Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiaragiovanni80_7studiolavorgnaGinevra_2021EremoDelCuoremaiadenAnonimo.LocoSaio4260MTeo79PDwiplaroberto.lafiandracalonghi.centerlucgertstudiocapaldospalmieros
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Reportages dal futuro.Modifiche costituzionali... »

Battaglie fatali col trucco.

Post n°1745 pubblicato il 04 Settembre 2021 da fedechiara
 

Battaglie fatali col trucco.
L'abbiamo imparato a scuola che il poema dei poemi, la madre di tutte le battaglie dell'umanità era truccata. Troia non narra le disgrazie dei troiani assediati e la loro valentia militare – che pure infligge pesantissime sconfitte alle schiere degli Achei – bensì di una isterica contesa tra divinità olimpiche, le une favorevoli ai greci, altre schierate a difesa dei troiani, guerrieri straordinari di cui avremmo voluto conoscere la sorte in una contesa alla pari, tra soli mortali.
E Atena si merita il tempio a lei dedicato ad Atene grazie al suo smaccato interventismo dietro le fila degli arcieri achei e Apollo, invece, si conquista l'adorazione delle popolazioni anatoliche grazie al suo costante appoggio ai coraggiosi giovani troiani che sbaragliano il fronte dei greci e arrivano a ridosso delle navi tirate a riva e sono prossimi a dargli fuoco se non fosse per l'intervento di Poseidone, il dio del mare maledettamente filo greco.
E il duello fatale che risolve le sorti della battaglia e vede Ettore, il prode padre amoroso, cadere per mano dell'invincibile Achille – convinto a battersi solo dopo la morte dell'amatissimo Patroclo per mano del rivale – è un duello truccato a sua volta.
Achille è un 'bello senz'anima', un fantoccio-sempre-in-piedi.
E' invincibile solo perché 'lo hanno disegnato così' e solo grazie all'immersione nelle acque sacre dello Stige da parte della madre Teti, che lo tenne sospeso per un tallone, - il fatidico 'tallone di Achille' che tutti abbiamo e irrimediabilmente ci condanna.
E io godo come un riccio nel leggere quella parte della storia del mitico assedio in cui Paride finalmente riscatta la sua apparenza di bamboccio bellone con la mela dorata in mano e vendica il fratellone eroe, lanciando dalle mura la lancia fatale che colpisce il suo antagonista giusto nel cuore-tallone - e finalmente ce lo togliamo dai piedi quell'insopportabile cocco degli dei che ha condannato Troia al suo triste destino di massacro e rovine.
E sto meditando di riscrivere il poema omerico secondo le narrazioni, riviste e corrette, in cui si cassano le parti relative agli interventi divini e si assiste, finalmente! dopo tanti, oscuri secoli dalla prima stesura, a una lotta alla pari tra troiani ed Achei – e Ulisse scompare dalle successive narrazioni dell'Odissea perché muore sulla spiaggia di Troia trafitto da una lancia troiana.
E vero che in questo modo ci perdiamo le mirabili scene dei suoi amplessi con Circe-la-bella-maga scopaiola e il ciclope orribilmente accecato con la punta acuminata e rovente di un palo trovato là per là nella caverna-ovile e l'incontro commovente con Nausicaaaa figlia di Antinoooo – ma ditemi voi se è tollerabile che quel tale Odisseo vagasse impunito di isola in isola scopandosi tutto lo scopabile delle numerosissime bellezze egee mentre la fedelissima Penelope non più fresca in età faticava di notte a distruggere la mitica tela in attesa di un improbabile ritorno del marito adultero.
Il tutto con la complicità degli dei protettori, ca va sans dire.
  • Potrebbe essere un'illustrazione raffigurante il seguente testo

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nebbieedintorni/trackback.php?msg=15589357

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento