Creato da Massi76_cri il 15/09/2005

Massi 76 e la C.R.I.

Volontario C.R.I.... uno stile di vita

 

 

Amicizia

Post n°66 pubblicato il 12 Ottobre 2011 da Massi76_cri
 

Il tempo non ti fa perdere gli amici, ti fa solo capire chi sono quelli veri!


 
 
 

Ricordi...

Post n°65 pubblicato il 29 Settembre 2011 da Massi76_cri
 
Foto di Massi76_cri

“ci dimentichiamo le cose che vorremmo ricordare

e ricordiamo quelle che vorremmo dimenticare”


[La Strada- C. McCarthy]

 
 
 

La misura della... mente

Post n°64 pubblicato il 21 Settembre 2011 da Massi76_cri
 
Foto di Massi76_cri

Grandi menti discutono di idee, menti mediocri discutono di eventi, piccole menti discutono di persone.


Eleanor Roosevelt

 
 
 

Instagram addicted

Post n°63 pubblicato il 12 Settembre 2011 da Massi76_cri
 
Foto di Massi76_cri

In questo post vi parlerò di Instagram.

Instagram non è solo un’applicazione fotografica free per Iphone, ma un vero e proprio social network, una sorta di Twitter fotografico che consente di pubblicare foto scattate con le fotocamere dell’Iphone e condividerle con la propria rete di amici e di ricevere feedback (I like) e commenti.

La facilità d’uso e la possibilità di applicare filtri grafici, in grado di rendere originali anche gli scatti mediocri, fanno di Instagram un’applicazione da avere sul proprio dispositivo.

Personalmente sono stato piacevolmente rapito da questa app; impegnato nella spasmodica ricerca di follower, nel tentativo di ottenere qualche “mi piace”.

Instagram sta facendomi ritrovare la passione per la fotografia, oltretutto senza la necessità di portarsi appresso attrezzature particolari, ma unicamente grazie al “sempre presente” telefonino.

La rapidità di elaborazione e di upload delle immagini fanno si che sia estremamente immediato condividere le nostre emozioni quotidiane attraverso una foto che, in molto casi, è più rappresentativa di molte parole.

Come se ciò non bastasse, le foto scattate con Instagram possono essere condivise sulla bacheca di Facebook o sulla Time Line di Twitter.

Ultima informazione: attualmente l’app di Instagram è disponibile unicamente per il mela fonino, ma gli sviluppatori sono già all’opera per realizzare la versione per dispositivi Android, il cui rilascio è previsto nei prossimi mesi.

Per quanto mi riguarda, quindi, il giudizio è fortemente positivo, nonostante i follower e i “mi piace” tardino ad arrivare… ma questo non dipende certo dall’applicazione .


Per i possessori di melafonino il mio username su Instagram è: "massimino76", mentre per chi accede dal web è possibile vedere il mio profilo a questo link grazie al sito "Followgram" che consente l'accesso alle raccolte fotografiche anche da parte di chi non possiede un Iphone.

 

 
 
 

Un film a metà...

Post n°62 pubblicato il 09 Settembre 2011 da Massi76_cri
 
Foto di Massi76_cri

Domenica pomeriggio… sono seduto in ambulanza e stiamo facendo rientro dopo l’ennesimo intervento di questa calda giornata estiva.

Il caldo e la stanchezza hanno fatto si che nessuno tra noi abbia voglia di chiacchierare; siamo tutti assorti nei nostri pensieri ed un surreale silenzio ci avvolge.

Mentre l’adrenalina che ci accompagna ogni qual volta si affronta un brutto intervento, sta lentamente scendendo, il mio pensiero corre al ragazzo che abbiamo appena lasciato al pronto soccorso… mi chiedo quali saranno gli esiti degli accertamenti diagnostici ai quali verrà sottoposto, se verrà operato e per quanto ne avrà. Ogni volta è così… la stessa storia… corri, stabilizzi, trasporti, entri in pronto soccorso e… te ne vai. Poi ti ritrovi a chiederti quale sia la sorte della persona con la quale, anche se per pochi minuti, hai condiviso il suo dolore, la sua angoscia, i suoi momenti di intima debolezza. Nello spazio angusto di quella ambulanza si crea un rapporto particolare, tanto intenso quanto breve.

Il fatto di non conoscere mai il proseguo della storia dei pazienti che trasporti è forse l’aspetto più frustrante di questa attività… è un po’ come guardare un film al cinema ed uscire sempre dalla sala alla fine del primo tempo, senza mai vederne il finale.

Più volte mi sono ripromesso di tornare in ospedale per fare una visita ai “miei” pazienti, ma poi ho sempre desistito, un po’ per la paura di sembrare inopportuno, di violare in qualche modo la sfera privata di persone che ho avuto modo di conoscere solo per pochi minuti e un po’ per mantenere quel distacco che ai corsi dicono sia necessario mantenere per non rischiare di trovarsi troppo coinvolti emotivamente.

 

Alpha Lima 2-3-4 da Lima Zero… la voce alla radio interrompe bruscamente il silenzio e i miei pensieri… ci stanno chiamando… si riparte. Inizia un nuovo film del quale, come sempre, vedrò solo l’inizio…

 

 
 
 

La stupidità...

Post n°61 pubblicato il 07 Settembre 2011 da Massi76_cri
 
Foto di Massi76_cri

Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.


Albert Einstein

 


 
 
 

Mistero?

Post n°60 pubblicato il 06 Settembre 2011 da Massi76_cri
 
Foto di Massi76_cri

E’ domenica sera, mi siedo svogliatamente sul divano e accendo la TV. Su Italia1 sta iniziando la prima puntata della nuova serie di Mistero, sugli altri canali non c’è nulla di passabile e quindi decido di fermarmi lì.

Il primo servizio racconta di una ragazza che asserisce di essere sistematicamente rapita dagli alieni e di subire interventi chirurgici invasivi con impianto sottocutaneo di chip. La trasmissione sottopone la sedicente “contattista” (mi pare che gli addetti ai lavori utilizzino questo termine) ad una visita medica da parte di un chirurgo plastico, con tanto di primo piano del fondoschiena perizomato, e successivamente a esame radiografico del  rachide cervicale e del cranio. Inutile dire che tutti gli esami clinici eseguiti hanno dato esito negativo dimostrando inequivocabilmente che la ragazza gode di una fervida fantasia; inutile anche esaminare tutte le contraddizioni emerse durante il racconto di una storia priva di qualsiasi oggettivo riscontro.

Fin qui nulla da opinare alla conduzione del programma, se non la scelta di un caso da esaminare evitabile a priori in quanto evidentemente inattendibile.

Ma ciò che ha destato la mia attenzione è stato il secondo caso trattato… la location del servizio era il carcere dismesso  “Le Nuove” di Torino, nelle cui celle si dice, dimorino ancora gli spiriti (o le anime) dei carcerati che vi “soggiornarono”. Questa volta non voglio sindacare sulla veridicità della storia, personalmente sono tendenzialmente scettico, ma non voglio escludere a priori la possibilità che possano esistere manifestazioni sovrannaturali (o meglio “inspiegabili” secondo le attuali conoscenze scientifiche); ciò che invece mi ha lasciato perplesso e a tratti indispettito è la presunzione di volersi approcciare al problema con metodo scientifico… Indubbiamente l’intento è apprezzabile, ma il fatto è che ai miei occhi, il metodo di indagine adottato non aveva alcunché di scientifico. Lungi da me dal voler salire in cattedra e assurgermi a ruolo di giudicante o professore, ma sia i miei studi che il mio lavoro mi portano a confrontarmi quotidianamente con problemi da affrontare con l’ausilio della scienza e della tecnica e pertanto, sento di poter avere sufficiente cognizione per stabilire che ciò che ho visto in TV non si avvicina minimamente ad un approccio di tipo scientifico.

Vogliamo parlare della ricerca di campi elettromagnetici con un apparecchietto a led, acquistabile on-line al costo di € 60,00 quando un apparecchio discreto (senza cercare il top di gamma) ne costa almeno 5.000,00?

Ma torniamo al servizio… ad un certo punto il conduttore, nella fattispecie Bossari, in costante contatto radio con Berry che seguiva il tutto da una sorta di regia, accompagnato da tre o quattro Ghost Hunter, si introduce in una cella… a quel punto lo strumento per la rivelazione (dire misura è un azzardo) dei campi elettromagnetici, che loro chiamano “K2” (insomma questo: http://www.tommesani.it/content/k2-deluxe-ghost-hunting-elf-meter) inizia a registrare, a detta loro, un’intensa attività elettromagnetica in corrispondenza di un ciondolo rinvenuto nella cella… stupore… visi atterriti… sguardi circospetti… una manifestazione paranormale, accertata strumentalmente si sta concretizzando d’innanzi alle telecamere?…  brividi che corrono lungo la mia schiena, ma non per la paura… no… per il nervoso che mi procura la malcelata pretesa di far passare per credibili quelle immagini agli occhi di chi, nella vita, occupandosi di altro, non ha conoscenze scientifiche in materia. Mi fa innervosire il fatto di voler indurre emozioni in quelle persone maggiormente suggestionabili “dimostrandone” l’autenticità mediante strumentazioni che, all’occhio del profano, danno un riscontro inequivocabile che qualcosa di “anomalo” si sia effettivamente verificato. Io mi chiedo: è possibile che delle persone che si definiscono Ghost Hunter, e che quindi dovrebbero avere specifiche conoscenze sull’uso delle attrezzature di cui sono dotati, si stupiscano se in quella cella vi sia un’intensa attività elettromagnetica? Diverse persone si trovano stipate all’interno di un locale di pochi metri quadrati, con muri spessi e quindi poco permeabili alle onde elettromagnetiche, uno di essi trasmette con un apparato radio (che ha come principio di funzionamento l’emissione di onde elettromagnetiche), tutti reggono in mano apparecchiature elettroniche (che generano a loro volta campi elettromagnetici), le telecamere utilizzate sono quasi sicuramente dotate di trasmettitore radio e come se non bastasse, con ogni probabilità, ciascuno di essi reca in tasca un telefono cellulare acceso che pur in stand-by, ma in fase di ricerca del segnale, trasmette alla sua massima potenza… signori io al posto loro mi stupirei del contrario… mi stupirei se il famigerato “K2” non rilevasse nulla!!!   

Click… il mio dito, mossosi autonomamente fuori dal mio controllo, preme il tasto off del telecomando… evento sovrannaturale? Non lo so, ma mi trovo d’accordo con il mio dito…e voi?

 

 
 
 

Come back?

Post n°59 pubblicato il 30 Agosto 2011 da Massi76_cri
Foto di Massi76_cri

Buongiorno vecchi amici di Blog,


chissà quanti di voi sono ancora attivi e quanti, invece, avranno cessato le attività come me?

Sono passati ormai più di quattro anni dal mio ultimo post e nonostante siano cambiate un mare di cose nella mia vita, rieccomi qui a scrivere su questa pagina.

Per aggiornarvi sulle novità dovrei passare ore alla tastiera, ma tranquilli... non ho tutto quel tempo ;) ...forse, ad essere sinceri, non so se sarei capace di aprirmi tanto... e poi, sicuramente, a nessuno interesserebbe conoscere i particolari della mia vita.

Non so dirvi i motivi che mi spingono a scrivere nuovamente, dopo così tanto tempo, su questo blog... forse, di fondo, c'è il desiderio di ritrovare alcuni vecchi amici con i quali ci si commentava a vicenda... chissà?

Ad essere sinceri, non so neppure se continuerò a scrivere con continuità... o, per estremo, se a questo post ne seguirà un altro.

Forse questo articolo vuole rappresentare il mio ultimo e definitivo saluto di commiato da questa piattaforma... quando si dice "avere le idee chiare"!! :D

Se dovessi ricominciare a scrivere ho pensato di cambiare completamente il taglio di questo blog, sia dal punto di vista grafico che dei contenuti... ma per questo avrei bisogno di qualche consiglio vostro (sempre che qualcuno legga). Credo che scrivere un blog monotematico come questo sia un po' limitativo, vorrei cimentarmi in qualcosa di più generalista... scrivere, non solo di CRI, ma anche di altri argomenti... delle mie passioni, di attualità e, perchè no, anche di frivolezze e banalità.

Tra i vari cambiamenti, forse, dovrei includere anche il titolo... che ne dite?

Va beh... cari amici è giunto il momento di rimettermi al lavoro...

A presto... forse ;)

 
 
 

Autodistruzione

Post n°58 pubblicato il 25 Luglio 2007 da Massi76_cri
Foto di Massi76_cri

“Solo quando l’ultimo albero sarà stato abbattuto, l’ultimo fiume avvelenato, l’ultimo pesce pescato, vi accorgerete che non si può mangiare il denaro”.

da un murales realizzato su di un'abitazione nel paese di Orgosolo (NU)

 
 
 

Croce Rossa e Finanziaria

Post n°57 pubblicato il 05 Ottobre 2006 da Massi76_cri

immagineLa Finanziaria 2007 proposta dal Governo Prodi è in questi giorni sotto i riflettori dell'opinione pubblica, ma cosa centra la Croce Rossa in tutto questo?

...bene...(si fa per dire)... all'Art. 42 del disegno di legge si parla di sopprimere i presidenti ed i consigli di amministrazione degli Enti Pubblici non economici: al loro posto subentrerebbero i direttori generali ed i dirigenti.

Guarda caso la Croce Rossa Italiana è proprio un Ente Pubblico non economico!

(Già il pensiero che il sottoscritto in qualità di piccolo Consigliere di Comitato Locale possa venire "soppresso" mi inquieta abbastanza... preferirei un meno minaccioso "sollevato dall'incarico" immagine)

La Norma dovrebbe essere improntata ad una logica di risparmio, ma nel caso della C.R.I. l'effetto potrebbe essere paradossale...

L'intero c.d.a. C.R.I., compreso il Presidente è formato, nel rispetto del principio fondamentale della volontarietà, da persone NON retribuite, da VOLONTARI.
L'applicazione di questa disposizione alla Croce Rossa e la conseguente nomina di un direttore generale (che per definizione è stipendiato) comporterebbe un inutile aggravio per il bilancio dello Stato.

Considerate inoltre che lo Stato italiano contribuisce al funzionamento dell'organizzazione solamente per il 25% del consuntivo e che il personale volontario che vi opera all'interno non ha la benchè minima agevolazione (nulla di nulla... nemmeno lo sconto al cinema che si riservava ai militari di leva immagine)

Il Presidente Generale ha da tempo fatto presente la situazione a Palazzo Chigi, ma ad oggi non ha ricevuto risposta alcuna...

Per chi desidera approfondire consiglio un'articolo apparso oggi su "L'Indipendente" al seguente link.

 
 
 
Successivi »
 

SEGUIMI SU INSTAGRAM

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tombo_sanMassi76_cridcassianosilviac9esinegsiftonchoreographic.teamtimbrificio.milaneseapreatourindiangingerMG_The_bloggerpamela101terebrunoBreak.on.throughblumannaro
 
 

DISCLAIMER

Questo blog viene aggiornato in modo non periodico, secondo la disponibilità dell'autore e pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.

L'autore non si assume alcuna responsabilità su eventuali errori presenti all'interno del sito.

Tutti i marchi citati, le immagini e i loghi appartengono ai legittimi proprietari.

I commenti sono proprietà di chi li ha inviati. Questo sito non è responsabile dei contenuti degli stessi.

Non sono ammessi su questo blog contenuti che possono risultare offensivi nei confronti di chiunque. L'autore si riserva la facoltà di cancellare quei commenti che dovessero risultare offensivi.

Chiunque rilevi su questo sito contenuti che possano risultare offensivi per se stesso o per altri è pregato di comunicarlo all'autore mediante il servizio di messaggistica del blog.

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom