Creato da fata_sorridente il 09/12/2007

ILove,IHate,ILive

la vita è un susseguirsi di nuove emozioni, di sentimenti in continuo mutamento.. ami, odi, piangi e ridi, ma una volta che il momento è passato non ne rimane che un ricordo..i colori sbiadiscono, le immagini si fanno meno nitide e pezzi salienti della nostra vita finiscono per divenire vaghi flash che appaiono a sorspresa in una mente ormai offuscata.. è per questo che scrivo.. scrivo per non dimenticare, per mantenere vividi nella memoria i miei ricordi.. scrivo perchè è l'unico modo per mantenere in vita ciò che per me è stato importante, ciò che mi ha portato ad esser quello che sono..

 

 

citazioni che ti leggono dentro..

Post n°209 pubblicato il 03 Settembre 2012 da fata_sorridente

E poi, lentamente, molto lentamente, dimentichi le persone, quelle che sembravano indelebili. Sbiadiscono a poco a poco.
Dimentichi. Li dimentichi tutti quanti. Persino quelli che dicevi di amare, anche quelli che amavi veramente. Sono gli ultimi a scomparire. E una volta che hai scordato abbastanza, puoi amare qualcun altro. - Gabrielle Zevin -

 
 
 

UNA VITA DA GAMBERO

Post n°208 pubblicato il 09 Maggio 2012 da fata_sorridente

sono di nuovo qui.. davanti a una pagina bianca che provo a riempire di emozioni represse, di parole che restano lì, bloccate in gola come un grosso nodo che ti impedisce di respirare e mandare giù...

mi sembra passata un eternità da quando ho scritto i miei ultimi pensieri..

e la verità,in effetti, è che è come se fosse passata davvero..

tutto è cambiato, niente è più lo stesso..

tu non ci sei più, ma non solo perchè non sei più qui, letteralmente e fisicamente con me; NO, è accaduto di peggio. Sei cambiato. Sei sparito.

La luce che c'era in te si è oscurata, e la persona che credevo di conoscere, come non ho mai conosciuto nemmeno me stessa, e che per tanto tempo mi ha guidata e mi ha presa per mano, ha inziato lentamente a scomparire... ha ceduto il passo a un ombra oscura, a uno sconosciuto che mi metteva a disagio, e che passo dopo passo, si allontanava sempre più da me, fino a rompere quel filo invisibile che ci ha sempre tenuto uniti e a lasciarmi sola...

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

credevo che sta volta il "per sempre" avrebbe potuto avere un senso... 

credevo che un amore come il nostro mai e poi mai sarebbe potuto svanire così....

mi sento persa, questa è la realtà...

tutto quello in cui ho creduto, ogni certezza che eri riuscito a darmi in due anni e mezzo, si è all'improvviso infranta...

-un castello di cristallo senza fondamenta. basta un attimo, un colpetto irrilevante e tutto crolla in un assordante tintinnio di schegge accecanti..-

E  i dubbi che assillano e affollano la mia mente sono tanti.. troppi...

-chi sono io ora? in cosa ho creduto per tutto questo tempo?-

---nel fantasma di qualcuno che è esistito solo nella mia mente?---

-- è davvero possibile cambiare così drasticamente, lasciare che dopo tutto quello che abbiamo condiviso quella fiamma tanto luminosa e speciale si andasse spegnendo lentamente e senza più possibilità di alimentarla nuovamente?--

tante promesse, tante emozioni , e poi.....

più NIENTE....

il SILENZIO...

Ecco... il tuo silenzio forse è la cosa che mi ha spiazzata più di tutto...

la tua mano che mi lascia dopo due anni e mezzo di sostegno è già difficile da accettare... ma se almeno fossi restato lì, in disparte, come un ombra che occasionalmente torna ad accarezzarmi per addolcire l'addio , forse , e dico forse, sarebbe stato tutto più facile.... Sarebbe stato un po' più.... umano, ecco..

Ma come al solito scegli le vie più impervie.. quelle che deludono di più.. che fanno più male....che lasciano spazio a troppi ripensamenti... e che mi lasciano intendere di aver sopravvalutato troppe cose.. in primo luogo TE.

Mi hai illuso di essere quel ragazzo che mi guardava con gli occhi sinceri e diversi dell'amore onesto..

mi hai fatto credere che per la prima volta, io contassi veramente qualcosa nella vita di un altra persona e avessi un peso rilevante e imprescindibile...

a che gioco hai giocato? 

 non lo saprò mai..

che tu sia stato FINZIONE o REALTA' la persona in cui ho creduto, che ho amato follemente e che mai e poi mai dimenticherò, purtroppo non esiste più..

in tre mesi a quanto ho sentito tu ne hai fatta di strada.. e ne hai recuperato di tempo...

come vedi invece io sono ancora qui.. 

al punto di PARTENZA...

ma non importa.

tu hai scelto di vivere come una ferrari e bruciarti le emozioni con l'accelleratore.

a me piace vivere da gambero...

Faccio due passi avanti e uno indietro certo, ma i pochi metri che avanzo me li gusto fino in fondo.

 

 
 
 

freedom

Post n°207 pubblicato il 12 Novembre 2011 da fata_sorridente

E riuscire finalmente a dire quello che avevi dentro ormai da mesi... senza pensare alle conseguenze, senza preoccuparsi di ciò che ne deriverà...

ESASPERATA, PROVOCATA e stanca di sentirsi descrivere come la "responsabile" di quella distanza ormai in costante aumento..

[io ho ancora bisogno di te, ti voglio ancora nella mia vita, ma non a questo prezzo...]

ora la scelta devi farla tu... pagare per ciò che hai fatto e scontarne le conseguenze .. o lasciarmi di nuovo sola... -con un gran vuoto dentro magari... - ma libera di ricominciare...

....

...

..io non so più capirmi... non so più cos'è meglio per me..

a giugno ho dato ascolto al cuore e ora mi pare che il cuore mi abbia portato solo  a un miglio di distanza da ciò che desideravo...

la mia favola, dopo essere caduta a pezzi, sembra essersi allontanata sempre più..

e salvo rari casi in cui torna ad abbindolarmi sembra esser ormai stata archiviata come un ILLUSIONE smascherata...

sono stanca di vivere a metà tra un incubo e un' illusione.. voglio solo un po' di serenità...

voglio la tua sincerità

 
 
 

notabene

Post n°206 pubblicato il 10 Novembre 2011 da fata_sorridente

 

 

 

[I sogni non svaniscono, finchè le persone non li abbandonano..]

 
 
 

lost

Post n°205 pubblicato il 10 Novembre 2011 da fata_sorridente

Ho bisogno di aria nuova, di nuove emozioni, di nuova euforia..

ho bisogno di sentire di nuovo il cuore accellerare, la pelle d'oca prendere il sopravvento, quella scossa elettrica vibrarmi dentro...

ho bisogno di sentirmi capita, amata , unica e insostituibile almeno per qualcuno...

ho bisogno di potermi fidare ciecamente ed incondizionatamente , e sta volta per davvero..

forse mi sto aggrappando con tutte le mie forze a quel'ultimo filo che ci tiene uniti, sperando che sia possibile ricucire lo strappo e tornare a vivere la nostra favola...

ma la verità è che forse ho solo paura di ammettere che potremmo essere giunti alla fine del nostro viaggio insieme.. e che sarebbe meglio per tutti e due lasciarsi andare..

è un vortice di pensieri, di contraddizioni e di non so...

un vortice di idee opposte che si combattono a vicenda...

ho perso la via..

ho perso la mia voce..

ho perso me stessa..

e non so nemmeno più chi sono e cosa voglio..

chiedo solo un ancora di salvataggio, una mano tesa che mi trascini verso un nuovo inizio..

qualcuno che mi prenda con sè e mi mostri di nuovo cosa significhi AMARE ED EMOZIONARMI..

[LOST SOUL]

 

 

 

 

 
 
 

una persona speciale...

Post n°204 pubblicato il 07 Novembre 2011 da fata_sorridente

E sta sera ripenso al nostro incontro...

è stato così strano..

due anni ci avevano diviso...

due anni di messaggi, di e-mail di conversazioni che man mano sono andate formalizzandosi...

che poi lo sapevamo tutti e due... era una formalità obbligata ma il legame che ci ha uniti sin dal primo giorno non si è ma spezzato..

ed è bastato rivedersi... è bastato quell'attimo che ci ha riuniti per spazzare via l'eternità che ci ha divisi... e quei due anni sembravano non essere mai esistiti..

come due vecchi amici abbiamo incorciato gli sguardi e un fiume di parole  è uscito spontaneamente dalle mie e dalle tue labbra..

raccontarsi di noi, della passione che ci accomuna, di cosa è successo in questo abisso di tempo che ci ha divisi,  ridere, scherzare, [ricordare]....

come se fosse la cosa più normale al mondo...

SPONTANEITA'... massima spontaneità.. ecco cosa ci lega.. non aver bisogno di mascherarsi dietro frasi fatte, ma essere semplicemente se stessi... poter dire quello che ci passa per la testa, non preoccuparsi di come si appare perchè tanto ci intendiamo al volo, ci siamo visti dentro l'anima sin dal primo giorno... Lasciarsi andare, sentirsi capiti, ridere all'unisono e sentire quel legame crescere e saldarsi sempre più...

e mi basta questo...

non so se sia stato quello che si dice un colpo di fulmine, se sarebbe potuta nascere una stupenda storia d'amore o se il destino ci riservasse solo questa fantastica amicizia che siamo riusciti a portare avanti..

ma so che con te sto bene... riesco a sentirmi completamente a mio agio come poche altre volte mi sono sentita..

so che anche tu non dimentichi quello che abbiamo passato e condiviso insieme e questo mi riempie a sufficienza...

così quando ti sei presentato con la tua bella ragazza non ho saputo far altro che conoscerla con entusiasmo e meravigliarmi di quanto fantastica fosse...

e non lo so se mi pentirò mai di averti lasciato andare e di non aver preso più seriamente le tue promesse.... 

ma so che intanto mi basta vederti felice e sapere che esisti sempre nella mia vita, e che anch'io occupo un posto nella tua...

che sia amicizia, un amore che non ha trovato un terreno fertile in cui crescere e sbocciare o qualsiasi altra cosa so che non voglio perdere quel sentimento che ci unisce, perchè dal giorno che ci siamo conosciuti mi hai resa felice..

[grazie di tutto...]

 

 
 
 

elettrocardiogramma piatto...

Post n°203 pubblicato il 07 Novembre 2011 da fata_sorridente
Foto di fata_sorridente

E mi ritrovo qui.. dopo mesi .. a fissare uno schermo vuoto.. e a cercare le giuste parole per riempirlo..

la verità è che sono passati giorni e mesi interi senza che cambiasse nulla, senza che il mio cuore accellerasse mai di battito, senza che dentro di me si smuovesse qualcosa, senza che le emozioni sfiorassero la mia pelle...

calma piatta... come la linea di un elettrocardiogramma che non da segni di vita...

PIATTA ... come me

sono MORTA dentro.

[Volevo cambiare vita..

volevo allontanarmi da tutto e tutti...

trasferirmi doveva essere la mia grande occasione.. per ricominciare da capo, per ricostruirmi un percorso, per capire quali fossero davvero i miei bisogni primari..

ma tu non sei stato capace di accettarlo... non mi hai voluto lasciare andare..

e allora adesso inconsapevolmente mi allontano io..

giorno per giorno mi isolo sempre più, taglio le radici di quei sentimenti che mi tenevano stretta a te, e mi sento sempre più persa, più vuota e più sola..

niente è più naturale, niente nasce più da quella spontaneità così bella e semplice che ci rendeva quello che eravamo..

cos'è rimasto di noi?

cos'è rimasto di me, di quella persona che senza di te non riusciva a muovere nemmeno un passo?

forse ha ragione chi dice che la sofferenza fortifica..

forse il fatto che tu mi abbia spezzato il cuore e troncato ogni mia speranza e illusione mi ha portata a diventare indipedente..

mi ha portata a compiere un passo che prima di allora reputavo impossibile..

quello di rendermi conto che posso farcela anche senza di te, che la fiaba che pensavo di vivere non era poi questa grande favola...]

........

eppure sei buono, lo leggo nei tuoi occhi...

sei un ragazzo che non è facile trovare al giorno d'oggi... di quelli che pensano agli altri prima che a se stessi..

peccato non sia venuta fuori quella parte di te quella sera... e nemmeno nei due mesi dopo..

la tua parte oscura ha prevalso... e ha portato anche la mia a prevaricare in questi mesi...

giorno per giorno ci allontaniamo sempre più...

e io mi sento così dannatamente persa e confusa...

e vorrei solo avere il tempo dalla mia parte..

rivivere il passato e le mie illusioni quando sembravano ancora realtà..

quando credevo di avere al mio fianco una persona che mai e poi mai mi avrebbe tradita e spezzata ancora....

quando pensavo di vivere una magia, prima di ritrovarmi ancora una volta a terra, messa in disparte, con il cuore in frantumi e gli occhi in piena...

la verità è che forse non si può dimenticare una delusione troppo grande..

quando si supera il punto di rottura non si può sperare di tornare indietro..

per quanto gli sforzi possano essere grandi, una volta superato il limite, nulla tornerà più come prima..

ecco l'ho detto.. il difficile ora è saperlo accettare...

 
 
 

io e te in una scatola bianca

Post n°202 pubblicato il 30 Luglio 2011 da fata_sorridente
 

Io e te....

un NOI che può sopravvivere solo se scisso dal mondo esterno..

un NOI che funziona alla perfezione solamente in una grande scatola bianca..

[io e te.. noi soli... e nient'altro..]

il resto ci uccide, ci ammala, ci spezza...

il resto è benzina di un fuoco che brucia la nostra storia ..

è un mondo che rompe la nostra intesa, è un mondo che crea rabbia e incomprensioni...

il resto è il pretesto per rompere il nostro equilibrio; è scoprirsi fragili, insicuri e troppo feriti per affrontare ciò che ci circonda..

l'esterno è ciò che mi fa guardare con occhi diversi a ciò che è stato, che è e che sarà... è quello che insinua mille dubbi nel mio io e mi fa pensare che sto sbagliando tutto.. e che forse la strada giusta per me è un'altra...

-----------------------------------------------------------------------------------

[chiedo solo una grande scatola bianca...]

con pareti circondate da acqua, da nuvole e vento, oltre cui tutto il resto non c'è più..

chiedo solo un mondo mio e tuo e di nessun altro, dove vivere serena la storia ,che fino a poco tempo fa, ritenevo la più bella che potessi mai vivere...

 

 

 

 
 
 

tempo solo tempo. niente pi.

Post n°201 pubblicato il 24 Febbraio 2011 da fata_sorridente
 

                                                      FLASH.....................

un viso riaffiora alla memoria..... voce conosciuta di qualcuno che ormai è lontano...

mani oggi sconosciute...... sensazioni scordate........

tutto è cambiato....il mondo che mi circonda, le persone che mi stanno vicino, io stessa ..

e fra pochi mesi tutto cambierà ancora ....

ci saranno mille scelte da fare, scelte difficile, fin troppo.... io troppo incerta, troppo insicura ancora troppo bambina per un passo così grande....

e avere paura... tanta.... volere fermare il tempo perchè tutto sta accadendo troppo in fretta... perchè ciò che da anni idealizzavi improvvisamente ti si presenta di fronte e tu non ti senti pronta, non te l'aspettavi e vorresti essere ancora piccola per rifugiarti dietro la gonna della mamma... per potere scappare, rinviare le decisioni, prenderti ancora un po' di tempo .. perchè ce n'è bisogno.. davvero...

e invece no, alla vita non si può sfuggire, la vita ti vuole pronto e scattante...

ed io sono come paralizzata, incapace di muovermi e di rispondere ai suoi richiami...

cambiare città, lasciare qui l'amore , gli amici e l'unica persona per cui io mai sia contata più di qualsiasi altra cosa....

ritrovarsi da sola, in un posto sconosciuto, in una realtà assolutamente troppo grande  e frenetica per i miei standard di vita..

e sentirsi irremidiabilmente spaesata, sola e confusa....

 HO PAURA, paura di sbagliare, di capire troppo tardi di avere commesso errori irrimediabili, di aver sbagliato strada....  paura che poi sia troppo tardi per riprendere la giusta rotta....

e chiedo solo un po' di tempo......

 nient'altro.... ma già so che non basterà.....

 

 

 

 

 
 
 

sfogo..

Post n°200 pubblicato il 10 Dicembre 2010 da fata_sorridente

e cambia tutto così da un giorno all'altro.. mente che vaga da un estremo all'altro.. senza confini, senza ostacoli.. semplicemente spazia.. pensa.. riflette... e elabora pensieri che vorrei saper scacciare dalla mia testa...

e quella strana malinconia si impadronisce di te...

e quel senso di vuoto ti prende e ti trascina con sè...

e mille domande si affollano nel cuore. lì dove fino a ieri c'era solo chiarezza oggi trovi mille dubbi..

e hai paura , paura di non capire più niente, di uscirne pazza, di stare sbagliando tutto..

e come se non bastasse quel passato che tanto ti ha ossessionato torna a trovarti.. getta un'ombra su di te e ti rimette davanti agli occhi quel buio conosciuto, quel buio dentro al quale fino a poco tempo prima ti muovevi sicura e mille sorrisi illuminavano il tuo viso..

un ricordo. scivola addosso e poi passa, portando con se mille immagini e sensazioni di una storia ormai sfumata...

sfumata certo, ma ancora ancorata al tuo cuore in quell'angolino segreto, celato alla meglio ma evidentemente non abbastanza bene..

e poi rabbia, rabbia che esce così, fluida, naturale, contro chi ti ha promesso il mondo e pare riprendersene ogni giorno un pezzettino... verso chi un giorno pare la tua ancora di salvezza e il giorno dopo ti abbandona a sballottare in mezzo alle grandi onde dell'oceano.

rabbia verso chi ti ha lasciata eppure occupa ancora un posto importante nel tuo cuore, rabbia verso chi riceve da te la luna e in cambio ti regala lacrime. lacrime, che scendono apparentemente senza motivo, come libero sfogo di un esistenza strana, vigliacca, ingiusta, che se la prende con chi da troppo e mai con chi non dà niente..

e lo diceva anche una vecchia canzone... più dai meno ricevi... sarà meglio impararlo..

 

 
 
 
Successivi »
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

[Ci vuole pazienza. Prima o poi passa il vento e si va. Si va nel verso giusto, che poi, forse, proprio quello sbagliato, chiss... S, prima o poi passa il vento, arriva un soffio e ti regala un po' di movimento.
Per me arrivato all'uscita di una di quelle mattinate tutte uguali. Ho scontrato una magia. E da quel giorno cambiato tutto. Perch, a volte, ti serve un passo falso per capire come si cammina e dopo prendi il via... Ti serve un inciampo, poi metti un piede dietro all'altro e non cadi, no, stavolta no, hai trovato equilibrio. Ed una gran conquista...] Giulia Carcasi-Ma le stelle quante sono?

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

SEMPLICI PAROLE CHE TOCCANO IL CUORE...

[Non si passa mai indenni attraverso l'ammissione del proprio dolore. Non si passa mai indenni attraverso i corridoi del proprio passato, delle scelte forzate, delle strade sbagliate, delle canzoni mai cantate, o – peggio – interrotte proprio quando sentivi che la tua voce avrebbe potuto tentare quella nota alta, irraggiungibile, estrema...]

 

[Tutti facciamo delle scelte. È che non ci stai a rischiare, non ci stai a perdere, tu. E per paura di cadere preferisci pensare che non sei capace...]

[E basta la sua voce per farmi realizzare che sono solo un pianeta che gira intorno a un sole più grande. Lei. ]

 

 

da Parlami d'Amore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

fisioterapista3arcobalenogrossetoclaudia.holagioxpitoclassnapolibingo45massimilianofarabbistrauss5caramellinachicchicca.dvflelaoolumartassialessandracestodeepheart4ruocco_giacomo
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TAG

 

VIDEO

 

.. GEMELLINE..

 

un regalo speciale da una grande amica

 

PREMI

 

 

 

 

 

piccoli premi che segnano le tappe di questo percorso..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom