Creato da out4ever il 08/02/2012
i sentimenti non si sprecano

MONA LISA

   ESEMPI DI SORCAL

 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

DonnaRibelleUnicadaunfioreNoRiKo564out4everRotolandonelventoShelterskyJabel.RdominjusehellahVasilissaskunkRunaLudmillaraziocinantelupocattivo_mMARI066prefazione09
 

Ultimi commenti

Sono "passata" per caso in questo Blog,, trover˛ ...
Inviato da: DonnaRibelleUnica
il 01/03/2021 alle 09:25
 
Ah ecco....braccino corte! ^__*
Inviato da: NoRiKo564
il 27/02/2021 alle 14:34
 
Meglio che rinco4ever.
Inviato da: out4ever
il 27/02/2021 alle 08:17
 
Per un attimo mi ero quasi commossa per la tua risposta...
Inviato da: daunfiore
il 27/02/2021 alle 08:16
 
Oltre ai contorni mi piace la carne e si, scherzi a parte...
Inviato da: out4ever
il 27/02/2021 alle 08:07
 
 

Sciogliete i nodi
altrimenti non potrete
spiegare le vele

*
Gli uomini sono come le banane,
più passa il tempo e meno sono duri

*

 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

...

 

 

caligo

Post n°510 pubblicato il 26 Febbraio 2021 da out4ever
 
Tag: ridere

E' una nebbia sottile che profuma di mare,
offusca i contorni rendendo sagome i volti:
è così che meglio riesci a scorgere l'anima.

Dopo questa poetica analisi passo alle cose serie:
ho voglia di sesso.

Risponderò ad uno dei vari messaggi di Irina Cocimelova, Armanda la mutanda e varie* che mi scrivono con mail improbabili offrendomi prestazioni da circo, naturalmente dopo essermi iscritto a questo o quel sito.

Vi farò sapere.

*l'ultima è Prisca Zamba, temo abbia la terza gamba

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

forza

Post n°509 pubblicato il 20 Febbraio 2021 da out4ever

Trovarla.
Non ti dico di cercarla, devi trovarla, fosse pure nel tacco.

C'e*

I giorni no, i ricordi sghembi, le stronzate fatte e soprattutto subite, errori e dolori sono il nostro vivere, sassi dello zaino che gli anni ingrossano ma nulla, nulla deve poter vincere un nostro sorriso pur celato da gocce di sale.

Ho la mia idea su come uscire da gallerie senza luce ma e* pur vero che ognuno debba trovare il proprio modo di ridere anche nella merda, gli abbracci di bit a volte servono, piu* spesso non servono a un cazzo se non [forse] a dare valore aggiunto a quelli veri anche se si pensa siano meno.

Nulla e* meno,
tu non sei meno,
dimmi chi e*

cosi* lo meno.

Mi scuso per i francesismi, sono poliglotta.

*tastiera usa

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

sliding▓

Post n°508 pubblicato il 19 Febbraio 2021 da out4ever

Non ricordo ma di slaidin-dors mi pare d'aver già scritto: ora di nuovo.
Di più.
Perché il tutto deriva da qualcosa di reale e non da pensieri ed elucubrazioni.

Ti è balenato nella zucca se allora avessi percorso passi differenti, i discorsi scivolano naturali, parole che diventano immagini, quasi senti profumi di voglia anche se sai che sono parole.

Solo parole?

Non si sa e forse mai si saprà, intanto riguardi quelle immagini olografiche, le scomponi per toccarle tra pensieri e sorrisi, ciò che sai è che la complicità vera forse è una chimera.

O forse no.

*verbo sapere ripetuto, dovrei pensare al perché.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

brec

Post n°507 pubblicato il 18 Febbraio 2021 da out4ever
 
Tag: ridere

Lo so, avrei dovuto scrivere break ma sono nella fase transitoria tra l'utilizzo dell'itagliano e quell'anglofonia dilangante quindi scelgo la via di mezzo.

Negli oltre 15 anni di bloggaggio qui spesso mi è stato chiesto se scrivessi di vita reale o di minchionerie oniriche, ho sempre lasciato al pubblico sia il ludibrio che il giudizio e ora sfrutto un'interruzione lavorativa per...questo.

Breve telefonata inattesa,
mix tra il sensuale e il divertente

Prima che il perbenismo dilaghi vorrei sottolineare che la sensualità credo avvolga ogni nuovaconoscenza in qualunque ambito, c'è sempre un brivido sottile nel parlare ascoltando vocinuove* che porteranno a scoprire menti se non corpi, la sinuosità delle prime supera quella dei secondi.

E di molto.

Tra risate e battutine mi descrivo [per carità, non nel fisico] nel cosafaipervivere arrivando a sentire un bellissimo "sei un capone" [immeritato ma la sensualità colpisce] e io, vecchio assordato da decenni di minchiate, mi ritrovo a capire Al Capone.

Lo sconcerto iniziale solletica la mia reazione, butto tutto sull'ironia passando a un Al Cafone che certamente più mi si attaglia, ecco che da mente eccelsa passo per demente eccelso vista la propensione compulsiva alle fesserie.

Da Zenith a Nadir in un picosecondo.

*nota
a riprova dell'effettovoce che pare il nuovo nirvana c'è il successo [solita bolla di sapone] di clubhouse, app onlyapple ove salta totalmente il mondo social-immagine in quanto si aprono stanze di sole discussioni vocali dove i vari filtri e fotoscioppi non possono mascherare il nulla cerebrale. Per inciso e per rimarcare il nulla su menzionato quest'app come detto è solo per iFogna ma il cosmicofesso ha permesso che nel mondo android un'app omonima [che non c'entra un fischio] fosse scaricata da milioni di utenti. O utonti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

cheese

Post n°506 pubblicato il 17 Febbraio 2021 da out4ever
 
Tag: ridere

Non parlo di sorrisi fotografici ma di formaggi,
particolare riferimento alla provola.

La categoria maschio è per antonomasia e cultura a questo riferita: per DNA noi dobbiamo provarci, quasi da contratto, per rispettare una millenaria tradizione e chi a questo marchio intende sottrarsi finisce per beccarsi etichette differenti.

In passato ho scritto parecchio in tal senso, ciò che mi porta a riflettere è la diversa interpretazione data da chi mi incrocia in qualche modo sul proprio percorso, quasi io fossi diverso quando invece sono uno, sempre lo stesso.

Ecco il cavallo di battaglia a me caro: l'interpretazione che ognuno [me incluso] tende a costruire nell'incontro altrui, l'altro manda segnali più o meno identici che verranno poi tradotti a seconda dell'occhio osservatore.

Ma noi quello siamo.

Detto ciò è pur vero che a volte mi capiti inconsciamente di provarci così come più spesso appaia un menefreghista un po' stronzo, se voglio posso esserlo ma è evento raro.

Prefersico la provola.

Più che uno spot promozionale [anacronistico date le sparute letture] è un memento per me stesso, data l'età potrei scordarmi di non essere sempre stronzo.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post n°505 pubblicato il 16 Febbraio 2021 da out4ever
 
Tag: canzoni

Là fuori c'è un mondo, fatto d'emozioni e rischi,
salti mortali e morbide alcove pronte
a crocifiggermi
o regalare orgasmi.

Ma è tutto là.
Fuori da me. 
Fuori di me. 

take me home - jess glynne 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

moment

Post n°504 pubblicato il 15 Febbraio 2021 da out4ever
 

Rari accessi d'emicrania invitano a riflettere anche se parrebbe un nonsense pensare col mal di crapa, un po' come correre con una gamba rotta, in realtà è una fase utile per lasciar affiorare idee leggere che non necessitano d'elucubrazioni feroci

Approfitti del moment(o) propizio e scopri quanto a volte le donne siano attratte dalla mente [senza escludere deretani sodi, sia chiaro] percependo a tratti folate di pensieri svestiti che la capoccia malandata emana involontaria quasi fossero feromoni.

E vi scongiuro, non ho sbagliato a scrivere, la prossima che sento dire feroRmoni la prendo a calcinculo.
Sodo.

bang my head - guetta ft sia

When you think you’re giving up
Just know, you might think you’re dying but you won’t

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

veritÓ

Post n°503 pubblicato il 08 Febbraio 2021 da out4ever
 

La verità è che la verità costa.

Appari pazzo o spietato eppure avvisi sempre prima, ti conosci e vuoi farti conoscere: basta un particolare storto, una frase mal messa, un conto che non torna per inchiodarti.

Alla verità.
Quella che costa.

Quella che brucia come uno scoglio a mezzogiorno.

Per esser così hai perso molti letti, tanti nemmeno li hai visti perché se solo fossi stato più scaltro avresti atteso e certamente il profumo di quelle lenzuola sarebbe entrato nelle tue narici.

No, la meta non è mai stata "una in più", meglio spietato e pazzo ma fermato in tempo...per sussurrare la verità.

Quella che non avresti voluto capire.

how deep is your love - calvin harris

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

onde

Post n°502 pubblicato il 06 Febbraio 2021 da out4ever
 

Non vado indietro a cercare ma sono quasi certo d'aver già usato questo vetusto brano, è che ogni volta mi porta via, resto dove sono col corpo e la mente sguscia. Sempre.

Onde sulle sponde dei tuoi fianchi abbronzati vicino a me,
onde più profonde, se ti guardo davvero cosa non farei...

E' questo il volersi, qualcosa di viscerale, quando mi dicono che sesso ed amore viaggiano su vagoni distinti a volte addirittura di convogli differenti mi chiedo quanto della vita si perda certa gente.

Fermo restando che d'amore ciancio ma poco ne capisco, mi piace la teoria, è la parte pratica che mi sfugge, confido nel fatto che possa ancora travolgermi, ormai la sensazione che m'abbia a tratti sfiorato cozza contro il realismo delle mie meningi: amare è per sempre ed io non sono mai stato pronto, le sfortunate che credevano d'esserlo credo si siano sbagliate.

Lo spero per loro, si ama in due.

Anzi no.

Nel mio mirabolante concetto d'amare sono convinto si possa farlo oneway, arrivo all'iperbole che pur di provare questa totalizzante esperienza sarei disposto ad amare anche non corrisposto.

Certamente tra il dire ed il fare c'è di mezzo il mio mare, compagno di mille avventure e si, quella strofa mi ricorda il "bikini bridge" che pochi anni fa è venuto alla ribalta con mio stupore: è il mio pallino da quando avevo 14 anni.
Chi vede sordidi risvolti non capisce un cazzo: se si resta ingessati negli schemi ci si perde la vitavera, il ponte tra le creste iliache non è la porta del sessoguardone ma la chiave di un mondo fatto di lingua e saliva, di mani e sguardi, di labbra, sorrisi, gemiti e carezze, è quel gioco dove lei conduce&seduce, finta preda d'un povero cacciatore che aspetta d'esser catturato.

Da uno sguardo.

Come d'abitudine scrivo e non cancello, se ho il tempo correggo gli strafalcioni, mai le frasi, se dovesse uscirne un ritratto veteromaschilista due le possibilità: o scrivo da cani o non capite una mazzafrolla.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

501

Post n°501 pubblicato il 06 Febbraio 2021 da out4ever
 
Tag: ridere

È un numero post-iccio, ho scritto di più ma ho cancellato molto, il 501 mi ricorda le due paia di jeans rimasti dai tempi del liceo.

Antiquariato. Button front a prova di pinzapisello, roba da vecchio, torna utile data la presbiopia, la mano Parkinson e parti pubiche pendule.

Farò una petizione change.org per vietare le zip agli over50(1), solo bottoni o gonne, alla Villaggio; è tardi e smetto, avevo in canna qualcosa d'amore&sesso ma è uscito questo sproloquio.

Musica e nanna almeno dimentico minchiate, domani sarà 502.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

tutta la notte

Post n°500 pubblicato il 03 Febbraio 2021 da out4ever
 

Per molto tempo sei riuscito a conciliare vita&notte, una normale esistenza con una finalità primaria [padre, uomo poi] ed un paio di giorni a settimana il buio a colori, suoni e luci.

È lì che ti sei reso conto del ritmo storto di certa gente fatta [termine ad hoc] solo di fuori come le matrioske: dentro il nulla di una Mastercard.

Mazzi di carte mescolate, gente normale e minchioni a fare un cocktail fetente, almeno per te che sei astemio, fetente&divertente in una rima con versi sghembi se non valuti bene le persone che incroci.

Su quelle sbagliate metti subito croci.

Tra tante note strillate hai però visto occhi grandi e lucenti, altri ne incontrerai se&quando ricomincerai...

...a restare fuori tutta la notte,
a restare fuori tutta la vita.

tutta la notte - livio cori ft ghemon

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

quello

Post n°499 pubblicato il 30 Gennaio 2021 da out4ever
 
Tag: ridere

Breve cronistoria: questo blog [identico nome, identico nick] fu aperto nel lontanerrimo 2006 per un gioco tra me ed una chimica che conoscevo realmente, mi disse che non sarei stato capace di "sco-varla" su Libero e così per sfida mi ritrovai a scrivere di bit.

Dal reale al virtuale, processo inverso.

Anni di post ed incontri, si, ho sempre cercato [quando possibile e voluto] di rendere vero un mondo di cartapesta e devo dire che mi è sempre andata bene, finchè mi pare nel 2010 decisi di chiudere "baldracca e bucatini" per evitare il continuo rincorrersi e sfuggirsi tra me ed un'allegra pulzella detta occhiazzuri [se ricordo bene].

Nostalgia del web per me che sono antisocial [credo uno dei dieci in Italia a non aver mai usato uazzappo] ed ecco che nel 2012 riapro la serranda, dopo poco riappare la pulzella ma decido di non concedere repliche, scrivo e me ne fotto.

Veniamo a noi: non sempre rispondo ai messaggi [sono pur sempre un vecchio cafone] e raramente ne mando, capita che venga in privato catalogato come

"quello che ha incontrato pinca pallina"

Ho riso una mezzoretta. Il mio nome era perso nella memoria ma non le mie "gesta", ecco che il discorso brevemente verte su colei della quale dopo credo dodici anni [!!!] ho chiesto notizie.

Detta Pinca Pallina aveva un mioaliaspersonale come ogni altra persona che in questi luoghi ho descritto, da oggi lo cambio in Vanessa La Incontrata che trovo calzante ed evocativo.

In tutto ciò io ero e rimarrò quellochehaincontrato.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

perfetti sconosciuti

Post n°498 pubblicato il 28 Gennaio 2021 da out4ever
 

Credo ne darò un senso differente da film e testo del brano ove deduco si parli di coppie sfibratesi nel tempo mentre io da ottimista alludo all'incontro fatale, quello che dovrebbe far dire [e non solo pensare o peggio sperare]:

"dove sei stata in tutti questi anni?"

Ho pensato a quanti inganni avete subito, alle ferite in superficie che ognuna di Voi ha patito e con le quali convive fino ad ingoiarne le cicatrici che pesano e bruciano come piombo fuso ma qualcuna ha per sbaglio mai pensato che dietro un uomo fatto di spigoli peggio d'un icosaedro possa esserci soltanto una spugna che attende il rosolio dell'affetto?

Vero, profondo, unico e spontaneo, qualcosa non filtrato da decaloghi, regole, mosse e scacchiere, fatto di voglia densa come pece, di paura condivisa perchè l'errore è contemplato sempre e comunque, di mani e baci di fronte ad uno spettacolare golfo come anche nella più tetra delle topaie.

Perchè non è lo sfondo a fare splendido un quadro ma quei piccoli tocchi di pennello che disegnano il viso di due...che si stavano cercando.

perfetti sconosciuti - fiorella che di solito mi annoia

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

spingersi

Post n°497 pubblicato il 27 Gennaio 2021 da out4ever
 

E' così che di rado capita, ci si spinge uno contro l'altro per arrivare ad esser vicini, re-spingersi forse per timore d'esser giunti alla meta trovandosi all'improvviso senza strada da percorrere.

Si, perchè è anche bello camminare verso ciò che non si sa nemmeno cosa sia quasi che quel sentiero impervio sia affascinante quanto il traguardo.

"Se una donna esce dal confine della propria pelle
io sarò lì ad accoglierla nella mia"

[Questo ho sempre pensato]

E poi ricambierò, in un'altalena di sospiri e sudore le mani troveranno sfogo e con loro le anime, perse fino a quel momento tra corpi usati e ritrovate non sapendo nemmeno come.

O perchè.

via padova - leonardo

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

niu

Post n°496 pubblicato il 24 Gennaio 2021 da out4ever
 
Tag: canzoni

Raramente l'inizio di un anno ha portato cambiamenti nella mia vita come sta accadendo ora: che sia un bene o no sarà da vedere.
Intanto ci si adatta.
Ho sempre pensato che il detto "no nius gud nius" avesse un fondo di verità anche se l'avventura è sempre stata mia compagna, l'unica che ho tenuto con me per più di sei mesi.

Ascolto un brano da giovinastri, come ripeto spesso essere padre di ventenni ha l'indubbio vantaggio di ritardare [spero] l'infeltrimento corticale, se poi anticipo il Picchio segnalando una hit ancora sconosciuta ecco che gongolo.

E lui la canta mentre scrivo...scrivo nel mio mondo di bit che non inzacchera la vita vera.

O viceversa.

la canzone nostra - mace blanco salmo

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

simplex

Post n°495 pubblicato il 14 Gennaio 2021 da out4ever
 

Non parlo di Herpes anche se è contagioso.
Parlo d'amore.

Per anni qui ho urlato che quello reale [vero] debba esser semplice e lo confermo, semplice nel riconoscere nell'altro parte di noi. Simplex.

Ciò non significa che non sia travolgente, credo anzi debba esserlo, debba sconvolgere modificando pesantemente abitudini e convinzioni consolidate.

Si, l'amore cambia ma non si cambia per amare:
sottigliezza fondamentale.

E' un processo naturale, non a comando, è lo stesso sentimento che plasma entrambi senza forzature, porta negli spigoli altrui rendendo morbidi.

Simplex appunto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

!

Post n°494 pubblicato il 10 Ottobre 2020 da out4ever

Persa nel mio corpo, questo vorrei.

Non è sesso, è poesia liquida.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

voci

Post n°493 pubblicato il 24 Agosto 2020 da out4ever

Sono giorni complicati per te, mille impicci mentre il resto del mondo festeggia il nonfarnulla, la famiglia (o pseudo tale) che produce problemi invece di risolverli e mi chiami.

Quando puoi, quando posso.

Sei sempre incazzata, agitata, parli in modo concitato ed io ascolto tra l'allibito ed il compiaciuto: no, non per i tuoi casini ma per la naturalezza con cui mi parli, cerchi uno sfogo e lo trovi in me che dell'ascolto ho sempre fatto un pregio.

Ora diventa vantaggio: ti invito a considerare punti di vista diversi, ti calmi, torna il tuo timbro sensuale con quell'accento crucco che ho sempre odiato mentre in te trovo sia da sballo... Ci stiamo avvicinando nonostante i chilometri, come quando le tue labbra mi sfiorano ed io ti guardo.

E ti sento.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

emo.zioni

Post n°492 pubblicato il 19 Luglio 2020 da out4ever
 

Robe di sangue
del mio sangue.

Dopo mille tentennamenti (suoi) ed insistenze (mie) la Princess un mesetto fa al primo colpo ha "preso" (si, agguantata con caparbietà) la patente.
Tante guide fatte insieme nei mesi addietro ed oggi dal terrazzo della mia galera l'ho vista passare sul bolide.

Mi è venuto da piangere,
sono proprio un vecchio rincoglionito.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

granelli

Post n°491 pubblicato il 21 Giugno 2020 da out4ever

Vedi fotogrammi e rivedi volti, emozioni fatte sabbia che scivolano tra le dita del tempo, lungo mentre lo vivi e fulmineo nel ripensarlo.

Sorrisi&lacrime, romanzo di molti, da leggere alla sera in un angolo del salotto, divano e pensieri.

Spegni la luce.

Accendi la voglia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »