Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

mar.sen41IrrequietaDedilcentro.broniaramar1959sandroscatenaSono44gattinfilax6.2fedechiaraattimoxattimo_20130chezmaxim0ideanelventoRavvedutiIn2intrigo61davide.russiellobellimarcoCasonato1
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Cafayate, 27 marzo 2019.Pachamama dimenticate »

Un misero impasto di acqua e fango?

Post n°852 pubblicato il 04 Maggio 2019 da fedechiara
 

04 maggio 2014

Era una lotta impari e l'hanno vinta. I semidei contro gli dei, intendo. I figli di Prometeo - dal fegato rosicchiato ad ogni nuova alba- che del fuoco hanno fatto buon uso e quel fuoco hanno contrapposto all'acqua che li ha annegati millenni fa - ed è sopravvissuta una sola famiglia, quella di Noah, che aveva gli stessi geni malefici degli annegati, ahinoi, e siamo punto e a capo.

E se hanno perso gli dei pagani, ha perso anche il solo e vero Dio biblico, relegato nei fantasiosi empirei di un Cielo che un astronauta russo burlone disse vuoto, dal chiuso nella sua navicella spaziale orbitante, - e i molti, i moltissimi figli di Adamo saranno l'Uno e l'umanità si farà divinità collettiva nel correre dei saecula saeculorum perché si è resa conto che può fare a meno delle suggestive leggende religiose e, una volta acquisita la necessaria dimestichezza con le leggi della meccanica quantistica e celeste, percorrerà il Cosmo, trascorrendo senza soluzione di continuità dal passato al futuro, e lo dominerà e stabilizzerà.

Così ci illude la scienza, moderna ancella delle antiche religioni e già oggi è possibile, con un opportuno software, ridare vita ai morti e creare degli avatar virtuali, raccogliendo quante più informazioni possibili egli (il caro estinto) ha lasciato in vita. 
Ed è vero che 'ci sono più cose in Cielo e in Terra' di quante ne possiamo immaginare, ma siamo solo ai Primordi, alla Preistoria dell'Uomo e relativi Miti fondativi. 
Dateci il Tempo necessario e vi faremo vedere noi di che pasta siam fatti. Altro che un misero impasto di acqua e fango!

Nessuna descrizione della foto disponibile.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nebbieedintorni/trackback.php?msg=14479124

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento