Creato da Rosa_in_inverno il 21/03/2009

Rosa in inverno

Per essere donna sempre. Di Ornella Pigati

 

 

« Il FurtoOvuli da cellule stamina... »

L'ovodonazione e la legge 40

Post n°9 pubblicato il 01 Aprile 2009 da Rosa_in_inverno

L'ovodonazione, per una donna in P.O.F. costituisce l'unica possibilità di procreare.

L'ovodonazione è una tecnica di fecondazione assistita definita eterologa, poichè contempla la donazione di ovociti da una donna ad un'altra donna.

In questo caso, il bambino che nasce non è figlio biologico della madre ricevente, la quale può comunque vivere la gravidanza e sperimentare il parto; è invece figlio biologico del marito, il quale feconda, con il proprio seme, gli ovociti ricevuti.

Questi ovociti vengono prelevati dalla donatrice, dopo che questa è stata sottoposta  ad un trattamento di stimolazione ormonale, e fecondati in vitro. Gli embrioni che si ottengono vengono poi trasferiti direttamente nell'utero della ricevente.

Nelle settimane precedenti al trasferimento, anche la ricevente esegue un trattamento ormonale a base di estrogeni, per preparare l'utero ad accogliere gli embrioni.

In Italia, la legge 40/2004 vieta la donazione di ovociti e di spermatozoi (gameti), quindi anche la fecondazione eterologa.

Le coppie sterili che desiderano un figlio sono, dunque, costrette ad intraprendere i cosidetti "pellegrinaggi riproduttivi" all'estero, addossandosi l'intero costo dell'operazione.

I paesi in cui ci si reca più spesso sono: la Spagna, la Grecia, la Gran Bretagna, l'Ucraina, la Finlandia, la Russia e Cipro.

Diverse persone mi hanno chiesto espressamente di parlare di ovodonazione e della legge che, in Italia, la proibisce.

Personalmente, ritengo che uno stato democratico debba garantire ad ognuno la totale libertà di scelta, per quanto concerne i temi della vita e della morte e penso che nessun soggetto, istituzionale e non, possa sostituirsi all'individuo nella maturazione di una scelta così intima e personale.

Voi che cosa ne pensate?

 

Se ritenete opportuno votare contro la legge 40/2004 cliccate qui:

 http://blog.alfemminile.com/blog/see_231467_1/-www-libertadiscelta-org

.

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Rosaininverno/trackback.php?msg=6814539

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
corradobaratta
corradobaratta il 02/04/09 alle 21:26 via WEB
Penso sia una legge stupida e insensata.Proibisce la speranza,la felicità, di chi non ha scelta, e desidera un figlio. Avrei parole ben più dure, ma qui mi fermo.Vivo proprio in Spagna, uno degli stati che più avanza in questo tema, e sto investigando, cercando cliniche e informazioni, per una cara persona.Sarò lieto se gradite, di fare pubbliche le notizie, di cui verrò a conoscenza. un abbraccio a tutte. corrado
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 03/04/09 alle 01:10 via WEB
Gradiamo eccome di ricevere informazioni da una persona coinvolta dalla problematica e che vive all'estero; in Spagna, paese in cui le coppie si recano più spesso per effettuare la fecondazione eterologa! Se le leggi non ci piacciono o sono più semplicemente ingiuste, abbiamo strumenti democratici per abrogare, ma non prima di aver fatto capire a tutte le persone non toccate dal problema, che quel problema potrebbe toccare anche loro. Altrimenti alle urne non andranno!
 
inpiedisullalbero
inpiedisullalbero il 03/04/09 alle 20:22 via WEB
Cari Amici, Rosa tocca un tema importantissimo, la legge 40: già una volta alcuni anni fa fu indetto un referendum per abrogare gli articoli della legge che impediscono la fecondazione eterologa, ma non si raggiunse il quorum (votò il 25,9% degli aventi diritto, mentre il quorum è il 50% + 1). Ma allora se ne sapeva molto meno... c'erano meno modi di informarsi... Ora è chiaro che questo può aiutare le donne che soffrono a causa della POF... bella idea quella di adoperarsi per indire un nuovo referendum... D'altra parte se non ricordo male proprio pochi giorni fa è stata dichiarata anticostituzionale una parte proprio di quella legge, anche se non quella riguardante l'eterologa... Qui bisogna cogliere la palla al balzo!!... Diffondiamo l'idea...
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 03/04/09 alle 20:48 via WEB
Giustissimo, amico caro! E' stata dichiarata l'illegittimità costituzionale del punto che vietava l'impianto di più di tre embrioni. Non è casuale che abbia scritto come si indice un referendum!
 
blakedgl0
blakedgl0 il 04/04/09 alle 00:27 via WEB
Una legge razzistica che discrimina le persone infertili che mica se la son cercata l'infertilità. Nel 2004 la responsabilità fu prevalentemente della campagna denigratoria che fecero i gruppi cattolici, secondo i quali bisognerebbe lasciar fare alla natura. Peccato che poi la gente sia costretta ad essere tenuta artificialmente in vita, contro la sua volontà, quando la natura ne avrebbe già decretato la morte. Vada per la raccolta di firme!
 
jennyB_L
jennyB_L il 04/04/09 alle 02:03 via WEB
cerchero' di fare girare il tuo blog a tutte le persone che conosco. E' un argomento delicato e tu l'hai affrontato con molta intelligenza e meriti tutto il mio rispetto.. ciao
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 04/04/09 alle 02:30 via WEB
E' vero, Blake, ormai poche cose vengono, di fatto, gestite dalla natura: anche un'automobile è frutto dell'ingegno dell'uomo e dunque non dovrebbe esistere. Anche le malattie, secondo il medesimo principio non dovrebbero essere curate. Il fatto è che, se un dio ha donato all'uomo facoltà intellettive e creative, quest'ultime sono il segnale inequivocabile della divinità in terra e, pertanto, devono essere usate per rendere migliore la vita.
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 04/04/09 alle 02:35 via WEB
Ti ringrazio Jenny B. L'argomento è delicato e complesso e, purtroppo troppo poco ancora se ne parla. Farlo conoscere significa già percorrere dei passi verso la sensibilizzazione delle istituzioni, che non potranno più permettersi di rimanere indifferenti dinnanzi ad un alto numero di cittadini che chiedono il riconoscimento del proprio diritto alla salute. A presto!
 
rilicenz
rilicenz il 07/04/09 alle 09:19 via WEB
Premesso che forse sarei la più adatta a parlare visto il coinvolgimento diretto come te, ti spiego come la vedo. Se negli anni '90 non fosse stato vietato il cosiddetto "utero in affitto", sicuramente ne avrei approfittato. Passano gli anni e mi sono sempre più convinta di non poterlo fare per una questione di legge di natura del corpo, una sorta di rispetto nei confronti di una situazione che si è stabilizzata. ovviamente il mio voto è per abrogarla perchè non è detto che altre donne non possano usufruire di ovuli donati da altre donne...
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 07/04/09 alle 18:39 via WEB
Concordo con te, indipendentemente dalle mie scelte. Io mi sono sempre sentita "madre" in molti modi che non prevedevano necessariamente generare un figlio. Credo che si possa e si debba essere principalmente "madri" dell'umanità tutta e della speranza. Ciò non toglie che vi siano persone che avvertono la necessità di partorire un figlio e di sentirlo "proprio", anche se non geneticamente. Grazie della tua testimonianza!
 
rilicenz
rilicenz il 07/04/09 alle 21:10 via WEB
Non a caso all'ultimo referendum dove c'erano tutti quei quesiti sulla ricerca e si poneva il problema degli ovuli non più di tre, grave pboblema di coscienza, ho votato non per me ma per gli altri
 
Jane_Eyre0
Jane_Eyre0 il 07/04/09 alle 21:39 via WEB
Io allora non votai e mi vergogno per questo perchè non sapevo , non capivo che c'erano in gioco le speranze ed i diritti di chi non viene tutelato da nessuno. Adesso che so ho firmato la petizione. Speriamo nel prossimo referendum.
 
rilicenz
rilicenz il 07/04/09 alle 22:10 via WEB
Hai fatto bene a non votare se non sapevi, certo i media sono bravi quando non vogliono far trapelare le notizie o viceversa... è l'informazione che è pilotata, sempre e soprattutto nei referendum, soprattutto in questo paese che si dichiara cattolico (leggi conservatore), ma di cattolico non ha nulla, si calpesta il prossimo come fosse nulla... dove sono i veri cattolici? quelli che perdonano?? boh? Penso che Rosa sarà d'accordo con me
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 07/04/09 alle 22:33 via WEB
Il problema non sta tanto in chi pilota e ne ricava tutti i vantaggi del caso, ma in chi si lascia pilotare perchè, appunto, ignora. Dio è dentro di noi, Dio è in ogni essere che ci passa accanto e non nei dogmi di una religione organizzata che, per perseguire i propri interessi, sfrutta abilmente le debolezze e le paure umane, inculcando un assurdo senso del peccato. Impariamo a ragionare e a non confondere la Fede con la religione. Grazie ad entrambe per il vostro contributo. Se lo ritenete opportuno, segnalate questo post.
 
beppe71c
beppe71c il 08/04/09 alle 15:34 via WEB
Apprezzo la tua capacità di reagire alle avversità, la tua forza,il tuo altruismo la tua voglia di parlare di un male di cui tante donne tacciono. Ti auguro di raggiungere il tuo obbiettivo nel migliore dei modi... Ciao Beppe.
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 08/04/09 alle 15:40 via WEB
Il mio obbiettivo è anche quello di tante donne nella mia stessa situazione. Si tratta di un obbiettivo comune verso il cui raggiungimento, tutti: donne e uomini, dovrebbero adoperarsi. Purtroppo viviamo in un paese in cui la salute non è una più un diritto, ma un privilegio.
 
zugadlon0
zugadlon0 il 11/04/09 alle 02:27 via WEB
Credo che prendere in regalo ovociti da un'altra donna,presenta grevi pensieri,che vorrei nessuno debba avere..Ma nel caso io non avrei dubbi..La scienza deve avere dei limiti!..Ringrazio il periodo dei lumi,che ha evoluto il mondo e aperto le coscienze,ma seppur non molto praticante,ho fede che ci sia un motore superiore che muove il tutto..Poichè"Credo ut intelligam,non intelligo ut credam"(credo per comprendere,nn comprendo per credere),ritengo che la scienza e la fede non siano entità operanti in sfere tra loro estranee,ma siano elementi che si compenetrano e si sostengono a vicenda.In questa ottica,primaria è la Fede:ciò comporta che bisogna credere per capire realmente..E ho capito che scambiare ovuli come fossero figurine,non può portare niente di buono..Meglio l'adozione..
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 14/04/09 alle 12:20 via WEB
Il problema che sollevi non è solo etico, ma psicologico e travalica il concetto della Fede. Che cosa dire, infatti, ad un figlio nato con l'ovodonazione? La verità, rischiando che si arrovelli per la vita nella vana ricerca della madre naturale (che in questo caso mai potrà essere trovata), o una bugia "a fin di bene", che costringerà ,però, i genitori a portare a vita il peso di un segreto che mai potrà essere rivelato? Sono favorevole all'adozione, poichè attraverso essa si possono accudire ed amare bambini che già sono nati. ma di cui nessuno si prende cura. Il vero paradosso della legge 40 è il divieto di ricerca sulle cellule staminali embrionali, considerato il fatto che gli embrioni da cui si preleverebbero sono i residui di precedenti fecondazioni assistite (non ovodonazioni)e finiscono irrimediabilmente nella spazzatura.
 
 
zugadlon0
zugadlon0 il 17/04/09 alle 00:00 via WEB
Non avrei nulla da dire a un figlio nato con l'ovodonazione,perchè mai farei nascere un figlio con 3 genitori..Se però quegli studi a cui accenni,portassero a che le donne in menopausa(che comunque non è una iattura,ma un fatto naturale da vivere con serenità,se colpisce in età matura)possano ovulare naturalmente,come mi sembra di aver capito,direi che quelle cellule embrionali avrebbero fine più gloriosa che non finire nel lavandino...
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 03/05/09 alle 22:42 via WEB
Esatto. La ricerca sulle staminali ovariche mira proprio a ripopolare l'ovaio di nuovi ovociti, per ripristinarne la funzionalità.
 
corsaro_nero_1955
corsaro_nero_1955 il 17/05/09 alle 10:55 via WEB
il nostro purtroppo non è uno stato democratico e libero nella parola più profonda.....mischiain se troppo bigottismo del potere ecclesiale che lo abita...e continuano i viaggi della speranza altrove.....sperando che qualcosa muti
 
lumiri
lumiri il 14/07/09 alle 10:15 via WEB
ciao mia moglie forze ha questi sintomi devo convincerla a fare delle analisi. grazie e credimi mi dispiace enormemente. vivere una vita comune e avere dei bambini è la cosa più importante di questo mondo.saluti luca.
 
Rosa_in_inverno
Rosa_in_inverno il 15/07/09 alle 15:48 via WEB
Devi convincerla assolutamente, magari facendole leggere il mio blog e soprattutto se desiderate un figlio. Se sai dirmi qualcosa di più preciso, posso esserti di maggior aiuto.
 
gianpaolo_salentino
gianpaolo_salentino il 27/02/10 alle 02:34 via WEB
Ciao meravigliosa e grande Rosa, questa sera o meglio...(notte),... l'ho dedicato a te, e mi sono accorto (e ti chiedo scusa x il ritardo) di quando sei grande,... sia per la bella persona che sei e per il servizio sociale che fai,...ho deciso di sposare la tua causa,... come inizio... mi sono permesso di postare sul mio blog...e Facebook questo post (L'ovodonazione e la legge 40), ti citerò anche nel mio sito.... scusa se non ti ho chiesto il permesso,... ma se non vuoi lo tolgo subito,... ti ho inserita fra i blog amici,.. inviterò tutti i miei amici a diffondere il tuo blog e invitarti come amica,... puoi contare su di me per qualsiasi messaggio tu vuoi postare sarò ben felice di farlo,.. grazie di esistere... x come sei e x quello che fai e dai a noi,... ti auguro un Fine settimana stellare che ogni tuo desiderio si avvera,... un sincero bacio ... buona vita a tutti .... dal Salento,... =(^__^)=.... Gianpaolo
 
gianpaolo_salentino
gianpaolo_salentino il 27/02/10 alle 03:35 via WEB
Voglio dire anche... x quando riguarda la ns. ignoranza su tanti argomenti,... sia x colpa della chiesa... sia perchè a qualcuno fa comodo... e non vogliono assolutamente informare... e lasciare all'individuo cosa fare... e decidere personalmente della propria persona,... non dimentichiamoci delle varie lobi,... CASE FARMACEUTICHE,... LA MAFIA BIANCA,... pensate un po a tutti i vari specialisti e fanfaroni senza cuore... con false promesse e speranze per svariati anni,... tante coppie ne sanno qualcosa dei svariati migliaia di euro che spendono da questi sciacalli... che lucrano sulla disperazione della gente,... ma per fortuna come in tutte le cose... qualcuno si salva e sono dei professionisti seri e onesti,... concludo chiedendo scusa ai tanti professionisti seri e onesti... e uno di questi era mio suocero (Ginecologo),... parlo x esperienza diretta,... tante coppie che stavano in cura da questi sciacalli (non si possono definire diversamente)...da svariati anni,... 2-3-4-5 e anche di più,... costringendo questi disperati con false promesse o non dare la cura giusta... per non perdere le varie galline dalle uova d'oro,... mentre come dicevo mio suocero se non c'era nessuna speranza al massimo erano 2 visite... una a pagamento e l'altra x il responso gratis e le diceva subito quale erano le varie prospettive,... posso dire che oltre il 30% che lui prendeva in cura... dopo qualche mese rimanevano incinte, oppure le guidava fino a l'esito finale... nel percorso che dovevano fare senza farsi pagare,... e quando vedeva i risultati e i vari ringraziamenti... ne era felice e orgoglioso,... dicendo... ne guadagniamo già tanti di soldi senza rubare sulla disperazione della povera gente,... e ringraziano i sui genitori per averlo fatto studiare,... si! lui era un bravo e coscienzioso professionista.... come dovrebbero essere tutti i medici,....grazie Giovanni per quello che hai fatto e per tanta gioia che hai dato....
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Rosa_in_inverno
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 110
Prov: MO
 

ULTIME VISITE AL BLOG

a_santilliamaraldi.mauromich.pelholiday36marinovincenzo1958NICKASOSAitali75gattoselavaticoemil2011bopalascianialory872008daniminiu3laurasperoni68ainezlastgoodfairy
 

ULTIMI COMMENTI

TANTI AUGURI BACI
Inviato da: gattoselavatico
il 07/04/2019 alle 19:00
 
TANTI AUGURI BACI
Inviato da: gattoselavatico
il 07/04/2018 alle 17:44
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 07/04/2017 alle 14:16
 
Non conoscevo neanche l'esistenza di una roba simile....
Inviato da: fluttuante3
il 19/06/2015 alle 14:07
 
Ti auguro di aver ritrovato la serenità e di stare bene. A...
Inviato da: dolly.1
il 07/04/2014 alle 00:53
 
 

FACEBOOK

 
 

IL PROGETTO E LA FONDAZIONE.

Il mio intento ora è di formare una squadra composta dall'equipe del dr. Jonathan Tilly e da quella del prof. Massimo De Felici e creare una fondazione che promuova e sostenga il progetto di ricerca sulle cellule staminali ovariche, al fine di rigenerare l'ovaio. Il progetto è rivolto specificamente alle donne in P.O.F. ma potenzialmente estendibile anche a tutte le altre. 

7/11/2011

La squadra è stata formata, ma sia il prof. Massimo De Felici che il dr. Jonathan Tilly faticano sempre più a reperire fondi per il progetto di ricerca e sperimentazione sulle staminali ovariche. Il freno viene tirato dalle case farmaceutiche,  che non venderebbero più pilloline, cerotti gel e inalatori a base di estro-progestinici qualora l'ovaio potesse essere rigenerato con un semplice intervento in laparoscopia.

Questo è il mondo in cui viviamo. Questo è Il Vero Potere, che per mantenersi al potere non esita a sacrificare la salute e il benessere degli esseri umani.

Rifletteteci e ricordatelo.

8/02/2013

 

 

 

PERCHÈ QUESTO BLOG?

Ho creato questo blog per parlare al mondo di una patologia tanto invalidante quanto sconosciuta: la P.O.F. o menopausa precoce.

Le donne che ne soffrono sono moltissime, ma difficilmente ne parlano, se non tra loro, perchè si sentono menomate nella propria femminilità.

Questo silenzio rende la P.O.F. una malattia "orfana".

Io l'ho adottata, dopo che lei mi ha scelta, ed ho deciso di diventarne testimone.

Perseguo un programma civile e politico di cui i seguenti sono i punti salienti:

- far conoscere la P.O.F. o menopausa precoce al maggior numero di persone possibili;

- sensibilizzare lo Stato, le istituzioni pubbliche e private ed i media riguardo alla necessità:

1) di predisporre centri specializzati per accogliere ed assistere gratuitamente le donne con la P.O.F.;

2) di favorire, incoraggiare e sostenere la ricerca medico-scientifica, in particolare quella sulle cellule staminali, in Italia fortemente penalizzata dai veti imposti dalla legge 40 e dagli ingenti tagli finanziari. 

Invito tutti i visitatori di questo blog a copiarne il link sul loro profilo.

Grazie.

http://blog.libero.it/Rosaininverno/ 

 

 

 

 

 

IL MIO SIMBOLO

Ho scelto come simbolo una rosa rossa. Una rosa rossa che ha mantenuta intatta la propria bellezza, anche nel gelo dell'inverno.

La rosa è, per eccellenza, l'emblema della donna e del suo organo sessuale: la vagina.

Il rosso è il colore del sangue: anche di quello che si perde con il ciclo mestruale che, nella donna in menopausa precoce, scompare.

Il ciclo mestruale, dunque, è una perdita di sangue, ma è la somparsa di quel ciclo a diventare la vera perdita.

E' allora che una donna cerca nuove risorse da esprimere, nuove prospettive da cui guardare e guardarsi, nuove strade da percorrere.

Ma, qualunque sia il percorso che intraprende, ella rimane comunque una rosa rossa. Una Donna sempre.

 

 

 

 

Lettera aperta all'onorevole Maria Antonietta Farina Coscioni

Cara Maria Antonietta, sono una delle tante giovani donne che, ancora ragazza, ha ricevuto una diagnosi di P.O.F. (Premature Ovarian Failure), ossia di menopausa precoce.

A trent'anni sono stata espropriata della mia identità di donna, della possibilità di procreare e della mia salute.

La P.O.F. è una grave malattia endocrina, che si accompagna sempre ad altre patologie sistemiche, genetiche o di natura autoimmunitaria, provocando un rapido ed inesorbile deterioramento degli organi, dunque un invecchiamento prematuro. Oggi io sono anagraficamente una quarantenne nel corpo di una sessantenne.

La Medicina non dispone di terapie in grado di ripristinare la funzionalità ovarica e in Italia non esistono centri preposti alla presa in carica delle giovani affette da P.O.F. Non solo: questa malattia a tutti gli effetti cronica, non prevede neppure l'esenzione sanitaria.

Superato il primo periodo di disperazione, ho cominciato a studiare Medicina ed ho scoperto le cellule staminali che, secondo alcuni esperimenti condotti da ricercatori statunitensi, potrebbero trovarsi anche nell'ovaio della donna e consentirne la rigenerazione. Un'altro gruppo di ricercatori suggerisce addirittura che la fonte della fertilità femminile si troverebbe nel midollo osseo, ove verrebbero prodotte  cellule staminali progenitrice della linea germinale, che rifornirebbero di ovociti l'ovaio stesso. Se anche una sola di queste teorie si rivelasse fondata,  sarebbe possibile eliminare la menopausa, sia precoce che fisiologica.

In Italia nessuno persegue queste ricerche ed io personalmente, insieme ad altre compagne di viaggio, vorrei farmi promotrice di un progetto specifico, politico e civile,  che garantisse alle "poffate" (come ironicamente tra noi ci chiamiamo) attenzione ed interesse da parte delle istituzioni .

Confidando in un Suo gentile riscontro, La saluto cordialmente, esprimendoLe tutta la mia stima per l'esemplare impegno profuso a tutela dei diritti dei malati e della libertà di ricerca scientifica.

5/02/2010