Creato da zoe_scrive il 27/02/2009

ROMANZO

I medaglioni di Turan

 

 

« CAPITOLO I (parte seconda)CAPITOLO I parte quarta »

CAPITOLO I parte terza

Post n°4 pubblicato il 04 Marzo 2009 da zoe_scrive
 

Il piccolo drappello, si spostò verso la porta orientale, dalle cui mura si aveva una visione globale della piana sottostante. La giornata era tersa ed il clima mite.

- Eccoli, li vedo!- esclamò ad un certo punto una vedetta

Atar salì sulla torre a passi veloci. Davanti a lui ad una distanza di circa un miglio, si snodava un serpentone di uomini, le cui armi e le cui corazze, lanciavano riflessi d’argento, sotto il riverbero del sole. I fanti e poi la cavalleria, saranno stati almeno una quindicina di manipoli, come previsto.

- Arrivano!- esclamò rivolto verso gli altri ufficiali che si trovavano in basso – non si sono preoccupati neanche di rendersi meno visibili!-

- Prepariamoci!- disse poi, affrettandosi a scendere.

La tensione gli faceva pulsare le vene delle tempie, poteva sentire distintamente ogni battito del suo cuore.

- Lasciate qui, lance, spade e faretre e tutte le armi visibili, nascondete un pugnale nei gambali e ponetevi sulle spalle i vostri scudi! – ordinò agli uomini che sarebbero stati al seguito – poi rivolto al soldato sulla torretta – tieni pronti gli arcieri che dovranno coprire la nostra eventuale ritirata.

- Perché andare quasi completamente disarmati? Il nostro purth vuole forse farci suicidare? – protestò Rachu rivolto a Larth.

- Perché ci stiamo arrendendo e loro lo devono vedere chiaramente, così sono stati i patti! - rispose secco Atar, lanciando uno sguardo tagliente all’amico che in circostanze normali avrebbe rischiato una punizione severa per la sua insubordinazione.

- Ma se ….- si azzardò a ribattere Rachu

Il primo ministro, che aveva seguito fino a quel momento in silenzio l’esecuzione degli ordini impartiti dal figlio, prese la parola – non ci è giunta notizia fino ad ora che il console Megello abbia agito in modo scorretto, la sua fama di condottiero è pari a quella della sua lealtà, ubbidisci agli ordini senza discutere! –

Rachu abbassò lo sguardo e placò la sua irruenza.

- E’ giunto il momento, andiamo! – ordinò il ministro.

Gli uomini del piccolo drappello salirono sui loro cavalli, Larth fece aprire il pesante portone. Si fermarono a circa cinquecento passi, davanti alle mura nella spianata erbosa, bagnata e fresca, per attendere l’arrivo dei loro nemici. Atar scrutò con la coda dell’occhio per assisurarsi che Aules Staties fosse schierato nel bosco secondo i suoi ordini, e notò che il drappello era ben sorvegliato. La delegazione era formata dal capo del governo oligarchico della città,  fiero ed eretto sul suo carro dorato, alla sua destra il principe Atar e il primo ufficiale Rachu Pulena, alla sua sinistra il giovanissimo Arunte Sethre e due soldati.

Attesero. Atar e Rachu, avevano imbracciato le armi giovanissimi quattro anni prima, nella battaglia in cui Rusel fu salva ma che ne segnò ugualmente l'irrimediabile declino; da allora, potendo contare su pochi uomini e su un territorio quasi completamente boscoso, dove le legioni romane, imbattibili in campo aperto, si muovevano invece con estrema difficoltà, avevano condotto numerose attività di guerriglia e di disturbo; ogni volta, nell’ansia dei momenti precedenti un agguato, potevano udire il rumore del sangue che scorreva e pulsava nelle loro vene, i muscoli si contraevano, pronti a scattare nel momento opportuno. Succedeva la stessa cosa in quell’attesa spasmodica, attimi di tempo in cui dovevano celare il nervosismo, mostrare sicurezza, paventare spavalderia, questo era stato loro insegnato.

I cavalli sbuffarono vapore dalle narici umide, accompagnando il movimento brusco della testa con il loro sordo brontolio ... silenzio, ancora silenzio.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Ringrazio per il sostegno morale e per l'incoraggiamento:

 

Adamsmith

Bea

Cateviola

Kappa

Tiu

 

CHI C'E'?

 

MARITO DI ZOE!

 

L'ETRUSCA VI TIENE D'OCCHIO ANCHE QUI!

 

L'ALTRO MIO BLOG

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

federicone77zoe_scrivezoealviaggiosolo742016circedgl3Kappa_Aodio_via_col_ventostefano.perini1ninograg1caterina.gallorikeikomorituscanioferna.cossimora
 

ULTIMI COMMENTI

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: zoe_scrive
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 48
Prov: GR
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom