Creato da Suonatore_di_strada il 28/07/2010

Suonatore di strada

Storia in movimento

 

 

Parlando di ipocrisia sociale...

Post n°10 pubblicato il 24 Settembre 2010 da Suonatore_di_strada
Foto di Suonatore_di_strada

Gli zingari rubano sotto gli occhi di tutti  giudicati della maggioranza.

 

Gli uomini delle istituzioni rubano di nascosto giudicati da chi ?



LA PARTE FINALE  E' UN CANTO  ROM IN LINGUA ORIGINALE

Poserò la testa sulla tua spalla
e farò
un sogno di mare
e domani un fuoco di legna

perché l'aria azzurra
diventi casa
chi sarà a raccontare
chi sarà

sarà chi rimane
io seguirò questo migrare
seguirò
questa corrente di ali

 

 

"Io senza legge rubai in nome mio, gli altri nel nome di Dio" (Faber)


 

 

 
 
 

Musica e Amore

Post n°9 pubblicato il 19 Settembre 2010 da Suonatore_di_strada
Foto di Suonatore_di_strada

A vent'anni o giu' di li', curioso com'ero (e sono ancora, per fortuna o purtroppo...) vidi in un negozio di strumenti musicali un "sitar".

Entrai e chiesi informazioni. Costava un casino per me studente universitario in perenne tasche al verde ma, non ricordo come, dopo due mesi me ne tornavo nella mia mansarda in affitto con il prezioso strumento indiano avvolto in un tessuto orientale multicolore.


Il sitar aveva sette corde che potevano essere realmente suonate mentre le altre ventuno entravano in risonanza in base alle note suonate, conferendogli quel tipico ed inconfondibile suono.
Non sapevo da dove iniziare ma avevo il mio sitar che rimase a far mostra di se' fin quando lessi di un concerto nella mia citta'. 
Ci andai e tra il pubblico vidi alcuni Indiani. Mi presentai e chiesi qualche informazione. Con il loro tipico sorriso di comprensione risposero alle mie domande ed alla fine, uno  si offri' per darmi le prime nozioni per poterlo suonare, gratis ovviamente, ma per loro la moneta ha un valore differente, ne parleremo magari in un altro post.


Al di la' di questioni meramente musicali che non a tutti possono interessare vorrei dire questo oggi: imparai che un brano musicale indiano si chiamava "raga", che ci sono "raga" di diversa natura, quelli del mattino, della sera,per la meditazione, la preghiera, insomma come qui, in occidente, esistono nella musica classica vari tipi di composizione.
Ma un aspetto che mi colpi', e che come musicista avrei potuto cogliere, fu' che un tipo di "raga", che possiamo chiamare "sensuale" e' composto da tre parti ben specifiche e diverse tra loro come ritmo, come espressivita', come intensita'.

In altre parole le tre sezioni del raga rappresentano tre momenti di un rapporto sessuale.

 


Il primo suonato senza tempo. Non ci sono le tabla (tamburi), ha note lunghe, che esprimono dolcezza e rappresenta i preliminari.

Nel secondo si inizia a sentire il suono delle tabla che giunge da lontano e lentamente si fa' piu' presente.
Il sitar entra in questa sequenza ritmica e le sue note diventano piu' incisive pur mantenendo una melodia simile alla precedente.
E' il momento in cui i corpi degli amanti giocano e le vibrazioni della musica si confondono con quelle corporee.

Il terzo e' la rappresentazione dell'orgasmo.
In esso il ritmo , guidato dai tabla, aumenta progressivamente.
Le note del sitar sono improvvisazione pura dello strumentista che, pur seguendo la melodia dei primi due tempi, ha piena liberta' espressiva e segue il suo istinto.
Il crescendo vede il "tablista" eseguire una frase musicale ritmica e subito il "sitarista" ripeterla melodicamente, il tutto sempre piu' veloce fino ad arrivare, in questo alternarsi di frasi (di gesti d'amore nella metafora), all'orgasmo per poi chiudersi in un finale che riprende la dolcezza da cui ebbe inizio.

Senza arrivare al Tantra (cosi' snobbato in occidente senza sapere cosa ci si perde...) l'orientale sa ancora (lo sa da molto prima di noi) cosa significhi fare pienamente l'amore, cosa sia l'unione pura, l'assenza di tempi e gestualita' di abitudine, l'essere realmente "uno" con il partner, sa quanto prezioso sia il riposo accanto a chi si ha amato.  

 

In questo video sono presenti i tre momenti del raga

Prima sessione  minuto 0:00 - 1:20

Seconda sezione al minuto 1:20 - 1:58

Terza sezione al minuto 1:58 - termine

 

N A M A S T E'

 
 
 

...nella pieta' che non cede al rancore madre ho imparato l'amore

Post n°8 pubblicato il 15 Settembre 2010 da Suonatore_di_strada

Il testamento di Tito
da "La buona novella"
di Fabrizio De Andre'

Nella stesura del testo De Andre' si rifa' ai cosidetti " Vangeli apocrifi".
In uno di questi si narra di Tito, uno dei due ladroni crocifisso con Gesù, il ladrone "buono".
Tito in questo testamento attraverso i dieci comandamenti racconta la sua vita.
Alla fine si rivolge a sua madre che è ai piedi della sua croce e sta parlando di Gesù che perdona i suoi persecutori dando un'ennesima lezione d'amore, e le dice:

IO NELVEDERE QUEST'UOMO CHE MUORE
MADRE PROVO DOLORE,
NELLA PIETA' CHE NON CEDE AL RANCORE
MADRE HO IMPARATO L'AMORE

Questo video contiene immagini che potrebbero urtare
la
sensibilita' di qualcuno.

Nella mia intenzione questo "post" e' un messaggio di pace.
Penso che la pace tra gli uomini si costruisca anche attraverso
la compassione dell'altrui Credo
non attraverso la sua condanna

 

 
 
 

Da una capanna sul mare

Post n°7 pubblicato il 13 Settembre 2010 da Suonatore_di_strada
Foto di Suonatore_di_strada

Appari

Di nuovo

Stella perduta

Di nuovo

La mia capanna sul mare

Illumini

 

Dedico questa mia musica ed il video

a chi sa perdersi ancora nel cielo

e ferito dalla vita ancora cerca

per trovare una nuova luce

 

 

 

 
 
 

11 Settembre 2001

Post n°6 pubblicato il 11 Settembre 2010 da Suonatore_di_strada
Foto di Suonatore_di_strada

Lasciamo parlare le immagini ?

Il nostro ricordo
La nostra coscienza 
La rabbia della nostra impotenza

 

La fortuna di accarezzare ancora i nostri figli 

come il nostro essere genitori attenti

                                                                         

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Teng277carloge1950psicologiaforenseWIDE_REDgcoppunamamma1albertozinnomartettaaaabeblatorreMG_The_bloggeradoro_il_kenyalauravera1959giulia89.gzANASTASIAcriticaband7three
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE