Rose Meditative

Saper parlare è importante. Saper ascoltare è prezioso. Saper meditare è indispensabile.

 

"Have no fear of perfection.
You'll never reach it"

Salvador Dali

 

LETTORI IN QUESTO ISTANTE

who's _nline

 

ON AIR

James Blake
Untold

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

redazionetgbetty_meVert1C4lsalvatore.cilonanafuantonella62007jononnosetteaprilepantaleoefrancarenato.anna_1959mimosa.66kamumMontagna.Barbarafossarossonera
 

ULTIMI COMMENTI

Cercare la felicità
Inviato da: puzzle bubble
il 03/05/2012 alle 14:20
 
c'è poco da aggiungere... cercavo l'immmagine di...
Inviato da: shadow
il 28/10/2010 alle 22:32
 
Ognuno ha un rapporto molto personale col dolore che viene...
Inviato da: La_tua_donna
il 25/10/2010 alle 21:27
 
Sono quiiiiiii!!! :P
Inviato da: Fehde
il 14/10/2010 alle 23:38
 
Scusami,ti ho scritto un commento del post dove c'è...
Inviato da: Alessia
il 19/06/2010 alle 13:18
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

 

« Fuori dalla fortezzaImmagini sulla linea del... »

Immagini sulla linea del tempo Cap. I

Post n°168 pubblicato il 28 Dicembre 2008 da Laughing.man84
 

K. e le sue terre

Erano sempre state le terre più rigogliose dell'intero impero. I loro frutti erano vanto e orgoglio di K., che da bravo contadino lavorava alacremente, con tutto l'amore che era in grado di dare.

Ma da troppo tempo quelle terre non ricevevano acqua. Col buio nel cuore, K. passava le giornate ad osservarle, ne percepiva la sete, le sentiva urlare.

Deciso, un giorno K. chiese udienza all'imperatore. Si mise il proprio abito migliore, e portò con se il bastone più pregiato.

"Mio signore,
lei conosce bene la produttività delle mie terre. Ebbene, gli alberi non vedono una goccia d'acqua da settimane. Inizieranno presto ad appassire, e i frutti nasceranno malati. Può aiutarmi, mio padrone?
"

"L'acqua che tu mi chiedi è nei pozzi del mio giardino. Te ne consentirò l'utilizzo solo dopo la prima notte di luna piena. Vedrai: coglierai i frutti più buoni di sempre."


K. tornò nella propria dimora. Frustrato, deluso. Aveva sempre avuto la massima stima per il suo imperatore, che mai parlò a caso, che sempre fu cosciente delle necessità del proprio popolo.

Da dietro la finestra, rimase a guardare le proprie terre, con gli occhi lucidi, per tutto il giorno. Era quella la realtà in cui viveva. Continuò a pensare alle parole del proprio imperatore, e gli apparivano sempre più prive di logica.

Costretto a subire il suo destino
Obbligato ad attendere che il tempo si evolva
Impotente di fronte ai meccanismi di quel regno

Ancora adesso, K. passa ogni notte fuori dalla propria abitazione, con lo sguardo emozionato, rivolto verso l'alto.
In cerca del cerchio di luce.
In cerca della sua salvezza.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Laughing.man84
Data di creazione: 05/01/2008
 
 

PERIODO 5: APNEA ESTATICA

PERIODO 4: IDENTITÀ ED ESTROVERSIONE

PERIODO 1: CALMA APPARENTE