Creato da LaFigliaDelMare il 04/10/2006

~ Figlia del mare ~~

Così, tra questa immensità, s'annega il pensier mio: e il naufragar m'è dolce in questo mare...

 

Post N° 774

Post n°774 pubblicato il 13 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare
 
Foto di LaFigliaDelMare

...è sempre vicino a me !

 
 
 

Post N° 773

Post n°773 pubblicato il 13 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare
Foto di LaFigliaDelMare

immagini dall'Acquario di Genova

 
 
 

Post N° 772

Post n°772 pubblicato il 13 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare
Foto di LaFigliaDelMare

 
 
 

This city never sleeps

Post n°771 pubblicato il 13 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare

You can hear the sound
Of the underground trains
You know it feels like distant thunder

You know there's so many people
Living in this house
And don't even know their names

I guess it's just a feeling - in the city)

Walls so thin I can almost
Hear them breathing
And if I listen in
I feel my own heart beating

(I guess it's just a feeling - in the city)

 
 
 

luna mutante e disperata

Post n°770 pubblicato il 13 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare
 
Tag: Luna, Poesie

Scivola Minaluse nel buio verde,
tutto solo, importante e sapiente,
e sulla luna mutante disperata disperde
il suo sguardo cangiante.

 
 
 

Post N° 769

Post n°769 pubblicato il 13 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare
 

 
 
 

Post N° 768

Post n°768 pubblicato il 13 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare

...

 
 
 

Stessa spiaggia ?

Post n°767 pubblicato il 13 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare
 
Tag: Canzoni

Per quest'anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare
per poterti rivedere
per tornare per restare insieme a te

e come l'anno scorso
sul mare col pattino
vedremo gli ombrelloni
lontano lontano
nessuno ci vedra' vedra' vedra'

per quest'anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare
torna ancora quest'estate
torna ancora quest'estate insieme a me
stessa spiaggia stesso mare
insieme a te

~

mi fa venire in mente che sono ANNI che non vado alla spiaggia.. altro che figlia del mare!

 
 
 

Post N° 766

Post n°766 pubblicato il 11 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare

Di salmastro e di terra

è il tuo sguardo. Un giorno

hai stillato di mare.

Ci sono state piante

al tuo fianco, calde,

sanno ancora di te.

L'agave e l'oleandro.

Tutto chiudi negli occhi.

Di salmastro e di terra

hai le vene, il fiato.

 

Bava di vento caldo,

ombre di solleone

tutto chiudi in te.

Sei la voce roca

della campagna, il grido

della quaglia nascosta,

il tepore del sasso.

La campagna è fatica,

la campagna è dolore.

Con la notte il gesto

del contadino tace.

Sei la grande fatica

e la notte che sazia.

 

Come la roccia e l'erba,

come terra, sei chiusa;

ti sbatti come il mare.

La parola non c'è

che ti può possedere

o fermare. Cogli

come la terra gli urti,

e ne fai vita, fiato

che carezza, silenzio.

Sei riarsa come il mare,

come un frutto di scoglio.

e non dici parole

e nessuno ti parla.

 

 * * *
C. Pavese

 
 
 

Post N° 765

Post n°765 pubblicato il 11 Luglio 2007 da LaFigliaDelMare
 

 
 
 


 

ULTIME VISITE AL BLOG

black_n_whitepomponio.nicolamarinovincenzo1958jsndambroGrishaLaFigliaDelMarepatty1_mahold.sailorvalerie46piratadgl9melina_maarjentovyvonicolettaniccolaibeatricefracassininukers
 

una pagina a caso.......

 

METEO http://blog.libero.it/Nettuno/7696757.html

 


 


al chiaro di luna



immagine

 

 




 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 35
 

E DI NOTTE...

immagine

 

La memoria sa che non è un dettaglio
trascurabile una certa distanza
il rimpianto di se provoca da sempre
moti di coscienza indifferenza,
ovunque in ogni luogo il ballo della vita
come d'istinto ci colpisce di nuovo
e un sognatore, sai nel silenzio
è in grado di sentire e di volare.

Ma.. di notte
la luna ci invita a ballare
e di notte, nell'ombra
la luna ci può possedere.

immagine


E la memoria sa che non è sbagliato
lasciarsi andare lasciarsi cullare
dalla nostalgia dalla follia
come foglie al vento fragile incanto
a volte sai, che tutto quel che manca
scorre innanzi a noi senza fermarsi mai
dolci tormenti dolci lamenti
nelle pieghe della parola amare.

Ma.. di notte
la luna ci invita a ballare
e di notte, nell'ombra
la luna ci può possedere.
immagine

 

 

ULTIMI COMMENTI

Grazie!
Inviato da: serge
il 26/01/2014 alle 11:13
 
Grazie!
Inviato da: melo
il 26/01/2014 alle 11:13
 
Grazie!
Inviato da: julie
il 26/01/2014 alle 11:12
 
Grazie!
Inviato da: tony
il 26/01/2014 alle 11:12
 
Grazie!
Inviato da: romie
il 26/01/2014 alle 11:11
 
 

DANZA DELLA LUNA


Quando il sole sfiora con le sue mani dorate l’orizzonte,
con gesti rituali da’ inizio alla danza della luna.
In sottofondo le ombre suonano la musica della sera
finche’ tutto si tinge dei colori notturni,
finche’ le ombre si spandono e permeano disegnando il silenzio.
Silenzio e quiete abbeverando chi ne ha sete.
~

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

AREA PERSONALE

 

ED È SUBITO SERA...


Ognuno
sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di Sole

ed è subito sera

 

 

~ Figlia del mare ~border: 0pt none ;




 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom