N-Eurovisioni

Visioni del mondo con tutti, o quasi, i neuroni collegati.

 

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

PROSSIMAMENTE IN USCITA

 

 

WINTER IN AMERICA.

 

PERCHE' ACCADONO LE COSE.

 

UNA STRANA LISTA - 2

 

LA SALVEZZA VIENE DALL'ACQUA.

 

IL MISTERO DELLA PERDONANZA.

 

ASIMOV, I GIAPPONESI E LA DARPA.

 

FACEBOOK

 
 

LINKS DA TENERE SEMPRE A PORTATA DI MANO

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

governo.it/Governo/Costituzione/CostituzioneRepubblicaItaliana.pdf


Organismo Internazionale di Sorveglianza sulle Libertà

www.freedomhouse.org

 

Organismo Internazionale di sorveglianza sulla corruzione

www.transparency.org

 

ISTAT

www.istat.it

 

ONU

www.onuitalia.it

 

UNIONE EUROPEA

europa.eu/index_it.htm

 

FONDAZIONE LIBERA

www.libera.it

 

 

 

« Bugie, Quisquillie e Pin...Quel pasticciaccio brutt... »

Il Golpe de' Noantri !

Post n°63 pubblicato il 05 Novembre 2015 da Herebus

 

In questi ultimi giorni Roma ed i Romani si sono trovati a vivere e ad affrontare l'ennesimo atto di quel che è diventata la farsa politica del Governo di questo povero Paese da Operetta che è diventata l'Italia. Non parleremo del Presidente del Consiglio e dei suoi Ministri che davanti alle telecamere dicono alcune cose, tra l'altro con una retorica degna dei Post su Facebook perchè già gli incarti dei Baci Perugina appaiono essere quote inarrivabili, e poi, appena si spengono i microfoni e noi voltiamo loro le spalle ne fanno altre diametralmente opposte come, ultima ma in buona compagnia, la schifosa ed oscena vicenda dell'Airbus A-340-600 che il bimbo Matteo Renzi ha voluto che gli comprassimo per i suoi inutili viaggi intercontinentali nonostante il parere negativo della Corte dei Conti e della stessa Aereonautica Militare Italiana. Ci si rende perfettamente conto, daltronde, che è più importate gratificare l'uomo solo al comando piuttosto che garantire gli insegnanti di sostegno nelle nostre Scuole : quel gingillo costerà a noi italiani qualcosa come 50 o più milioni di Euro l'anno solo di leasing e piloti affittati da Etihad, esclusi voli, personale, carburante, manutenzione di 2° e 3° Livello e via dicendo. Ma si sa, lui lo voleva e pareva brutto dire di no al miglior interprete dei progetti della P2. Passato il disgusto, comunque, noi non parleremo di questo ma di quanto è successo allo sventurato Sindaco di Roma Ignazio Marino.


Innanzitutto, prima di entrare nello specifico dell'avvenimento, vorrei che voi, insieme a me, vi rendeste conto di una cosa : forse neanche nel Cile di Pinochet, nell'Argentina del Generale Videla o nella più oscurantista Unione Sovietica dell'epoca di Yuri Andropov sarebbe mai potuto accadere che un Sindaco eletto dal popolo con regolare consultazione venisse deposto per ordine del Segretario di un Partito che siede sulla poltrona di Palazzo Chigi SENZA che nessuno lo abbia eletto per quella carica !!! Solo nella nostra Repubblica da Operetta poteva succedere una cosa simile. Ora, per carità, Marino non è certo la persona più simpatica del mondo e sicuramente in alcune occasioni avrebbe potuto comportarsi meglio o diversamente ma vorrei farvi notare che sotto il suo mandato a Roma si è spezzata quella tenaglia malavitosa che ha come punta dell'iceberg la tristemente nota vicenda di "Mafia Capitale" e dei suoi disgustosi tirapiedi, leccaculo e sodali politici. Vorrei ricordare che solo sotto il suo mandato gentaglia come il Signor Odevaine, che inquinava l'amministrazione comunale dai tempi di Veltroni, il Signor Tredicine, che con la sua famiglia detiene l'intestazione dell'80% di tutte le licenze di ristorazione ambulante di Roma e l'esclusiva delle castagne fornite a tutti i caldarrostari romani e delle relative licenze, e il Signor Gramazio, fulgida figura della destra maneggiona, violenta e veterofascista romana sono finiti dove meritano, ossia nelle Patrie Galere. Solo con la sua presenza si è cominciato a fare qualcosa di serio per tentare di arginare lo strapotere dei vari clan Spada, Casamonica & Co. ad Ostia e sul litorale romano a ancora sotto il suo mandato solamente è scoppiato l'immondo bubbone della falsa bigliettazione ATAC, probabilmente realizzata con la connivenza della stessa azienda municipalizzata e che fruttava a loschi figuri e disgustosi Dirigenti quasi 50 milioni di Euro l'anno che non si sa ancora che fine facessero ma che, almeno in parte, sono stati ritrovati in ambigue Banche e Finanziarie San Marinesi dove, nella migliore delle ipotesi e sottolineo migliore, servivano a costituire fondi neri mentre nella peggiore si parla di riciclaggio, finanziamento occulto a partiti e potentati vari, corruzione e chi più ne ha più ne metta. E' stato sempre lo stranito cardiochirurgo a rifiutarsi di pagare i costi interplanetari a cui era arrivata la Metro C di Roma, definita dalla Corte dei Conti : " L'opera dell'ingegno umano più costosa della storia dopo le Piramidi d'Egitto", e a denunciare una gestione torbida e assurda di appalti, subforrniture, gare private e via dicendo. E sempre lui è stato il primo Sindaco da almeno trent'anni a questa parte che ha tentato di mettere ordine e dare trasparenza alla Polizia Locale di Roma Capitale, Corpo dove chiarezza, trasparenza, dedizione al dovere e coerenza, per rimanere eleganti, non sono mai stati aspetti grandemente caratterizzanti. Tutto questo mentre il precedente Sindaco di Roma, il fascistissimo Alemanno, è stato appena rinviato a giudizio per corruzione e finanziamento illecito ai partiti. A questo proposito egli si è sentito in dovere di annunciare con soddisfazione che dai capi d'accusa contestatigli dai Giudici romani erano stati tolti i reati di cui all'Art. 416-bis cpc, cioè i reati di associazione mafiosa. Possiamo pure comprendere la sua gioia ma la memoria non può non andare all'episodio simile che coinvolse Totò Cuffaro, ex Presidente della Regione Siciliana ed attuale pregiudicato, che festeggiò con cannoli freschi nel suo ufficio il fatto che fosse stato condannato solo come una specie di ladro di polli e non come un mafioso. Evidentemente rubare non è più quell'azione disdicevole e penalmente rilevante di un tempo, a meno che tu non rubi una mela al supermercato perchè hai fame, allora sì che ti meriti disdoro e galera. Allo stesso modo la corruzione è divenata talmente usuale e connessa alla Cosa Pubblica che nessuno pensa più che la si possa considerare un reato.


Fatto sta che il degrado innegabile delle condizioni di vita in una città come Roma sono certamente sotto gli occhi di tutti ma nessuno, nessun giornalista, nessun commentatore ha provato a darsi una spiegazione logica che non coinvolgesse direttamente l'operato del Sindaco Marino che, se è vero che è pur lui alla testa della macchina amministrativa della Capitale, è anche vero che contro questa macchina, piena di sprechi, ruberie, assurdità, privilegi medievali e modi di agire mafiosi egli non si è mai risparmiato ed ha combattuto aspramente. E così chiedo a voi, noi Romani esasperati :


  • ma secondo voi i treni della Roma - Lido prima di Marino erano tutti nuovi e perfettamente funzionanti ? Oppure prima, siccome faceva comodo a tutti, anche se il regolamento avesse imposto il fermo del treno per guasti o avarie marginali nessuno ci faceva caso ?

  • A vostro parere a chi ha giovato sostituire il sistema di sicurezza della Linea B della Metropolitana di Roma che funzionava senza problemi da anni e che, con costi contenutissimi, avrebbe potuto servire anche il nuovo tratto della Linea B stessa, con un nuovo sistema che non ha mai funzionato bene, ha causato innumerevoli disagi alla clientela per continui malfunzionamenti e che, soprattutto, è costato più di tre volte il prezzo dell'ampliamento del sistema precedentemente in essere che è stato rimosso da tutta la linea ? Falcone diceva : "Seguite l'odore dei soldi !"

  • ATAC, la più grande azienda di trasporto pubblico d'Europa, è tecnicamente fallita da anni ma viene tenuta in piedi da continue iniezioni di denaro pubblico perchè non è neanche immaginabile tenere Roma senza il Trasporto Pubblico. Secondo voi, allora, chi ha agito meglio nei confronti di questa specie di mostro mangiasoldi completamente fuori controllo, Alemanno, sotto il quale e con l'indifferenza del quale è stato possibile lo scandalo di "Parentopoli", culminato con l'assunzione per chiamata diretta di una Dirigente ex-spogliarellista, con l'indifferenza del quale si sono potuti portare a San Marino milioni di Euro della stessa ATAC senza che nessuno battesse ciglio, con l'indifferenza del quale si è tranquillamente andati avanti con la falsa bigliettazione di titoli di viaggio e con la scandalosa gestione della TPL-Trasorto Pubblico Locale oppure ha agito meglio il Sindaco Marino che ha provato con tutte le sue forze e, lo ammetto, con alterni risultati ad opporsi a tutto questo schifo e scempio della Cosa Pubblica ?

  • Secondo voi hanno agito meglio i vari Veltroni e Alemanno, che hanno continuato a prorogare contro ogni legge ambienale, direttiva europea e senso comune l'imperiale strapotere del Re della Monnezza romana e della sua mostruosa discarica di Malagrotta, la più grande d'Europa, o Marino che ha posto fine a questa oscenità ?


E allora perchè a Roma le cose non funzionano, le strade sono degne di Calcutta e dei suoi Slums, rovinate, sporche e buie, perchè 96 Vigili Urbani, pardon Ufficiali di Polizia Locale di Roma Capitale se comandati di servizio o di reperibilità la notte di Capodanno si danno fintamente malati o altro per farsi i loro porci comodi alla faccia nostra ? Perchè ATAC e COTRAL sono in ginocchio ? E' molto semplice : perchè l'immondo sistema di malaffare e clientela che ha depredato la "vacca Roma", per dirla come quel gentiluomo di Buzzi o del suo degno compagno di merende Carminati detto "er Guercio" si sta ribellando al tentativo che Marino ha fatto di riportare il tutto sul piano della legalità. Ma voi credete veramente che quei galantuomini di politici romani che sono finiti finalmente a marcire nelle patrie galere e tra i quali spiccano i nomi di Odevaine, Tredicine e Gramazio non siano stati eletti per anni grazie alle loro clientele, agli ingiusti guadagni o privilegi elargiti ai loro scagnozzi, alla corruzione del sistema della Pubblica Amministrazione Locale ? E queste clientele di gente disgustosa, incompetente ed immeritevole stanno ancora lì dove il potere oscuro dei loro padroni le ha messe e si ribellano alla nuova aria di legalità, combattono con tutte le loro forze per continuare a godere dei privilegi che gli derivano dalla continua truffa alla Cosa Pubblica, dal continuo rubare i nostri soldi.


Attenti quindi o Romani ai Nuovi Normalizzatori, a questi Soloni che non eletti ma nominati da un nominato, Renzi, che sembra non avere la minima idea ne del problema Roma ne tantomeno della sua soluzione ma "ordina" al suo Partito di defenestrare un Sindaco eletto dal Popolo perchè gli crea fastidi continui. State, stiamo attenti perchè se per normalizzazione si intende ritornare al precedente statu quo, dove c'era Mafia Capitale ma nessuno si lamentava o dava fastidi al Premier mentre vola in Colombia sul suo nuovo, inutile, costosissimo e pagato da noi Airbus A-340-600.


Tira una brutta aria sui Sette Colli Fatali, o Romani. Sarebbe ora che cominciassimo tutti a difenderla questa nostra Res Publica !


Meditate gente, meditate.....



 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: Herebus
Data di creazione: 13/06/2013
 

 

"MORTE DI UN BRAVO RAGAZZO. L'INCREDIBILE STORIA DI MARIO BIONDO."

La Repubblica - Palermo, 13 Novembre 2018


La morte di Biondo un giallo lungo cinque anni na «storia incredibile» di misteri e di archiviazioni, indagata in un libro-dossier che prova a ricostruire, tra memorie private, perizie mediche e documenti d'archivio, il caso di Mario Biondo, il cameramen palermitano trovato morto cinque anni fa a Madrid. È una favola nera raccontata con la precisione di un cronista, il libro di Paolo Gentili, "Morte di un bravo ragazzo" (Sovera Edizioni): un contributo a una verità mancata a cui l'autore, con il contributo della madre della vittima, Santina Biondo, tenta di avvicinarsi, ricostruendo la vita privata del giovane con la moglie giornalista Raquel, più volte interrogata sui fatti, e le incongruenze di quattro armi di indagini, tra sms e dati estratti dal computer del giovane, poi compendiate in un atto scritto dai magistrati inquirenti, dove la vicenda Biondo resta ancora una storia irrisolta. Serve, allora, alla memoria capace di farsi domanda, anche la più semplice operazione letteraria su un giallo di cronaca. Perché di morte di può morire due volte, la seconda è quando si viene dimenticati.


 

 

OMNIA VINCIT VERITAS

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

amore_elucesisyphus13marlow17maandraxcall.me.IshmaelColorateEmozionilacey_munroRavvedutiIn2lesaminatoreeric65vm.a.r.y.s.eRosecestlavietissy_dei_boschiDiVinoRossoSangueunblogpercaso
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

WORLD PERCEPTION OF CORRUPTION INDEX 2018

    TOP FIVE

1. New Zealand

2. Denmark

3. Finland

4. Norway

5.Switzerland

ITALY

54° posto con:

Mauritius/Slovakia

Preceduta da :

Namibia

 

 

 

ULTIMO LIBRO PUBBLICATO DA PAOLO GENTILI

SOL INVICTUS : Una nuova alba.

 

Pensiamo veramente che ciò che finora abbiamo dato per scontato sia la realtà ? Siamo pronti a scommettere che la Storia che stiamo vivendo sia proprio quello che Dio abbia pensato e desiderato per noi ? L'Uomo moderno è così sicuro di se e del suo potere tecnologico da non riuscire a vedere la verità che gli sta davanti, dietro lo schermo del suo egoismo. Questo romanzo è il primo di una trilogia. Correndo lungo le tortuose strade della Storia dell'Uomo, prende spunto dalle Profezie sugli Ultimi Tempi, proprie di tutte le grandi Religioni della Terra e ci porta d'un balzo a vivere in prima persona il disegno che Dio ha pensato duemila anni fa, per mostrare all'Uomo il Suo vero volto. In una narrazione avvincente e ricca di colpi di scena, che nel primo volume prende le mosse dal 1976, scopriremo come l'Uomo da secoli si sia attrezzato per ostacolare il disegno divino. Ai nostri giorni utilizza l'Associazione maggiormente ramificata, pericolosa e segreta, nata nel cuore della più potente Nazione della Terra, con tentacoli nel nostro Paese ed in altre nazioni occidentali.

 

www.soveraedizioni.it

www.ibs.it


 

HANNO DETTO DI : "SOL INVICTUS : UNA NUOVA ALBA"

" Sol Invictus è un romanzo colto e ben scritto che ripropone tematiche non certo inedite ma comunque stimolanti per chi ama i thriller fantapolitici venati di misticismo millenaristico. "


" Nel tempo dell'inganno chi dice la verità è un rivoluzionario. " Questo il leit motiv del libro, mutuato dal pensiero di George Orwell in 1984. Un testo che posso considerare un saggio camuffato da romanzo.

 

Da Roma a Yale nel Connecticut, dagli archivi segreti del Vaticano alle stanze asettiche della Cia, dalla Buenos Aires della "sporca guerra" dei desaparecidos alla quiete irreale di Salò sul Garda e di Sherbrook nel Quebec, dalle birrerie di Monaco di Baviera ai monasteri benedettini di Subiaco a Roma. Attraverso i dialoghi incalzanti fra chi complotta per imporre sull'intera umanità il dominio satanico della Confraternita della Morte (che ha come motto "Guerra, Sangue e Miseria") e chi invece, nel nome dell'umanesimo di matrice cristiana, tenta di opporsi a questa infernale macchinazione, si snoda l'ingranaggio narrativo costruito da Paolo Gentili, che, mediante una prosa di forte impatto giornalistico, tesse la sua ragnatela di cospirazioni ad alto livello.