Creato da stefs123 il 21/03/2005

Un po' di me.

Cronaca semiseria di una vita alla ricerca.

 

 

« ....Contrari »

6 marzo 2013

Post n°404 pubblicato il 06 Marzo 2013 da stefs123

Non ho trovato un titolo migliore per il mio post oggi.
E ho anche deciso che espierò i miei peccati scrivendo qui.
Ho necessità assoluta di buttare fuori un po' di cose e di non sentirmi sola.

Quindi, beccatevi questo:

6 marzo 2013
Sesto giorno di sole ininterrotto qui in Lussemburgo. Evento di portata epocale.
Io ho preso le mie decisioni, dopo aver realizzato che qui da sola soffro troppo.
Che poi siano facilmente realizzabili, quello no, ma almeno ora ho una direzione.

Allora, nell'ordine:
- Porterò su i miei gatti. Mi mancano troppo.
- Cercherò una casa da comprare. Stare qui in affitto coi prezzi che ci sono è FOLLE. E poi con una casa mia posso pensare di mettere una gattaiola vs il terrazzo e di fottermene se i due si fanno le unghiette sulla tappezzeria.
- Butterò fuori di casa mia a Torino la ragazza che ad oggi la sta usando, e che bada ai gatti in cambio. Ho voglia di avere il MIO nido quando torno a casa e oggi il mio nido va a poco a poco deteriorandosi e soprattutto puzza di fumo. Diciamo che la ragazza non è proprio un master nella manutenzione delle cose altrui, e se va avanti così mi conviene pagare da me le spese di casa, invece che riparare le cose che lei rompe....

Per il resto non so.
Mi sono innnamorata di una creatura bella e complicata. Bella complicata e impegnata. Bella complicata impegnata e padre di famiglia.
Gli voglio anche un mondo di bene. Profondo, tangibile, completo.
Mi ritrovo quindi nella bizzarra situazione in cui da una parte vorrei delle cose e dall'altra comprendo tutte le difficoltà, le incoerenze, il disagio.

Bizzarro eh?

Grazie a questa buffa dicotomia riesco a essere presente e non pressante, accogliente e non esigente, e a sapere, nel profondo del mio cuore, che gli vorrò bene sempre, qualunque cosa mi possa fare/non fare.

Vorrei dirvi che mi sento molto fiera di me stessa e che me la sto vivendo bene, invece non è così, O meglio. Sono molto fiera di me stessa (passi da gigante rispetto a 10 anni fa, quando delegavo completamente all'altro la mia felicità ed ero una creatura squisitamente simbiotica), ma faccio difficoltà a staccarmi dalle aspettative e dalle debolezze tipiche dell'amore passionale. Lo vorrei con me. Punto.
Lo vorrei con me e vorrei che questa fosse la condizione naturale. E visto che così non è ne soffro. Visto che lui, completamente soverchiato da un sentimento inaspettato e su cui non ha controllo, si sta ritraendo, io patisco. E se non mi chiama quando è dall'altra parte del mondo ne soffro.

La differenza rispetto a 10 anni fa la fa il modo in cui reagisco: comprendo la sua difficoltà e non gliene faccio una colpa, e cerco di non appesantirlo ulteriormente con la mia angoscia, che tanto non fa del bene a nessuno, nè a me, nè a lui, nè tantomeno a noi.

Brava, eh?


 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

matto7marioneo781leiperluisoloSpartanLXIIIfin_che_ci_sonoInfinito.Abbracciomy_way70angeloal65je_est_un_autresols.kjaerboredman77maghiforeveroneExperience80hrc.rossanoRospoRosso
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31