..Uomini...

visti da una donna

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

MARIONeDAMIELFLORESDEUSTADcassetta2Lady_SeleKtaodio_via_col_ventolilith_0404massi101dgl0alba_chiara5letizia_arcurimonellaccio19A_n_g_e_l_0gryllo73Primosiretirripitirri
 

ULTIMI COMMENTI

I BLOGGERS E I BANNER DI LIBERO

TAGLIASPRECHI

UN NUOVO BLOG TAGLIA SPRECHI  

LUGLIO, 2013

 

IO AIUTO CHIARA

 


Il cielo stellato sopra di me,
e la legge morale in me (Kant)

 

Verba volant, scripta manent

 

 

Gli uomini  ti cambiano, di solito in peggio

           A Mia e a me.

 

Messaggi di Settembre 2011

Che figura di merda....

Post n°1032 pubblicato il 30 Settembre 2011 da MARIONeDAMIEL
 

Una volta tanto la figura di merda l'ho fatta io, no dico, è una cosa che chiaramente succede RARISSIMAMENTE eh......

Dunque io ho un'amica di vecchia data, dei tempi della scuola superiore, la mia compagna di banco. Siamo sempre poi rimaste più o meno in contatto durante tutti questi anni, e lei sa più o meno tutto di me e della mia avventurosa vita (secondo me è avventurosa).

Siamo moltissimo diverse però, lei per esempio si ricorda precisamente tutte le date dei compleanni , nella fattispecie , il mio , e ogni anno mi manda gli auguri puntualmente.

Io ricordo perfettamente nell'ordine le date dei compleanni dei figli (bella forza), mamma/marito/sorella e nipoti, e più o meno finisce qui la questione della mia memoria per le date. Per il resto mi arrabatto con appunti, promemoria, lampi di luce nel buio, circa-più-o-meno-quando, qualcuno che ti ricorda il compleanno di qualcun altro, Libero.it che segnala il genetliaco (cosa stupenda) ecc.

Tornando alla mia amica siccome IO faccio gli anni subito dopo di LEI, quando LEI mi fa gli auguri , ogni anno , IO mi dico "Porca miseria, mi sono dimenticata anche quest'anno...." , pur essendomi ripromessa anno dopo anno, di non dimenticarmi più di lei.

QUEST'ANNO, tipo ieri, ero così contenta che mi ero ricordata di ricordarmi l'indomani, cioè oggi, di farle gli auguri! Così oggi tutta felice le ho mandato un sms.

La risposta, gelata, è stata: "Grazie x gli auguri, ma il mio compleanno è il primo settembre. A presto".

Sigh. Marion sei incredibile.... ! Paola perdonami se puoi, son proprio così ma ti voglio bene lo stesso. Notte, Marion.....

                                           

 
 
 

L'unghia della frustrazione

Post n°1031 pubblicato il 27 Settembre 2011 da MARIONeDAMIEL
 

Ho deciso ormai da tempo che non riesco a smettere di mangiarmi le unghie.

Peraltro mi sono stufata anche di esibire quelle belle dita (si dai, abbastanza che per me vuol dire molto) che mi ritrovo (ancora) , con non solo le unghie mangiucchiate , ma anche le pellicine  e qualche volta anche la pelle circostante; bè , non c'è niente di strano , se la Rebeca di Cent'anni di solitudine mangiava la terra e i calcinacci del muro, mangiarsi le unghie delle proprie dita non sarà così grave....

Pertanto ho ideato un sistema: mi mangio un'unghia sola.

Che sarebbe quella del pollice sinistro, non so perchè, mi viene meglio. Le altre quindi sono belle e rigogliose , tanto che devo scrivere sul pc quasi coi polpastrelli, ma in cambio questa fa schifo proprio.

Perchè io sono una persona molto paziente , ma aspettare non mi piace come non piace a nessuno, credo. Nelle cose che richiedono lunghe attese io mi dimentico regolarmente di portare un libro , men che meno di comprare un giornale e non sono il tipo da passeggiare su e giù nervosamente , anzi , di solito mi rassegno all'attesa guardando chi mi circonda.

Questo capita solitamente dal medico , o per qualche visita specialistica . Che sei con la mutua e ti tocca aspettare , a volte anche tanto , e quando passa mezz'ora e , sommata alla mia mania di arrivare mezz'ora prima specialmente se è un ospedale che non conosco , diventa un'ora abbondante , avresti già azzannato tutte le unghie....

Invece ci si concentra sull'unghia della frustrazione e il gioco è fatto.

Ah , il mio cuore sta morfologicamente bene , mi hanno dato anche le foto , che figata.

Notte , Marion

 
 
 

Una storia d'amore

Post n°1030 pubblicato il 25 Settembre 2011 da MARIONeDAMIEL
 

Scritto per Bob.

No, non è Bob che amo ( tranquillo Bob, la nostra rimane un'affettuosa amicizia di blog, sempre se tu vuoi ovvio ) , ma il libro. Il libro per il quale Bob ha ideato questo gioco cioè il libro preferito . Ma proprio preferito preferito eh , senza barare e dire "ne ho letti centomila come si fa a scegliere..." ; se non hai un libro preferito pur avendone letti molti  allora non l'hai ancora letto, il libro preferito, cerca ancora. Io ce l'ho pensa che fortuna , ed è questo.

"Alekos-vive-vive-vive."

 Dice, il vostro libro preferito....

Secondo me il libro preferito è quello che ti viene immediatamente in testa, che non ci devi pensare nemmeno una frazione di secondo, che aleggia dentro di te e non aspetta altro che qualcuno te lo chieda, quale sia stato il tuo libro preferito.....

Ebbene il mio libro preferito l'ho regalato.

Se un libro è veramente importante e significa qualcosa, lo regali. Lo regali dopo averlo letto e riletto, con alcune delle sue pagine bisunte perché spesso leggevi mentre mangiavi e non eri molto grande quando lo leggesti la prima volta,  con tutte le orecchie che tu fai ai libri, con la sovracopertina rovinata in qualche punto a forza di tirarlo giù e su dallo scaffale, o di spostarlo di posto, o di portarlo con te in un trasloco, o di tenerlo vicino al letto, sotto al letto, sul comodino.

E lo regali con gioia, la stessa con la quale ne ricevi un altro, di libro, in uno di quei momenti di accecato amore che non sono descrivibili né replicabili....

E' la storia di un eroe.

Quale cosa sia più nobile della vita di un eroe, io non so.

Alekos Panagulis, si chiamava l'eroe,  e si batteva contro il regime militare greco di Papadopoulos, gli anni sono quelli che vanno dal 1967 alla sua morte, in un inspiegabile incidente automobilistico nel 1976. Fu ucciso.

Solo il racconto della sua vita a opera della donna che si innamorò di lui grazie a un'intervista rilasciatale dopo la scarcerazione dal terribile carcere di Boiati , rende così vera questa vita, questo uomo. Ce lo rende com'è , solo , come sono soli tutti gli eroi,  che lo porterà alla morte ma mai a piegarsi né alla dittatura, né ai compromessi politici.

Basta  la descrizione della carcerazione a Boiati, una specie di tomba umana costruita per lui e nella quale venne sottoposto a torture , pestaggi e umiliazioni e dalla quale cercò più  e più volte di scappare, per capire l'animo puro di Alekos contrapposto all'abisso della violenza e del sopruso.

Alekos ti entra dentro, tira fuori sentimenti sconosciuti e agognati ma mai raggiunti, ti insegna l’odio , il coraggio , la tenacia , la dignità , il valore immenso della parola “libertà”.  

Lei non poté che restargli accanto fino alla morte, a quell'uomo pazzo e solitario ma che non si poteva non amare; suo fu il bimbo non nato per il quale ella poi scrisse lo struggente "Lettera a un bambino mai nato".

La donna come si sarà capito è Oriana Fallaci, il libro s'intitola "Un Uomo", e aveva una copertina beige.  E presi ad amare pazzamente anche lei, Oriana, leggendo poi di suo quasi tutto, anche se qualche volta non ho condiviso alcune sue considerazioni o pensieri o conclusioni.

L'amore accecato è finito, ma il tuo libro Marion è da qualche parte , oltre che dentro di te, che speri che qualcuno ancora sospiri e pianga sulle sue pagine come hai fatto tu.



p.s.: naturalmente ha vinto la Carpe....

 

 
 
 

Event history

Post n°1029 pubblicato il 23 Settembre 2011 da MARIONeDAMIEL
 

Che poi uno si dice certe cose le hai viste solo nei film.

Archiviamo quest'estate , finalmente il caldo è finito che io non ce la facevo più. Dunque:

- i miei ficus giganti hanno passato un'ottima estate , sono ancora fuori e quando torneranno dentro , visto l'incredibile sviluppo fogliare , non saprò dove fic-carli ma mi farà tantissimo piacere riaverli in casa con me e non guardarli solo dalla finestra:  li amo;

- buon primo giorno di scuola ai ragazzi! Ah si , è già iniziata da quindici giorni... Me ne sono accorta solo per il costo stratosferico dell'abbonamento... Non riesco ad entusiasmarmi per niente , anche visto il livello delle scuole dei miei figli ; pare che il professore (quest'anno è un uomo) di italiano del piccolo arrivi la prossima settimana , nel frattempo hanno fatto un sacco di ore vuote al bar che va sempre bene per socializzare , in fondo è per questo che si mandano i figli a scuola no?

- ho fatto un brasato al barolo in pieno agosto , devo essere stata pazza quel giorno.... ma solo perchè avevo dovuto scaraffare una bottiglia di nero per darla al piccolo per fare non so cosa , tuttavia è venuto bene e non son morta dal caldo;

- fatto anche un po' di marmellate , che però ora mi è passata completamente la voglia di mangiare ; fatto anche tre chili di melanzane sott'olio, nelle giornate fredde e buie tirano su il morale; la salsa l'ha fatta chi ha più pazienza di me, io compro Mutti;

- sono dimagrita cinque chili e mi sono fatta i ricci; i ricci però non mi piacciono punto intanto perchè dovrei stare tre ore con schiuma e diffusore e poi oggi mi sento un mostro... viva i capelli naturali...

Eppoi le cose dei film.
I neutrini viaggiano più veloci della luce pur avendo una massa (ora glielo dico ad Einstein , visto che sto leggendo la sua biografia);  i satelliti piovono dal cielo e non ti sanno nemmeno dire dove (al massimo ci dicono l'ora, tra le tre e le quattro e i pezzi sono da 600 grammi a 150 chili.. un missile...);  gli stati EUROPEI falliscono e la gente è ridotta alla fame e il bello è che nell'indifferenza generale potrebbe capitare anche a noi; questo tanto per restare sulle cose recenti e per evitare i disastri nucleari , la gente che continua a morire migrando e quant'altro...
Che invece è tutto vero.

Senza rimpianto, addio estate. Io spero sempre in un autunno migliore , satellite permettendo...

Notte Marion.

                             Che bella la parte iniziale..

 
 
 

Riflessioni sul comò

Post n°1028 pubblicato il 18 Settembre 2011 da MARIONeDAMIEL
 

Che poi quando hai mal di schiena , tutto ti pare incredibilmente basso.

Basso è il lavandino per lavarti i denti , bassa è la tavola , basso è il letto , e basso è anche il comò. Un mobile che passa di solito sotto silenzio, chi  può mai dire infatti com'è fatto il comò del vicino?

Di norma del vicino si conosce la cucina, il soggiorno, e se hai confidenza, anche il bagno di servizio. Ma il comò degli altri , nessuno lo conosce.

Anche perchè nella vita di una casa si cambia di tutto , ma il comò penso che rimanga per sempre....

Il mio è bassino , appunto; ci era piaciuto per quella scocca in massello e il bordo arrotondato , anche dei cassetti . Cassetti che avendo un bordo tale , sono difficili da aprire con una mano (anche perchè sono piuttosto pesanti) , e ti tocca tirarlo con entrambe le mani nell'incanalatura del legno ;

le due cose combinate assieme , cioè la bassezza del mobile e il sistema di apertura , fanno si che il movimento di apertura incida proprio in quel punto lì della mia schiena, proprio dove mi fa male ovvio. Una tortura ogni volta.

Mio marito ha fatto alzare il tavolo della cucina, sono riuscita a fermarlo per quello in soggiorno, sul lavandino c'è poco da fare ma meglio che stia zitta su questo fatto del comò.

Ma gli altri, chissà gli altri che comò hanno e soprattutto se ci pensano bene prima di comprarlo; se tornassi indietro lo cercherei alto, altissimo minimo un metro e ottanta, e io mi tengo il cassetto in alto, ovvio.

Notte, Marion.

p.s. Ho visto la mia bandiera, che è anche quella del mio Friuli, davanti al palco di Bossi: siccome che io sono sentimentale, mi dissocio! Ladri , furfanti, chi vi da il diritto di usare così la MIA bandiera???

 

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: MARIONeDAMIEL
Data di creazione: 09/08/2005
 

AREA PERSONALE

 
 

TAG

 

SIBILLA ALERAMO

"Mi pareva strano, inconcepibile, che le persone colte dessero così poca importanza al problema sociale dell'amore. Non già che gli uomini non fossero preoccupati della donna; al contrario, questa pareva la preoccupazione principale o quasi. Poeti e romanzieri continuavano a rifare il duetto e il terzetto eterni, con complicazioni sentimentali e pervensioni sensuali. Nessuno però aveva saputo creare una grande figura di donna."

 

ARCHIVIO POST

  '05 '06 '07 '08 '09 '10
gen/feb - x x x x x
mar/apr - x x x x x
mag/giu - x x x x x
lug/ago x x x x x x
set/ott x x x x x x
nov/dic x x x x x x
 

ARCHIVIO POST 2

  '11 '12 '13 '14 '15
gen/feb x x x x x
mar/apr x x x x x
mag/giu x x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x x
nov/dic x x x x x
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2011 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30