Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiaramapi.muratoritrinitysmiletheothersideofthebedrmontuschia2110lucascercoschiava2007ioosvaldotujanenicoletto.enricomag.maticacompagno.segretoFerrariloreddaunfioreluca.luca58
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 22/04/2019

Dell'offrire l'altra guancia

Post n°840 pubblicato il 22 Aprile 2019 da fedechiara
 

Chissà se gli attentati di ieri in Sri Lanka che hanno fatto 290 morti di vittime civili inermi – più morti che la guerra in Libia fino ad ora – ha convinto i popoli europei che si apprestano a votare il 26 di maggio per rinnovare il parlamento e i vertici dell'Unione che 'l'islam è una religione di pace'.

E, a ben vedere, poco hanno fatto gli 'imam' nostrani e quelli immigrati nelle altre nazioni europee che predicano nelle moschee delle nostre città per convincerci, ma più convincere i loro riottosi fedeli, di questo improbabile assunto. 
E le cronache di questi ultimi anni di terrorismo assassino di 'radicalizzati sul web' e foreign fighters che sono affluiti in Siria per il sogno di un Califfato di ritorno grondano, letteralmente, del sangue delle vittime incolpevoli delle stragi dei mercatini di Natale e dell'Avenue des Anglais a Nizza e quella di Charlie Hebdo e il Bataclan e le altre negli aeroporti e locali pubblici che ben ricordate.
La maledizione di una immigrazione massiva non governata e le enclaves nemiche delle periferie urbane di cui alle cronache di violenza che porterà, verosimilmente, a un cambio radicale nella composizione del parlamento europeo prossimo venturo.

Ma papa Bergoglio continua a rappresentarci l'immagine del povero immigrato (l'immigrazione massiva dell'ultimo decennio è sotto il segno dell'islam a grandissima maggioranza) come di un 'povero Cristo crocefisso' (sic) – e l'azzardo del suo messaggio pasquale è ancora nelle nostre orecchie insieme alle immagini delle chiese distrutte dalle esplosioni in Sri Lanka e i cadaveri stesi sul pavimento.

Forse sarà fatto santo, questo papa, come quasi tutti gli ultimi papi defunti, e la sua santità sarà sotto il segno di questa sua insensatezza e santa follia di voler credere che dirli fratelli, questi immigrati islamici e 'poveri cristi', sarà la nuova evangelizzazione e missione del cattolicesimo dei martiri e dei morti ammazzati sotto i nostri occhi, chissà. 
E vorremmo tanto credergli in questa sua 'mission impossible' di rappresentarci il futuro europeo come una lieta e serena coabitazione tra diversi di fede, ma le esplosioni di ieri e i morti ammazzati sulle strade di Parigi, Berlino, Bruxelles, Nizza sono immagini che fatichiamo a cancellare e a 'perdonare'. Tempo verrà, ma nel correre di molti, troppi decenni, papa santo.

Oggi, invece, è meglio, molto meglio una Europa populista che sappia fornirsi/ci gli strumenti di governo di un futuro denso di conflitti, piuttosto che questo suo lamentoso e inane 'offrire l'altra guancia' ai maledetti assassini.

ILFATTOQUOTIDIANO.IT
Lo stato di emergenza, un coprifuoco di 12 ore in tutto il Paese e l’oscuramento dei social e dei servizi di messaggeria con effetto immediato. Lo ha decretato il governo cingalese, che dice di aver arrestato 13 sospetti, ritenuti collegati agli attentati in chiese e hotel di lusso del Paese nei q...
https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/04/22/sri-lanka-7-kamikaze-dietro-la-strage-nuova-esplosione-a-colombo-trovati-87-detonatori-polemiche-per-falle-intelligence/5127589/?fbclid=IwAR057GctDMBllcP0S-PDmGSW89lHsmuvPJAgO4Or_aq93UpDCKfee0maB5o