Creato da Io_piccolo_infinito il 14/12/2008

PICCOLO INFINITO

"NOI STESSI SIAMO L'INFINITAMENTE PICCOLO E L'INFINITAMENTE GRANDE E LA VITA CHE LI UNISCE(GIBRAN)Vorrei parlare di tutto ciò che mi piace e che mi và sul momento....senza dare un limite o un' impronta precisa a questo blog....

 

« PER PRIMO LE MIE LASAGNE...DETECTIVE PHONE PER....L... »

CASTAGNACCIO...TOSCANO

Post n°458 pubblicato il 01 Novembre 2009 da Io_piccolo_infinito
 
Foto di Io_piccolo_infinito

Il castagnaccio toscano

Della tradizione fiorentina  la ricetta che vi propongo ,

 

ispirata dai principali "frutti di stagione", le castagne.

 

E' proprio con la farina di castagne

infatti

che da sempre si prepara il castagnaccio toscano.

 

Ingredienti per 4 persone:

Farina di castagne, 300 g
Zucchero, 4 cucchiai
Acqua, 1 bicchiere
Olio extravergine d'oliva, 2 cucchiai
Uvetta (uva passa), 50 g
Pinoli, 50 g
Noci sgusciate, 50 g
Rosmarino fresco, due rametti
Un pizzico di sale

Preparazione

Per prima cosa, accendi il forno a 200 gradi. Setaccia poi la farina in un recipiente abbastanza grande ed aggiungi l'acqua, gradualmente, mescolando con una forchetta per eliminare tutti i grumi che eventualmente si formano. La farina da utilizzare per il castagnaccio è quella detta "dolce", che si trova in commercio dal mese di Novembre: più è di qualità e più è naturalmente dolce, e richiede l'aggiunta di pochissimo zucchero.
Quando la farina sarà ben amalgamata aggiungi lo zucchero, il sale e l'uvetta (precedentemente fatta rinvenire in poca acqua tiepida) una manciatina di pinoli, una di noci tritate molto grossolanamente, e due cucchiai di olio. Mescola ancora il composto per renderlo omogeneo e rovescialo in uno stampo o una teglia da forno, unti con abbondante olio d'oliva, oppure rivestiti con un foglio di carta forno. Occorre tenere presente che il castagnaccio non cresce, quindi se si preferisce un dolce più spesso e morbido la teglia deve essere più piccola. Facendo uno strato molto sottile, invece si ottiene un castagnaccio più croccante. In ogni caso, lo spessore va dal mezzo centimetro al centimetro e mezzo circa.
Decora la superficie con i rimanenti pinoli, le noci, il rosmarino ed un filo di olio; quindi inforna per circa 30 minuti (il tempo di cottura, comunque, dipende dallo spessore dello strato). In ogni caso, un castagnaccio ben cotto deve avere la superficie screpolata e asciutta.
Il castagnaccio si serve tiepido, tagliato in grossi quadrati e magari accompagnato con un cucchiaio di ricotta fresca.

 

 Vi assicuro che è buonissimoooooooooooooooooooo

provate per credere....

CIAO

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 120
Prov: FI
 
 

VISITE

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

VISITORS DAL 25-02-2013

Flag Counter

 

ULTIME VISITE AL BLOG

akimdellagiunglaantonionapolitano80ORGOGLIO1980sparusolamassi023cassetta2ormaliberaMiss06marty97dbmaresogno67la.cozzaIo_piccolo_infinitor.summolunetta55
 

ULTIMI COMMENTI

A un certo punto finiscono pure i lati verso cui voltarsi...
Inviato da: cassetta2
il 13/04/2021 alle 15:30
 
Ciao Mirella
Inviato da: quarantacost
il 09/12/2020 alle 02:11
 
Ciao Angelo ,dopo tanto tempo, sono di nuovo in Libero ....
Inviato da: lunetta55
il 08/12/2020 alle 21:47
 
Milady buongiorno
Inviato da: AngeloQuaranta
il 08/12/2020 alle 07:50
 
Tanti auguri buone feste Buon natale Infi:)))) io manco da...
Inviato da: SEMPLICE.E.DOLCE
il 23/12/2018 alle 21:13
 
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova