J-AX IN CONCERTO

Post n°303 pubblicato il 16 Marzo 2009 da wonderwoman82b

J-AX in concerto

Una tra le caratteristiche principali di J-ax è quella di essere un flusso continuo di idee: ne sono testimonianza tutti i suoi lavori. Qualche tempo fa il cantante milanese ha messo sul proprio my space un video dal titolo "Uno di noi", non un nuovo singolo ma un tributo dedicato ai numerosi fans che lo hanno seguito e capito, ha partecipato alla colonna sonora del film comico "Ti stramo" e ha annunciato le date del suo nuovo tour, organizzato da Barley Arts, che partirà il 13 marzo (le prime due date sono posticipate ad aprile).

J-ax arriva da una serie di grandi successi che lo ha visto raggiungere il disco di platino con il suo album "Di sana pianta", primo album solista post Articolo 31. Nello stesso anno è arrivata la vittoria agli MTV Music Awar come best italian act.

Dopo il tour del 2007, in cui era accompagnato sul palco dai The Styles, una serie di concerti che ha mostrato tutta la carica live della nuova veste di J-ax, è pronto a tornare a esibirsi e a fare festa con i suoi fans. Lo show presenterà un mix di inedito sound di musica elettronica e live. Questa è la formazione che lo accompagnerà nel club tour 2009: SPACE ONE; FABIO B; GUIDO STYLE E DJ ZAK.

Ecco le date:

13 Marzo: Roncade (TV)

14 Marzo: Nonantola (MO)

26 Marzo: Firenze

27 Marzo: Napoli

28 Marzo: Cesena

02 Aprile: Trezzo d'Adda

04 Aprile: Torino

Per maggiori info: www.barleyarts.com

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 302

Post n°302 pubblicato il 27 Novembre 2008 da wonderwoman82b

Un ritorno inatteso

I Living Colour nascono a New York nel 1984 per iniziativa di Vernon Reid (ex chitarrista dei Defunkt) e del vocalist Corey Glover ai quali si uniscono, poi, Will Calhoun alla batteria e Doug Wimbish al basso. Grazie all'aiuto di Mick Jagger, che esprime da subito il proprio parere positivo nei confronti della band dopo un entusiasmante concerto, il quartetto riesce a firmare il primo contratto con la Epic Record nel 1987. Il loro primo album, Vivid, vede la luce l’anno seguente e, grazie a singoli come Cult of Personality (vincitore di un Grammy come migliore brano hard rock nel 1989) e Glamour Boys, arriva al successo planetario. I loro successivi lavori, Time's Up e Stain, rispettivamente rilasciati nel 1990 e nel 1993 non incontrano, però, lo stesso favore del pubblico e nel 1995 pubblicano il loro ultimo disco Pride. Dopo otto anni di impegni solisti, i membri del gruppoi si riuniscono e registrano Colleidoscope: alla fine tour europeo che li porterà anche nel nostro paese è prevista l'uscita di un nuovo album di inediti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 301

Post n°301 pubblicato il 27 Novembre 2008 da wonderwoman82b

Il rock è anche nero

La cultura afro americana contemporanea, nella percezione degli ascoltatori europei, si esprime musicalmente attraverso due filoni essenziali.
Da un lato il mondo dell'hip hop e delle sue varie declinazioni più o meno "glamour", dall'altro quello della dance elettronica e del nuovo r'n'b, forte di personaggi carismatici e seducenti come Beyonce, Alicia Keys e Mary J. Blige, tutte "ragazze" dalle grandi possibilità che aspirano allo scettro di regina della musica nera lasciato vacante da Aretha Franklin e Tina Turner.
Il pubblico di Milano (Rolling Stone, 2 ottobre) e Roma (Circolo degli artisti, 3 ottobre) avrà la possibilità di ascoltare dal vivo una delle band più originali fra quelle espresse dalla scena alternativa di New York. I Living Colour, infatti, uniscono alle tipiche sonorità aspre del rock urbano le tematiche sociali dell'universo rap, con aperture di alto profilo ad altre forme di espressione artistica quali la grafica e la poesia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 300

Post n°300 pubblicato il 27 Novembre 2008 da wonderwoman82b

Una raffica di record
La produzione include 22 hit ABBA tra cui: 'Chiquita', 'Dancing Queen', 'I Have A Dream', 'Knowing Me, Knowing You', 'The Winners Take It All', 'Super Tropuer', 'Take A Chance On Me', 'Voulez-Vous'. Con il numero maggiore di compagnie che si esibiscono contemporaneamente intorno al globo Mamma mia è lo show live numero uno al mondo grazie a ben 11 produzioni: la produzione londinese, che ha aperto nel 1999, tre in Nord America (Broadway, Las Vegas e un tour nazionale statunitense), sei in lingua straniera (Giappone, Olanda, due in Germania, Spagna e Svezia) oltre allo spettacolo nella versione in lingua inglese che arriverà nel 2009 in Italia. Nel mondo, ad averlo già visto, sono stati ben 24 milioni di spettatori che - ovunque - hanno fatto registrare nuovi record di incassi.
Di retto da Phyllida Lloyd - che ha firmato anche l'edizione cinematografica - Mamma Mia! è scritto da Catherine Johnson su testi e canzoni di Bjorn Ulvaeus e Banny Andersson,. La coreografia è di Anthony Van Laast, il design della produzione attuale è di Mark Thompson, le luci sono di Howard Harrison , il suono di Bobby Aitken e la supervisione musicale e gli arrangiamenti di Martin Koch.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 299

Post n°299 pubblicato il 27 Novembre 2008 da wonderwoman82b

Mamma Mia! finalmente in Italia

Un successo senza flessioni dal 1999 ad oggi, fino all'approdo nelle sale cinematografiche di qualche mese fa.
Il musical Mamma Mia! Arriva finalmente anche in Italia, precisamente al Teatro Degli Arcimboldi di Milano, a partire dal 26 febbraio 2009.
Il tour si è già esibito in ogni continente, dal Sud Africa a Parigi, da Lisbona all'Australia, dal Messico, passando per l'Estonia, fino in Giappone e in Corea. Mamma Mia! è una storia gioiosa e divertente sulla famiglia e sulle relazioni interpersonali. Il racconto della scrittrice Catherine Johnson ha fatto propri i temi dei grandi hit degli ABBA (uno dei gruppi musicali di maggiore successo, i cui brani sembrano dotati del dono dell'eterna giovinezza) inserendoli in un contesto narrativo di portata universale.
Per questo tipo di intervento un critico severo come Aldo Grasso di Repubblica ha coniato una nuova definizione: pop transnazionale, leggibile presso tutte le culture e fruibile a livelli diversi all'interno di un contesto di intrattenimento. Ambientato su una paradisiaca isola greca, il musical racconta la volontà di Sofia, alla vigilia del proprio matrimonio, di scoprire l'identità del padre.
Questo desiderio porterà tre uomini del passato della madre a tornare sull'isola che avevano visitato 20 anni prima.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Ultime visite al Blog

nikoh1985anima_on_lineamnerisdgl1tattoosupplies888pier_IPNemoKidAndrea_Tsbranzino.paoloAnimeMagichegiupy46lapiucommentatacercorobertaginevra1154wonderwoman82bmaxpanni
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom