Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

 

« Anche un uomo...Vivi e lascia vivere.. »

Curiosità su uno dei più emblematici autori della storia..

Post n°8264 pubblicato il 13 Gennaio 2018 da nina.monamour

 

 

Le opere e i sonetti di Shakespeare sono assolutamente senza tempo e milioni di persone continuano ad amare le sue opere ancora oggi. Al di la dell'essere uno degli autori più famosi della storia, la verità è che ci sono molte curiosità a noi sconosciute sulla vita e le opere dell'autore inglese.

Secondo il sito "Mental Floss", la firma di Shakespeare vale più i 5 milioni di dollari, 

La prima apparizione del nome "Jessica", lo troviamo nell'opera "Il mercante di Venezia", scritta da Shakespeare.

Si stima che William Shakespeare abbia scritto 37 opere e 154 sonetti.



Commenti al Post:
exietto
exietto il 13/01/18 alle 13:57 via WEB
anche VOYAGER ha fatto diverse puntate, sparse negli anni, sui misteri di Shakespeare. Addirittura che fosse un italiano migrato in inghilterra che scrisse sotto questo pseudonimo. Un abbraccio, ezio
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/01/18 alle 14:37 via WEB
Ciao Ezio alcuni sostengono che William Shakespeare non è mai esistito. Una scuola di pensiero sotterranea quanto agguerrita e ramificata afferma invece, che dietro a quel nome non c'era un personaggio reale. O meglio, Shakespeare non sarebbe che uno pseudonimo dietro il quale si nascondono, a seconda della scuola di pensiero, un'infinità di personaggi illustri del tempo, dall'autore di Amleto, Riccardo III, Romeo e Giulietta, e ora, secondo l'ultima, ennesima "inoppugnabile prova", avrebbe finalmente trovato la sua vera identità. Che dilemma, buon pomeriggio Ezio!
 
Semplicegeisha
Semplicegeisha il 13/01/18 alle 14:41 via WEB
È stato un poeta eclettico e versatile, l'inventore del teatro occidentale moderno, un genio ancora oggi insuperato che ci ha regalato oltre trenta opere fra tragedie e commedie, eccellendo ugualmente nei due generi e giungendo già in vita a una fama e ad un successo incredibili, buon w.e. Nina.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/01/18 alle 20:27 via WEB
"Quegli amici che hai e la cui amicizia hai messo alla prova, aggrappali alla tua anima con uncini d'acciaio", William Shakespeare, la dedico a te Lavinia, sogni d'oro.
 
channelfy
channelfy il 13/01/18 alle 17:11 via WEB
Amo Shakespeare in tutte le sue sfumature..ciao bella
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/01/18 alle 20:41 via WEB
Anch io lo adoro, ma quel che è certo è che la questione, a meno di nuove scoperte, è tutt'altro che chiusa, e accademici di tutto il mondo continueranno ad azzuffarsi sulla tomba di quello che identifichiamo come William Shakespeare, indagando sulla sua identità e sulla sua incredibile storia. Che ne pensi Francy?!
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/01/18 alle 17:41 via WEB
Non potrebbe essere altrimenti: parliamo di uno dei maggiori letterati della storia universale. Buona sera Nina.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/01/18 alle 20:33 via WEB
Quale donna, Carlé, non vorrebbe un William Shakespeare che esordisse.."Se per baciarti dovessi poi andare all'inferno, lo farei. Così potrò vantarmi con i diavoli di aver visto il paradiso senza mai entrarci". Che ne pensi?!
 
   
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 14/01/18 alle 09:23 via WEB
Penso che, romantica come sono mi innamorerei subito di un uomo che mi dedica questa frase.Serena Domenica,un abbraccio. :-) Dolce
 
     
nina.monamour
nina.monamour il 14/01/18 alle 13:56 via WEB
Accipicchia, allora sei come me, buona Domenica Dolce.
 
avvbia
avvbia il 13/01/18 alle 19:18 via WEB
Un genio. assieme ad omero anche egli leggendario,Dante e pochi altri uno che aveva capito l'uomo,la vita,la profondità del'anima eccetera. lo adoro.. ciao .gino
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/01/18 alle 20:22 via WEB
Non ne sarei sicuro Gino, questo argomento di solito viene attaccato sostenendo che non si può affermare con certezza che Shakespeare non abbia studiato successivamente, presso una scuola o più probabilmente come autodidatta. Questa era infatti una prassi diffusa all'epoca di Shakespeare, come sempre, ci sono i pro e i contro, buona serata.
 
riccardo20_04
riccardo20_04 il 13/01/18 alle 19:43 via WEB
Quel che è certo è che la questione, a meno di nuove scoperte, è tutt’altro che chiusa, e accademici di tutto il mondo continueranno ad azzuffarsi sulla tomba di quello che identifichiamo come William Shakespeare, indagando sulla sua identità e sulla sua incredibile storia, buon fine settimana Nina.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/01/18 alle 20:17 via WEB
Molti sono arrivati a supporre che Shakespeare fosse solo un impresario, che quindi procacciava i testi per la sua compagnia e metteva su gli spettacoli, senza essere un genio creativo. Ma c'è dell'altro, io mi chiedo come può un uomo di livello culturale mediocre, pressoché "ignorante" stando ad alcune testimonianze ingenerose, comporre capolavori sorprendenti dal punto di vista narratologico e ricchissimi dal punto di vista linguistico? Le tragedie e le commedie infatti contengono decine di migliaia di vocaboli diversi, un lessico sterminato, senza considerare che l'autore rivela una profonda conoscenza di lingue straniere come francese e italiano. Quindi come la mettiamo?
 
diogene51
diogene51 il 13/01/18 alle 23:51 via WEB
Come faceva a menzionare gli Stati Uniti se è morto nel 1616? A quell'epoca mi pare che ci fosse già qualche immigrato europeo nel Nord America, ma non tanti da formare neppure una colonia. La prima colonia inglese è del 1620 e gli Stati Uniti dovevano aspettare ancora centocinquant'anni prima di nascere. Su Shakespeare c'è una questione simile alla questione omerica. Entrambi forse non sono mai esistiti, ovvero sono esistiti ma non sono gli autori delle opere attribuite. Può darsi che il grande scrittore inglese sia stato un impresario e che, per avere disponibili i copioni, abbia dato forma scritta a temi che ricorrevano nel teatro. Potrebbe averlo fatto lui o avere incaricato un altro o più altri. Comunque credo che la attribuzione ad una sola persona sia possibile solo esaminando lo stile, impresa che, almeno a me, sfugge, ma che è probabile che gli studiosi abbiano fatto. Buona notte, Nina!
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 14/01/18 alle 14:13 via WEB
Abbiamo a malapena i registri delle chiese in cui furono celebrati il suo battesimo e il suo funerale, e poi ovviamente i registri sui quali venivano depositati i testi teatrali. Addirittura l'autore sembra sparire del tutto nei sette anni prima del 1592, eppure si tratta di anni cruciali, che risultano ciononostante avvolti dal buio più impenetrabile. Per il resto, nessuna traccia, nemmeno una lettera autografa scritta di suo pugno. Da qui l'impossibilità di avere la certezza che abbia composto le opere che recano la sua firma, buona Domenica Renato.
 
brizolatcarlodri0902
brizolatcarlodri0902 il 14/01/18 alle 00:26 via WEB
E normale che dietro ad un fenomeno di tale portata, poi dietro vengono ricamate tante storie è sempre e sarà sempre così. Sogni d'oro, C. "Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri" Shakespeare.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 14/01/18 alle 14:20 via WEB
Questa è bellissima Carlo, nonostante io conosca questa sua frase, ogni volta che la leggo, mi trasmette empatia, colorata Domenica.
 
Vince198
Vince198 il 14/01/18 alle 10:29 via WEB
Cosa vuoi che sia: anche certe malelingue che sono dappertutto devono farsi notare, però c'è un dato di fatto incontrovertibile: Shakespeare è, da più di 400 anni, alla ribalta in questo nostro mondo. Ho letto non so quante volte tutti i suoi sonetti, ce ne sono altri 46 apocrifi - dunque a lui non attribuiti - che viaggiano sulla stessa lunghezza d'onda, ho letto sue opere fra cui Sogno di una notte di mezza estate, Romeo e Giulietta, la Tempesta, Re lear, La dodicesima notte e mi inchino di fronte all'eccezionale bravura di questo drammaturgo e poeta inglese. Chi lo critica ha perfettamente ragione e lo facesse pure: io ogni tanto lo leggo e lo giudico sempre più grande di quello che è stato al suo tempo. É fra i miei preferiti e da lì non recedo. Buona domenica Anna, un abbraccio ^_____^
 
nina.monamour
nina.monamour il 14/01/18 alle 14:36 via WEB
Sarebbe bello vedere il nostro governo che utilizza questa culturalmente meritata (per il suo contributo artistico) e politicamente giustificata (a scopo colonizzatore) celebrazione del genio letterario inglese per sottolineare l'importanza fondamentale dell'Italia e della nostra cultura nelle opere di Shakespeare, per ora non ho notato grandi movimenti. Nel frattempo abbiamo passato il 500 anniversario dell'Orlando Furioso e pochissimi hanno proferito parola, mah! Buona Domenica Vince.
 
 
Vince198
Vince198 il 14/01/18 alle 15:58 via WEB
Sono d'accordo con te su tutta la linea, Anna. D'altro canto la vicenda di Romeo e Giulietta è appannaggio proprio del mio Friuli in quanto è la storia dei cugini Luigi da Porto (autore della novella autografa intorno ai primi anni del 1500) e Lucina Savorgnan, finita purtroppo male. Sono loro ad avere ispirato il poeta inglese ed è il loro amore che viene raccontato nella più celebre tragedia degli amanti divisi contro il loro volere.
La chiosa poi, si ... ammetto: m'è sfuggito l'anniversario dell'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto ed hai fatto benissimo a ricordarlo. L'ho pure studiato, ad un insegnante queste cose sicuramente non sfuggono, però - a mia parziale scusante - sono trascorsi molti anni da quel tempo, oltre 50..
Buon proseguimento Anna, un abbraccio ^______^
 
   
nina.monamour
nina.monamour il 14/01/18 alle 20:40 via WEB
Ed hai ragione Vince, ben 50 e per me ancora di più; ho sempre adorato Romeo e Giulietta, opera ricca e densa, che fonde tutti i generi, tutti gli stili, alternado la grossolanità più rozza. Soprattutto, credo che sia un'opera sostenuta da una poesia che oltrepassa il tempo e lo spazio. Questa tragedia, certamente la più popolare di Shakespeare, si ispira a numerose fonti. Solo lui ha saputo elevare al rango di mito questa tragica storia d'amore e di morte. Buona serata domenicale Vince.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aligi4prolocoserdianaTerzo_Blog.Giusnina.monamourfosco6sixyoriccardo20_04monellaccio19il_parresiastaexiettoeric.triganceNonnoRenzo0Semplicegeishatanmikwoodenship
 
Citazioni nei Blog Amici: 179
 
 

BUONGIORNO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

             

 

 

 

 

 

 

         

 

 

 

 

           

 

AREA PERSONALE

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

 Immagine precedente  Immagine successiva  Pagina indice

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20