Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

lippoconiglioandrea.bonucciZu_CaloLady_Burtonpentacooperativamats692amariorigfedechiaradavid2600Sinceraf9assia1946antecristo3f.calioannabellamainiNoRiKo564
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 13/09/2020

Astronavi a forma di fagioli e 'sovranismi' pretesi.

Post n°1349 pubblicato il 13 Settembre 2020 da fedechiara
 

'Arrival' (2016) è un buon film. Mette in scena una strana fantascienza. La fantascienza del 'facciamo a capirci'.
C'è una straziante storia privata della protagonista – la figlia le muore dodicenne – che si intreccia con l'apparizione in diversi luoghi del pianeta di dodici astronavi aliene a forma di grandi fagioli neri (o piatte cupole, secondo la posizione di ripresa).
E tutto il movimento del film è interno al tentativo della protagonista (una rinomata linguista) e di un fisico di capire e farsi capire dai giganteschi alieni che hanno forma di polpo (eptapodi) ed emettono gli inchiostri di una scrittura aliena di impossibile decifrazione – e la suspense è legata al fatto che, se non riusciranno, alieni e terrestri, a capirsi, si passa alla 'critica delle armi' perché i terrestri, paurosi belligeranti assassini, non tollerano intrusioni nel loro spazio atmosferico e sempre sospettano il peggio.
E, (ditemi pure che ci ho la fissa), nel corso delle interruzioni pubblicitarie mi capitava di pensare alle disavventure di quegli alieni popoli barbari (sarà per via dell'Eptanneso e del Dodecanneso?) che, tramite naufragi organizzati sui barconi, riescono a 'farla franca' e a violare leggi e regolamenti europei, complice il peloso buonismo delle o.n.g. - e mettono gli stati-membri con le spalle al muro e gli uni contro gli altri armati con i 'muri' e le frontiere chiuse.
Popoli alieni che, per un soprappiù di infamia, danno vita agli eventi eclatanti come l'incendio del campo-profughi di Lesbo (in Francia erano 'le giungle di Calais' e, da noi, di Ventimiglia a tener banco qualche tempo fa).
Eventi non meno minacciosi delle navicelle aliene per il futuro dell'Unione europea, se pensate alla ricadute politiche che questi eventi ormai annosi e i numeri altissimi di arrembanti misti ai 'richiedenti asilo' hanno nel voto politico dei popoli sovrani, quando si consente loro di esprimersi nelle urne.
E non c'è modo di 'fare a capirsi' tra chi, come noi, detti i 'sovranisti' o 'populisti' (tu vedi il lessico sprezzante degli alieni politici che a noi si contrappongono), propugna un controllo severo ed efficace delle frontiere-colabrodo ed una immigrazione controllatissima nei numeri e nelle possibili ed effettive 'integrazioni' (e la finale condivisione dei valori della nazioni ospitanti, alla luce delle troppe 'radicalizzazioni' dei rinnegati cittadini europei autori delle maledette stragi di Nizza e Parigi e in Belgio e altrove) e i cosiddetti 'buonisti', fautori noncuranti di un disordine sociale che consegue inevitabilmente al mancato controllo dei flussi immigratori.
E, come nel film 'Arrival', è un irritante ritorno alla confusione delle lingue di Babele della nota Torre e la minaccia di eventi calamitosi che sempre sovrasta quel tentativo drammatico di 'fare a capirsi' tra gli alieni e i belligeranti terrestri.
Il finale del film è in 'happy end' e le navicelle spaziali a forma di fagioli si dissolvono nei cieli, ma temo che gli alieni di Lesbo e quelli delle maledette coste libiche continueranno a turbare i nostri sonni e ad alimentare gli incubi di un futuro di conflitti annunciati. Chi vivrà vedrà.
(Magari, a settembre, proviamo a dare un segnale forte ai presenti s-governanti giallo-rossi. Dubito che ne faranno tesoro, ma proviamoci. Gli scossoni politici sono sempre salutari.). Ad maiora.
IT.WIKIPEDIA.ORG
Arrival (film) - Wikipedia