Prigione dei Sogni

Cercare adagio, umilmente, costantemente di esprimere, di tornare a spremere dalla terra bruta o da ciò ch'essa genera, dai suoni, dalle forme e dai colori, che sono le porte della prigione della nostra anima, un'immagine di bellezza che siamo giunti a comprendere: questa è l'arte. James Joyce

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

 

« Solo un errore...( Parte prima)Messaggio #159 »

Post N° 158

Post n°158 pubblicato il 24 Agosto 2008 da Notram
 

Sai io non credo di volerti più vedere.
Mi dispiace sai, ma proprio non ce la faccio. Non ne ho la forza.
Non mi piace come mi sento quando ci sei tu, non mi piace perdere il controllo, sentirmi inadeguato, piccolo ed indifeso come una lacrima al sole.
Destinato a consumarmi.
All’inizio ero felice sai?
Mi piaceva l’idea di provare qualcosa, di sentirmi di nuovo vivo dopo tanto tempo.
Quella frenesia quando sapevo di vederti, l’agitazione nello scegliere cosa indossare; quel leggero batticuore che mi prendeva mentre ti vedevo scendere dalla macchina, prima di salutarti.
Quel tepore…quanto tempo addietro l’avevo già sentito? Non riesco a ricordarlo…
Ma poi le cose sono andate peggiorando: mi turbavi.
Mi scoprivo a pensare a te all’improvviso. A guardarti da lontano ed ad innamorarmi di ogni tuo piccolo gesto, di ogni piccola espressione del tuo viso. Quanti momenti potrei descriverti in cui non ho desiderato altro che di prenderti tra le mie braccia. Non per baciarti, non per fare l’amore con te. Solo per tenerti stretto e sentire il battito del tuo cuore, confonderlo col mio.
Mi sono riscoperto ad aver paura, aver paura che il passato potesse  tornare a bussare alla mia porta.
Perché per me l’amore ha sempre significato perdita. Ogni volta che il mio cuore si accendeva per qualcuno era come se esigesse un sacrificio in cambio per quei pochi attimi di piacere.
E così è stato anche stavolta, prima ancora che potessi solo avvicinarmi a te.
Perché l’amore che io provo è nero come sangue infetto che corrode la carne e brucia il cuore.
Sai, penso che ci sia un demone dentro di me. Un demone che ha fame, ed è di me che si nutre, consumandomi ogni giorno. Evidentemente ci sono dei momenti in cui questo demone ha appetito. Sono quelli i momenti in cui mi lascia libero di amare. Perché sa che poco dopo ci sarà un lauto pasto per le sue fauci bramose.
E’ troppo facile prendersela con Dio? Può darsi, ma per una volta voglio seguire la strada più semplice. Dopotutto c’è gente che soffre molto più di me, ma si sa, noi uomini siamo piccoli piccoli, ed è solo al nostro misero giardino che badiamo. Il mio ormai è pieno di rovi, rose appassite di cui restano solo le spine, e dopo essermela preso con me stesso per questo, con chi altri potrei prendermela? Mi è concesso almeno questo?
Non posso averti davanti agli occhi. Questo mi distruggerebbe. Per questo non posso fare altro che arrendermi e fuggire da te, da quello che rappresenti.
Sì perché forse non è da te che fuggo, ma dall’idea di potermi innamorare di nuovo. Il perché però te l’ho già spiegato.
Mi viene da ridere per la beffarda ironia di questa situazione. Solo pochi mesi fa mi chiedevo se qualcosa potesse penetrare dentro la spessa corazza che mi divideva dal mondo. Solo pochi giorni fa ero così felice e ti ringraziavo per esserci riuscita.
Se la metà degli esseri umani avesse il mio senso dell’umorismo a quest’ora le risate della nostra mediocre razza si sentirebbero come un eco profondo che si diffonde nell’universo.

Odio essere così maledettamente banale. Ma evidentemente ad essere banali sono i sentimenti umani.

Perché per scrivere devo soffrire? Abbiate pietà per quel che resta del mio orgoglio, non compatitemi…
Ben tornato a casa Notram!

 (N.)






La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Prisonofdreams/trackback.php?msg=5292959

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 25/08/08 alle 13:05 via WEB
mi dispiace che un\\\'anima così giovane si sia già persa, senza darsi una possibilità, l\\\'altra, quella che ti fa vedere le cose in maniera diversa... conosco bene le persone come te che preferiscono rinunciare piuttosto che lottare per la felicità, che buttano tutto all\\\'aria pensando che tanto non potranno mai essere felici, che hanno paura di perdere se stessi abbandonandosi all\\\'amore... l\\\'uomo che amo è proprio così come te! e se permetti questo mi fa rabbia... ti sei mai chiesto quanto questa ragazza possa soffrire per il tuo atteggiamento? scusami per lo sfogo...
 
 
Notram
Notram il 26/08/08 alle 10:37 via WEB
Tu ti sei mai chiesta cosa lo ha reso così? Io non sto fuggendo dall'amore in realtà, forse da quello che ho scritto sembra così ma non lo è. Io sto fuggendo da un tipo di situazione che conosco fin troppo bene. La ragazza non ne soffre per nulla di questo mio atteggiamento perchè la vita non è un telefilm e gli amori non sono quasi mai corrisposti. Capisco il tuo sfogo perchè dettato dalla tua esperienza personale, ma mi piacerebbe che tu capissi il mio che è dettato dalla mia di esperienza. In ogni caso avevo chiesto di non compatirmi e tu non lo hai fatto. Ti ringrazio per questo.
 
f.m82
f.m82 il 25/08/08 alle 14:26 via WEB
la felicità è una compagna effimera.. ci sfiora appena e poi ci abbandona lasciandoci in bocca il sapore amaro della solitudine.. ma non chiudere fuori i sentimenti, conserva ogni spiraglio d'allegria e d'amore ke una storia, breve o lunga ke sia, riesce sempre a celare nel buio del dolore.. vivi ogni giorno come se fosse il primo e l'ultimo.. sii come una farfalla che aspetta mesi prima di vedere la luce del sole anke solamente x un giorno appena.. - Fly
 
 
Notram
Notram il 26/08/08 alle 10:41 via WEB
E' come quei giochi del lunapark in cui devi colpire le rane che escono dai buchi...Ogni volta che inizio a lasciare andare i sentimenti, qualcuno mi da una martellata :) Ora io lo so che è giusto non lasciare fuori i sentimenti, ma tu ti renderai conto di come ogni volta sia più difficile per me non restare chiuso in me stesso. Non sempre si riesce a fare la cosa razionalmente più giusta...
 
siddharta2005
siddharta2005 il 25/08/08 alle 14:42 via WEB
mah... non sono daccordo sul commento dell'amico anonimo.... .... nella vita di ciascuno di noi ci sono momenti particolari ... però solo pochi momenti---- poi le avversità diventano motivo di riscossa.... però non bisogna dimenticare i momenti difficili.. cercando di rimenere sempre se stessi... ciao Antonio
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/08/08 alle 00:19 via WEB
questa persona parla dell'amore come una malattia...non c'è riscossa nelle sue parole...ma rinuncia...
 
   
Notram
Notram il 26/08/08 alle 10:50 via WEB
All'amico anonimo ( anzi, all'amica, perchè credo sia qualla di prima) dico: hai ragione. non ci sono giustificazioni per il mio comportamento. L'unica cosa che mi viene da dire è che una battaglia si può affrontare solo se si sente di aver la forza per vincerla, e io questa forza non sento di averla. Ma anche questa in fin dei conti è solo una scusa, perchè ci sono volte in cui bisognerebbe lottare e basta, senza pensare alle conseguenze. Tu hai ragione, non sono abbastanza forte per rialzarmi, anzi, ancora peggio, so di non essere abbastanza forte per rialzarmi e quindi cerco di non rischiare di cadere. In effetti è abbastanza patetico...
 
 
Notram
Notram il 26/08/08 alle 10:46 via WEB
La vita mi ha insegnato che non si può essere sempre se stessi. Perchè a volte tra le persone nascono pezzi difettosi, come in fabbrica. E se queste persone insistono nell'essere se stessi sono condannati all'infelicità. Perchè le persone là fuori non amano avere problemi, non amano le persone o le situazioni complicate. Questo mi porta a pensare che forse cambiare è una necessità per la sopravvivenza. Ce lo insegna la selezione naturale...
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/08/08 alle 14:11 via WEB
per fortuna non siamo tutti banali e superficiali, anzi credo che la maggioranza non lo sia, si adegua come tu dici per necessità di sopravvivenza, ma quando vai a grattare (quando ne hai la forza e la voglia!) scopri che sotto la scorza dell'apparenza ognuno di noi contiene almeno un pezzo difettoso... riguardo all'amare ci sarà un giorno in cui anche le tue corazze cadranno, ma questo non è buonismo è un dato statistico, oserei dire scientifico...ad ogni azione corrisponde una reazione esatta e contraria...!!!paola
 
     
Notram
Notram il 26/08/08 alle 15:17 via WEB
Davvero? Io più conosco gente più mi accorgo che tutta questa voglia di approfondire non esiste. Certo, se uno viene attirato da qualcosa allora poi si che ti vuole conoscere. Purtroppo però i nostri sforzi sono limitati. Non ci impegnamo più di tanto, nessuno dico, me incluso probabilmente. Comunque anche io sono un amante della statistica, per cui ci spero. I momenti di abbattimento li abbiamo tutti e quello che ho scritto l'ho scritto durante uno di quei momenti. A volte, quando si ha a che fare con sentimenti molto forti che ci coinvolgono all'improvviso, non è facile dare ascolto alla voce razionale che ci dice come stanno le cose... Comunque sei gentile a continuare a rispondermi, nonostante il mio post ti abbia persino fatto arrabbiare quando lo hai letto:)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/08/08 alle 21:45 via WEB
io credo che l'amore, parolona non sia tutto, perchè non è la parola amare che ci rende migliori ma essere amati e amare..che è diverso.. resterò in anonimo perchè è questo che voglio ma ricordati che non esistono demoni o fate..esiste un Dio giusto ingiusto e ci lascia libero arbitrio della nostra vita, in fondo vivere anche soli è sempre vivere... sii sempre orgoglioso della tua vita e credi sempre in ciò che fai, ma non chiudere mai i sentimenti, perchè la bellezza dell'uomo è nel saper sempre riconoscere i propri limiti e lasciarsi andare alla leggerezza del cuore...un consiglio ed un saluto..
 
 
Notram
Notram il 27/08/08 alle 09:44 via WEB
Trovo piuttosto fastidioso che una persona che mi conosce si firmi anonimo, perchè vuol dire che non ha il coraggio di mettere la faccia in quello che dice. Detto questo io la leggerezza del cuore non l'ho mai conosciuta e non la conoscerò mai probabilmente. La gente fa fatica a capacitarsi del fatto che non siamo tutti uguali, ma purtroppo è così. Ci sono persone che il cuore leggero non lo possono avere perchè vivono in un'eterna tensione.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 26/08/08 alle 21:51 via WEB
corazza,demoni... no, concordo su tutto ma non su fatto di appropriarsi di costumi e corazze per aver paura di ricommettere sbagli e ripercorrere il passato, perchè si è codardi quando ci si lascia alle spalle l'amore per la paura di affrontare gli errori di un tempo, l'amore, amare, è l'unica cosa che di questo mondo ci fa uomini liberi, perchè come dice il commento precendete ci da leggerezza al cuore ci fa sentire per un attimo veri puri e ci fa dimenticare del male che c'è, non devi amare ma devi sentirti innamorato e allora si che capirai quanto ti stavi perdendo...un saluto bri
 
 
Notram
Notram il 27/08/08 alle 09:48 via WEB
E se sei innamorato ma senza una minima ( neppure l'1%) possibilità di coronare il tuo sentimento? Che si fa allora? Si combatte contro i mulini a vento per stupide questioni di orgoglio? Perchè nei telefilm chi lotta per amore viene sempre premiato? Io non lo so se sono troppo disilluso, ma dove la trovo la forza di combattere una battaglia già persa e che, per come è messa la situazione, comporterà notevoli conseguenze?
 
   
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 27/08/08 alle 11:57 via WEB
quando non si è ricambiati nel sentimento è meglio far uscire prima possibile la parte razionale...la rabbia mi viene perchè a volte per proteggerci scappiamo prima di "vedere"... per fortuna la vita ci offre molte possibilità... l'importante è mantenere la serenità dentro di noi per qualsiasi scelta si faccia... ciao paola
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 27/08/08 alle 12:00 via WEB
comunque io preferisco innamorami e prendere delle sonore testate piuttosto che rinunciare... magari mi va bene e dall'altra parte trovo qualcuno che mi corrisponde!!!paola
 
     
Notram
Notram il 27/08/08 alle 18:00 via WEB
La mia rabbia è legata solo in parte alla paura ( diciamo sicurezza) di non essere corrisposto. Il mio era uno sfogo, non un diario fedele della mia situazione. Comunque io mi comporti da ora in avanti delle persone soffriranno. Purtroppo è una cosa che mi succede molto spesso, per questo sono profondamente deluso ed arrabbiato. Non sono distrutto per la paura di essere rifiutato, non sono così pappamolle:)
 
     
Notram
Notram il 27/08/08 alle 18:02 via WEB
Anche perchè io sono l'unico coglione che non ha fatto nulla per creare questa situazione, l'unico che non ha fatto errori e che si stra trovando in questa situazione per errori altrui. Ed è veramente divertente che sono quello che sarà più punito da questo mio comportamento...
 
Notram
Notram il 28/08/08 alle 01:52 via WEB
Ok, mi arrendo ufficialmente. Evidentemente non ho le palle per combattere. Sono un uomo senza palle eheh...
 
Xeinar
Xeinar il 01/09/08 alle 13:02 via WEB
Bentornato. Purtroppo.
 
 
Notram
Notram il 01/09/08 alle 20:41 via WEB
Ciao amico, purtroppo non lo so se sono tornato o se è stato solo uno stupido sfogo isolato. Comunque non mi arrendo. Noi non si scappa mai, troppo codardi per farlo no? Ciao:D
 
fuoridallanotte0
fuoridallanotte0 il 02/09/08 alle 12:05 via WEB
Credo di conoscere quella sensazione di impotenza.Credo che sia consapevolezza di non poter cambiare le cose ed allora si fugge.Forse per difesa,ma si ritorna.Io so che si ritorna sempre.
 
 
Notram
Notram il 02/09/08 alle 15:21 via WEB
Un po' questo un po' il dolore costante di aver comunque già perso una persona in questa storia e la paura che il passato ritorni a galla, ed io nel passato ho sempre perso... Comuque è vero, si ritorna sempre. E questo il più delle volte è un problema...
 
col_corpo_capisco
col_corpo_capisco il 02/09/08 alle 14:11 via WEB
bentornato angelo..
 
 
Notram
Notram il 02/09/08 alle 15:24 via WEB
Torno solo per piagnucolare...che tristezza no? ;) Ciao dolce Lù, è bello vederti qui.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: Notram
Data di creazione: 09/10/2005
 

SUL MIO COMODINO

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Notrammariomancino.mmarino.lomartireanimabileeva.libera1968eliodocbal_zacsuntreeTuxiaMarciaIOeMR.PARKINSONostrichettinagianfry.solinilagabbianellaeigattimbostulaiakym611967
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

DIRITTI D'AUTORE

Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato (e per quanto riguarda le immagini), i contenuti di questo sito sono proprietà dell'autore e  rilasciati sotto una Licenza Creative Commons.

 
immagine Add to Technorati FavoritesBlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom