Creato da out4ever il 08/02/2012
i sentimenti non si sprecano

MONA LISA

   ESEMPI DI SORCAL

 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

out4everCoralie.frsurfinia60donadam68ciaobettina0misteropaganorossi.matteo77letizia_arcurifugadallanimamauriziocamagnamoon_Ilunetta_08NoRiKo564Angela_Fenice84
 

Ultimi commenti

Bel brano, si.
Inviato da: out4ever
il 18/05/2019 alle 06:42
 
Bellissima!
Inviato da: surfinia60
il 17/05/2019 alle 19:20
 
Grazie del complimento, l'ultima riga serve per...
Inviato da: out4ever
il 18/03/2019 alle 12:22
 
sei meraviglioso...fino alla penultima riga!!!
Inviato da: se_forse_mai
il 09/03/2019 alle 17:22
 
Non credere, sono una vecchia ciabatta.
Inviato da: out4ever
il 11/02/2019 alle 16:12
 
 

Sciogliete i nodi
altrimenti non potrete
spiegare le vele

*
Gli uomini sono come le banane,
più passa il tempo e meno sono duri

*

 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

...

 

 

salutameassoreta

Post n°481 pubblicato il 19 Maggio 2019 da out4ever
 
Tag: ridere
Foto di out4ever

democ-razzia

Il prossimo passo saranno le allegre bicchierate d'olio di ricino offerte con la consueta generosità dei sovranistipopulisti che voglio bene prima agli italioti i quali, in quanto tali, saranno riconoscenti perché finalmente sentiranno la politica a loro vicina.

Specialmente quando saranno seduti sulla tazza.

nonsiamomicarazzisti!

Adoro i fascistelli che non vogliono essere chiamati tali,
adoro chi inveisce contro i "pagatoridibollettealtrui"
e poi invoca ipotetici santi protettori della ghenga,
adoro chi si autoproclama salvatore del popolobue
e deve allo stato 7x7 milioni che non sgancia.

Signori, il circo è sempre aperto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

qualcuno

Post n°480 pubblicato il 17 Maggio 2019 da out4ever
 

È così, io qui tu lì
mentre le settimane si rincorrono
diventando anni ed io dimentico
come si faccia.

Ammesso l'abbia mai saputo.

"...Qualcuno da curare
Qualcuno da avere
Solo per sapere cosa si provi...
"

someone you loved - lewis capaldi

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

rebecca

Post n°479 pubblicato il 05 Aprile 2019 da out4ever
 
Tag: ridere

Le 5.30 del mattino, risistemato il babbo a letto scendo per la mia mezz'ora di barrelax con un fumante cappuccino e la connessione wifiascrocco ma prima decido [autolesionismo] di passare al bancomat per valutare la mia terrifica situazione pecuniaria.

Due secondi ed ho finito, mi giro ed all'esterno delle porte scorrevoli vedo una tipa sorridente in jeans e stivali [adorooo] che attende: ammetto, penso subito sia un'idiota che non ha visto il pulsantino d'apertura.
Mea culpa.

Esco e m'investe di parole in ottimo inglese, impallidito per lo sforzo che m'attenderà cerco di raggranellare reminescenze dei miei avi anglosassoni e spiccico quattro frasi di convenienza, lei mi prende per il braccio e mi trascina dentro all'atrio della banca.

"I need money"
"Me too"

Ride, stolta straniera, intanto mi appioppa la sua carta e mi sussurra il pin.... E' totalmente fuori, scorgo nei suoi occhi una parvenza di metanolo anche se ben camuffa il tutto, dev'essere così di carattere.

Solare

Caratteristica che mi colpisce in chiunque ma se la trovo in una donna [evento raro quanto un'eclissi] mi fonde letteralmente più di tette sode o culi a mandolo.

Ritiro [dal suo conto] circa 4900 corone [500 euro] e snocciolo così un profondissimo "R 'u from Norway?"
"Yes".

Usciamo e lei sempre abbracciata, cerca invano d'invitarmi nel "mio" bar ma sparo il sempreverde "Thanks but I've to go"...non so come uscirne e lei brontola che qui hanno tutti fretta d'andare...santa donna, andare a volte è meglio che venire.

Oltrepassiamo il bar e con la coda dell'occhio già vedo i solititipi che si danno di gomito, la saluto e lei si presenta con due bacetti, ricambio e mi dileguo verso l'edicola. Temendo d'incrociarla di nuovo sposto perfino l'auto ma poi...poi il mio cappuccino urla e paff...me la ritrovo nel bar.

Mi vede, sorride dal bancone, le dico "Hi Rebecca" ed ecco che il barista inizia con le solite battutazze aiutato da quattro sfigati: che schifo.

In un attimo mi sale la nausea che provo da mesi perchè so perfettamente che la merda politica attuale sia solo figlia di un paese di palta che ha votato così: è questa la feccia che popola le nostre città, ominidi che berciano di famiglia e vanno a mignotte, ululano procalmi sovranisti e fotterebbero la figlia del migliore amico.

Entra un abbondante over60, abruzzese che spiccica un italiano veramente stentato, naturalmente vota lega [ahhh le risate che mi faccio ogni volta]: la squadra ed appena si rende conto che tutti parlano allegramente di sbatterserla sui tavoli inizia con i suoi propositi.

Rebecca mi aveva chiesto un passaggio già prima, voleva andare in centro in un pub, le risposi che aveva bevuto troppo e data l'ora sarebbe stato meglio un letto.
Da sola.
Aveva riso di gusto.

Nel bar ho tradotto che avrebbe voluto un taxi ed ecco il nostro tarroman che si offre "dando boi me la sgobo sui sedili del mio mergedes", intervengo dicendole che le avrei chiamato un taxi perchè salire con sconosciuti [me incluso] non sarebbe stato salutare.

Boffonchia, nel frattempo faccio notare agli animalidabar che sembra sposata quindi pavento anche eventuali round di boxe col marito ma nulla...vorrebbero scoparsela tra risate ed occhiate.

Hanno il solito distorto concetto d'accoglienza: gli stranieri vanno bene solo se portano grano o figa altrimenti se ne andasseroaffanculo.

L'abbraccio, la porto fuori, aspettiamo il taxi, altro bacino e lei un po' recalcitrante sale per non so dove, per fortuna non ho letto di nuove violenze in zona nè di feminicidi.

Nel covo dei trogloditi sovranisti il malumore serpeggia: mi chiedono visto il presunto feeling perchè non ne abbia approfittato, rispondo mettendo l'accento proprio sul verbo che hanno utilizzato loro: non ci si approfitta di nessuno.

Esco e saluto: "Come avete visto conoscere l'inglese potrebbe aprire porte e non solo quelle, certo prima bisognerebbe sapere almeno l'itagliano".

Giao Mergedes.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

sfi*ato

Post n°478 pubblicato il 21 Marzo 2019 da out4ever
 
Tag: ridere

Ne ho parlato a proposito di politicanti di bassa lega [ironia saltami addosso] ed ecco che mi sorge un dubbio relativamente alla mia immagine: una solerte tipa mi ha mandato qui un messaggio consigliandomi un sito dove "ragazze italiane" [saremo mica razzisti anche quando si parla di topa?] cercano sesso occasionale.

Occa**o. Questo traspare dai miei ormai sparuti post: sarei il tipo del titolo, sfigato scribacchino allergico ai modaioli sorcal che affida le proprie insensate elucubrazioni a pochi nascosti bit.

Degno dunque solo di sesso occasionale e non d'una travolgente storia fatta di cranio e passione, di mani e sguardi, lingue e perversioni.
Magari con qualche muscolo papillare in mezzo.

Quindi, cara zoccola, declino l'invito facendotene uno a mia volta: vai dove manderei gli straccioni che hanno raccattato voti&potere, c'è ancora posto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

2

Post n°477 pubblicato il 08 Marzo 2019 da out4ever
 

2 parole, le tue.

2 labbra, umide.

2 i corpi che si vogliono.

2, noi.

Attorno potranno esserci fiori o sassi, silenzi od urla, nulla sentiremo se non l'ansimare turgido che gocciola dai pori entrando nelle nostre membra.
Rapiti l'uno nell'altra.

2, i minuti per consumare tutto.

Non amo perdere tempo.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

poraccio

Post n°476 pubblicato il 05 Marzo 2019 da out4ever
 
Tag: ridere

Dedicato a chi semina odio razzolando tra sputi e voti,
prima o poi tornerete da dove siete arrivati,
da dove nascono i fiori.

"Pubblica questa, sfigato"

Adoro i pagliacci
ed il loro seguito
di nani e ballerine.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ultimostacolo

Post n°475 pubblicato il 11 Febbraio 2019 da out4ever
 

In genere mi ci vogliono due o tre ascolti per decidere ed invece...invece dopo due strofe sapevo che l'avrei ascoltata millevolte.

Millevolti?

No, ne rammento solouno insieme a queste note, forse avrei dovuto sforzarmi per arrivare oltre l'ultimo ostacolo ma sempre e per sempre sono e sarò fedele all'idea che l'amore sia semplice.

I problemi semmai li risolve, non certo deve crearli.
Se pensassi alla "mialei" dovrei sentire dentro il calore dell'equatore anche se fossi sulle Pale di San Martino ma no, pensando a quellalei mi giravano le Pale e basta.

No good.

C'è sempre un però: le colpe vanno ripartite in maniera equa pur sapendo che non possano esser di pari misura, uno più pirla dell'altro è fisiologico e non sono mai io.

Sia chiaro.

Belle note, belle parole, ognuno interpreta il significato un po' come gli pare, ogni scritto assume variabili legate al lettore e non all'autore quindi da questo brano traggo l'idea del provarci sempre, anche sforzandosi.

Se ne vale la pena.

Belle note.
Belle parole.
Belle loro.

Per inciso Sarah Felberbaum è uno schianto ed anche la Turci mi è sempre piaciuta un botto, prima e dopo l'incidente.
Tanto per far capire quanto io sia profondo.

*ironia on*

l'ultimo ostacolo - paola turci

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

anche fragile

Post n°474 pubblicato il 04 Febbraio 2019 da out4ever
 

Così mi hanno visto in poche, anzi, forse nessuna.
Anche fragile.
Mi nascondo con l'ironia a volte fetente, rido e faccio sorridere, certamente una delle mie "armi migliori" visto che ormai sono un vecchio rimbambito, l'occhio femminile spesso vola oltre i muscoli.
Per mia fortuna.

Riflettendo non ho mai trovato chi valesse la pena di farmi pensare:
"...chissà fin dove posso arrivare".

Mi sono sempre fermato prima, molto prima.

Sono stato spalla molte volte, mai ne ho chiesta una e non è un pregio, so che se e quando lo farò sarò arrivato.
Finalmente.

anche fragile - elisa

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

pericoli

Post n°473 pubblicato il 10 Ottobre 2018 da out4ever
 
Tag: ridere

Siamo in mano a gente simile, la supponenza incompetente di chi si sente unto dal popolo e come tale padrone di dire e fare qualunque fesseria credendosi immune perché sovranista.

La massa idiota plaude foderandosi i globi di culatello nonostante i portavoce parlanti siano stati "pensionati" per calmare i wazzappi.

È una tragedia assistere a questo scempio ma mi permetto di ridere visto che ho la doppia nazionalità, guarderò da lontano i pirla votanti *che hanno ancora il coraggio di gioire per il suicidio* quando dovranno fare i conti con le macerie della loro dabbenaggine *cercate su wikifiki cosa significhi*.

Fuggirò passando dal tunnel del Brennero.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

libero

Post n°472 pubblicato il 13 Agosto 2018 da out4ever
 

Così.
Libero.

Di presentarmi alla tua porta con catena e lucchetto.
La chiave sarà nelle tue mani eppure non ho paura, lascio scorrere le maglie fino a sentirmi stringere i muscoli papillari.

Sento il tuo respiro.
E' musica.

Mi ricordo quando godevi, il viso teso e l'ansia del venire di nuovo, intanto ecco il clack della serratura, ormai è fatta, mi hai legato.

Ti guardo.
La chiave è nei tuoi occhi ed io sono libero come vorrei.

Libero di guardarti.

la stessa - a.amoroso

"...ora che il mare riordina il cuore..."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

italioti

Post n°471 pubblicato il 10 Agosto 2018 da out4ever
 
Tag: ridere

Dei "social" è noto cosa io pensi, un tr*iaio camuffato [nell'ottantapercento dei casi] e la poca stima che ho dei frequentatori pare ampiamente giustificata dalle notizie che quotidianamente schizzano [non uso termini a caso] sugli organi [aridanghete] di stampa.

Fotografano ciò che mangiano, potesserero immortalerebbero anche i rutti, si fanno selfie con lo sfondo delle mattonelle dei cessi, ecco, da gente simile ci si potrebbe aspettare qualcosa di diverso dal riprendere un disastro invece che aiutare o chiamare i soccorsi?

vergognatevi

Non lo scrivo io, basta leggere la testimonianza di questo Vigile del fuoco [maiuscolo] per comprendere anche i motivi che hanno portato la politica nella fogna attuale: è semplicemente lo specchio del paese.

I veri statisti guidano i popoli invece che seguirli nei loro deliri sgangherati ma finchè avremo poveracci che per anni hanno sfan**lato la romaladrona solo per fregare i posti in prima fila ecco che ci dovremo sorbire lazzi&scherzi valutati "goliardate" quando nei paesi civili sarebbero definiti per ciò che sono: reati penali.

Del resto cosa si potrà mai pensare di gaglioffi che riescono ad attribuire un'accezione [cercate subito cosa voglia dire] negativa ad un sostantivo che qualunque dizionario [lo so, non è scritto sui social] riporta come

"Ostentazione di buoni sentimenti,
di tolleranza e benevolenza verso gli avversari"

Avete ragione, meglio nutrire, coltivare e seminare odio&vendetta non già contro questo o quello motivandone le ragioni ma a priori, nel nome del sacrosanto prima-io [italiota, veneto, livornese, del quartiere tale, del palazzo pinco] che sono certo non varrà più nel momento del gioco della torre, lì [e ci arriverete, statene certi] spunterà l'altruismo innato, voi del prima-io vi immolerete nel fantozziano vadi-lei.

La qultura è quella che è, i minestri sono esentati dai congiuntivi.

Ed ora tutti in ferie, rigorosamente parcheggiando nei posti per portatori di handicap, a ben vedere ne avete diritto visto il vostro cervello.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

complimentoni

Post n°470 pubblicato il 30 Luglio 2018 da out4ever

Ho sempre pensato, come evidente, che dal 4 marzo fosse iniziato il tracollo, ora sono certo che siano state aperte proprio le fogne, i topastri prima paurosi e nascosti si sentono improvvisamente legittimati da politicanti da due spicci.

Continuate a farmi pena ed iniziate a farmi schifo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

tentazioni

Post n°469 pubblicato il 11 Luglio 2018 da out4ever
 
Tag: ridere
Foto di out4ever

Non bazzico i sorcal perché le donne me le trovo senza surrogati ma dopo aver letto certe "perle" la tentazione è irresistibile, quasi quasi mi iscrivo e tuitto pure io, voglio concupire quest'imbecille semianalfabeta.

Indovinate chi vota...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

risparmio

Post n°468 pubblicato il 07 Luglio 2018 da out4ever
 

A volte non siamo ciò che mertiamo
ma
ciò che possiamo.

La vita in alcuni frangenti opta per noi, il libero arbitrio consiste nello scegliere il minor danno possibile, per sè ed altrui: è così che ci ritroviamo in percorsi indesiderati, le nostre chanches consistono nel renderli confortevoli il più possibile.

L'ho fatto spesso [come molti, credo] conservando in me una specie d'ideale marmoreo, quel qualcosa che mi ha permesso di guardare oltre il nero del momento e ritrovo in un brano la frase che ha accompagnato la mia esistenza:

risparmio un sogno

Quello di occhi profondi e tette sode....uhhh no non avrei dovuto scriverlo anche perchè col passare dei lustri la seconda caratteristica [mi si creda o meno] è passata in ultimo piano, ho un certo senso del ridicolo, quanto basta per osservare anche politicanti da circo che s'atteggiano a statisti.

Finiranno dove meritano, i popoli sono pazienti ma spietati ed io popolofui, nella res publica come in quella muliebre: paziente ma spietato.

Ave Cesari

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

barnum

Post n°467 pubblicato il 24 Maggio 2018 da out4ever
 
Tag: ridere
Foto di out4ever

Degli italioti non mi stupisco, siamo riusciti a digerire un duce di me*da agli inizi del '900 quindi tutto è possibile, anche un'accozzaglia di sventurati che hanno trovato nella politica il modo per sbarcare [12mila euro mensili per quelli che berciavano "contro"] il lunario: onore a loro e scherno per i pirla che li hanno votati.

Adesso ci sorbiremo signori messi nella casella mancante da chi per anni ha sparato vaffa&vergogna contro il toscano di turno per non esser stato scelto dal "popolo" ma messo lì senza nemmeno il voto della madre.

No, un momento, e questo? Per loro il vaffa&vergogna non vale, ai comandanti del popolo dei forconi tutto è permesso: soprattutto il ridicolo.

***

Dopo il presunto golpe dei cattivoni [ipoteriforti] e quell'infame vaccata dell'impiccement [lo scrivo così per gli allegriignoranti che hanno intasato gugle cercandone il significato] ecco che devo assistere ai sorrisi dei poverimabuoni che trionfano sul male istituzionale [leggetevi la Costituzione, balenghi].

Siamo alle prime puntate dello spettacolo circense, il vicepresidente di due vicepresidenti [solo i mentecatti non hanno capito che il capobanda sia il barbone ligure] chiede il permesso di profferire un pensiero personale ed è subito zittito dal vicecapo-suocapo:

durante la diretta tv sulla fiducia, il premier chiede il permesso per poter leggere un passaggio del discorso al vice premier luigino: "Posso dire che...?", secca replica di Di Maio che lo gela con un "no".

"...posso dire che?"

Finalmente un capopopolo eletto [ah no, non ha voti se non quello della devozione ai suoi pupari] che dice e pensa ciò che vuole nel nome dell'itaglia [date le note capacità grammaticali dell'interlocutore], guardate il video e gioite, la democrazzia trionfa sugli scranni della romaladrona [oggi prodiga mamma allattante] , il grumo di festanti forcaioli danza nelle piazze aspettando la pioggia assistenzialista, gli evasoriextalusso bramano la flat-tax per cambiare la desueta Bentley e sghignazzano guardando quei pezzenti che, credendo ai balocchi, li aiuteranno ad aumentare gli zeri dei propri conti esteri mortificando i conti italici.

Tanto già si sa, gli ebetiforcaioli rimpingueranno il bilancio nazionale con tasse stratosferiche che purtroppo i futuri governiveri dovranno imporre dando vita al nuovo valzer di vaffa populisti.

Itaglia: il paese dei cachi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

flames

Post n°466 pubblicato il 26 Aprile 2018 da out4ever
 

under construction

Siamo eternamente così, in costruzione, gli eventi avvolgono le nostre vite creando reazioni a catena cui dobbiamo far fronte, passo dopo passo.

Mentre cammini ti guardo e penso al tuo profumo di pesca, mi vien voglia di fragola e pere, so che sei una macedonia letale ma non m'importa, finirò flambé...

...chissené.

*per ora queste frasi le penso, magari troverò pure a chi dirle*

guetta&sia

 

"One foot in front of the other babe
One breath leads to another yeah
Just keep moving, oh
...
Don't stop, tomorrow's another day
Don't stop, tomorrow you'll feel no pain
Just keep moving, oh
Don't stop the past'll trip you up
You know, right now's gotta be enough
Just keep moving
Go, go, go..."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

polvere

Post n°465 pubblicato il 12 Aprile 2018 da out4ever
 

Così, per gioco, lei cerca e trova [impicciona inside] una mia ex di cui aveva sentito parlare ed ecco che mi invia foto-profilo con tanto di sede di lavoro: medico dalle sue parti.
Tempo prima aveva scovato i video della pianista, mentre ci penso ecco in tivvù la miticaesse, neodeputato: gli occhi della mente le vedono identiche ad allora.

Tossisco, sarà la polvere dei ricordi che m'è entrata in gola...

...e tu resti una splendida impicciona.

"...For worst or for better
Gonna give it to you
In capital letters..."

capital letters - hailee steinsfeld

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

tiavreivolutodire

Post n°464 pubblicato il 31 Marzo 2018 da out4ever
 
Tag: canzoni

 Ci sono persone che passano il tempo cercando
    d'ascoltare il fruscio della puntina sul vinile
perdendosi la musica.

La vita è questione d'armonia.
Non d'armi.

federica carta

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

segui il tuo cuore

Post n°463 pubblicato il 15 Marzo 2018 da out4ever
 

Cercatelo.
Affittatelo.
Guardatelo.

Seguite il mio consiglio, senza leggere trame e critiche, rubate meno di due ore al vostro mondo ed immergetevi in queste immagini: retorica forse, romanticherie da baraccone dei dolciumi ma questi sono i sentimenti che ritengo degni di tal nome non le minchiate sparpagliate dei mille "ti amo" che senti farfugliare ogni 3 mesi a/da persone differenti.
 
Gli affetti si vivono senza tante strombazzature e men che meno piagnistei tarocchi. Credo.

Lui è Zac Efron, indiscutibilmente un bel ragazzo.
Lei è Amanda Crew, non bellissima ma davvero carina.

Buon vento a tutti.

 "Fidati del tuo cuore se il mare s'incendia e vivi l'amore anche se le stelle tornano indietro"[Trust your heart if the seas catch fire and live by love though the stars walk backward]

   "Ho vissuto una vita intensa"
    [I've lived a full life]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

lelucidellacittà

Post n°462 pubblicato il 01 Marzo 2018 da out4ever
 
Tag: canzoni

Fioca è la luce che cade dai lampioni in questa notte strana.
Fiocca dal cielo l'acqua soffice che si posa sul tuo splendido viso: ridi, ridi come spesso fai, non con i denti ma con gli occhi.
Felice lo sei, sarà un attimo o poco più ma lo sei, trametti sensazioni quasi fossi il Marconi dei sentimenti e forse -dicoforse- accenderò il ponte radio per captare qualcosa.

In fondo è una notte strana.

"...salto nel vuoto, vieni con me..."

coez

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »