Creato da Purasha il 14/11/2013

Algoritmi

un procedimento che risolve un determinato problema attraverso un numero finito di passi

 

 

Il trapasso


Quando la mia pelle non potrà più essere stirata e la mia vita e quasi alla fine, voglio iniziare a fumare e a bere. Preparerò il mio evento radendo quei peli superflui che hanno dato al mio viso l'aria malinconica.

Indosserò quel capelletto strano dalla lunga visiera, per proteggere i miei occhi stanchi dal sole e la camicia bianca a quadratoni neri, vergogna del mio armadio per la sua rude bruttezza.

Mi farò tatuare sul braccio sinistro i nomi di chi ho amato per non dimenticarli durante il trapasso. Allo scadere del tempo, quando la mia anima arriverà a Lui, baratterò il Paradiso per due ali. Finalmente libero di volare fuori dai sogni.

 

 

 
 
 

Perdesi nei pensieri

Post n°38 pubblicato il 03 Dicembre 2017 da Purasha
 

Penso e ripenso e sento il tempo senza senso.

Mi rapiscono i ricordi, frase dette e no da stolti.

Uno scrigno è il mio cuore, detta leggi con amore.

Indelebili i rammenti, del sorriso sul tuo viso,

del tuo cuore coinvolto, dentro il corpo già sconvolto,

da molestie di vita, che allungan la salita.

Credo al cielo, ai misteri, alle cose sconosciute,ogni attimo vissute.

 Per tornare poi al reale, mi vergogno di parlare.

Mi vergogno di pensare.

Mi vergogno di sognare,

per non farmi derubare,

da quel fato sconosciuto

i momenti di vissuto

 

 
 
 

Viaggio senza corpo

Post n°37 pubblicato il 03 Dicembre 2017 da Purasha

 

Viaggio senza corpo

Indosserò una maschera invisibile, per apparire e sparire. Viaggerò tra tornati e venti caldi, per farmi innalzare verso il cielo.

Starò lì ... dove tu vorresti essere.

Starò lì ... dove io vorrei essere.

Nell'attimo in cui il tempo fermerà la clessidra, io viaggerò in te.

Esplorerò il tuo cuore, la tua mente.

Sarò l'ultima visione più recondita dei tuoi sogni, mentre il tuo corpo caldo riprende le forze, per affrontare il nuovo giorno, ormai alla finestra. 

Solo il mio alito tradirà la mia presenza, mentre ti lascio un bacio umido di rugiada.

Sarò aria, spirito libero.

Attraverserò petali di fiori selvatici, per imprigionarne  i   profumi, che proscioglierò nell'aria della tua camera come sigillo del mio passaggio.

 Renè

 

 

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Purashatekilalbellamora700alby9artbaronessa_rossasoltanto_unsognoombrenovembrinecollineverdi_1900lucre611undolceintrigo24micia_lo_gattolucreziamussitu0pensier0rosa.dimeo