Creato da pierrde il 17/12/2005

Mondo Jazz

Il Jazz da Armstrong a Zorn. Notizie, recensioni, personaggi, immagini, suoni e video.

IL JAZZ SU RADIOTRE

 


 

 

 

mercoledì 19 settembre 2018  alle 20.30

------------------------------------------------------------------

MUSICAFOSCARI/SAN SERVOLO JAZZ FEST 2017

 

The Claudia Quintet

batteria, John Hollenbeck

sax tenore, clarinetto, Jeremy Viner

fisarmonica, Red Wierenga

vibrafono, Matt Moran

contrabbasso, Adam Hopkins

 

Registrato il 26 ottobre 2017 presso l'Auditorium Santa Margherita, Venezia

 

 

 

 

MONDO JAZZ SU FACEBOOK E SU TWITTER

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

JAZZ DAY BY DAY

 

 

L'agenda quotidiana di

concerti rassegne e

festival cliccando qui

 

I PODCAST DELLA RAI

Dall'immenso archivio di Radiotre è possibile scaricare i podcast di alcune trasmissioni particolarmente interessanti per gli appassionati di musica nero-americana. On line le puntate del Dottor Djembè di David Riondino e Stefano Bollani. Da poco è possibile anche scaricare le puntate di Battiti, la trasmissione notturna dedicata al jazz , alle musiche nere e a quelle colte. Il tutto cliccando  qui
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« CARTE DIMENTICATE (COME ERAVAMO)Polemiche e annullamenti »

SENTIRSI BENE

Post n°4026 pubblicato il 02 Luglio 2018 da pierrde
 

 

Wynton Marsalis è uno dei trombettisti più famosi al mondo. È una star che riempie le sale dei concerti. Di tanto in tanto chiama Hans Zurbrügg (il fondatore del Berna Jazz Festival), chiedendogli se può suonare per alcuni giorni nel suo piccolo jazz club.

Il motivo per cui una star di questo calibro è disposta a "svendersi", va cercato nell'affinità di pensiero che accomuna Marsalis e Zurbrügg: ambedue sono amanti del buon jazz, quello puro e legato indissolubilmente alla tradizione. I due si sentono in dovere di difenderlo. Rifiutano il jazz elettronico, rock, free o influenzato da generi musicali affini.

swissinfo.ch: Winton Marsalis è molto legato alla tradizione, tuttavia i musicisti con cui collaborava erano degli innovatori nella loro epoca.Per lei, il jazz è musica che non evolve più? O può ancora svilupparsi in una direzione ancora sconosciuta?

H. Z.: Secondo me, la storia del jazz è stata scritta. Ciò non significa che i musicisti jazz di oggi non possano più realizzarsi e sviluppare un loro stile o una loro personalità. Credo che si sia già provato tutto ciò che era possibile.

Fonte: http://www.swissinfo.ch/ita/40esima-edizione-_jazzfestival-di-berna---da-sempre-fedele-alla-tradizione/41329834?rss=true

Il discorso del fondatore del Jazz Festival di Berna non fa una piega. In questa epoca in cui Dio è morto, Marx è morto, il jazz è morto, anche Hans Zurbrugg ha il diritto di non sentirsi troppo bene.....

http://www.thejazzandbluesartbox.com/index.php?id=20&L=3 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/MondoJazz/trackback.php?msg=13712541

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 

AUTORI DEL BLOG

                 Andrea Baroni


                 Fabio Chiarini


                 Roberto Dell'Ava


                 Franco Riccardi

 

                 Ernesto Scurati

 

ULTIME VISITE AL BLOG

pierrdesandbarroxbersilvia.albertazzi78juliensorel2018stefanoiannillispinza0silviotrenigabrielemarinoidipietrogiuliajazzmariano.vitale1979club33mntamaratabacchi
 

CONTATTI:

pierrde@hotmail.com
 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom