Creato da: NoRiKo564 il 02/02/2011
piccole pieghe e grandi magie....
 
Citazioni nei Blog Amici: 68
 

Le immagini e alcuni testi
presenti in questo blog
sono tratti dal web, chiunque
ritenesse il loro uso improprio
è pregato di comunicarmelo e
provvederò alla loro immediata
rimozione.
I testi in cui non viene citato
l'autore sono di proprietà
dell'autrice del blog, e pertanto
il loro uso deve essere
autorizzato dalla stessa.

 

 

 
« Non perdiamo l'ironia...Quell'inragionevole fel... »

Cosa resterà...

Post n°615 pubblicato il 07 Aprile 2020 da NoRiKo564

Chissà cosa resterà di questi giorni tra un anno o due, quando forse si inizierà a pensare ad altro, quando le uniche notizie non saranno più la conta dei morti, dei guariti e dei contagiati.
Cosa resterà delle lunghe giornate chiusi in casa, dei pomeriggi silenzioni e delle strade deserte.
Cosa resterà delle nostre ordinate code per entrare in un negozio,  a comprare  il nostro cibo quotidiano.
Cosa resterà dei momenti di canto e ballo sui balconi, delle sirene per le strade, delle bare ammassate perchè non c'è tempo e modo di dare degna sepoltura ai morti.

Cosa resterà a chi ha perso una persona cara e non ha potuto accompagnarla negli ultimi istanti di vita e nemmeno ha potuto darle un ultimo abbraccio, un bacio.
Cosa resterà a chi in questa pandemia avrà perso il lavoro e si ritroverà in un momento economico gravissimo, dove non ci sarà modo di ricollocarsi e dove comunque dovrai cercare di non lasciarti andare alla disperazione.
Cosa resterà ai bambini che non avranno più i loro nonni accanto a raccontare,  con la loro antica saggezza, le cose della vita.

Una cosa è sicura, ognuno di noi ne  uscirà cambiato in bene o in male, dovrà ridimensionare i suoi progetti, rivedere i suoi orizzonti, dare un senso a quello che resta del suo tempo.

Chi resterà dovrà ringraziare mille volte la sorte, per non essersi ammalato o per essere guarito.

E la vità ritornerà a scorrere...come sempre è stato e noi con essa....

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/NoRiKo/trackback.php?msg=14855528

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 08/04/20 alle 11:43 via WEB
In teoria ognuno di noi dovrebbe cambiare abitudini, prospettive di vita e atteggiamenti ricorrenti e usuali. Forse avverrà, ma credo che il tempo, il lungo tempo spazzerà pian piano, il brutto quarto d'ora che abbiamo passato e tutte le angosce che abbiamo subito. Certo, in un angolo remoto del nostro cuore rimarrà il ricordo dei momenti tragici, ma solo se sollecitati. Ho paura che la solita vita che avevamo prima del coronavirus, possa tornare a travolgerci e a riprendere ritmi forsennati e di quel brutto quarto d'ora non resterà nulla più. A parte il ricordo personale di qualche caro deceduto. Buon giorno Giulia.
(Rispondi)
 
 
NoRiKo564
NoRiKo564 il 10/04/20 alle 15:32 via WEB
La storia ci insegna che non sappiamo imparare dal passato. Più facile dimenticare e far finta non sia mai successo....
(Rispondi)
 
woodenship
woodenship il 11/04/20 alle 03:57 via WEB
All'apparenza si potrebbe anche dire che l'essere umano non impara mai. E che tutto, alla fine, torna più o meno a scorrere come prima, se non peggio di prima. Ma io penso che non sia così: ci sono eventi che, per essere metabolizzati, quindi rielaborati, necessitano di tempo. E solo tra qualche tempo si potrà capira quanto tutto ciò avrà inciso sul vivere che succederà a questo non vivere dell'oggi.......Un bacio scintillante di stelle......W....
(Rispondi)
 
 
NoRiKo564
NoRiKo564 il 12/04/20 alle 00:57 via WEB
Speriamo di non metterci una vita a metabolizzare. :-) In ogni caso niente potrà essere come prima...
(Rispondi)
 
 
 
woodenship
woodenship il 18/04/20 alle 23:31 via WEB
Niente è mai come prima:ogni istante che passa,inavvertitamente,però si cambia.
(Rispondi)
 
Zero.elevato.a.Zero
Zero.elevato.a.Zero il 11/04/20 alle 17:40 via WEB
Come a vela sul mare che si spiega
Io mi lascerò portare fino a che
Non mi chiedere più come farò, non lo so
Perché l'unica risposta
Che ora conta è una domanda
Che ne sarà di noi
Che ne sarà di quel che ieri eri tu
Forse sarà che poi perdendoci ci ritroviamo.

(Che ne sarà di noi - G. Grignani)
(Rispondi)
 
 
NoRiKo564
NoRiKo564 il 12/04/20 alle 00:58 via WEB
Speriamo di ritrovarci tutti migliori! Di sicuro ci ritroveremo tutti più grassi!:-)
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.