Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiaraCostanzabeforesunseturlodifarfallaandcp0luise7studio.siarcQuartoProvvisorioMIJAGIornella63.ocmarco3dgl9mattia.101aramar1959martellodgl13bacla0legrin2
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Cuore di tenebra.Sciamani e arabe fenici »

Io preferisco il condizionatore.

Post n°2036 pubblicato il 08 Aprile 2022 da fedechiara
 

Le domande curiose (e le risposte peggiori delle domande).
La domanda che ci rivolge l'uomo della provvidenza: se preferiamo la pace o il condizionatore acceso durante le caldissime estati che ci aspettano, si merita una risposta secca: 'Meglio il condizionatore acceso.' Così come è meglio un riscaldamento che funzioni durante i gelidi inverni a un prezzo relativamente sostenibile – come ci accadeva di usufruire prima che la nave dei folli filo Nato partisse in quarta con le 'sanzioni' alla Russia e peana di immensa gloria alla luminosa democrazia ucraina (sic).
Ma che razza di 'uomo di governo' (sic) è uno che chiede ai suoi cittadini di sacrificare le cose essenziali del benessere conquistato in decenni di sudato sviluppo economico (e la propria salute) con una pretesa pace che egli stesso dimostra di non perseguire?
Non con le sanzioni, di cui si fa fiero e invitto paladino a Bruxelles, non con una 'moral suasion' presso i partners Nato per indurli a più miti consigli ed offrire al 'nemico' russo l' allentamento della morsa di una 'cintura difensiva' Nato (tri-sic) - e stabilirvi al suo posto una cintura di paesi neutrali ai confini dell'impero.
Questo dovrebbe essere un ragionevole e sensato 'fare politica' attiva e condivisibile a favore di una idea di pace.
Chiedere ai cittadini di offrire 'l'oro alla patria' della propria salute e di un minimo di benessere in cambio di una mal posta idea di pace - da lui mai perseguita in nessuna sede - suona davvero come la staffilata crudele di un carceriere che ti impone di tacere di là delle sbarre.
E se aggiungete a questo quadro anche i tentativi di far approvare un provvedimento di censura ai bloggers e ai 'forumers' che scrivono in rete (si prevede il carcere per le eventuali, pretestuose 'istigazioni a delinquere') non resta che inquadrare il tutto nella oscena cornice di una infame dittatura degli Incollati-alle-cadreghe – e vedremo a fine anno se ancora il 'popolo sovrano' si vedrà riconosciuto il diritto di voto a scadenza.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nebbieedintorni/trackback.php?msg=16199008

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
repi1958
repi1958 il 08/04/22 alle 15:25 via WEB
Una domanda demenziale che non mi aspettavo da uno come lui. Piuttosto dovrebbe spiegare come intende aiutare il popolo italiano martoriato prima dalla pandemia e poi dalle ritorsioni della Russia nei nostri confronti. Saluti
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.