Creato da: NoRiKo564 il 02/02/2011
piccole pieghe e grandi magie....
 
Citazioni nei Blog Amici: 67
 

Le immagini e alcuni testi
presenti in questo blog
sono tratti dal web, chiunque
ritenesse il loro uso improprio
è pregato di comunicarmelo e
provvederò alla loro immediata
rimozione.
I testi in cui non viene citato
l'autore sono di proprietà
dell'autrice del blog, e pertanto
il loro uso deve essere
autorizzato dalla stessa.

 

 

 

Non si discute con gli asini...

Post n°662 pubblicato il 27 Novembre 2021 da NoRiKo564

L'asino disse alla tigre: "L'erba è blu."
La tigre rispose: "No, l'erba è verde."
La discussione si accese e i due decisero di sottoporla ad arbitrato,
e per questo si accordarono, di presentarsi davanti al leone  il re della giungla.
Ancor prima di raggiungere la radura nella foresta, dove il leone era seduto sul suo trono,
l'asino cominciò a gridare: "Vostra Altezza,  è vero che l'erba è blu?"
Il leone rispose:"Giusto, l'erba è blu."
L'asino si affrettò e continuò: "La tigre non è d'accordo con me e mi contraddice
e mi infastidisce, per favore punitela."
Il re allora dichiarò: - "La tigre sarà punita con 5 anni di silenzio."
L'asino saltò felice e continuò il suo cammino felice e ripetendo: "L'erba è blu" ...
La tigre accettò la sua punizione, ma prima chiese al leone:
"Vostra Maestà , perché mi avete punito? Dopo tutto, l'erba è verde."
Il leone rispose: "In realtà, l'erba è verde."
La tigre chiese: "Allora perché mi state punendo?"
Il leone rispose: "Questo non ha nulla a che fare con la questione se l'erba è blu o verde.
La punizione è dovuta al fatto che non è possibile per una creatura coraggiosa
e intelligente come te, perdere tempo a discutere con un asino,
e poi venire per infastidirmi con quella domanda."
La peggiore perdita di tempo è litigare con lo sciocco e il fanatico che non si preoccupa
della verità o della realtà, ma solo della vittoria delle sue convinzioni e illusioni.
Non perdere mai tempo in discussioni che non hanno senso...
Ci sono persone che, non importa quante prove e prove presentiamo,
non sono in grado di capire, altre sono accecate dall'ego, dall'odio e dal risentimento,
e l'unica cosa che vogliono è avere ragione anche se non ce l'hanno.
Quando l'ignoranza urla, l'intelligenza tace.
La tua pace e tranquillità valgono di più.



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il cuore dove sta?

Post n°661 pubblicato il 21 Novembre 2021 da NoRiKo564

 

Oggi un bimbo mi ha chiesto:
"Ma il cuore sta sempre nello stesso posto, oppure, ogni tanto, si sposta?
Va a destra e a sinistra?"
Io: "No, il cuore resta sempre nello stesso posto. A sinistra".

Ed intanto penso...

Poi un giorno, crescerai e allora capirai che il cuore vive in mille posti diversi,
senza abitare, davvero, in nessun luogo.
Ti sale in gola, quando sei emozionato o precipita nello stomaco,
quando hai paura o sei ferito.
Ci sono volte in cui accellera il suoi battiti e sembra volerti uscire dal petto.
Altre volte, invece, fa cambio con il cervello.
Crescendo imparerai a prendere il tuo cuore per posarlo in altre mani,
e, il più delle volte, ti tornerà indietro un po' ammaccato.
Ma tu non preoccupartene.
Sarà bello uguale o, forse, sarà più bello ancora.
Questo, però, lo capirai solo dopo molto, molto tempo.
Ci saranno giorni in cui crederai di non averlo più, un cuore.
Di averlo perso e ti affannerai a cercarlo in un ricordo, in un profumo,
nello sguardo di un passante, nelle vecchie tasche di un cappotto malandato.
Poi, ci sarà un altro giorno.
Un giorno un po' diverso, un po' speciale, un po' importante.
Quel giorno capirai che non tutti hanno un cuore.

 

(scritto da un medico cardiologo dell'ospedale pediatrico Bambino Gesu')

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Quante pecore si devono contare per far arrivare il sonno?

Post n°660 pubblicato il 20 Novembre 2021 da NoRiKo564

La notte il tempo non passa, le ore sembrano essere formate da ben piu' di 60 minuti.

Un'ora è un tempo lunghissimo, in cui puoi fare un sacco di cose la notte, innanzitutto pensare , perché il silenzio che ti circonda, ti mette in contatto con il tuo io diurno, quello che non ascolti mai, assordato dai rumori della vita quotidiana.

Puoi leggere, ascoltare musica o scrivere, come sto facendo io in questo momento e fissare su carta virtuale, quello che ti passa per la testa, i problemi che non hai ancora risolto, le cose da fare appena fara' giorno, cercare di capire perché alcune cose non vanno come vorresti, cosa puoi fare per cambiarle, ma soprattutto... perché tu che sei sempre stata una marmotta, stanotte non dormi?

Sarà stata la frittura di pesce che hai mangiato a cena? Mah...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Streghe, santi e peccatori...

Post n°659 pubblicato il 01 Novembre 2021 da NoRiKo564

 

Questi giorni mi fanno sempre provare sentimenti ed emozioni contrastanti.

Certo ricordare chi non c'è più fa sempre una certa tristezza, mettici il tempo funereo, il cambio dell'ora, il weekend lungo quest'anno...di tempo per riflettere ne abbiamo parecchio.

Premesso che non sono una persona che fa la vasca al cimitero in questi giorni, perchè non mi fa sentire più santa o più brava recarmi al cimitero in un giorno particolare.
Io ci vado nelle ore più impensate, soprattutto quando so che non ci troverò nessuno.
Perchè non ho bisogno di farlo vedere agli altri quanto io mi ricordi dei miei cari.
I miei cari sono ovunque ora. Spiriti liberi dagli affanni della vita quotidiana, sanno farsi trovare in ogni luogo, sanno aiutarci e continuano ad amarci, sia che ci vedano al camposanto oppure no, perchè sono esseri diventati superiori alla mediocrità del pensare umano.

Ciò premesso, quello che non capisco, forse perchè inizio ad invecchiare, è  il piacere per l'orrido e l'occulto di chi invece di pensare al senso vero della festa di Ognissanti, ama evocare la morte con travestimenti macabri e terrificanti, di chi rispolvera le corna da diavoletto, il cappello da strega (residuo dell'Epifania), i trucchi macabri, le mummie e i morti viventi...

Lo fa per esorcizzare la paura della morte?

In fondo è un processo naturale nascere, vivere e morire...lo fa la natura con i suoi tempi e metodi, lo fanno gli esseri viventi umani e non.

Dovremmo forse capire da chi non c'è più, dalle persone sante che ci hanno preceduto sulla via dell'eternità, quale sia il senso vero dell'esistenza, vivere e cercare di apprezzare il dono che abbiamo avuto, ce ne andremo si,  ma che non sia mai con il rimpianto di non aver saputo portare frutti nel corso della nostra vita.

Buona festa a tutti!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

In notti cosģ...vorrei averti qui!

Post n°658 pubblicato il 10 Ottobre 2021 da NoRiKo564

Certi amori non finiscono, fanno giri lunghissimi e poi ritornano...

A volte no.

Non tornano, per orgoglio o per scelta, perché meritiamo di meglio o forse semplicemente abbiamo costruito un castello sulla sabbia.

Abbiamo chiuso tutto in un cassetto, in fondo in fondo e cerchiamo di non aprirlo mai.

Ma certe notti, il pensiero corre proprio a lui, a quell'amore passato, sepolto nel cassetto, che lo sai che è stato giusto cosi, che non hai rimpianti e nemmeno rimorsi, hai ponderato e fatto una scelta di cui non ti penti.

In certe notti pero', pensi che ci sarebbe soltanto una persona che potrebbe farti passare la nottata e traghettarti al nuovo giorno con la tranquillità che gli era propria...e vai a riaprire quel cassetto per un attimo...

Poi lo richiudi e cerchi di far passare la nottata.

Da sola.

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso