Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

Aleni.di.Arpgomvonnissenfedechiaraparide51sgiudice58galahad3giorgio.teresitadarioschiavellog1b9roddaimpiantiemilio.maiobarabau73mgfaldematteoa
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 27/11/2020

Sono tornati! Aiuto!

Post n°1431 pubblicato il 27 Novembre 2020 da fedechiara
 

27 novembre 2016  · Andate al cinema o rileggetevi il Faust

Sarà un caso che il film 'Snowden' di Oliver Stone sia uscito nelle sale solo dopo la conclusione della ferocissima campagna elettorale che ha premiato Donald Trump e condannato all'infamia la campionessa di tutto e di nulla Hillary Clinton – da troppi americani (si, anche gli arrabbiati sostenitori di Bernie Sanders) percepita come una 'fintona', una donna di colla e cadreghe, interna e complice delle schifezze segrete dell'apparato amministrativo e governativo, da troppo tempo in mano ai cinici professionisti della politica e agli spioni della Nsa e della Cia che condannano Snowden all'esilio di Mosca?
Nel film, durante i titoli di coda, si ascoltano le imbarazzate e/o sdegnate dichiarazioni degli apparatniki sedicenti 'democratici' - la Clinton e quella scialba figura del presidente Obama in primis - che condannano senza ombra di vergogna l'operato di Edward Snowden, ex agente Cia di primo livello, di aver tutto rivelato delle attività di spionaggio a tutto campo e senza distinzione di parte politica di ogni e qualsivoglia espressione di dissenso politico operate dalla Nsa e dalla Cia e dalle organizzazioni satelliti.
E l'elezione di Trump, su questo versante, confermerà tutti i programmi di spionaggio governativo e dirà l'America 'un grande paese' macchiato, tuttavia, dall'onta secolare di infrangere sistematicamente quelle stesse leggi e regole di piena democrazia e rispetto delle libertà individuali che la dicono retoricamente 'grande' ma, in realtà, schiava delle sue ossessioni di voler tutto controllare e tutto dominare al suo interno e nelle aree del pianeta di sua influenza geo strategica.
E nel film si mostra, con dovizia di particolari tratti dalle cronache recenti, tutto l'incessante (e costosissimo) lavorio degli esperti informatici e degli hacker che piratano hacker rivali di quel mondo virtuale che è la realtà agghiacciante dei penosi e infami decenni che viviamo/vremo perché chi dominerà le reti di informazione nel prossimo futuro sarà (ma già è) il Grande Fratello che legge queste mie righe e le vostre, richiamandone le parole-chiave di ricerca e, se siete pericolosi per gli interessi geo strategici dell'America aspettatevi che uno sconosciuto vi chieda, appena fuori casa: 'Lei è il signor tal dei tali?' e vi inietti nel collo un liquido letale come si mostra nei migliori film sull'America malata degli spioni di stato, a partire dal mitico : ' I tre giorni del Condor', che tanto influenzò il nostro sentire politico da giovinetti e fummo subito, per un rimbalzo di sdegno estremistico, 'maoisti' e 'cubani', que siempre viva Fidel.
E lo ricordate, vero, quello sguardo sgomento del bravo Redford-il Condor, nel film, che si chiedeva e chiedeva alla sua prigioniera innamorata perché avessero sterminato tutti i suoi compagni di lavoro in quella sede distaccata dove svolgeva innocue ricerche da topo di biblioteca e vi si classificavano le notizie apparentemente varie e neutre di giornali e riviste di ogni genere e appartenenza - e la causa della morte di quegli innocenti impiegati era il maledetto 'petrolio' della voracissima fame di energia delle industrie americane che armavano il loro governo di tutti gli strumenti di dominio diretto e indiretto sui 'paesi del golfo', soggetti a improvvisi golpe e cambi di regime per l'azione combinata degli aiuti e/o del traffico di armi diretto ai 'ribelli' – come è avvenuto nella Siria in cui si voleva pretestuosamente introdurre la democrazia e la si è consegnata, invece, al caos sanguinoso del Califfato islamico e della guerra di tutti contro tutti .
Tu vedi l'intelligenza acutissima delle azioni mirate della Cia - e segretario di Stato allora era la Clinton che ha recentemente concorso per la presidenza degli Stati Uniti d'America. Una 'grande democrazia' zoppa e vistosamente claudicante e un Grande Fratello orbo e stupido che non sa, mai ha saputo fermare 'quegli spiriti malefici che esso stesso ha suscitato' coi suoi alambicchi e i sofisticatissimi programmi di spionaggio a tutto campo di Snowden.
Andate al cinema o rileggetevi il Faust di Goethe.
Snowden Official Trailer #1 (2016) - Joseph Gordon-Levitt, Shailene Woodley Movie HD