Creato da: petra9440 il 05/01/2015
I miei pensieri e riflessioni

I miei link preferiti

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Ultime visite al Blog

blankshinealf.cosmosokkibegliocchimenfrancodmtTopoCangurom.futiasabellihousevittorio.35strong_passionmax_6_66fico_vintagemetto.radici1guitar.manchristie_malry
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

Notizia attuale su disoccupazione

Post n°39 pubblicato il 02 Marzo 2015 da petra9440
 

Cala a sorpresa la disoccupazione: 12,6% a gennaio


L'Istat manda in archivio il 2014 con il maggior tasso mai registrato in dodici mesi: 12,7%. Pur nelle difficoltà, le ultime rilevazioni lasciano intravvedere segnali di miglioramento, per ora trainati dal precariato. Poletti: "Possibili 150mila occupati in più nel 2015". Tasso di disoccupazione giovanile al 41,2% a gennaio, ma sale l'inattività


Petra: Io penso ma sara' vero sta storia che la disoccupazione sia calata , a parte che secondo me sara' di poco e quel poco di percentuale tocchera' veramente poche persone e poi penso .. cosa vuol dire che sale l'inattivita' ?? Vuoi che sara' la gente che non lavora e non lo cerca nemmeno , ma vai a verificare le motivazione e se davvero siano dati veri di gente inoccupata invece e' solo la gente disoccupata di sempre . Per me e' tutta una bufala !

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CAM GIRL

Post n°38 pubblicato il 01 Marzo 2015 da petra9440
 


Alice, Rossella e Martina sono ragazze come tante, con i loro sogni, le loro aspirazioni. La più grande del trio, Alice, ha superato la trentina. Ha studiato sodo per diventare copywriter e sembra a un passo dalla meta, ovvero di entrare a far parte di una importante agenzia di pubblicità. Martina, poco più che ventenne, vorrebbe diventare una giocatrice professionista di pallacanestro e ha tutti i numeri per farcela. Rossella, coetanea di Martina, non sa ancora cosa farà da grande e intanto sogna il grande amore, quello capace di sconvolgerle la vita. Le tre, oltre a una solida amicizia, hanno una cosa in comune: fanno le cam-girl. In un periodo in cui la crisi ha ridotto i salari al minimo e il lavoro fisso sembra una chimera, per tre belle ragazze come Alice, Rossella e Martina il modo più semplice e rapido per sbarcare il lunario è mostrarsi nude in webcam. Il guaio è che l'agenzia per la quale lavorano, la Sexycam, le tratta come semplici corpi da sfruttare e il più delle volte accampa scuse per non pagare il dovuto. Quando Alice, con grande sorpresa e delusione, apprende che lo stage presso l'agenzia pubblicitaria non si trasformerà, come sperato, in un'assunzione, la ragazza decide che è giunta l'ora di prendere in mano il proprio destino e quello delle sue amiche, anche loro stanche di essere sfruttate per pochi euro. 

BEL FILM : Consigliato!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Giorni grigi

Post n°36 pubblicato il 28 Febbraio 2015 da petra9440
 

Oggi mi sento proprio giu' . 

Eppure nel profondo mi dico ma quale cavolo e' la ragione perche' tu debba essere cosi' triste .

Stamattina sono andata in un centro commerciale vicino casa mia e mi sono sentita persa , volevo assolutamente scappare , il caldo , la confusione , la gente , non percepivo piu' me stessa .

Non voglio andare oltre perche' ho paura di farmi piu' male che bene a dichiarare apertamente questa sensazione di sfiducia ma devo ammettere a me stessa che non sto proprio bene .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Diario segreto

Post n°35 pubblicato il 22 Febbraio 2015 da petra9440
 

In questi giorni sto riflettendo su una questione , ci sono periodi della vita che vuoi o non vuoi devi affrontare da sola , non e' possibile condividere con qualcuno dei pezzi molto delicati di vita , potrebbe nuocere di piu' stare vicino a qualcuno . Certo le amicizie , quelle di sempre ci sono e ti accompagnano sempre , ma sono cose molto soft che non ti danno pesantezza emotiva . Ma a parlare di compagno , ragazzo , fidanzato , chiamatelo come volete mi viene freddo solo a pensarci , non e' possibile ,, anche se a volte mi sento proprio sola e mi piacerebbe avere qualcuno che mi stringe forte ma poi saggiamente c'e'  la parte piu' forte di me che dice che ci sono periodi in cui stare troppo vicina a qualcuno , chiunque sia complica tutto , bisogna affrontare tutto da sole . Non sono triste ,, sto cercando di  accettare questo momento , mi sono detta che la vita offre degli ostacoli anche per provare quanto si e' forti e quanto ce la si puo' cavare in certe situazioni veramente difficili ,, le risposte le ho dentro e in certi momenti passati ho abbrancato fuori in cerca di certezze ma quale certezza piu' grande della mia presenza quotidiana , del mio esserci ed essere pronta ad affrontare tutto con la voglia di farlo con piu' saggezza possibile ,,

ehi sono sempre io ,, quella che un tempo aveva il mondo in mano ,, e ora anche nelle difficolta' sono sicura di avere le risorse x affrontare tutto .. mi viene in mente una frase ..
Dio non ci da mai degli ostacoli che non abbiamo la forza per superare ...
Mi abbraccio forte e penso che va tutto bene !!!

P.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La donna da un libro al giorno un blog, e un dolore nascosto

Post n°34 pubblicato il 19 Febbraio 2015 da petra9440
 

La donna da un libro al giorno
un blog, e un dolore nascosto

bLa donna da un libro al giornobr/un blog, e un dolore nascosto/b
Nina Sankovitch ha 46 anni e vive a Westport, Connecticut. Un titolo ogni 24 ore, e un blog in cui inserisce le sue recensioni. Legge di tutto. Ma il 28 ottobre l'esperimento finirà...

NEW YORK - La signora legge in giardino, sul trattore, sulla panchina, in spiaggia, sulla neve. Legge di giorno e di notte, al tavolino e a letto. Il medaglione che sfoggia in petto dice tutto: un omino che legge sul gabinetto. Naturalmente la signora, che faceva l'avvocato, specializzata in cause ambientali, sa bene che la lettura, a questi ritmi, è un lusso che si può permettere perché la serenità economica aiuta. Ah, certo, i ritmi: un libro al giorno. Un libro al giorno per un anno, 365 libri dal leggere tutti di un fiato, dall'alba al tramonto. 

Ma non pensiate che quella di Nina Sankovitch, 46 anni, da Westport, Connecticut, sia una sfida snob e demodée: al fruscìo della carta stampata la signora non disdegna lo schermo del computer. Anzi. La signora è una vera blogger e redallday.org, "leggi tutto il giorno", si chiama il sito in cui incasella, uno a uno, i libri che ha letto e di cui offre, uno per uno, una sua recensione. 

La signora legge di tutto, alto e basso. Non punta a nessun record, non è una bibliofila, dice: "Leggere, scrivere, leggere per 365 giorni". Perché lo fa? "Perché no?" è la risposta. "Amo leggere, non c'è altra cosa al mondo che vorrei fare di più, e con il blog voglio dividere la mia gioia". Solo questo? 

C'è anche un bel reparto italiano nella libreria della signora. Non è una studiosa di letteratura: segue l'istinto. Sembra un personaggio uscito da Italo Calvino: Se una notte d'inverno un viaggiatore, la lettura come magnifica ossessione. "Non l'ho letto", dice. 

Ha letto anche Montalbano, Nina, La pazienza del Ragno: "Camilleri ha tutto quello che io adoro in un poliziesco: bella ambientazione piena di dettagli sul paesaggio e sul cibo, una varietà di personaggi che sono tanto interessanti quanto caratteristici del luogo...". 

A Nina piace l'Italia dei dettagli, l'Italia verace: "Recentemente ho letto Valeria Parrella e ho amato quelle sue piccole storie ambientate a Napoli". Ha già in programma un altro noir italiano: "Questa settimana o la prossima voglio leggermi Poisonville di Massimo Carlotto e Marco Videtta", che sarebbe la traduzione di Nordest. Noir, ancora noir. "Oh, se è per questo ho letto quella grandissima raccolta di brevi storie noir, Roma Nera", dice: ed è una raccolta curata da Chiara Stangalino e Maxim Jakubowski per il mercato anglosassone, racconti di Antonio Scurati, Carlo Lucarelli, Tommaso Pincio, Enrico Franceschini, Nicola Lagioia. 

Tra pochi giorni l'esperimento finirà: ma il 28 ottobre del 2009 sarà davvero l'ultimo del suo blog? "Io così sto anche cercando di alleviare il dolore che sento da quando ho perso mia sorella, quattro anni fa, dopo una breve malattia. Quest'anno ho l'età che lei aveva quando è morta. Era troppo giovane per morire, amava tantissimo la lettura. E io non riuscirei mai a colmare neppure una frazione di tutte le letture che si è lasciata indietro". 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »