Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiaramarettina1958Stratocoverschampagnedgl3luigidonniciaquilablu80vita.perezflashgordon262ghedo.ghedogabriella.tamburellojjdgl18rifbluforddissechepierluigi64pcfc.calligaro
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Le bighe del futuro millennioMosche cocchiere »

Colori ed altri colori.

Post n°1608 pubblicato il 05 Maggio 2021 da fedechiara
 


Colours. Purmamarca 29 marzo 2019
C'è da credere che i funzionari delle Nazioni Unite che decretano essere 'patrimonio dell'umanità' alcuni luoghi del pianeta siano stati catturati da questi colori forti della pachamama che ti avvolgono e ti danno la carica piuttosto che dalla tipicità dei villaggi di basse case e i mercati di Purmamarca, Tilca e Uquia dove vivono (e prosperano del turismo conseguente) i figli della Ande sopravvissuti agli sterminii dell'Inca e dei Conquistadores.
E i sommovimenti tettonici ci regalano, lungo tutto il transito delle escursioni, questi spaccati di rocce sulfuree rosse e viola e verdi, secondo le prevalenze dei minerali inglobati, e i poderosi e sofferti raggrinzimenti lavici e le caverne dove trovavano riparo gli antenati - e ci stampavano le mani sulle pareti come segno tangibile di una presenza effimera e transito laborioso e sofferto sul pianeta Terra.
Ed è sempre la Luna 'che di lontan rivela sirena ogne montagna' a fungere da ciliegina su questa torta sontuosa di pachamama vulcanica e di altipiani che si aprono, più a sud sui seimila metri di altezza delle Ande innevate, spettacolo di natura che sarà anche 'matrigna', come dice il poeta, ma merita il viaggio e volentieri annoveriamo nell'elenco del nostro patrimonio di esseri umani innamorati del pianeta Terra.


Nessuna descrizione della foto disponibile.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nebbieedintorni/trackback.php?msg=15540472

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento