wait for a star

PENSIERI, PAROLE, OPERE O MISSIONI...

 
 
 
La prima regola è stata di non accettare una cosa per vera finchè non la riconoscessi per tale senza neppure un dubbio.
Renè Descartes
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 
 

 

« SOLITUDINE, HO PERSO IL ...I PAGLIACCI COME TE DOVR... »

OHNE DICH, FORSE OGGI DOVRO' ABBANDONARTI E LE NOSTRE VITE FINIRANNO LONTANE. ABBI CURA DI TE.

Post n°70 pubblicato il 09 Aprile 2009 da sko_m40



Sembra stupido dirlo...ma siamo in tanti ad affezionarci ai vecchi oggetti.
Hanno valori che nessuno tranne noi può capire. Hanno vissuto con te, al tuo fianco, e benchè siano sempre state presenze silenziose hanno assorbito come spugne ogni tuo pensiero, ogni tua tristezza, ogni tua piccola parte di vita nascosta...
Finiscono poi per impolverarsi un pò in un garage, ma la loro presenza è come una garanzia, un punto fermo dei valori e degli affetti magari ormai persi.
Non importa se siano rotti, mal messi, polverosi o sotto intere colonie di ragnatele... importa tutto quello che ti ricordano quando passi l'occhio sulle loro forme.
E quando arriva il momento di separare le vostre vite per fare nuovo posto sale la malinconia, vorresti salvare tutto, vorresti salvare i tuoi ricordi in un vano segreto di quegli oggetti per paura di perderli.
Arriva per tutti il giorno di farlo e basta...e forse il caso vorrà che per me sia oggi quel giorno. Per un pugno di euro mi separerò da un mio giovane amico che mi ha seguito negli anni più significativi (fino ad oggi) della mia gioventù...
E devo dire che il cuore mi si strizza un pò, vorrei quasi nascondermi lì dentro e rimanere con lui per garantirgli una vita felice e affetti veri come sono stati i miei.
Non vedrà più il mio garage, non correrà più sulle strade panoramiche della bella toscana, non parteciperà più a tutte le mie cazzate giovanili ma bensì a quelle di un altro.
Era il mio compagno di giochi, la mia conquista della libertà, il mio sfogo selvaggio nei momenti di tristezza, il mio sfogo di gioia nei momenti felici, la mia medicina per lo stress, il mio fedele destriero con il bello e cattivo tempo, sotto il sole e nel bel mezzo dei temporali...eravamo pronti a saettare come fulmini per percorrere ogni lato della vita, fosse anche il gettarsi da un burrone...l'avremmo fatto insieme.
Forse per qualcuno sarà stupido parlare così di un oggetto ma è l'infinito che porta in sè che per me conta...e spero che la mia stella, pur lontana, ovunque andrà a finire, porti sempre nel cuore tutto il vissuto che abbiamo amato insieme.

Stammi bene fratellino mio, spero che abbiano cura di te, per sempre.

Tua,                                                                                     sko-m40

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/NoveRune/trackback.php?msg=6859918

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
 
 
 

INFO


Un blog di: sko_m40
Data di creazione: 20/08/2007
 

 

AREA PERSONALE

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

annalisa_terrasihalpertsingingmaskvaleria_bertonfe2eCamionistaStefanocappelliadrianos.catmandeja_niragiusilvestre79johnkeymic.ferricantatoresimonaimpetronrocco.cifali
 

TILL LINDEMANN - RAMMSTEIN

 
 
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

THAT'S ME