Creato da MioDestino il 03/01/2008

___AprilatuaMente___

.....vivi, osserva, ascolta

 

...

Post n°1787 pubblicato il 17 Giugno 2009 da MioDestino

" ....In primavera, Tipasa abitata dagli dei e gli dei parlano nel sole e nell'odore degli assenzi,

nel mare corazzato d'argento, nel cielo d'un blu crudo, fra le rovine coperte di fiori e nelle grosse bolle di luce, fra i mucchi di pietre.

. . .

 In certe ore, la campagna è nera di sole ".

- Albert Camus -

.

Ce ne erano diverse di frasi legate alla campagna. 

 Come con la musica scelta.

Ma...hanno qualcosa di magico, di antico. Per questo ho scelto loro.

S'avverte un sapore e odore che ritroviamo ogni qualvolta, ritorniamo fuori, magari per l'estate a trovar nonni, parenti e amici.

 E riascoltarli quei discorsi dei nostri cari vecchi.

 E assaggiare il vinello in cantina, quello nuovo, badando che non ti dia in testa.

 E contare quante rughe ha la mano che stringe la tua, salutando col cuore, prima che con gl'occhi, i cari che tu poi, lasci lì tornando in citta'.

Immergersi nelle colline umbre, magari. Quelle tra le piu' dolci di tutte.

Anche se la campagna tutta, è bella bella.

 
 
 

...

Post n°1785 pubblicato il 15 Giugno 2009 da MioDestino
 
Tag: .

Ce ne sono tanti di gelati.

...tanti tanti tra quelli artigianali.

anche un po' strani per la verita'....

e poi, lui.

il Cremino.

 Ma vuoi mettere un CREMINO (Algida, quello originale dico io,  ché poi ci sono sempre quelli venuti dopo, i clonati come li chiamo io...che poi si sa che sanno di tutto tranne che di gelato. E non mi interessa far pubblicita'. SE uno merita, merita.)

Il Cremino ha un suo perchè.

 E' sempre buono, finisce subito e non stai lì ore per mangiartelo. Vuoi mettere contro quelli tipo, cheso... Magnum che stai lì che non li finisci mai mai?

Ecco. Cosa c'è di meglio che condividere, anche virtualmente...un gelato così.

E poi piace perchè non ha eta'. E' sempre presente. Passano gli anni e lui, lì. Ogni estate, presente. Come quando da piccoli, solo questo passavano o al massimo i ghiaccioli  o i fiordifragola.

. . .

 Il cremino è il primo gelato, inventore di tale prodotto fu tale Sig. Mario Faccenda  (un cognome, un programma, una garanzia.....)

E' un gelato alla crema di latte con copertura al cacao magro su quel classico bastoncino di legno.

 (Solo) quarantaquattro grammi di bonta'.

(deciso. Me lo mangio adesso.)

">

...!

 
 
 

...

Post n°1784 pubblicato il 13 Giugno 2009 da MioDestino
 
Tag: .

Sono i boschi quelli che tornano?
Sono proprio quelli dove l'amore rotolando
ci graffiava fra i rovi
ed era come un ruscello felice di noi
reso infuocato da dolcissime stelle di sangue?



I boschi nella notte
con l'amore che ora tace
tanto da sentire solo il brivido delle foglie al vento
e il ritmo profondo che dal petto
batte verso la terra e il cielo.



E' un conforto indicibile non smettere di ricordare,
avere gli occhi sempre pieni di quel tempo felice,
di quelle notti in cui l'amore era in noi
l'unico, vero, insostituibile dio
vivo nei boschi,

per noi.



Rafael Alberti

.

[Qualche giorno via...

...siete nel mio cuore.

.

Vi bacio]


 
 
 

*

Post n°1783 pubblicato il 12 Giugno 2009 da MioDestino
 
Tag: .

. . . SENZA PAROLE . . .

 
 
 

*

Post n°1780 pubblicato il 11 Giugno 2009 da MioDestino
 
Tag: .

Sassari 25 maggio 1922 – Padova 11 giugno 1984

.

25 anni.

Ciao Enrico

 
 
 

...

Post n°1779 pubblicato il 11 Giugno 2009 da MioDestino
 
Tag: .

Con voce calda Lui le disse...


" Sai cosa ho fatto, ora?

Ho guardato i fiori della magnolia, mi ha attratto il loro candore.

Sono sceso per guardarli da vicino. I petali, grandi come la mia mano. Si stanno schiudendo, e la fragranza che emanano è di limone e vaniglia.

Fresca, leggera, dolce.

 Li ho toccati, non ho resistito.

 Morbidi, un piacere per la mano.

 Come sfiorare una guancia, seta, velluto.

La tua guancia, nelle mie mani.


Ti stringo, sì.

 E, in quella fragranza, sento tutta la tua presenza..."

Lei, accolta la sua voce, calda,  dentro se'...

dischiuse le sue labbra e nella mente, in un brivido di voce, sussurro' il suo nome.

Mille e mille volte ancora.

Con un filo bianco lego' quella magnolia al  petto.

Fresca, leggera, unica magnolia.

Sola con  la propria pelle a proteggerlo quel fiore.

 Inciso. Dentro.

Tatuato con mille petali.

Mille dolci petali sul cuore.

laDes

 
 
 

.

Post n°1777 pubblicato il 10 Giugno 2009 da MioDestino
 
Tag: ., Faber

Un'esplosione
è un improvviso e violento rilascio di energia
meccanica, chimica o nucleare,normalmente
con produzione di gas ad altissima
temperatura e pressione.


 L'espansione istantanea di questi gas
crea un'onda d'urto nel mezzo in cui avviene,
 che in assenza di ostacoli si espande in una
 sfera centrata nel punto dell'esplosione.


 Se incontra ostacoli esercita su di
essi una forza tanto maggiore quanto
maggiore è la superficie investita e
quanto più è vicina al centro dell'esplosione.


.

Chi non esprime in alcun modo i propri

sentimenti di rabbia tende

a viverli per un tempo più lungo....

Grande Verita'. Per fortuna che esiste sempre il Faber.

Per fortuna che il suo Pensiero rimane sempre presente, nonostante tutto e tutti.

Nonostante il Tempo e nonostante le Distanze.

.

.

 
 
 

*

Post n°1776 pubblicato il 10 Giugno 2009 da MioDestino
 

Gli amici sono quelle rare persone che ti chiedono come stai

 e poi ascoltano persino la risposta.

(...e di questi nostri tempi, è merce sempre assai rara.

E quando accade che ti si ascolti, è  davvero una gran fortuna.)

(( Buongiorno ))

 
 
 

*

Post n°1772 pubblicato il 08 Giugno 2009 da MioDestino
 

La persona che nasconde e quella a cui viene nascosto, in una parte profonda di loro stesse, sanno tutte e due di sapere.

Anche se la differenza sta solo tra il dire e il non dire, a causa del fatto di aver tracciato una linea, man mano che aumenta il peso del tempo, può anche crearsi una grande lacerazione.

Ma può anche accadere che, per il fatto di non aver detto, si possano evitare delle irreparabili ferite.

A seconda del carattere dei personaggi coinvolti, quale sia la soluzione migliore può variare, ma ad ogni modo, l'unica cosa che mi sembra sicura è che il corpo e la mente delle persone ricevono e trasmettono molte più informazioni di quanto le persone stesse non pensino.

Questa colorazione misteriosa a volte mi spaventa, perché mi dà la sensazione di essere completamente esposta, a volte mi conforta e mi stringe il cuore.

- Banana Yashimoto -

(( Buongiorno ))

 
 
 

*

Post n°1771 pubblicato il 06 Giugno 2009 da MioDestino
 
Tag: .

 IncontenibilImprevisti.

.

 Sollevarci da terra, quel tanto che basta per sentirci qualcosa di piu'.

...

 
 
 

...

Post n°1765 pubblicato il 03 Giugno 2009 da MioDestino
 

La sera estiva

dalla finestra penetrava

nella bianca stanza

della mia casa paterna.


Odore di verde erba e di gelsomino

ondeggiava nell'aria dolce.

E un passo leggero

simile a piede raggiante d'angelo,

vagava nella casa.


Era il tuo passo, Amore,

che già prima tanti anni

cercava sotto la luna estiva

d'incontrare me.


Yannis Ritsos


...lo senti il profumo?

 
 
 

*

Post n°1762 pubblicato il 31 Maggio 2009 da MioDestino
 
Tag: .

Continuamente, nel corso dei secoli, è stato detto e ripetuto - tutte le persone religiose l'hanno detto:

"A questo mondo veniamo soli, e soli ce ne andiamo".

 Ogni unione è illusoria.

L'idea stessa di essere insieme a qualcuno è frutto del nostro essere soli, e la solitudine fa male.

Nella relazione vogliamo annegare la nostra solitudine. Ecco perché ci coinvolgiamo tanto nell'amore.

Cerca di capirlo: di solito pensi di esserti innamorato di una donna, o di esserti innamorata di un uomo perché l'altra è bella, perché l'altro è meraviglioso.

Non è vero.

La verità è esattamente l'opposto: ti sei innamorato perché non riesci a stare solo, l'innamoramento era inevitabile - in un modo o nell'altro dovevi evitare te stesso.

E ci sono persone che non s'innamorano di uomini o donne - s'innamorano del denaro. Iniziano a giocare col denaro, oppure col potere, e diventano uomini politici. Anche questo è un modo di evitare la propria solitudine.

Se osservi un uomo - se osservi te stesso profondamente - rimarrai sorpreso: tutte le vostre attività possono essere ridotte a un'unica fonte.

La motivazione all'origine del vostro agire è questa: avete paura della vostra solitudine.

 Ogni altra cosa è solo una scusa.

 La causa reale è che vi sentite estremamente soli.

(Osho Take it Easy, Volume 2 Chapter 1)

.


 
 
 

.

Post n°1760 pubblicato il 29 Maggio 2009 da MioDestino
 
Tag: .

NESSUNO deve permettere a nessuno di passeggiare sul cuore di chicchessia.

Punto

e

a capo.

.

 
 
 

...

Post n°1757 pubblicato il 28 Maggio 2009 da MioDestino
 

Profumo.

Io, lo sento.

Grazie Kemper, un video bellissimo...

Che dona all'immagine scelta, 

una dolce, incisiva fragranza.

Fresca.

Proprio come questo prato, rosa di confetto.

Bellissima dedica a chi ami.

(A chi ama e sa amare)

.

 
 
 

*

Post n°1752 pubblicato il 26 Maggio 2009 da MioDestino
 

Adoro i piaceri semplici.

Sono l'ultimo rifugio delle cose complicate.

(...)

 - Oscar Wilde -

(( Buongiorno ))

 
 
 

*

Post n°1750 pubblicato il 25 Maggio 2009 da MioDestino
 

L'Uomo è veramente se' stesso

quando gioca.

...

- Friedrich Schelling -

[ ecco, per esempio.

 A nascondino.

  E andare sui pattini.

Ma quanto mi piaceva....]

.

(( Buongiorno ))


 
 
 

*

Post n°1749 pubblicato il 24 Maggio 2009 da MioDestino
 
Tag: .

"Sul passo incerto del mio turbamento


...


danza con me questa sera..."

 
 
 

Pietro

Post n°1748 pubblicato il 24 Maggio 2009 da MioDestino
 

Pietro Germi, definito Artigiano di talento, è stato ricordato con affetto alla croisette di Cannes, qualche giorno fa.

 E' stato uno tra i piu' grandi, non si puo' negarlo.

 Tanti film che ha diretto e interpretato. Tra gli altri:  "Un maledetto imbroglio", "L'uomo di paglia", "Divorzio all'italiana", "Serafino", "Sedotta e abbandonata".

 Uomo ruvido, passionale, concreto, non è stato sempre compreso dalla critica cinematografica di sinistra, seppur lui convinto antifascista. Oso' mettere in discussione la formula con cui, questa parte politica, formulava la sua idea dell'esser operaio. Non intuendo, invece, che un processo di trasformazione venne e crebbe in questa classe qui, appunto. Per questo motivo, fu messo in disparte proprio dalla parte piu' intellettuale del partito comunista. (Immeritatamente, secondo me).

Critiche che si alimentarono ancor piu' con uno dei suoi film piu' riusciti: Il Ferroviere.

Storia d'un operaio segnato da delusioni e alcol e critiche da parte della famiglia che lo indurranno ad esser e sentirsi isolato, (tranne che col figlio piu' piccolo), anche in  virtu' del fatto di diventar crumiro nella fabbrica dove si decide di scioperare.

 Ecco, che anche qui, l'idea dell'operaio che si ribella contro una certa idea, secondo lui, imposta, lo rese definitivamente antipatico, proprio a questa sinistra di cui lui invece, in maniera sicuramente non ipocrita, dimostro' la faccia meno conosciuta. E probabilmente non compresa appieno nella sua totalita', per quel tempo e quelle idee.

Attraverso la vita dell'operaio ferroviere, Germi ci dà un quadro d'una Italia popolare e proletaria degli anni cinquanta appena uscita dai disagi tragici della guerra.

Iniziarono allora a manifestarsi i segni di quei problemi familiari e sociali che segnarono drammaticamente,  la vita italiana in rapida evoluzione.

Sono presenti infatti i temi del contrasto tra le generazioni, delle lotte sindacali per le dure condizioni di lavoro, il mutamento dei valori morali a cui Andrea, uomo risoluto legato al passato non sa e non vuole adeguarsi.

 " Uno dei migliori film di Germi, per la notevole ricchezza psicologica con cui è ritratto il protagonista, e definita la sua mentalità piccolo borghese "

(Gian Piero dell'Acqua)

 " Nonostante i limiti della sua poetica (un po' De Amicis, un po' Capra) e del suo moralismo ottocentesco, sfugge alle trappole della retorica per la scrittura calda e avvolgente, concentrata sugli attori, per quel neorealismo intimistico che è la cifra stilistica migliore di Germi (ma il merito è anche dello sceneggiatore Alfredo Giannetti) e che ne fa un narratore popolare ad alto livello."

(cfr.M.Morandini, Dizionario dei film ed.2007, Zanichelli).

Una critica negativa sull'interpretazione di Germi appare in Filippo Sacchi:

 " Ma decisamente la sua maschera non possiede l'intensità e il dinamismo fotogenico necessari per occupare continuamente lo schermo. (...) "

(Al cinema col lapis, Milano, Mondadori, 1958).

.

(se penso a certi registi di adesso....)

 
 
 

...

Post n°1746 pubblicato il 23 Maggio 2009 da MioDestino
 
Tag: .

Un refolo di vento.

- Quel giusto vento -

Stringiti a me.

.

.

 
 
 

Green

Post n°1745 pubblicato il 22 Maggio 2009 da MioDestino
 
Tag: ., Green

 " verde è il colore di quelli come lei
il guizzo dell'occhio inganna la mente
l'invidia è il legame tra chi spera
e chi è dannato "

 - Pink Floyd -

Aveva quella curiosa passione per il verde, che negli individui è sempre il segno di un sottile temperamento artistico,

e nelle nazioni si usa dire che denoti un lassismo, se non una decadenza della morale.

(...)


- Oscar Wilde -

.

Sara' anche come dice il buon vecchio Oscar.

Sara' che a me piace e tanto questo colore. Sara' perchè fa caldo e un te' alla menta lo berrei ora volentieri.

 Sara' per tutte queste cose che oggi, la mia giornata è total green. Il che mi porta anche ragionevolmente alla speranza di trovare una piu' giusta sintonia con le giornate, con le persone, con gli amici di sempre. E' quello che si augura chiunque in fondo. Che la speranza non sia sempre l'ultima a morire. Ma che sia da ulteriore spinta per provare a rimettersi ancora in gioco. Ché non è sempre facile. Non sempre.


...ma l'erba del vicino è sempre così tanto verde?

 
 
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 

V

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I MIEI LINK PREFERITI

 

 

 

I am a
Lily

What Flower
Are You?

 
Citazioni nei Blog Amici: 67