Creato da: isot89 il 06/08/2005
il blog di mio padre...

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

isotta_89gano_di_maganza_88minsterr999lorteyuwvolandfarmbipuntowiZ4SdoppiamoCupidogimmi42buffy.lety
 

Ultimi commenti

...ritorno
Inviato da: b.emre
il 14/03/2006 alle 13:56
 
ma toglimi una curiosità..come fai a leggere al buio? uhm..
Inviato da: isotta_89
il 29/12/2005 alle 15:09
 
...in cui amo stare al buio nella mia stanza ascoltando la...
Inviato da: L_O_L_I_T_A
il 17/12/2005 alle 21:47
 
bel blog. tanto padre di cotanta figlia :-)
Inviato da: wiZ4
il 07/12/2005 alle 10:58
 
...mi viene voglia di cantare "acciuwariwari" però mi...
Inviato da: b.emre
il 09/11/2005 alle 12:19
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Per emreOltre »

C'è bisogno di.

Post n°4 pubblicato il 14 Agosto 2005 da isot89

Capita sempre più spesso di incontrare gli sguardi della gente in modo sfuggente. Nella società cosiddetta informatizzata e multimediale i contatti tra gli uomini sono sempre più puntiformi, brevissimi, affidati ad una valanga di stimoli percettivi visivi ed uditivi ma privati di contenuti umani ed affettivi. Entrano in relazione tra loro blocchi di dati e informazioni, rosari di immagini e suoni desolatamente freddi e privi di storia. I rapporti umani hanno perso la dimensione della lenta conoscenza narrativa, della scoperta della vita e del passato dell'altro. Al posto delle espressioni del volto, delle incertezze della voce oggi comunichiamo attraverso la concretezza momentanea di un mms o la parcellare asetticità di una e-mail. 

E allora si incontrano sguardi spaventati,sospettosi,incapaci nella loro istantaneità di raccontare vite intere. Ed ecco lo sguardo duro dell'automobilista che cerca di capire in un attimo se l'altro sarà intenzionato a rispettare il diritto di precedenza. Ed ecco lo sguardo indagatorio della signora sessantenne che cerca di sapere se l'adolescente incrociato al parco si fà gli spinelli di nascosto dei genitori. Sguardi che attaccano e sguardi che si difendono. In strada,nel traffico,in ascensore,al bar. La gente ha bisogno di altro ora, la gente ha bisogno di bacetti.
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
b.emre
b.emre il 16/08/05 alle 16:11 via WEB
uhm.. credo di aver sbagliato a leggere sta cosa proprio ora che devo uscire... adesso ho paura di essere attaccato da qualche sguardo °_°
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.