Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiaradavidhellyermisteropaganoJohn13dglChevalier54_ZQuartoProvvisorioGiulia0dgl12pragency177karel_ASoglioletta0Arianna1921Najkanewspaper_articles1ARCAN020orat6
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« La pena di ogni giorno.Video giochi esemplari. »

Scrittori di storie.

Post n°3065 pubblicato il 14 Marzo 2024 da fedechiara
 

Storie d'amore dai continenti in guerra. 14 marzo 2023

Non sono uno scrittore di storie, ahimè (gli scrittori di storie guadagnano bene). Però sono affascinato dalle storie.
Storie d'amore e di destini incrociati, storie di inganno e di passione, storie di conflitti sociali insanabili che quelle storie annichilano nel loro deflagrare.
La storia di Lara e di Zivago, per dirne una, mi ha commosso nel profondo.
Avevo solo 14 anni quando ho visto il film e quel loro destino di breve unione e di lunghe separazioni dovute agli accadimenti feroci che li comprendevano - al destino di una nazione che andava forgiandosi sotto il maglio e il ferro e il fuoco di una rivoluzione spaventosa e potente (e che illuse l'intera umanità) - mi schiacciò sulla sedia ed entrai nello schermo e fui Zivago e Lara e piansi.
E, dall'altra parte dell'Atlantico, Rossella spasimava per il suo Ashley Wilkes, sposo promesso ad altra donna, ma era storia di inganni e disincanti e cinismi monumentali ('francamente me ne infischio') con il corollario, però, di un'altra storia rivoluzionaria e che tramortì il mondo di allora, consegnandolo ai conflitti di oggi: il mai digerito 'melting pot' post schiavitù, il faticoso urbanesimo della guerra per bande nelle grandi metropoli industriali che chiamammo, poi, il 'sogno americano' e la sua mitica 'democrazia' destinata a colonizzare il mondo.
E manca oggi uno scrittore che faccia scaturire dalla presente 'guerra dei mondi' contrapposti in Ucraina una storia d'amore che ci appassioni e vada oltre quegli eventi drammatici – dei quali abbiamo resoconti 'embedded' e fuorvianti di pretesi reporters di guerra che ci deprimono con le faziose cronache filo Nato e filo i pretesi eroi combattenti di una pretesa democrazia e i crimini di guerra solo da una parte del fronte (e sappiamo che gli storici ce la racconteranno diversa).
Ed è guerra, questa di Ucraina che decide del destino dell'umanità tutta, perché ha sullo sfondo l'Apocalisse termonucleare e, se sopravviveremo, il quadro della geo politica est-ovest ne uscirà rivoluzionato dalle fondamenta e meriterebbe davvero che dal suo sfondo uscissero due straordinari protagonisti amorosi che la riscattano e la costringono in secondo piano - come hanno fatto Lara e Zivago per le rivoluzione sovietica, nientemeno.
E la loro storia d'amore continua ad emozionarci e quella della rivoluzione sovietica, invece, è finita nella polvere di un muro a Berlino e il mondo rotto ha scagliato nel fragile Occidente (e continua a scagliare) le pietre delle migrazioni incontrollate.
Nessuna descrizione della foto disponibile.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nebbieedintorni/trackback.php?msg=16751830

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963