Blog
Un blog creato da michela961 il 17/03/2009

LATINITAS

Un mondo lontano duemila anni..

 
 

 

Il pane

Post n°17 pubblicato il 19 Maggio 2009 da michela961

Era un alimento di base.
Prima di conoscere il pane i Romani mangiavano la polta, cioè una zuppa di cereali.
Il primo frumento usato per fare il pane era chiamato farro o spelta.

La prima focaccia romana era guarnita con formaggio, olive, uova e funghi.

Poiché il pane era molto duro, veniva mangiato intinto nel vino, nell'olio, nelle minestre o con le salse.


C 'erano molte varietà di pane: alcuni tipi erano scadenti, altri erano pani preparati con miele, vino, latte, olio, frutti canditi e pepe.

 
 
 

LESBIA

Post n°16 pubblicato il 12 Maggio 2009 da michela961

 Lesbia non è il vero nome dell'amata di Catullo ma è il dolce soprannome che dona a Clodia, una delle tre sorelle del tribuno Clodio, grande nemico di Cicerone.

 Questo soprannome deriva dall'isola di Lesbo, nella quale era nata la poetessa Saffo,per questo motivo il nome Lesbia è un omaggio pieno di stima del poeta.

Clodia apparteneva quindi alla nobiltà, era vedova di Quinto Cecilio Metello e fonti dicono che il suo modo libertino di vivere era criticato da molti personaggi romani.

Clodia era accusata di adulterio e addirittura di incesto con il fratello, queste fonti ci arrivano da un' arringa giudiziaria di Cicerone in difesa di Celio Rufo (31 e segg), accusato di tentato omicidio da Clodia.

Nella suo discorso Cicerone la accusa di cattivi costumi e di non seguire il modello di comportamento della Matrona Romana.

Per avere un'idea precisa dell'amore che Catullo provava per Lesbia bisogna tener presente di come fosse vissuto l'amore nel periodo romano.

 Nel matrimonio non vi era amore ma era soltanto un contratto tra due famiglie, quindi le relazioni cantate nella poesia lirica Romana erano esterne al matrimonio dedicata il più delle volte a liberte o prostitute.

Anche l'adulterio era esaltato nelle poesie d'amore, anche se le protagoniste erano donne di ceto basso. L' amore di Catullo per Clodia non sarebbe mai sfociato in un matrimonio, anche perché la differenza di età tra i due era di ben dieci anni.

Il sentimento di Catullo per Clodia era reale e passionale, condannato però a rimanere non corrisposto con uguale identità.

Viviamo, mia Lesbia, e amiamoci
e ogni mormorio perfido dei vecchi
valga per noi la più vile moneta.
Il giorno può morire e poi risorgere,
ma quando muore il nostro breve giorno,
una notte infinita dormiremo.
Tu dammi mille baci, e quindi cento,
poi dammene altri mille, e quindi cento,
quindi mille continui, e quindi cento.
E quando poi saranno mille e mille
nasconderemo il loro vero numero,
che non getti il malocchio l'invidioso
per un numero di baci così alto.

CATULLO

 
 
 

GLADIATORI

Post n°15 pubblicato il 08 Maggio 2009 da michela961

Il gladiatore era un particolare lottatore, durante l'Impero Romano; il nome deriva dal gladio, una piccola spada corta usata molto spesso nei combattimenti.

 La pratica dei combattimenti di gladiatori viene dal Sannio e, come molti altri aspetti della cultura sannitica, fu subito adottato dai romani.

La sua origine è da ricollegare al cosiddetto munus (termine che in latino ha il doppio significato di incarico e di dono) e cioè all'abitudine dei personaggi più facoltosi di offrire al popolo, a proprie spese, pubblici spettacoli in occasione di particolari circostanze, per esempio duelli all'ultimo sangue fra schiavi in occasione del funerale di qualche congiunto.

Altre ipotesi fanno collegare la nascita dei gladiatori agli Etruschi.

Ave, Caesar, morituri te salutant

 
 
 

Le abitudini alimentari

Post n°14 pubblicato il 24 Aprile 2009 da michela961
 
Tag: Costume

 I romani solevano fare, all'alba, una prima colazione ricca e abbondante (ientaculum), a base di carne.

Verso mezzogiorno la famiglia si raccoglieva per il prandium, un pasto piuttosto leggero: pesci, uova, legumi e frutta.

Più tardi, tra le tre e le quattro pomeridiane, si ritornava a casa per la cena, il pranzo principale della giornata, a cui si invitavano gli amici, intrattenuti nell'apposita sala (triclinium) da giocolieri, danzatori, musici....

 

Nell'età imperiale i commensali cenavano sdraiati sui letti tricliniari.

Si cominciava con la gustatio, un antipasto con uova, lattuga, ostriche innaffiate con vino e miele; poi venivano servite due o tre portate di ogni genere di carne. Gli ultimi piatti erano i dolci e la frutta.

Dopo cena talvolta si beveva a volontà sotto la direzione di un arbiter bibendi, "re del convito", eletto con il lancio dei dadi, che sceglieva i vini e stabiliva la grandezza e il numero delle coppe.

 
 
 

CARPE DIEM

Post n°13 pubblicato il 21 Aprile 2009 da michela961
 
Tag: POESIA

                  Tu ne quaesieris, scire nefas, quem mihi, quem tibi

                  finem di dederint, Leuconoe, nec Babylonios

                  temptaris numeros. Ut melius, quidquid erit, pati,

                  seu plures hiemes, seu tribuit Iuppiter ultimam,

                 quae nunc oppositis debilitat pumicibus mare

                  Tyrrhenum: sapias, vina liques, et spatio brevi

                  spem longam reseces. Dum loquimur, fugerit invida

                  aetas: carpe diem, quam minimum credula postero.

 

Non domandarti – non è giusto saperlo – a me, a te

            quale sorte abbian dato gli dèi, e non chiederlo agli astri,

o Leuconoe; al meglio sopporta quel che sarà:

se molti inverni Giove ancor ti conceda

         o ultimo questo che contro gli scogli fiacca le onde

          del mare Tirreno.

Sii saggia, mesci il vino– breve è la vita – rinuncia a speranze lontane.

 Mentre parliamo

e fugge il tempo geloso: carpe diem, non pensare a domani.

CATULLO

 
 
 
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: michela961
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 57
Prov: NA
 

FACEBOOK

 
 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

coop.archeol.Limesktema2006adimariantonellamax_6_66ivan.corneligrast129lo_snorkimartina.vellerinitimidarosapeace82saverio.sumakiwaiunamamma1sharazade0
 

ULTIMI COMMENTI

Un saluto anche da qui, Michela:))
Inviato da: adamsmith76
il 07/09/2009 alle 21:30
 
Ciao Michela:))
Inviato da: adamsmith76
il 04/09/2009 alle 21:58
 
Buona domenica, Michela:))
Inviato da: adamsmith76
il 30/08/2009 alle 12:43
 
Un saluto alla nostra Prof:)))
Inviato da: adamsmith76
il 20/08/2009 alle 23:47
 
Felice serata, Michela:))
Inviato da: adamsmith76
il 09/08/2009 alle 22:10
 
 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 6