Creato da STREGHETTADAX il 04/08/2011

RIFLETTENDO

PARLANO SEMPRE QUELLI/E CHE DOVREBBERO STARE ZITTI

 

 

ESSERE BASTARDI E' DIRE POCO

Post n°16 pubblicato il 05 Gennaio 2012 da STREGHETTADAX
Foto di STREGHETTADAX

BARI - Ha costretto una donna di 36 anni a consegnargli 500 euro per non divulgare presunte foto compromettenti. Si tratta di un 19enne di Altamura, in provincia di Bari, che è stato arrestato ieri sera dai carabinieri con l'accusa di estorsione. A metà dicembre la donna aveva ricevuto, accettandola, una richiesta di amicizia da un tale 'Davidè sul social network Facebook. Lo stesso giovane, dopo un iniziale periodo di corteggiamento via web, che non sarebbe stato corrisposto, ha preteso dalla vittima in un primo momento rapporti sessuali in cambio della distruzione di sue presunte foto compromettenti e successivamente le ha chiesto 500 euro. La storia è andata avanti per alcuni giorni durante i quali le richieste si sono fatte più insistenti con frasi particolarmente pesanti. La donna, pensando che l'interlocutore fosse in possesso di eventuali fotomontaggi che le avrebbero potuto creare imbarazzo, si è rivolta ai carabinieri denunciando l'accaduto. All'appuntamento concordato nella giornata di ieri per consegnare il denaro e porre così fine alla brutta avventura, sono intervenuti i militari dell'Arma che, dopo la consegna dei soldi da parte della 36enne, hanno bloccato e arrestato il 19enne. La successiva perquisizione ha consentito di trovare nella sua disponibilità il denaro appena ricevuto. Il giovane, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

 
 
 

POI MI CHIEDONO PERCHE' SONO ATEA????????????

Post n°15 pubblicato il 04 Gennaio 2012 da STREGHETTADAX

 

LONDRA - Cinque anni di carcere per gli abusi sui suoi allievi, a cui il monaco dava 50 centesimi ad ogni stupro. Un monaco benedettino, insegnante presso una delle più rispettate scuole cattoliche britanniche, è stato condannato a soli cinque anni di carcere per aver molestato i ragazzini. Nel caso della seconda vittima, il religioso dava al ragazzino 50 centesimi tutte le volte che lo abusava. Richard White, 66 anni, era docente di geografia presso l'istituto Downside nei pressi di Bath, ma non lavora a stretto contatto con i giovani da ormai 20 anni, ovvero da quando il suo comportamento era stato denunciato alle attività ecclesiastiche. Ora, dopo una denuncia alla polizia presentata da una delle vittime, White è finalmente finito sul banco degli imputati.

L'uomo ha riconosciuto sette abusi sessuali commessi tra il 1988 ed il 1989 su un ragazzino di 12-13 anni. Il monaco ha inoltre riconosciuto gli abusi commessi su un secondo bambino della stessa età, molestato durante il medesimo periodo. Lo portava regolarmente nella biblioteca del monastero per toccarlo nelle parti intime o obbligarlo a commettere altri atti sessuali, per i quali veniva pagato 50 centesimi alla volta. Le autorità ecclesiastiche anzichè denunciare White alla polizia lo hanno mandato in altre comunità monastiche dove non vi erano bambini. Sottoposto a psicoterapia, White non avrebbe più commesso nessun atto di pedofilia in seguito secondo Padre Aidan Bellenger, un abate di Downside.

 
 
 

EQUITALIA....SITUAZIONE AVVILENTE

Post n°14 pubblicato il 04 Gennaio 2012 da STREGHETTADAX
Foto di STREGHETTADAX

Equitalia è andata troppo oltre e i loro metodi vanno assolutamente rivisti specialmente per particolari tipi di contenzioso (esempio Banche vs. chi non riesce a star dietro alle rate del mutuo). Bisognerebbe anche che ci mettessero più attenzione perchè spesso per sviste procedono contro persone che nel frattempo si sono messe in regola con i pagamenti. O_o
Detto questo ben venga il lavoro che fanno perchè senza di loro non pagherebbe nessuno tranne i soliti fessi. Anzi, per esperienza diretta dico che anche con loro c'è ancora parecchia gente che se ne sbatte i MARONI di multe ecc.
Vorrei dire che sono sorpresa dall'imbecillità di certe persone...BOMBAROLI

 ma confesso che non lo sono affatto. -_-

 
 
 

relaxxxxxxxxxxxxxx

Post n°13 pubblicato il 03 Gennaio 2012 da STREGHETTADAX

 
 
 

SIAMO NELLA M...A :)

Post n°11 pubblicato il 03 Gennaio 2012 da STREGHETTADAX

NOTIZIA FRESCA FRESCA: i parlamentari NON tagliano lo stipendio della casta...ci vuole tempo hanno detto per ricalcolare le medie. 16 mila prendevano e 16 mila continueranno a prendere. LA CRISI? non è affar loro. I parlamentari hanno altro a cui pensare...come metterci le accise o tasse anche sull'età! SIAMO NELLA MERDA E NESSUNO FIATA!!!!!!! w l'italia

 
 
 

AMAREZZA MOLTA AMAREZZA

Post n°10 pubblicato il 03 Gennaio 2012 da STREGHETTADAX
Foto di STREGHETTADAX

IERI SERA SONO ANDATA A DORMIRE  MOLTO DEMORALIZZATA

DALL'INIZIO DELL'ANNO 4 PERSONE SI SONO TOLTE LA VITA IN CARCERE , E SIAMO SOLO AL TRE DI GENNAIO BHE ...NON MOLTO CONSOLANTE LA COSA

i ragazzi morti in carcere perché spesso si tratta di giovanissimi, vengono considerati tali da istituzioni dai media e la cosa più assurda anche dal popolo…e questi disperati spesso sono figli del popolo. Difficilmente tra i suicidi delle patrie galere troviamo boss o criminali incalliti , ovviamente non troviamo mai colletti bianchi , anche perché dall’epoca di mani pulite i signori della casta raramente vedono il sole a scacchi….

 
 
 

MA...CRETINI SI NASCE O SI DIVENTA????? CERTAMENTE QUALCUNO PARTE AVVANTAGGIATO :)

Post n°9 pubblicato il 02 Gennaio 2012 da STREGHETTADAX

Modena, marito li sorprende a letto. Lui si getta dal terzo piano per fuggire

Una storia comica ma che stava per diventare una tragedia, a Modena. Il marito tradito rientra a casa prima del previsto e sorprende la consorte in stanza con l'amante. Si scatena la furia cieca dell'uomo che se la prende col rivale, lo minaccia e lo costringe alla fuga. Nei film l'amante se la sarebbe cavata con qualche graffio e una corsa a perdifiato avvolto in un lenzuolo; a Modena, invece, un giovane si è presentato al pronto soccorso con gravi traumi, e ora la sua prognosi è riservata.

I protagonisti della focosa storia di Capodanno che poteva finire in tragedia sono un giovane siriano e una donna tunisina. Il marito, anch'egli tunisino, è tornato prima del previsto: accortosi ben presto della situazione, si è messo a cercare un coltello per punire l'offesa, ma il ragazzo ha preferito l'uscita di scena, e si è lanciato dalla finestra al terzo piano, precipitando, fortunatamente, su una vettura parcheggiata.

Mentre la donna chiamava i carabinieri, il ragazzo si è presentato al pronto soccorso. E' ricoverato in Rianimazione con prognosi riservata; ha un trauma spinale, diverse fratture alle costole e un trauma cranico. La fuga del rivale non ha placato l'ira del marito, che si è scagliato anche contro i militari cercando di colpirli con il coltello. E' stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

 
 
 

ADDIO 2011 SPERANZE SVANITE

Post n°8 pubblicato il 31 Dicembre 2011 da STREGHETTADAX

 NO   NO NON CI SIAMO

giovedì 22 dicembre 2011
Prima piange, poi bastona: poveri noi!
"Prima metti le tasse agli italiani, poi li fai uscire dal mondo del lavoro e poi gli dai una bastonata in testa e li finisci, così non devono neppure prendere la pensione. E' un governo di tecnici 'cubani'. Sono riusciti a tartassare gli italiani. Passera è come Fidel Castro, Monti non ne ha la statura". A parlare non è un reduce di 'lotta continua' o uno di 'bandiera rosssa', bensì Alessandra Mussolini, la nipote del duce, deputato del Pdl! Dopo aver strizzato per benino pensionati e lavoratori dipendenti, tra un pianto, un sorriso e tante mazzate per noi, non certo per 'loro', adesso i Professori mettono mano al mondo del lavoro, attacando l'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori posto a baluardo del principio 'inviolabile' che non vi può essere licenziamento senza giusta causa! Il ministro del Lavoro Elsa Fornero dà la "disponibilità piena" al dialogo con le parti sociali sul mercato del lavoro, ma avverte che non ci possono essere "terreni inesplorati", neppure se il tema in oggetto è quello dell'articolo 18. La riforma del mercato del lavoro è necessaria per le famiglie e le nuove generazioni, aggiunge Fornero ribadendo la disponibilità piena al dialogo con i sindacati, ma avvertendo al tempo stesso che "le cose vanno cambiate. Non si vuole precarizzare nessuno. Bisognerebbe riuscire ad aumentare i salari perché sono bassi e non è cosa che ci sfugge. Conosciamo il divario nella distribuzione dei redditi che è cresciuto negli ultimi 15/20 anni. La mia sensibilità è totale, dopodiché le cose bisogna cambiarle". Insomma, fatevi licenziare in cambio di qualche centesimo in più in busta paga e l'accordo è bello che fatto: un "do ut des" di dubbio effetto! Comunque è scontro sull'articolo 18, la norma dello Statuto dei lavoratori del 1970 che disciplina il reintegro in caso di licenziamento senza giusta causa o giustificato motivo. L'art. 18, è un principio di civiltà indispensabile per un Paese democratico. Il vero 'totem', come la Fornero apostrofa l'art.18, non sono le garanzie di diritto per i lavoratori, ma il pensare che la recessione si possa superare cancellando l'art 18: licenziare, come ritardare il pensionamento per milioni di lavoratori, per creare sviluppo, crescita e soprattutto nuovi posti di lavoro è una bestemmia, un vero e proprio delirio omicida! Oltretutto se si ricorda a lorsignori che nel belpaese la stragrande maggioranza delle imprese è sotto i 15 dipendenti e quindi non è tenuta ad applicare l'art 18, appare del tutto evidente l'intento del governo di dare vieppiù mano libera ai datori di lavoro per poter disporre a proprio uso e consumo della 'forza lavoro' di cui dispongono! Oltretutto in Italia la libertà di licenziare un lavoratore per fondato motivo esiste, cosa vanno cercando ancora? La vera sfida è, invece, quella di come alzare il salario dei lavoratori dimezzato dalla valuta europea e stoppato nelle dinamiche contrattuali dal blocco dei contratti! La priorità di questo paese devono essere la crescita, lo sviluppo e il lavoro, non può e non deve essere la cancellazione dei diritti in un paese dove ci sono 3 milioni di disoccupati e oltre 5 milioni di persone che vivono in una condizione di precarietà occupazionale. Il paese ha bisogno di altro, di meno disuguaglianza e di una maggiore giustizia sociale. Rinunciare oggi al diritto di vivere in un paese migliore, più giusto e più equo, sarebbe come rinuciare a vivere domani!
 
 
 

ALMENO CI RISPARMI QUESTO ...SIA BUONO

Post n°7 pubblicato il 30 Dicembre 2011 da STREGHETTADAX
Foto di STREGHETTADAX

Signor Presidente della Repubblica questa volta ci risparmi il discorso di fine anno, anche perché non può augurarci un buon anno, visto che è un mal anno, quello che ci aspetta!!! Lo lasci fare a me un discorsetto ai suoi colleghi politici visto che gli si è inceppato il cervello, stando alle ultime leggi partorite. Ma come si fa ad impedire ad un lavoratore o pensionato di ritirare interamente lo stipendio? Forse pensate che guadagnano quanto voi? O si tratta di un altro regalo ai banchieri? Lo sapete, signori politicanti, che ogni volta che si usa il bancomat, una percentuale resta a loro? O pensate che le povere banche guadagnino troppo poco, se i nostri soldi li ritiriamo tutti insieme? La scusa che serve a fermare l’evasione non regge: volete farci pagare una tassa anche sull’evasione dei liberi professionisti? Non basta pagare i mangia pane a ufo che affollano il Parlamento? Non bastano le tasse da usura che ci imponete per bilanciare chi ha sempre evaso il fisco? Non bastano gli stipendi da fame, perché le grosse imprese non possono aumentarli, dovendo portare i profitti nei paradisi fiscali? E la legge sull’Ici sarebbe giusta ed equa? Dobbiamo punire gli italiani per avere un tetto sulla testa? Un lavoratore per tutta la vita si è scorticato per comprarsi quella casa, ben sapendo che se avesse dovuto pagare l’affitto al momento della pensione, non avrebbe avuto neppure il pane, intendete punire così i suoi sacrifici? Avrebbe fatto meglio a mangiarseli i soldi, così avrebbe sfruttato la casa popolare? Si deve certo far pagare l’Ici anche alla prima casa, se si vive in un appartamento di 200 metri quadri, non alla casetta di un povero disgraziato! Signor Presidente sta crescendo un odio feroce contro la classe dirigente che manteniamo alla bella vita e che invece di ringraziarci continua a sfruttarci. Cari politici, l’asino si è stancato di portarvi sul groppone! Tardi come siete, non avvertite l’avvicinarsi della tempesta, le vostre orecchie sono troppo grasse per udire. Le caste, le banche centrali, le multinazionali, la commissione europea, i bot, lo spread, i debiti, i derivati e tutta la cacca che avete creato, potrebbe trasformarsi in fuochi d’artificio e illuminare la notte di San Silvestro per festeggiare alla grande l’arrivo del nuovo anno!

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom