila
- 1979 I singoli
- 1980 Singolo
- 1980 Kyrie
- Scuola di recitazione Dedalo - Milano
- 1981 I singoli
- 1981 Salomè
- 1982 Singolo
- 1982 Italiana
- 1982 Curiosità 1
- 1982 Curiosità 2
- 1983 Singolo
- 1983 Mina 25
- 1983 In spagnolo
- 1984 Intervista a Bernardini del 1991
- 1984 I singoli
- 1984 Catene
- 1984 La copertina di Catene
- Lo stupro della verità
- 1984 Sogno
- 1985 Singolo
- 1985 Finalmente ho conosciuto il Conte Dracula
- 1985 Mina, Dracula e la copertina
- 1986 Singolo
- 1986 Sì buana
- 1986 L'Africa di Sì buana
- Sanremo, la musica è finita
- 1987 Proprio come sei
- 1987 Rane Supreme
- 1987 Titolo e copertina
- 1988 Oggi ti amo di più
- 1988 Ridi Pagliaccio
- 1989 Uiallalla
- 1990 Ti conosco mascherina
- 1991 Caterpillar
- 1992 Singolo
- 1992 Sorelle Lumiére
- 1992 Curiosità
- 1993 Mina racconta i Beatles per NOI
- 1993 Lochness
- 1994 Mazzini canta Battisti
 

FACEBOOK

 
 

 

« BUON NATALE E FELICE ANN...MINA INTERNAZIONALE E INEDITA »

2003: NAPOLI SECONDO ESTRATTO

Post n°365 pubblicato il 17 Gennaio 2011 da beppenovara
 

CopertinaPer il secondo album della sua carriera interamente dedicato a Napoli, Mina sceglie una via per molti versi poco commerciale, ma che regala a Napoli Secondo Estratto, una dimensione atemporale e perciò classica e sempre attuale.
I brani scelti, anche in questo caso, sono individuati prima di tutto nelle radici della melodia partenopea: Tu ca nun chiagne!, lanciata nel 1919 da Enrico Caruso, e riletta a tempo di pop nel 1975 dal gruppo de Il Giardino dei Semplici: Mina decide di aprire l'album con un'atmosfera rarefatta ma carica allo stesso tempo di grande pathos e succosa passione poetica. Te voglio bene assaje, melodramma allo stato puro affrontato con una discrezione interpretativa ammirevole: mai esagerata e sempre assai precisa come nessuno sa essere. Il tema della serenata è affrontato in primis nel brano Maria, Marì, lenta e dolce, cantata su un tappeto di mandolini, frutto dell'arrangiamento di Alba Arnova. Per la seconda volta in un album di Mina, dopo I discorsi del 1969, è presente la canzone napoletana più famosa al mondo, 'O sole mio: evitando luoghi comuni e togliendo gli eccessi da sceneggiata, Mina canta a fil di voce, creando un romantico e delizioso quadro dai colori solari, caldi e delicati. Grande forza evoca Canzona appassiunata, altro caposaldo della tradizione napoletana ad essere spesso interpretato con didascalico patetismo: Mina affronta questo brano con piglio deciso, evidenziandone in modo giusto i toni drammatici, senza cadere nella macchietta mascherata. E poi c'è quel lungo acuto che impreziosisce ulteriormente quella che si può considerare il momento più emozionante dell'album. La bucolica Era de maggio, arricchita dei preziosi archi del Maestro Gianni Ferrio, regala cinque minuti di pura poesia romantica per lasciare poi il posto al pianto doloroso di Guapparia: anche in questa serenata, pezzo forte degli interpreti di sceneggiata, Mina riesce a personalizzare l'approccio interpretativo, partendo dall'anima dei versi e colorandoli di un pathos emotivo, sentito e mai esagerato. I' te vurria vasà!, è una delicata contemplazione dell'amante che dorme, condita dal desiderio di baciare la propria bella: vocalmente bella e delicata.
A un repertorio più recente appartengono 'O cielo ce manna 'sti cose, in cui l'anima jazz si esalta fino alle vette: la canzone fu scritta e interpretata nel 1964 da Fred Bongusto per il film Matrimonio all'italiana. Carmela, nonostante l'aspetto da grande classico, è una canzone piuttosto recente, e doveva essere la dimostrazione che la creatività partenopea non si era spenta e che era in grado di produrre ancora gioielli carichi di forza e di splendore proprio: Mina, nella sua interpretazione, dimostra di amare molto questo brano di Sergio Bruni, già omaggiato nel volume Napoli, con gli intensi attimi di Amaro è 'o bene. Grazie a Napule è, nel 1977 Pino Daniele entra a far parte a pieno diritto dei grandi rappresentanti della musica napoletana: Mina ci regala una versione preziosa, moderna e arricchita da un piacevole e tenero coro di bambini nel finale. Versione che deve avere molto colpito lo stesso autore, se di recente ha chiesto alla Mazzini di regalargli il bellissimo cameo vocale presente nella nuova versione riarrangiata presente nell'album “Boogie boogie man”. L'album si chiude con un inedito scritto appositamente per l'occasione dagli Audio 2, Cu ' mmane, utilizzato come singolo di lancio dell'album e con 'O cuntrario e l'ammore, una rielaborazione del Maestro Gianni Ferrio, sull'aria de “I crisantemi” di Giacomo Puccini e con testo del napoletanissimo Maurizio Morante.
Per la copertina, dopo l'exploit visivo regalatoci col primo volume di Napoli, Mina decide di dare spazio a tre colonne portanti della comicità napoletana, fieramente sedute in un palchetto del Teatro San Carlo di Napoli: Tina Pica, Titina De Filippo e l'amato Totò, elegantemente vestito abiti femminili. Una Mina in atteggiamento curioso, si scorge uscire dal rosso sipario in una foto interna, elegantemente vestita in abito maschile.
Per il periodo natalizio del 2003, uscirà un cofanetto dal nome "Napoli primo, secondo e terzo estratto" contenente i due cd dedicati a Napoli e impreziosito da un un terzo cd in cui Mina interpreta altri due classici quali ReginellaMalatia, una di quelle canzoni che diedero ispirazione a una giovane Baby Gate nel 1958. 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

QUESTA CANZONE (2011)

Video realizzato da Mauro Balletti

 

MINA: COME S E IO FOSSI LI'(2010)

 Il video realizzato da Fernando: come sempre il migliore!

 

 

MINA: LA CLESSIDRA (2010)

 

STO LEGGENDO:

 

FILM E DVD. IN QUESTI GIORNI HO VISTO...


 

PROPRIETA' FOTO

Le foto contenute in questo blog sono il frutto della fatica e della proprietà intellettuale di persone che fanno di questa arte un lavoro serio e rispettabile. Mi tengo ovviamente a disposizione di queste persone per eliminare le immagini usate, qualora la pubblicazione possa arrecare loro danno o fastidio.

Grazie, in ordine alfabetico, a Anna (per lo scanner), Andrea "Raffles306", ClaudioNA, Fabio, FedericoB, Francesco (Fortunato), MarioB,  MadameX e Maxbg per le foto.
E un grazie particolare a Loris per i preziosi suggerimenti iniziali.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

ds.ennioferraraPalermo4jerry742009dobermaaniz7hzvcavenati71dariodatarantoseb.midologiovanni.strazzullo3altamuraantonioludovico.galenoUgo.rosaridlsimonegino.daviddiarcadia70g
 

VISITE

free counter

 
 

ULTIMI COMMENTI

Insisto:ne fanno un segreto dell'intervista 78 a Mina...
Inviato da: melinat
il 06/07/2011 alle 17:49
 
è uscito in contemporanea mondiale il CD Elena Ravelli: 50...
Inviato da: Simone
il 06/05/2011 alle 08:40
 
Ringrazio lei, maestro Bacchetta, della sua visita in...
Inviato da: beppenovara
il 28/03/2011 alle 21:10
 
Ringrazio l'autore della recensione per i lusinghieri...
Inviato da: Victor Bach
il 21/03/2011 alle 18:22
 
....ma le parole del testo chi le ha scritte????? STUPENDE
Inviato da: angela
il 13/11/2010 alle 09:51
 
 

FONTI

Le importanti fonti che mi permettono di portare avanti questo blog sono:

Paolo Belluso, Flavio Merkel: “Unicamente Mina” Gammalibri, 1983
Alberto Imparato: "MINA IN TV"
Loris Biazzetti, Antonio Bianchi: Le fanzine del Mina Fans Club
Fernando Fratarcangeli: "Mina talk", 2005
Romi Padovano: "I mille volti di una voce", 1998
Mina Disegnata Fotografata
TV Sorrisi e Canzoni

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31