Blog
Un blog creato da carowalter il 04/02/2008

come ti vorrei

il PD che vorrei/vorremmo

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

 

CRETINO FOSFORESCENTE

Post n°102 pubblicato il 30 Marzo 2009 da carowalter

 

Personalmente sono convinta che, in Italia, non sia la destra ad aver vinto, ma la sinistra ad essersi suicidata.

Sono cose che succedono in politica, ne sono molto dispiaciuta, ma sono certa che il popolo della sinistra troverà l’aggregazione necessaria per far sentire nuovamente la sua voce e non sarà dalle critiche, ma dalle proposte che questa voce riprenderà forza.

Detto questo, non temo una deriva dittatoriale, non vedo la democrazia in pericolo, ma, come dicono a Napoli, penso solo che “ ha dà passà a nuttata”.

E’ con questo spirito che ho seguito il Congresso Fondativo del PDL.

L’intuizione di Silvio Berlusconi.

E mentre lo guardavo e lo ascoltavo mi chiedevo, per l’ennesima volta, chi fosse quell’uomo che, da Primo Ministro, guida oggi l’Italia.

I suoi limiti umani sono a tutti evidenti: tacchi, tinte, lifting, maschilismo da osteria, gusto della battuta da caserma, millanterie da “bauscia” , ma anche le sue doti sono lapalissiane: capacità di comando, abile uso dei media, funambolica dote di galleggiamento, geniale manipolazione delle regole vigenti, artistico utilizzo delle doti altrui.

Poi improvvisa la folgorazione: un CRETINO FOSFORESCENTE.

Ecco a quale categoria umana appartiene il nostro Silvio: i cretini - fosforescenti.

La definizione è di Gabriele D’Annunzio, un genio-incasinato che la creò per definire Filippo Tommaso Marinetti, fondatore del Futurismo che con il suo Manifesto, di cui cade quest’anno il centenario, segnò un secolo.

Marinetti anelava essere un artista, ma non lo era, da qui il “cretino” dannunziano, in compenso per sua natura e sue doti di intuizione e comunicazione, fu in grado di rendersi evidente, stimolando l’attenzione, esagerando, cavalcando ogni vento, da  qui “fosforescente”.

Non sono giunta ad alcuna soluzione, ne personale, ne generale, non sono meno triste per la mia sinistra ancora divisa tra nostalgici impolverati e boy scout improponibili, ma non posso non sorridere all’idea del “CRETINO FOSFORESCENTE”.

Di questi tempi basta poco per regalarmi un sorriso.

 

 

 
 
 

BACIAMO LE MANI

Post n°101 pubblicato il 27 Marzo 2009 da carowalter

Testamento biologico:

 il medico potrà non attenersi

alla volontà dichiarata dal paziente

Ricapitolando:

1)           In Italia, come in tutto il mondo, si può rifiutare

           qualunque trattamento sanitario, basta firmare

           che possiamo, se ne siamo capaci, uscire

           da qualsivoglia Ospedale anche con una gamba,

          staccata dal tronco, in mano.        

2)            In Italia, se privi della possibilità di firmare,

            non potevamo far valere la nostra volontà

            anche se dichiarata per iscritto

           come un qualunque testamento.

3)            Lo Stato tramite il parlamento

            ha preso atto di questa incongruenza

            e ha deciso per una legge

            che permetta a tutti i cittadini

           di stendere un Testamento Biologico.  

Sin qui tutto normale, logico e doverosamente

conseguente a quanto già esistente.

Ma:

la maggioranza degli eletti, nostri rappresentanti,

si è sentita minacciata.

Deve aver fatto un ragionamento di questo tipo:

”Se anche quando non possono più parlare, 

men che meno scrivere,

gli italiani possono fare a meno

di qualcuno che decida per loro,

noi qui che ci stiamo a fare?

Finiranno con il pensare che, alla fine,

sono sempre loro che comandano.

E’ una deriva pericolosissima!”

Allora:

Qualcuno tra loro ha partorito la seguente pensata:

” Scrivano pure gli italiani quello che vogliono,

sarà poi il medico a decidere.”

Che detta così è la quintessenza del nonsenso.

Invece:

Un senso lo ha e ben chiaro:

“Non siete in grado di badare a voi stessi.

Per vostra fortuna ci siamo noi!”

In conclusione:

Baciamo le mani. (firmato: gli italiani)

 

 
 
 

NO ALLA POLITICA

Post n°100 pubblicato il 26 Marzo 2009 da carowalter

Saviano: dico no alla politica
«Mi volevano dal Pd ad An.

Ma non posso essere di parte»

Roberto Saviano è ancora un ragazzo. E ogni tanto riesce anche a sorridere, con le labbra che si tendono su una faccia sempre più tesa, sempre più pallida. ….

……. «Io sono cresciuto in una terra dove Pci e Msi stavano dalla stessa parte, contro la camorra. E vorrei tanto che il centrodestra riprendesse i valori dell'antimafia, quelli che aveva Giorgio Almirante e che avevano ispirato Paolo Borsellino. ..”


 …L'intellighenzia di sinistra dà sempre per scontato che la mafia stia dall'altra parte. …Credersi immune dalle infiltrazioni, pensare che questo sia sempre e solo un problema degli altri. ….Si vince o si perde nei piccoli paesi, dove il clientelismo è l'unica moneta corrente. Si vincono le elezioni per bollette pagate, cellulari regalati, di questo bisogna parlare.


Il disinteresse della politica rende più difficile la sua situazione? …..«Me la faranno pagare. Troveranno un modo per colpirmi. Prima con la diffamazione, diranno che è tutto falso, l'operazione di un ragazzotto assetato di visibilità. Poi chissà. È l'unica certezza che ho».

(dall'intervista di  Marco Imarisio pubblicata dal Corriere della Sera)

http://www.robertosaviano.it/

 
 
 

SAPER LEGGERE

Post n°99 pubblicato il 24 Marzo 2009 da carowalter

Ieri il post di non.sono.io  mi ha indotto ad una riflessione:

serve o non serve saper leggere?

Prendiamo l’esempio dell’ Istituto Giovanni XXIII di Serra d'Aiello  (Cosenza)

che il  17 marzo 2009  viene sgomberato da Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza in tenuta antisommossa. Un posto dove  erano ospitate circa 300 persone affette da una qualche problematica classificabile come psichiatrica.

 Abbiamo saputo che la struttura era fatiscente, che i dipendenti erano in sovrabbondanza, che il direttore sottraeva fondi per arricchirsi, che lo stesso era un sacerdote e che, alla luce dei fatti accertati, era stato sospeso “a divinis”.

 In conclusione una notizia di “malasanità” nella quale era coinvolto, per puro caso, un prete prontamente espulso dalla chiesa stessa.

 Ma se andiamo a leggere ecco cosa troviamo:

Questa la storia del Giovanni XXIII, il cui fondatore e' un prete :

don Sesti Osseo che dalla sua fondazione ne fu, per 40 anni, direttore e padrone assoluto.

Attraverso la Curia dell'epoca passarono le assunzioni, gli appalti, i ricoveri.

Si arriva così in breve tempo a ben 1500 dipendenti ed a 800 ricoverati, in una struttura incapace di poter ricevere tanta gente e che man mano diventa sempre più fatiscente ed ingestibile.

 Nel novembre del 1996, viene allontanato il fondatore, Don Giulio Sesti Osseo, dall'allora vescovo di Cosenza.

 febbraio 1996, viene nominato il nuovo consiglio d'amministrazione, dodici i vescovi della Calabria, a ciascuno dei quali spetta nominare, con il nuovo statuto, un consigliere d' amministrazione e la struttura comincia una discesa irrefrenabile accumulando debiti su debiti.

 Nel  2006 la struttura fu sequestrata a causa delle condizioni di degrado.

 Nel  luglio del 2007 viene arresto il direttore: don Alfredo Luberto per vari reati tra cui le gravi violazioni fiscali che vanno dall’ occultamento di ricavi per 13 milioni di euro, all’esposizione di costi indeducibili per quasi 2 milioni di euro, al mancato versamento di contributi previdenziali per ben 15 milioni di euro. Totale 30 milioni di euro, solo quelli accertati nei bilanci, che mancano all’appello.

Ora la Curia (la Chiesa) dice di non aver mai avuto il benché minimo sentore di problemi legati all’Istituto, di essere stata ingannata da don Alfredo Luberto, di essere essa stessa vittima.

Ma noi sappiamo leggere

 

 

 

 
 
 

GOVERNATI DA QUARAQUAQUA

Post n°98 pubblicato il 20 Marzo 2009 da carowalter

Ricapitolando:

1)     In provincia di Ragusa uno o più branchi di cani assale, uccide e ferisce. 

2)     E’ stato arrestato un uomo che aveva avuto in custodia dalla pretura più   di 80 cani

L'arrestato è una persona inaffidabile sia per la mancanza di adeguata struttura sulla sua proprietà, sia per suoi evidentissimi problemi personali. Così come afferma il suo avvocato d’ufficio:  Che tipo è il suo assistito? “Si tratta – spiega – di un soggetto sconfitto dalla vita che ha scelto di vivere in stato di eremitaggio a Pisciotto.……. le condizioni dello stabile e i luoghi dove vive con i cani, sono inumani.” Per sapere se l’avvocato dice il vero basta guardare il filmato qui a seguire. I luoghi chiusi ripresi sono l’interno della “casa” dell’accusato.

 

 

 3)     L’ultima vittima è una ragazza di 24 anni assalita mentre era, sola, sul litorale.

 4)     Il sindaco del comune interessato è stato tra i primi soccorritori della povera ragazza ed ora denuncia le problematiche legate al randagismo. 

Quando ho letto la notizia ho pensato: questo signor Giovanni Venticinque è un pessimo sindaco, ma, almeno, qualcosa ha fatto, anche se per caso, si è trovato sul luogo di una aggressione ed è intervenuto. Forse ora che ha toccato con mano comincerà a fare il suo dovere di Primo Cittadino. Poi ho sentito questo:

Ma come, due uomini giovani e forti non intervengono per allontanare dei cani, magri e di media taglia, che stanno azzannando a morte una donna?

Questa è omissione di soccorso! La ragazza era stata colta di sorpresa, atterrata, ma loro potevano intervenire preparati all’eventuale attacco o almeno provarci. NO, non ci hanno neppure provato: VERGOGNA!

E questo quaraquaquà è ancora seduto sulla poltrona di sindaco?

Non solo il signor Giovanni Venticinque non ha fatto il suo dovere come sindaco, ma come uomo è una copia e una figura con quello che è come politico: una schifezza!

  

 

 

 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mariomancino.msoledellealpi2011max_6_66non.sono.iofalco58dglpsicologiaforensebal_zacgiacomoleddaVerainvisibilesole3333lo_snorkimars1983MITE_ATTACHET_2WIDE_REDhamed6
 

ULTIMI COMMENTI

Peccato che Marinetti non si sia espresso su Gide..
Inviato da: Observateur
il 15/01/2011 alle 23:08
 
un saluto!
Inviato da: eleuterian
il 11/02/2010 alle 18:24
 
Ciao carinissima amica, tanti .....Auguriiiiiiiiii.... per...
Inviato da: gianpaolo_salentino
il 02/02/2010 alle 23:53
 
Ah da quanto tempo sta canzone, ne avevo proprio volgia,...
Inviato da: ladymiss00
il 08/01/2010 alle 14:56
 
Sede molto fuori...
Inviato da: carpediem56maestral0
il 15/05/2009 alle 18:39