Creato da mtttl il 01/10/2005

Pangea

Almanacco sulla scienza e sulla natura; con news e approfondimenti dal web ;caratteristica di questo blog è la lentezza, qui ogni argomento di scienza puo' essere approfondito con calma senza alcuna fretta come succede in tv o in altri luoghi.Gli aggiornamenti sono variabili,non hanno una data fissa qualsiasi notizia di scienza non passera' inosservata , anche se è passato del tempo verra' ripresa ed approfondita, chiunque ha interesse ed è registrato puo' commentare.Cerchiamo inoltre blog scientifici disposti a collaborare con noi.Inserite nuove notizie prossimo aggiornamento appena possibile .E' possibile usare il blog gemello per qualsiasi tipo di commento non scientifico. Visitateci

PANGEA: VIAGGIO NELLA SCIENZA

Questo blog viene aggiornato appena possibile,per impegni non mi è sempre possibile farlo, sono graditi i commenti , cerco di imparare nuove cose grazie a chi commentera',offendo spunti e magari perchè no, il lettore che è cultore di una materia scientifica potra prendersi cura in questo piccolo spazio  di un argomento scientifico che gli sta' a cuore  e diffonderlo aiutandoci a crescere.

Pangea è qui per questo.

Grazie a tutti voi

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

I DANNI ALLA SCIENZA

http://cinema.castlerock.it/film.php/id=9353/scheda=alien-autopsy
gli autori della burla della autopsia di un alieno diventati miliardari, a testimonianaza del fatto che non bisogna credere sempre a quello che viene detto in tv
Perditempo speculatori: ovvero come guadagnare soldi dicendo di venire dal futuro e dire che il mondo finira'ovvero la storia di John Titor
 
 

PREVIEW:LA BIOEDILIZIA

da Wikipedia"Con il termine bioedilizia, ci si riferisce a particolari metodi costruttivi e/o materiali provenienti dalla natura. Ovviamente quest'ultimi sono naturali e percio' non prodotti artificialmente dall'uomo. Diversamente dal solito nel settore edilizio dove si usano e si sono usati per migliaia di anni materiali per la costruzione creati dal uomo, la bioedilizia sfrutta prodotti naturali prodotti dalla natura per la realizzazione di strutture, opere edifici realizzati in materiali ecocompatibili. Un buon esempio moderno sono le case di solito villette realizzate interamente in legno di pino od altri materiali, usati a seconda della facilita' di reperimento nelle varie nazioni mondiali, che vengono realizzate con travi di legno disposti a sandwich con pareti esterno/interno con camera d'aria isolante. Queste strutture se ben costruite riescono infatti a riprodurre le pareti e le strutture di abitazioni cosidette tradizionali. I vantaggi delle costruzioni in legno: 1. Benessere e comfort abitativo 2. Ecocompatibilitá eccezionale 3. Alta protezione termica 4. assenza di umidità 5. Statica e antisismica 6. Prefabbricazione 7. Isolamento acustico elevato 8. Protezione antincendio 9. Durabilità e manutenzione." "

 

Pangea si occupera' a piu' riprese di questa materia con vari articoli.

 

 

 

Nuovo astronauta italiano

Post n°400 pubblicato il 20 Giugno 2009 da mtttl
 

 
 
 

Scienziati ai confini:Von Braun

Post n°399 pubblicato il 20 Giugno 2009 da mtttl
 

 
 
 

Premiata la ricerca italiana

Post n°398 pubblicato il 05 Giugno 2009 da mtttl
 
Tag: Scienza

ROMA (Reuters) - Con un lavoro di ricerca sulla robotica e sulla realtà virtuale, un professore dell'Università di Siena ha conquistato in Giappone un importante riconoscimento per la ricerca italiana, vincendo il premio 2009 della Ieee, la società internazionale di robotica e automazione, come coordinatore della sezione italiana.

"E' un premio molto importante a livello locale, per l'Università di Siena, e a livello nazionale. E' stata premiata l'attività di coordinamento e soprattutto la vitalità del gruppo di ricerca italiano, di cui io sono presidente", ha spiegato a Reuters in un'intervista Domenico Prattichizzo, docente di robotica presso la facoltà di Ingegneria dell'Università di Siena.

"Il premio ci è stato assegnato per l'attività di coordinazione e ricerca, ma sono stati molto apprezzati i nostri progetti di realtà virtuale, dalla costruzione di edifici ai robot che interagiscono con gli esseri umani", ha aggiunto. "Anche a livello nazionale, il premio assume connotazioni rilevanti, con un settore, quello della robotica, nel quale l'Italia sta compiendo passi importanti, anche a livello internazionale", ha detto ancora il docente.

Premiato a Kobe, in Giappone, durante la conferenza internazionale Icra, il professor Prattichizzo ed il gruppo italiano si sono distinti in particolar modo per le loro attività nell'ambito della realtà virtuale e succedono, così, ai ricercatori di Hong Kong, vincitori del premio nel 2008.

"L'Italia è molto apprezzata a livello internazionale nel campo della robotica. Basti pensare che il presidente della Società Internazionale di robotica e automazione è proprio un italiano, il professor Siciliano dell'Università degli Studi Federico II di Napoli", ha detto ancora Prattichizzo. Che ha espresso un sentito ringraziamento agli studenti dell'Università di Siena.

"Tutti gli studenti, da quelli che stanno facendo il dottorato a quelli del primo anno, hanno partecipato ai nostri progetti, da chi disegnava i robot a chi svolgeva le equazioni".

Ma l'Università di Siena non ha intenzione di fermarsi dopo questo riconoscimento.

"Stiamo già sviluppando un progetto, in collaborazione con l'Università di Tokyo, sul tatto remoto. L'idea è quella di riprodurre la sensazione fisica del toccare qualcuno o qualcosa anche a migliaia di chilometri di distanza".

 
 
 

la legge di Planck

Post n°397 pubblicato il 05 Giugno 2009 da mtttl
 
Tag: Scienza

La legge afferma che l'energia associata a una radiazione elettromagnetica arriva in pacchetti indivisibili chiamati quanti, ciascuno dei quali è associato a un singolo fotone.

La legge di Planck permetteva di risolvere due conseguenze paradossali della fisica classica: la radiazione del corpo nero e il collasso degli elettroni nel nucleo.

All'epoca si credeva che una massa irradiasse la stessa quantità di energia su tutto lo spettro di frequenze: ciò voleva dire che l'energia irradiata era indipendente dalla frequenza e, potendo la frequenza aumentare all'infinito, implicava che un corpo avesse un'energia infinita da irradiare. La teoria dei quanti introduceva una relazione fra frequenza ed energia, e mostrava che particelle identiche se vibrano a frequenze diverse possiedono una quantità minima di energia diversa.

Secondo la relatività generale, la massa si converte in energia e irradia una certa quantità in varie forme come onde luminose e calore. Questa proprietà comporterebbe una graduale perdita di energia da parte della materia e una graduale tendenza degli elettroni a collassare ne nucleo dell'atomo. Ad analoghe conclusioni porta anche la visione per la quale una massa irradia una quantità di energia distribuita in modo uniforme su tutte le frequenze.

 
 
 

Max Planck

Post n°396 pubblicato il 05 Giugno 2009 da mtttl
 

 

Ha inaugurato la teoria dei quanti, che insieme con la teoria della relatività di Albert Einstein è uno dei pilastri della fisica contemporanea.

Nel 1899 Planck rese nota la sua ipotesi che gli scambi di energia nei fenomeni di emissione e di assorbimento delle radiazioni elettromagnetiche avvengono in forma discontinua (proporzionale alla loro frequenza di oscillazione, secondo una costante universale), non già in forma continua, come sosteneva la teoria elettromagnetica classica.

Nel 1901 Planck passò dall'ipotesi alla teoria quantistica, secondo la quale gli atomi assorbono ed emettono radiazioni in modo discontinuo, per quanti di energia, cioè quantità di energia finite e discrete. In tal modo anche l'energia può essere concettualmente rappresentata, come la materia, sotto forma granulare: i quanti sono appunto come granuli di energia indivisibili.

La sua teoria gli valse il premio Nobel per la fisica del 1918.

Fu anche un ottimo pianista, si interessò di problemi filosofici, restò attivo fino a tarda età: ma la sua vita fu spesso turbata da tristi avvenimenti, soprattutto dalla morte del figlio Erwin, fucilato nel 1944 dai nazisti perché coinvolto nell'attentato di luglio contro Hitler. L'Istituto Max Planck è stato così denominato in suo onore.


fonte wikipedia

 
 
 

Navicella Ue

Post n°395 pubblicato il 28 Maggio 2009 da mtttl
 

(ANSA)- ROMA, 27 MAR - E' partita dalla base russa di Baikonur la navetta Soyuz Tma-15 su cui si trova l'astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa). Frank De Winne in ottobre diventera' il primo comandante europeo della Stazione Spaziale Internazionale. Comincia cosi' la missione europea OasIss, che prevede un'intensa attivita' scientifica e che segna il passaggio dell'equipaggio permanente della Stazione spaziale internazionale (Iss) da 3 a 6 membri.

 
 
 

 

 

 

 

Obama e l'energia rinnovabile

Post n°394 pubblicato il 28 Maggio 2009 da mtttl
 

 

 

 

  

(ANSA) - WASHINGTON, 28 MAG - Il presidente statunitense Barack Obama ha annunciato un piano di investimenti di 467 mln di dlr per le energie pulite e rinnovabili. Obama ha fatto riferimento in particolare a quella solare e quella geotermica, nell'ambito della sua politica di riduzione della dipendenza dal petrolio. I 467 mln verranno prelevati dal pacchetto da 787 mld di dlr di stimolo all'economia e serviranno a espandere e accelerare l'impiego delle energie solare e geotermica in tutto il territorio nazionale.

 

 

 
 

Planck:Alla scoperta del Big bang

Post n°393 pubblicato il 21 Maggio 2009 da mtttl
 

 

 
 
 

Chernobyl

Post n°392 pubblicato il 21 Maggio 2009 da mtttl
 

 
 
 

I coleotteri

Post n°391 pubblicato il 21 Maggio 2009 da mtttl
 

I coleotteri sono l'ordine piu' grande di esseri viventi piu' grandi del pianeta il loro ordine è superiore a tutti i vertebrati conosciuti, sono anche i candidati a sopravvivere ad un disatro nucleare, l'ordine conta molti insetti sia utili che dannosi all'uomo , tra i piu' popolari c'è la Coccinella avida divotratrice di Afidi, è considerata un portafortuna,o gli Scolitidi insetti dannosi del legno,una descrizione da wikipedia:

Considerando la diversità e numerosità di specie, l'anatomia dei Coleotteri è piuttosto uniforme.
Il corpo, come quello degli insetti in genere, è diviso in tre sezioni: il capo, il torace e l'addome.
In generale, i Coleotteri hanno un esoscheletro particolarmente duro e ali anteriori (dette elitre) dure, che coprono la parte posteriore del corpo e proteggono le ali posteriori. Le elitre non sono usate per volare, ma devono essere sollevate per scoprire e muovere le ali posteriori; quando l'insetto si posa, le ali posteriori vengono nuovamente ripiegate sotto le elitre.
In alcuni casi, tipicamente in famiglie come i Carabidi e i Curculionidi si è persa la capacità di volare e con essa le ali posteriori si sono ridotte a moncherini o sono scomparse del tutto. In poche famiglie, come i Fengodidi, si è persa non solo la capacità di volare, ma anche le elitre stesse.

Le dimensioni variano da meno di un millimetro fino ai 15-18 cm.

Gli occhi sono composti e possono presentare adattamenti speciali, come nel caso dei Girinidi, in cui gli occhi sono divisi per consentire la vista sia sopra che sotto il livello dell'acqua.
Le antenne possono variare fortemente e possono essere filiformi, claviformi, flabellate o genicolate.

La respirazione è garantita da un sistema di trachee diffuse in tutto l'addome.

 
 
 

Insegnante robot

Post n°390 pubblicato il 21 Maggio 2009 da mtttl
 
Tag: Scienza

TOKYO (Reuters)

 

La maestra Saya non si arrabbia se riceve un pizzicotto o una pacca sulla spalla, o se gli studenti giocano in classe: è un androide progettato per mostrare ai bambini che la scienza e la tecnologia possono essere materie divertenti.

Saya, un robot donna con sembianze umane che ha iniziato la sua carriera come receptionist in alcune aziende giapponesi ed è poi stata riprogrammata per insegnare, ha fatto lezione alla scuola elementare Kudan di Tokio.

Il professor Hiroshi Kobayashi dell'Università di Scienze di Tokyo, che ha creato Saya, ha spiegato che la sua funzione non è sostituire gli insegnanti umani, ma solo evidenziare i lati positivi della tecnologia.

"Non stiamo cercando di fare qualcosa che sostituisca gli insegnanti, piuttosto abbiamo costruito questo robot con l'obiettivo di utilizzare le nuove tecnologie per parlare ai bambini di tecnologia", ha detto Kobayashi a Reuters.

Ma Saya potrebbe anche rivelarsi utile nelle scuole in cui c'è carenza di insegnanti, ha aggiunto.

"Nelle campagne e in alcune piccole scuole ci sono bambini che non hanno l'opportunità di entrare in contatto con le nuove tecnologie, inoltre in quelle zone sono pochi gli insegnanti in grado di tenere lezioni su questa materia", ha detto Kobayashi.

"Per questo speriamo di riuscire a sviluppare il robot in modo che possa essere controllato da lontano per insegnare in queste classi".

Molti bambini sono rimasti affascinati da Saya e non hanno distolto lo sguardo da lei per tutta la lezione. Alla fine dell'ora, alcuni studenti hanno provato a darle un pizzicotto o a
toccarle la faccia.

 
 
 

Riparato Hubble

Post n°389 pubblicato il 21 Maggio 2009 da mtttl
 

(ANSA) - WASHINGTON, 19 MAG - Gli astronauti di Atlantis, ultimata la riparazione di Hubble, hanno staccato lo shuttle dal telescopio per tornare sulla Terra. 'L'avete rimesso a nuovo', si sono completati i dirigenti della Nasa. Adesso il telescopio spaziale dovrebbe restare operativo per altri dieci anni. Ma questa era l'ultima missione 'umana' dedicata a Hubble. Gli astronauti di Atlantis hanno dato l'addio al telescopio prima di rimetterlo in liberta' nello Spazio usando il braccio gru della navetta.

 
 
 

La mano cibernetica italiana

Post n°388 pubblicato il 09 Maggio 2009 da mtttl
 
Tag: Scienza

(ANSA) - PISA, 8 MAG - Ha inventato una mano cibernetica, capace di fare cio' che fanno le dita umane. E' Christian Cipriani, ricercatore a Pisa.Cipriani, del laboratorio Arts della scuola superiore Sant'Anna di Pisa, ricevera' l'11 maggio il premio 'Antonio d'Auria per progetti e prototipi di dispositivi meccatronici innovativi di ausilio e disabili motori'. Il riconoscimento verra' conferito dall'associazione italiana di robotica e automazione.

 
 
 

I Cyborg tra noi

Post n°387 pubblicato il 26 Aprile 2009 da mtttl
 

 

 

Una societa ' giapponese ha commercializzato Hal acronimo che sta ad indicare una tuta che permette a chi la indossa, di migliorare la propria forza anche di 10 volte ,questa tuta ha applicazioni ovvie permettera'  di aiutare i soccorsi a spostare macerie ove vi siano crolli ad esempio.a detta di molte aziende questo sara' il secolo della robotica,la Honda con il suo Asimo  è il robot umanoide piu' avanzato al mondo, è in grado di scendere le scale ,e di riconoscere fino a 6 persone,dopo ingenti investimenti ,la casa costruttrice giapponese ha deciso di estrapolare dal suo gioello una versione  simile ad Hal che aiutera' le persone disabili a camminare ( è un sellino motorizzato dotato delle gambe del robot Honda).La Cyberdyne che ha costruito hal lo commercializza a 4200 $ e fa di questa armatura la prima di massa mai prodotta,studi poi sul cervello umano sono in corso da parte di Ibm per arrivare ad un concetto di Intelligenza artificiale, i robot per ora escludendo alcuni casi sanno fare alcuni compiti in maniera precisa e ripetitiva ,come la telemedicina , i processi industriali, la costruzione di queste macchine comporta alcuni principi morali che sono stati riassunti nel  primo codice etico robotico.

 
 
 

Batteri Antartici

Post n°386 pubblicato il 18 Aprile 2009 da mtttl

(ANSA) - WASHINGTON, 17 APR - Sotto un ghiacciaio dell'Antartico sono stati trovati in una pozza d'acqua batteri viventi di almeno un milione e mezzo di anni fa.Lo riporta Science, precisando che la scoperta e' avvenuta sotto il Taylor Glacier, nella parte orientale dell'Antartico. Questi microbi sono riusciti a vivere a temperature di decine di gradi sotto zero, senza ossigeno ne' luce, utilizzando quella che gli scienziati definiscono la tecnica dell' 'iron breathing' ('respirare ferro').

 
 
 

Casa nata dai rifiuti

Post n°385 pubblicato il 07 Aprile 2009 da mtttl
 

 

                                                        (ANSA) - TREVISO, 6 APR - Un edificio realizzato interamente riciclando rifiuti e' stato costruito dalla Savno, azienda di smaltimento di Conegliano (Treviso).La costruzione - che e' sede della Savno stessa - ha vinto l'Energy globe award che le sara' consegnato il 13 aprile a Praga. ''Quando abbiamo costruito la nostra eco-sede con materiali provenienti da raccolta differenziata - dice il presidente di Savno Szumski - abbiamo voluto fare una scommessa: dare il buon esempio'' e dimostrare che riclicare e' utile.

 

 
 
 

Bioedilizia :Il legno

Post n°384 pubblicato il 06 Aprile 2009 da mtttl
 

Da tempo immemore l'uomo costruisce case,il passare del tempo lo ha portato a usare nuovi materiali abbandondone altri,la vita moderna pero'ha fatto sorgere delle nuove necessita' un uso piu' ragionevole del materiale da costruzione,che permettesse la migliore condizione abitativa,  a queste esigenze il legno risponde con molti pregi è un materiale durevole,è esteticamente bello da vedersi,è riciclabile in quanto esso stesso fa parte dell'ecosistema, contribuendo a restituire quei elementi che la natura non sarebbe in grado di riprodurre, è un materiale che facilmente puo essere lavorato in tutte le dimensioni,puo' formare travi , strutture portantie quant'altro,inoltre è un materiale vivo,è usato nelle zone a clima piu' continentale perchè fonte di calore,inoltre il legno sta diventando fonte di nuove forme di energia di riscaldamento domestico(il pellet)ovvero la segatura ottenuta dalle  utilizzazioni forestali compressa( i cips) ed utilizzate nelle caldaie di queste nuove case ecologiche, Pangea si è gia occupata di questi sistemi in questo articolo di prossima generazione,ma il legno ha anche degli incovenienti spesso annidate nei tronchi vi sono le termiti che causano ingenti danni, fino all' abbattimento dell'edificio, sono estremamente voraci ed invisibili, anche se  una trave è integra in apparenza in  realta' all'interno è prossima all'implosione,come testimonia questo link come tutti i materiali alcuni sono indicati altri no, il piu' usato per le costruzioni è l'abete rosso(Picea Abies) la cui scheda è presente sul blog.Su Youtube infine è presente un video esemplificativo.

 
 
 

Le termiti

Post n°383 pubblicato il 06 Aprile 2009 da mtttl
 

 

Sono insetti alati [2], meiotteri o atteri, con livree di colori uniformi, pallidi o poco vivaci, e con esoscheletro di solito di debole o mediocre consistenza [3].

Presentano un polimorfismo anfipecilico, con maschi e femmine fecondate inizialmente alati [4] e maschi e femmine sterili (operai e soldati) sempre atteri, monomorfici o polimorfici.

Le termiti sono organismi xilofagi (cioè divorano legno); la loro importanza ecologica dipende dal fatto che l’equivalente di un terzo di tutta la materia prodotta ogni anno dalle piante viene divorata da loro. In un ecosistema terrestre, la produzione di materia vivente è pressoché ininterrotta, e se essa non venisse demolita con una velocità correlata a quella con cui viene formata, dopo poco tempo il sistema entrerebbe in crisi, perché verrebbero a mancare sia lo spazio per i nuovi organismi, sia i materiali per continuare la produzione. La distruzione del legno, delle altre parti vegetali e degli altri residui organici, assicura la liberazione di nutrienti nel terreno che, in tal modo, diviene fertile.

Con le loro robuste mandibole esse frantumano la massa legnosa e se ne nutrono; inoltre l’alimento viene distribuito tra gli individui della colonia mediante il rigurgito bocca a bocca (trofallassi oro-orale), o anche mediante trofallassi oro-anale.

Con la trofallassi le termiti si passano anche i protozoi ed i batteri simbionti. I batteri sono utili per la digestione della cellulosa, che essi trasformano in lipidi. Molto spesso essi sono ospitati nei protozoi che, in cambio dei nutrienti lipidici, forniscono loro l’ambiente adatto ed altri prodotti metabolici.
Solo una piccola parte dei protozoi viene digerita dalle termiti, quale alimento proteico per sopperire alla mancanza di proteine nel legno. Si ha, dunque,una cooperazione fra le popolazioni di batteri e di protozoi, nei quali i batteri possono penetrare attivamente, una cooperazione tra la termite e la comunità di microrganismi che vive nel suo intestino. Questa cooperazione riconduce la biocenosi al biotopo e chiude la catena trofica degli ecosistemi abitati dalle termiti.
(recensione da wikipedia)

 
 
 

Batterie Virali

Post n°382 pubblicato il 05 Aprile 2009 da mtttl
 
Tag: Scienza

 

                                                        I virus non sono più solo una minaccia per la nostra salute: sono diventati nuovi alleati nella produzione di bio-batterie. Arriva infatti dal Massachusetts Institute of Technology (MIT) la notizia che i ricercatori americani sono riusciti a utilizzare un virus nella costruzione di batterie efficienti ma soprattutto ecosostenibili. 


LA SCOPERTA – Il virus batteriofago M13 è stato modificato geneticamente e in sostanza trasformato in un piccolo elettrodo che, interagendo con nanotubi di carbonio, dà luogo a un materiale ad alta conduttività. Questa tecnologia permette di produrre una quantità di energia sufficiente ad alimentare telefonini, lettori Mp3 e magari – in futuro – anche automobili ibride. Secondo i ricercatori, per esempio, sarebbe possibile triplicare l’autonomia delle batterie di un iPod. 

PIÙ «VERDI»– Oltre che performanti, le «batterie a virus» sarebbero più «verdi» rispetto a quelle che conosciamo e che sappiamo essere una minaccia per l’ambiente. Come spiegato da Angela Belcher – che assieme a Paula Hammond è alla guida del team di scienziati che lavorano al progetto – si parla di «tecnologia pulita», poiché prodotta da un organismo vivente e con l’utilizzo di materiali non tossici e solventi organici non pericolosi. E mentre qualcuno probabilmente si domanda se sia davvero sicuro avere a che fare con tecnologie a base di virus, i ricercatori stanno già lavorando alla seconda generazione di bio-batterie, che presto potrebbe entrare ufficialmente in produzione.

fonte corriere della sera.

 
 
 

La meteoropatia

Post n°381 pubblicato il 04 Aprile 2009 da mtttl
 
Tag: Scienza

 

(ANSA) - MILANO, 3 APR - Dietro alla meteoropatia, ovvero l'ipersensibilita' verso le condizioni del tempo, c'e' una spiegazione scientifica. E' quanto riporta 'Airone'. Secondo gli esperti l'ipofisi, una ghiandola che si trova alla base del cranio, con il brutto tempo viene stimolata a produrre Acth, un ormone che aumenta l'ansia. Contemporaneamente si riduce la formazione di endorfine, e cio' determina un abbassamento della soglia del dolore.

 
 
 

CITAZIONE DEL MESE

La vita è un processo che cerca conoscenza<<Vivere è imparare>>

Konrad Zacharias Lorenz (1903 – 1989), zoologo austriaco e premio Nobel per la medicina.

 

LA TAVERNA DEL GRIFONE

lascia qui i tuoi commenti , non scientifici, e altro visitate il blog gemello di Pangea nato per questo scopo;occorre registrarsi.La registrazione è assolutamente gratuita.

 
 

DIFFICOLTA'DI LETTURA

se trovi difficolta ' nel leggere gli  articoli clicca sul loro titolo per visualizzarli per intero.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

fe.grecoangelascgastonegeomrosaria.puposonic56modusdomuscozzadgl2diletta.castelliairoasexydamilleeunanotteamonte87rinok2dantecremonesiericaperrecapaolo.gp1970
 
Get the Crystal Clock widget and many other great free widgets at Widgetbox!
 
 

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

I MIEI BLOG AMICI

LINK CORROTTI

segnala eventuali link corrotti o che ritieni non attinenti al sito.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Get the Earthweek - A Diary of the Planet widget and many other great free widgets at Widgetbox!