Creato da ovest1 il 21/04/2005

KARBOGHA

Profeta offeso dall'orgoglio, la sua rabbia incide a ferro come una tortura

 

 

Banche: finalmente si può chiudere il conto a costo 0. E' proprio vero.

Post n°16 pubblicato il 19 Ottobre 2006 da ovest1
 
Tag: Varie
Foto di ovest1

Oggi sono rimasto finalmente sorpreso in positivo riguardo alla mia ancestrale e secolare sfiducia nel mondo bancario. Non avendo trovato il mutuo adatto alle mie esigenze alla Sanpaolo, dove avevo il conto, ho dovuto cambiare istituto. Naturalmente ho deciso contestualmente di chiudere il mio vecchio conto. La sorpresa di cui vi parlavo è stata la novità nel non dover pagare un solo centesimo per la chiusura del conto. Mentre prima non sapevi quanto avresti dovuto versare per la semplice risoluzione del contratto (alcune banche speculavano in maniera indicibile), adesso non bisogna cacciare un solo euro. In cinque minuti ho risolto qualsiasi pratica con la mia ex banca. Colgo l'occasione comunque per ringraziarla e per far sapere a tutti che è un istituto di credito serissimo. Mi è dispiaciuto doverlo abbandonare. Però sono molto contento per questa cosa. In troppi negli anni scorsi hanno subìto angherie varie in caso di chiusura conto dalle banche.

 
 
 

Pallone d'oro: tanto lo daranno a Henry

Post n°15 pubblicato il 18 Ottobre 2006 da ovest1
 
Tag: Sport
Foto di ovest1

Ufficializzata ieri la lista dei 50 pretendenti al pallone d'oro. Una caterva di nomi tra i quali spiccano ben undici francesi (e per forza! E' France Football a dare il premio) e manca, guarda caso, quel Marco Materazzi che agli ultimi mondiali di calcio (non stiamo mica parlando del trofeo Birra Moretti) è stato mille volte più decisivo di monsieur "il grande, il mai troppo osannato, l'incredibile, l'icona vivente del fari play e del bel calcio, l'Apollo dei campi da gioco", Zinedine Zizou Zidane. Eppure il "capoccione" è nella lista e se i francesi non lo faranno vincere è solo per quel po' di pudore che è ancora rimasto loro. Ma tutto questo pudore non basterà di certo per far vincere un Cannavaro o un Buffon, o ancora un Pirlo. I transalpini sono vendicativi e faranno scontare a lungo agli azzurri quella finale persa a Berlino. Inutile illudersi: il pallone d'oro andrà a Thierry Henry. C'è poco da discutere. Figurarsi che quei furbastri di France Football hanno già lautamente pagato Ronaldinho per rilasciare un'intervista in cui incorona proprio il francese dell'Arsenal. "Vedo come favorito Henry - ha detto - e poi Deco e Eto'o". Questo ha detto il "conigliuto" talento brasiliano. Qualcuno gli ricordi che l'Italia è campione del mondo. Qualcuno glielo ricordi. Tenetevi il pallone d'oro, tanto uno dei nostri vincerà il Fifa World Player, a meno che quell'intelligentone di Sepp Blatter non pensi bene di incoronare monsieur Zidane. Ma andate tutti a cagare. 

 
 
 

Scacchi: se perdo sempre vuol dire che sono sfigato o ignorante?

Post n°14 pubblicato il 17 Ottobre 2006 da ovest1
 
Tag: Varie
Foto di ovest1

Il gioco degli scacchi è intelligenza e furbizia allo stato puro. Devi prevedere non una,ma mille mosse dell'avversario. Devi muovere ogni singolo pezzo sapendo quando è il caso di sacrificarne uno. Devi conoscere il punto debole dfel tuo avversario. Devi saper scegliere quando è saggio attaccare e quando invece è meglio difendere. Devi saper cogliere ogni sfumatura e ciascun più insignificante particolare. Devi misurare il tempo e sfruttare al massimo la tua capacità di concentrazione. Devi seguire una tattica predefinita e prefgigurarti piani di riserva, fughe e controfughe. Devi affondare il colpo quando l'altro è ormai sfinito. Io amo questo gioco. Ma se perdo sempre vuol dire che sono uno sfigato o un ignorante? Mah. Comincio a deprimermi.

 
 
 

Isola dei famosi? No, l'isola della fame e delle schifezze

Post n°13 pubblicato il 17 Ottobre 2006 da ovest1
 
Foto di ovest1

Sorpreso. Sbigottito. Sgomento. Schifato. E il climax potrebbe continuare all'infinito. Anche e soprattutto perché sto parlando dell'Isola dei "Famosi", nell'accezione più negativa che si può dare del termine. Non voglio neppure soffermarmi sulle schifezze di Dan "comeccavvolosichiama" che in diretta piange e supplica la compagna di non tradirlo. Sigh!!! Non voglio finanche dilungarmi sulle stronzate dette e fatte da Ceccherini (anche perché non seguo il programma e quei cinque minuti nei quali mio padre mi costringe a farlo mentre consumo la mia cena frugale non basterebbero per sputare le parolacce che vorrei nei confronti dei protagonisti di questa schifezza). Ma ieri sera sono rimasto veramente di sasso nel vedere la scena con il classico tipo della produzione che invitava Alessandra Pierelli (famosa pure lei per essere stata la finta fidanzata di Costantino, famoso pure lui per essere stato con Lele Mora e Costanzo, famosi pure loro perché il popolo italiano certe volte non lo capisco proprio) ad andare in albergo per farsi fare le flebo. Nessuna malattia. Nessun virus. Nessuna operazione chirurgica. Semplicemente la ragazza stava morendo di fame. Così come gli altri. Adesso abbiamo tutti davanti agli occhi quei corpi smunti che invitano tutti a farsi anoressici per condividere la popolarità di quei famosi. Si fa spettacolo sulla fame dei ricchi. Che schifo. E mentre bestemmiavo pensando al fatto che coi soldi del nostro canone si ingrossano le casse della Ventura e si fanno simili sconcezze mi costruivo nella mente un nuovo reality. Una spedizione in Africa a dar da mangiare a chi di fame muore veramente. Non sarà l'Isola dei Famosi. Forse l'Isola dei Buoni.

 
 
 

John Doe è cambiato

Post n°12 pubblicato il 15 Ottobre 2006 da ovest1
 
Tag: Comics
Foto di ovest1

Recensione redatta da me e pubblicata sul Quotidiano della Basilicata il 15/04/2006.

John Doe è cambiato. O quantomeno sono mutate le reazioni delle persone che gli stanno accanto. E che la cosa sia sfuggita di mano agli stessi Bartoli e Recchioni è un dato di fatto. Chiariamo una cosa. Il ragazzo detestabile era prima, detestabile è adesso. Solo che nella prima serie combatteva tra i buoni, adesso è il cattivo, se vogliamo seguire una simile e riduttiva linea di demarcazione.  In realtà John Doe è sempre stato ambiguo in questo senso. Quando si è trattato di vendicarsi lo ha sempre fatto senza porsi troppi scrupoli. Ha sbriciolato Nick Barbabianca (una sorta di Babbo Natale e suo vecchio amico) senza pensarci mezza volta. Ha fatto fuori tutte le anomalie (persone sfuggite alla normale pratica di Morte) senza batter ciglio, anche quando avrebbe potuto chiudere un occhio. Non ha mai messo in conto le esigenze e i desideri delle persone che gli sono scivolate accanto, soprattutto di quelle che gli hanno voluto bene. Tormentato è stato ad esempio il suo rapporto con Tempo (che adesso combatte contro di lui dall’altra parte della barricata pur non potendogli essere completamente indifferente). E lo stesso può dirsi per le attuali vicissitudini con Chase, Leonida e Autumn (le sue più strette collaboratrici). Ma il senso della realtà non è mai mancato in John. Tanto che è sempre stato consapevole della sua natura. John è uno di quei fortunati a cui la vita regala tutto senza troppi sforzi. E’ uno di quelli che si ama e non si odia. A prescindere. Chiunque resta affascinato da lui che a sua volta delude tutti, perché è abituato solo a ricevere. Da una parte questo lo ha fortificato costruendogli una sorta di corazza, dall’altro lo ha reso sempre più solo. Rari momenti di intensa tenerezza (a tal proposito consiglio di leggere il numero 2: Brillano nel buio, ancora attualmente l’albo più bello di tutta la serie, la cui sceneggiatura è firmata proprio da Recchioni) alternati a veri e propri atteggiamenti di ghiaccio. Recchioni, nella sua intervista, suggerisce di restare cauti sul paventato cambiamento di John Doe. Si tratterebbe in realtà solo di un fisiologico mutato atteggiamento dovuto al cambio di ruolo. E questo è senza dubbio vero. Ma è vero altresì che è mutato il mondo attorno a lui. Prima era lui ad essere cercato, adesso soffre e corre dietro alle emozioni perdute (emblematico è il suo rapporto con Autumn). Sarà anche vero che Tempo lo osteggia per il suo mutato campo nella battaglia, ma anche il suo atteggiamento nei confronti di John è cambiato notevolmente. Leonida è sempre più stizzita (è innamorata, ferita, rancorosa), Chase mette in guardia tutte le sue compagne sulla natura egoista di John, Autumn gli sfugge e gli mostra il suo alter ego. E’ cambiato il mondo attorno a John Doe, è mutato tutto. Lui diventa sempre più cattivo, sempre più antipatico. E alla fine bisogna convenire con Recchioni, è proprio questo che rende John Doe così amato dai suoi affezionati lettori. In lui vi è perdizione, egocentrismo, disimpegno, pigrizia, solitudine. Tutti atteggiamenti o stati d’animo che ni molti osteggiano pur agognandoli. Ed è per questo che John è sempre più simile a molti di noi. E che adesso sia più odiato di prima non può che appagare ancor di più i lettori. Per lo meno quelli poco inclini alle convenzioni come me. Dylan Dog resta insuperabile per molti. Per altri è già superato. Tex Willer ha segnato un’epoca e continua a vivere di rendita. Zagor e Martin Mystere raccolgono briciole di celebrità. John Doe è il futuro. John Doe è un capolavoro.

 
 
 
Successivi »
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

SCUSATE SE È POCO

immagine

18/10/2006 Il presidente Bush ha presentato una nuova politica spaziale con l'obiettivo di assicurare la supremazia degli Stati Uniti anche nell'atmosfera e oltre. "La libertà di azione nello spazio è importante tanto quanto la nostra potenza navale e marittima", si legge nel testo. Il documento stabilisce inoltre il diritto per Washington di negare a chiunque l'accesso allo spazio, se ritenuto "ostile agli interessi americani".


 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

magnate23michele_cassatellacariniivanpoborsky_70pagliarialessandra82gracy5Marisita85Paolo_pa2003focuss1964albertocavalieriOronzoCana85psicologiaforenseleonesalentinoPapaveriSparsiilpiubellodeimari77
 

ULTIMI COMMENTI

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: ovest1
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 41
Prov: PZ